Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Ferrari, Red Bull, Mercedes: i cicli in cifre


Recommended Posts


  • 1 month later...

Mi piacerebbe vederlo paragonato anche a quello Mclaren 88-91, che è il quarto grande ciclo della storia. Quello Mercedes comunque è evidentemente quello più dominante in assoluto, con possibilità di battere tutti i record di durata. E le possibilità che continui per molti anni sono altissime; prima o poi dovranno inventarsi qualcosa per fermare la corazzata argento, non possono certo aspettare il 2021 (sempre che non vincano anche per allora).

Link to post
Share on other sites
Il 28/11/2017 at 23:33 , Paolo93 ha scritto:

Il ciclo Ferrari e il ciclo Red Bull sono terminati con cambiamenti regolamentari importanti. Spero che non dovremo aspettare il 2021 per vedere qualcun'altro vincere.

la grossa differenza però è che quello Ferrari non ci è iniziato col cambiamento importante.

è stato l'ultimo ciclo naturale. Non nella fine, ma nell'inizio e nello svolgimento.

Da allora, tutti cicli prevedibili a tavolino se vogliamo, sappiamo bene che chi azzecca il progetto nell'anno giusto tira a campare per tutto l'arco regolamentare.

Link to post
Share on other sites
17 ore fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

Mi piacerebbe vederlo paragonato anche a quello Mclaren 88-91, che è il quarto grande ciclo della storia. Quello Mercedes comunque è evidentemente quello più dominante in assoluto, con possibilità di battere tutti i record di durata. E le possibilità che continui per molti anni sono altissime; prima o poi dovranno inventarsi qualcosa per fermare la corazzata argento, non possono certo aspettare il 2021 (sempre che non vincano anche per allora).

 

In realtà la Mclaren fu dominante nel biennio 1988/89, mentre nei due anni successivi ebbe a fronteggiare una volta la Ferrari e l'altra la Williams praticamente alla pari. Discorso analogo si può fare per la Red Bull del 2012 che si aggiudicò meno della metà dei gran premi di quell'anno così come per la Rossa di Maranello le stagioni dominanti sono stati il 2002 e 2004, come già analizzato più volte. 

 

In sostanza quello che fa impressione è il triennio Mercedes 2014-16: 51 vittorie su 59 gare disputate sono un'enormità, e le 3 doppiette nel campionato piloti la normale conseguenza.  

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Carlomm73 ha scritto:

 

In realtà la Mclaren fu dominante nel biennio 1988/89, mentre nei due anni successivi ebbe a fronteggiare una volta la Ferrari e l'altra la Williams praticamente alla pari. Discorso analogo si può fare per la Red Bull del 2012 che si aggiudicò meno della metà dei gran premi di quell'anno così come per la Rossa di Maranello le stagioni dominanti sono stati il 2002 e 2004, come già analizzato più volte. 

 

In sostanza quello che fa impressione è il triennio Mercedes 2014-16: 51 vittorie su 59 gare disputate sono un'enormità, e le 3 doppiette nel campionato piloti la normale conseguenza.  

 

Infatti si parla di cicli vincenti a livello di titoli pilota/costruttore, non necessariamente di domini. I grandi cicli consecutivi vincenti sono 4; ovviamente tra questi quello mercedes svetta, e temo non sia finito.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By sundance76
      Il titolo sembra provocatorio, ma non lo è, a beneficio dei più giovani (e curiosi).
      Probabilmente non tutti sanno che l'attuale Campionato di F1 inizia proprio nel 1981, anno in cui fu istituito il "FIA F1 World Championship" che mette in palio due titoli mondiali: il "Mondiale Piloti F1" e il "Mondiale Costruttori F1" (attenzione alla dicitura "F1").

      Dal 1950 al 1980 si chiamava solo "World Championship for Drivers" cioè "Mondiale Piloti" (o Con-d-u-ttori, cioè corridori) e non prevedeva il nome "F1" nella dicitura ufficiale, perchè in tutto l'intero automobilismo era l'unico Titolo Mondiale riservato ai Piloti, e poteva essere assegnato anche tramite macchine diverse dalle F1.
      Infatti nel 1952 e 1953 il Mondiale Piloti fu assegnato per mezzo di macchine di F2, e per 11 anni anche la Indy 500 concorreva al punteggio, nonostante i suoi regolamenti tecnici differenti, rispondenti alla F. USAC, e fino ai primi anni '70 gli organizzatori, se mancava il numero minimo di macchine, potevano ammettere sulla griglia anche le F2.
      Inoltre dal 1958 al 1980 il riconoscimento per i team era solo una "Coppa Internazionale Costruttori", non un Mondiale (il vero Mondiale Marche fino al 1980 era assegnato con le biposto del Campionato Sport-Prototipi, che a sua volta non prevedeva un titolo piloti). Non esistevano ancora i Mondiali Rally, Turismo, ecc. ecc.

      Nel 1980 la FIA-FISA, dopo una tregua durante la guerra con la FOCA (squadre inglesi), affermò ufficialmente che il torneo iniziato nel 1950 chiamato "Mondiale Conduttori (cioè Piloti)" e la "Coppa Internazionale Costruttori" erano letteralmente "suppressed", e nasceva il "FIA F1 World Championship" che metteva in palio appunto due nuovi titoli, il "Mondiale F1 Piloti" e il "Mondiale F1 Costruttori" divenuto vero titolo Mondiale e non più una semplice Coppa Internazionale come era prima...

      Dal "libro giallo" della FIA 1981:

      GENERAL REGULATIONS 

      1 -- In application of the decisions taken during the FIA Rio Congress of 15th April 1980, the FISA is organising the new FIA Formula 1 World Championship from 1st January 1981. As a result, the old World Championship for Drivers is suppressed. 

      2 -- The new Formula 1 World Championship, which is the property of the FIA, will have 2 World Championship titles, one for Drivers and one for Constructors." 



      Capite? Dal 1981 la dizione "F1" entra obbligatoriamente nella titolazione, assieme a "FIA", per rimarcare che dal 1981 la proprietà del Campionato è della FIA.

      Ovviamente la FIA mantenne un solidissimo legame col precedente "Mondiale Piloti" durato fino al 1980, così si continuò a correre con gli stessi regolamenti, le stesse auto, le stesse piste, e i bonus acquisiti nell'80 valevano anche per l'81. E anche sulla Coppa di Campione a fine stagione c'erano ancora tutti i nomi degli iridati precedenti al 1981.

      E' un pò come accadde tra il 1949 e il 1950: venne istituito il "Mondiale Piloti" (senza la dicitura ufficiale "F1" che designava solo il regolamento tecnico delle monoposto della categoria massima in circuito) ma si continuò a correre con le stesse macchine, piste e regolamenti che c'erano nel 1949, anzi, quasi gli stessi del 1938-39, visto che l'Alfetta campione nel 50-51 era la stessa che nel '38 correva nella categoria cadetta.

      Implicazioni pratiche ce ne sono poche, ma teoricamente ci possiamo sbizzarrire:

      - Ascari è sì il primo "Campione del Mondo Piloti" della Ferrari, ma non è "campione iridato di F1" perchè nel 52-53 correva con le F2.

      - Fangio potrebbe essere il primo Campione del Mondo con vetture di F1 della Ferrari, ma ci sono dispute perchè la sua D50 era in realtà una Lancia modificata.

      - Allora potrebbero esserlo Hawthorn nel '58 e tutti gli altri fino a Scheckter nel '79: sì, ma come detto, il loro titolo mondiale non aveva la dicitura ufficiale "F1" nella titolazione. Essi erano semplicemente "Campioni del Mondo Piloti", seppur eletti con macchine di F1.

      - Quindi Piquet nell'81 è il primo "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" così come la Williams è la prima marca "Campione del Mondo Costruttori F1 della FIA".

      - Schumacher diviene così il primo esplicito "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" con la Ferrari.

      - i veri Campionati MONDIALI Costruttori si contano dal 1981, quindi ad esempio la Ferrari ne assomma 10, più altre 6 Coppe Costruttori dal 1958 al 1980... 

      - Niki Lauda diviene quindi l'unico ad aver vinto sia il vecchio "Mondiale Conduttori", sia il nuovo "Mondiale F1 della FIA".

      Divertente, no?
    • By massimo66
      DATI GENERALI
      Scuderia: Team Riviera
      Anno di produzione: 1980
      Motore:  Ford Cosworth DFV V8 2993cc.
      Telaio: Monoscocca in alluminio
      Carburante e lubrificanti:
      Pneumatici:  Goodyear
      Luogo di Produzione:  Giussano (ITA)
      Progettista:  Giorgio Valentini
      Impiegata nel:  mai 
      Piloti:  Alberto Colombo
       
       
       
    • By leopnd
      E io che pensavo che la stagione fosse finita...
       
    • By leopnd
      Formula 1 Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix 2020



      www.yasmarinacircuit.com
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...