Jump to content

Mercato F1 2019


Captain Blood
 Share

Recommended Posts

5 hours ago, R18 said:

Io continuo a ritenere inopportuna la considerazione di Sirotkin come "pagante di bassa lega". Purtroppo non ha tanto modo di dimostrare il contrario attualmente, però basterebbe guardare i risultati degli anni scorsi.

Beh ma pure Maldonado non era proprio il classico pippone. Non ha la testa, ma a livello di performance era tutt'altro che malvagio. Giusto Nakajima e forse Bruno Senna (più per come è andato che per quello che ci si poteva aspettare)  possono rientrare in questa definizione.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Guglielmi ha scritto:

Beh ma pure Maldonado non era proprio il classico pippone. Non ha la testa, ma a livello di performance era tutt'altro che malvagio. Giusto Nakajima e forse Bruno Senna (più per come è andato che per quello che ci si poteva aspettare)  possono rientrare in questa definizione.

nakajima va alla grande tra wec e superformula, bruno senna è stato molto sfortunato perchè prima che maldonado vincesse il brasiliano era davanti in classifica ma perlomeno ha fatto 31 punti nel 2012 e non sono pochi eh

Link to comment
Share on other sites

4 hours ago, KingOfSpa said:

Non saprei dire se per colpa dei piloti o del team. É una dura scelta:asd:

Il fatto che la coppia Sir Otkin - Stroll sia stata limitata dalla macchina e non viceversa purtroppo la dice molto lunga...

6 hours ago, Gioele Castagnetta said:

nakajima va alla grande tra wec e superformula, bruno senna è stato molto sfortunato perchè prima che maldonado vincesse il brasiliano era davanti in classifica ma perlomeno ha fatto 31 punti nel 2012 e non sono pochi eh

Mi sembra un concetto originale dire che Senna sia stato sfortunato perché Maldonado ha vinto... Maldonado che, solo evitando le minchiate all’ultimo giro avrebbe fatto una settantina di punti, con la stessa macchina. Quell’anno purtroppo fece molto male, non giriamoci intorno.

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Guglielmi ha scritto:

Mi sembra un concetto originale dire che Senna sia stato sfortunato perché Maldonado ha vinto... Maldonado che, solo evitando le minchiate all’ultimo giro avrebbe fatto una settantina di punti, con la stessa macchina. Quell’anno purtroppo fece molto male, non giriamoci intorno.

personalmente se dovessi scegliere tra bruno senna e lance stroll scelgo bruno senna

Link to comment
Share on other sites

On 10/12/2018 at 12:30 PM, giovanesaggio said:

Eh, ma in questa situazione si sono cacciati proprio ragionando in questo modo. Perchè nel 2010 avevano due piloti e una macchina dignitosa, poi c'è stato un declino che non hanno nemmeno mai provato a fermare:zizi:

 

Forse Stroll è meno pippa di quel che si pensa? Può essere, eh:nonso: 

2014 e 2015 non sono andati male dai :)

 

sulla seconda frase, scherzi? Santino Ferrucci è un fenomeno al confronto.

  • Love 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Gioele Castagnetta ha scritto:

ocon-russell? cosi la williams può tornare competitiva

 

Beh, ci andrei moooolto cauto. Non sopravvalutare oltremodo il valore dei piloti. Sirotkin e Stroll (la mia disistima per quest'ultimo è nota a tutti, ma parliamo pur sempre di un pilota professionista) non sono certo Nuvolari e Clark, ma da qui a dire che semplicemente sostituendoli con due piloti migliori la Williams possa risolvere i suoi problemi e tornare competitiva ce ne passa. I piloti "modesti" penso siano proprio l'ultimo dei problemi, per il team di Grove.  La vettura è un bidone che non va nemmeno a calci, e la crisi tecnica ed economica è un macigno pesantissimo. Con due piloti più "dotati", le vetture inglesi forse potrebbero andare più veloce di qualche decimo di secondo, ma dubito che un Ocon, un Russell, un Kubica o chicchessia potrebbero schiodarle dall'essere le scope dello schieramento. Perché questo è, di fatto, l'attuale Williams: la scopa dello schieramento, l'ultima ruota del carro. E non certo per esclusiva colpa dei piloti... E per risalire la china non basta sostituire questi ultimi....

Edited by Davide Hill
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

36 minuti fa, Davide Hill ha scritto:

 

Beh, ci andrei moooolto cauto. Non sopravvalutare oltremodo il valore dei piloti. Sirotkin e Stroll (la mia disistima per quest'ultimo è nota a tutti, ma parliamo pur sempre di un pilota professionista) non sono certo Nuvolari e Clark, ma da qui a dire che semplicemente sostituendoli con due piloti migliori la Williams possa risolvere i suoi problemi e tornare competitiva ce ne passa. I piloti "modesti" penso siano proprio l'ultimo dei problemi, per il team di Grove.  La vettura è un bidone che non va nemmeno a calci, e la crisi tecnica ed economica è un macigno pesantissimo. Con due piloti più "dotati", le vetture inglesi forse potrebbero andare più veloce di qualche decimo di secondo, ma dubito che un Ocon, un Russell, un Kubica o chicchessia potrebbero schiodarle dall'essere le scope dello schieramento. Perché questo è, di fatto, l'attuale Williams: la scopa dello schieramento, l'ultima ruota del carro. E non certo per esclusiva colpa dei piloti... E per risalire la china non basta sostituire questi ultimi....

io parlavo comunque a lungo termine anche se ocon se arriva sarà per un anno. Comunque io confido stavolta in paddy lowe per la parte tecnica anche perchè lo sa che se fa male anche la vettura 2019 è pressochè fuori, quello che mi crea dubbi è il lato economico; ok che la mercedes ha pagato per russell, ok che gli ha dato anche uno sconto sui motori, ok che potrebbe fare la bedesima cosa con ocon e anche ok che il padre di stroll pagherà la penale per portarsi suo figlio in racing point force "stroll" india........ma come faranno senza sponsor principale martini che lascerà a fine stagione?

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Davide Hill said:

 

Beh, ci andrei moooolto cauto. Non sopravvalutare oltremodo il valore dei piloti. Sirotkin e Stroll (la mia disistima per quest'ultimo è nota a tutti, ma parliamo pur sempre di un pilota professionista) non sono certo Nuvolari e Clark, ma da qui a dire che semplicemente sostituendoli con due piloti migliori la Williams possa risolvere i suoi problemi e tornare competitiva ce ne passa. I piloti "modesti" penso siano proprio l'ultimo dei problemi, per il team di Grove.  La vettura è un bidone che non va nemmeno a calci, e la crisi tecnica ed economica è un macigno pesantissimo. Con due piloti più "dotati", le vetture inglesi forse potrebbero andare più veloce di qualche decimo di secondo, ma dubito che un Ocon, un Russell, un Kubica o chicchessia potrebbero schiodarle dall'essere le scope dello schieramento. Perché questo è, di fatto, l'attuale Williams: la scopa dello schieramento, l'ultima ruota del carro. E non certo per esclusiva colpa dei piloti... E per risalire la china non basta sostituire questi ultimi....

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...