Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Campionato Mondiale Rally 1981


sundance76
 Share

Recommended Posts

Le assistenze notturne, su stradine isolate,  le tantissime e diversissime macchine in lotta per la vittoria.

In particolare, l'Acropolis era la sesta gara del mondiale piloti (quinta del mondiale costruttori, la Svezia valeva solo per il piloti), e c'erano stati SEI VINCITORI DIVERSI con altrettante macchine.

A Montecarlo vinse la Renault di Ragnotti, in Svezia l'Audi di Mikkola, in Portogallo la Fiat di Alen, al Safari la Nissan-Datsun di Mehta, in Corsica la Lancia di Darniche, all'Acropolis la Ford di Vatanen.....

E nella gara successiva, in Argentina, vinse la Talbot di Frequelin (navigato da Jean Todt). 

Oggi ce la sogniamo una tale moltitudine di concorrenti per la vittoria.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 6/7/2019 at 12:06 , sundance76 ha scritto:

Le assistenze notturne, su stradine isolate,  le tantissime e diversissime macchine in lotta per la vittoria.

In particolare, l'Acropolis era la sesta gara del mondiale piloti (quinta del mondiale costruttori, la Svezia valeva solo per il piloti), e c'erano stati SEI VINCITORI DIVERSI con altrettante macchine.

A Montecarlo vinse la Renault di Ragnotti, in Svezia l'Audi di Mikkola, in Portogallo la Fiat di Alen, al Safari la Nissan-Datsun di Mehta, in Corsica la Lancia di Darniche, all'Acropolis la Ford di Vatanen.....

E nella gara successiva, in Argentina, vinse la Talbot di Frequelin (navigato da Jean Todt). 

Oggi ce la sogniamo una tale moltitudine di concorrenti per la vittoria.

 

In pratica, 7 gare mondiali, 7 diversi piloti vincitori, 7 diversi modelli di vettura di altrettante Case costruttrici.

In quell'Acropolis, ci furono ben 133 partecipanti, ma solo 23 arrivati al traguardo, indice rivelatore della durezza del percorso, con il fondo scassa-macchine e una calura africana.

3 tappe su 4 giornate di gara, percorso  complessivo di 2504 km con 57 prove speciali per 1000 km cronometrati, completati dal vincitore in 13 ore, 17 minuti e 25 secondi.

Link to comment
Share on other sites

  • 5 months later...

Il ricordo del preparatore David Sutton, scomparso alcuni giorni fa, colui che fornì ad Ari Vatanen la Ford Escort RS "privata"  con cui il finlandese vinse il titolo mondiale piloti contro la coppia Frequelin-Todt della Talbot.

https://www.rallyssimo.it/2021/04/09/david-sutton-la-mente-dietro-al-titolo-mondiale-1981-di-vatanen/

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By sundance76
      Il 1987, prima stagione dopo l'abolizione delle vetture di Gruppo B,  si era chiuso col dominio della Lancia Delta, e con i suoi tre alfieri a giocarsi il titolo piloti all'ultimo round tra le foreste del Rac. Con Biasion (3 vittorie: Monte, Argentina, Sanremo) leader provvisorio ma assente nell'ultima gara (gli accordi erano 7 gare a testa),  Markku Alen (3 vittorie: Portogallo, Acropolis, Mille Laghi) gettò al vento ogni chance con due capotamenti, regalando vittoria e  campionato a Kankkunen (2 vittorie totali, Olympus e appunto Rac), che bissava il titolo vinto l'anno prima con la Peugeot sempre ai danni del lancista Alen.
      Con la partenza di Kankkunen verso la Toyota, il favorito '88 era Biasion.
      Il Mondiale come (quasi) sempre iniziava a Montecarlo. Percorso totale 2023,80 km con 26 p.s. per 628,30 km cronometrati.
       
       
       






  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...