Jump to content
R18

World Rally Championship 2018

Recommended Posts

1 ora fa, Paolo93 ha scritto:

Una previsione lo azzeccata una volta tanto :asd: 

Ma sai che è da giugno che ripenso a quel tuo post? A gennaio mi sembrava un'assurdità, poi però ci avevi visto lungo :up: I miglioramenti della Yaris son stati veramente impressionanti. E per me è stato determinante il lavoro di Hanninen, che nel 2016 ha sgrossato veramente benissimo la macchina, consentendo di avere già da subito una base competitiva, e risultati si son visti.

Edited by giovanesaggio
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

16 minuti fa, giovanesaggio ha scritto:

Ma sai che è da giugno che ripenso a quel tuo post? A gennaio mi sembrava un'assurdità, poi però ci avevi visto lungo :up: I miglioramenti della Yaris son stati veramente impressionanti. E per me è stato determinante il lavoro di Hanninen, che nel 2016 ha sgrossato veramente benissimo la macchina, consentendo di avere già da subito una base competitiva, e risultati si son visti.

Da new entry avevano fatto una buona macchina già l’anno scorso e secondo me erano quelli con maggiori margini di miglioramento proprio perché erano totalmente inesperti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Paolo93 ha scritto:

Per Ogier sarà dura perché Citroën non ha dimostrato di essere una gran macchina.

Non sono d'accordo, la C3 ha mostrato enormi passi avanti.

Poi parliamo di uno che ha vinto un titolo con una macchina completamente privata l'anno scorso, cosa vuoi che sia vincere il settimo con Citroën? :asd: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti 

Yaris sugli scudi, non v’è dubbio, in questo finale di stagione. Ma ancora qualcosina da mettere a posto come la posizione del radiatore non adeguatamente protetto dagli atterraggi di Ott (tre rotture quest’anno ed una irrimediabile) ed una tendenza a perdere fascione posteriore (e con lui l’aerodinamica)  ma questo un po’ tutti. Sulla Citroen la macchina c’e ed hanno fatto un gran lavoro a Satory pur non avendo poi chi potesse dare un riscontro in PS. Dal Monte alla Germania e poi alla Spagna la crescita c’è stata eccome, la C3 gira e risponde bene ai settaggi differenziale così come c’è una bella interazione tra anteriore e posteriore. Loeb con le gomme giuste la metteva dove voleva ed in accelerazione i cavalli arrivavano alle ruote (in alcune inversioni sporche era una pena vedere Ogier spuntare con una marcia più bassa per provare ad andar via) quindi con un inverno per cucirsela addosso direi che le prospettive sono più che buone per vivere un’altra stagione a questi livelli di pathos. Do alla Yaris qualche cavallo in più ma non così tanti da fare la differenza a priori mentre credo la i20 assolutamente vicina alle sue contendenti ma con poche risposte dai test se non il macinare km non si va lontano anche se l’affidabilità è sempre la miglior base da cui partire. Ford? Beh non la credo la “cenerentola” ma tra le 4 è certo in coda alla voce cavalli mentre a livello meccanico, sospensioni ottime e facilità nel trovare settaggi ottimali praticamente sempre (Ogier ci ha bisticciato solo in Germania dove per altro era li lì per vincere ed in Finlandia per [forse] la sua ostinazione al neutro che per altro è poi la sua caratteristica migliore legata al suo smisurato talento) che rendono il telaio meno “brutto” di quello che sembra visto che alla voce sviluppi quando gli altri hanno portato gli aggiornamenti Wilson si è trovato con la coperta corta e meno male che SEB aveva fatto 3 su 4.

Dai l’inverno è corto, faceva notare @R18, e comunque prima del Monte un paio di test nell’entroterra nizzardo conto di andare a vedermeli giusto per fargli i miei complimenti e vedere la sua faccia con un po’ di km in carniere con la C3, giusto per capire se c’e ancora la “fame” ... ma chiunque dovesse vincere nel 2019 sarà comunque un successo ... 

Uh!!! Dimenticavo, un grande a Latvala che ora è uno dei pochi moderni ad aver vinto con tre marchi diversi, scusate se è poco e per questo un grazie va a Tommy 4+1 (non ricordo chi è stato ma grazie per averlo scritto) che l’ha di fatto ricostruito dandogli la tranquillità necessaria.

Alla prossima 

Franz

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avete già detto tutto voi ma... A che razza di 2018 abbiamo assistito? :D Sempre tiratissimo, l'esito è il solito ma la lotta è stata avvincente, inaspettata, spettacolare. A partire dal generale Sisteron, a gennaio, quando tutti e tre si son giocati dei bei jolly sull'asfalto ghiacciato, fino alla penultima speciale di stamattina. A volte ne aveva un po' di più uno, a volte un po' di più l'altro. Più e più volte si è chiuso tutto nella Power Stage, giusto per dare l'idea di quanto fossero al limite.

Ron Howard dovrebbe farci un penserino...

Neuville e Tanak l'han perso, ma l'han perso con onore e contro un mostro. Anche se la classifica finale non rende giustizia. E per perderlo con onore contro un mostro devi essere un mostro anche tu, poche balle.

E poi c'è stato il ritorno alla vittoria del Cannibale, e lì giuro che mi son commosso. Un po' per la vittoria, un po' perchè quell'ultima speciale è stato qualcosa di... Speciale, non credo che ci siano altri termini adatti. Una gara nella gara, uno scontro tra due pezzi di storia, per un'ora non c'è stato più un campionato, un rally. Ci son stati solo quei 15km. Una sensazione particolare.

Ma anche tutti gli altri han contribuito a dare spettacolo: Latvala, Lappi, quel pazzo di Meeke che ne ha fatte di ogni. E poi il ritorno di Ostberg, che ha piazzato giù 3 podi veramente stra-meritati.

Belle scene di sport, quella tra Tanak e Breen in Turchia ad esempio. O Ogier che salta sulla C3 ad abbracciare Loeb.

E comiche anche, come Elena che approfitta del ritiro al Tour De Corse per farsi offrire un paninetto dai tifosi :asd:

Senza contare la bellissima novità di WRC+ All Live. Vi ho fracassato le balle, lo so, ma è stato veramente una figata poter buttare un occhio sulla gara ogni volta che avevo un attimo di tempo.

 

 

E poi beh, è stato bello condividere quest'annata con tutti voi :up: Può sembrare una banalità, ma seguire in compagnia, anche se a distanza, è più divertente.

 

Bom, ho detto tutto penso. Per me possiam far che passare al Montecarlo già settimana prossima :asd:

 

1 ora fa, znarfdellago ha scritto:

Uh!!! Dimenticavo, un grande a Latvala che ora è uno dei pochi moderni ad aver vinto con tre marchi diversi, scusate se è poco e per questo un grazie va a Tommy 4+1 (non ricordo chi è stato ma grazie per averlo scritto) che l’ha di fatto ricostruito dandogli la tranquillità necessaria.

:)

  • Like 1
  • Love 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

È stato davvero bello seguire questo eccezionale campionato speciale per speciale. Davvero un'annata strepitosa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti

si effettivamente quello per Neuville poteva essere il momento della svolta ed invece è sembrato aver esaurito tutto in quei km interminabili.

Rimango della mia idea, troppi jolly pescati nel mazzo per poterlo definire un Campione ma sicuramente se tieni botta a Ogier e Tanak per tutta una stagione qualcosa dentro devi averlo.

Un ringraziamento al calendario per lo stop corto ed i test già a dicembre e speriamo nel colpaccio di Wilson per il 2019 ...

alla prossima

Franz

PS

no per l’amor di Dio che Ron stia lontano dalla stagione 2018, potrebbe solo aggiungere disastri a disastri ...

Edited by znarfdellago

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, R18 ha scritto:

Analisi 2018: Ogier sempre più nella storia, occasione sprecata per Neuville

Dovrebbe esserci tutto. Ho lasciato appositamente perdere il tema della sicurezza, non mi sono voluto esprimere a questo riguardo.

Molto bello ! Non so come fai, ma riesci sempre a scrivere dei papiri infiniti molto discorsivi, è un bel bel modo di scrivere :up: E direi che c'è proprio tutto!

 

2 domande però:

- "la possibilità di eguagliare il record di Juha Kankkunen è molto ghiotta" : ti riferisci a Loeb, giusto? KKK è "fermo" a 4 mondiali , dietro a Makinen (4+1), Ogier e Loeb.

- Sul tema sicurezza cosa ci sarebbe da dire? Si parla del trattore di Mikkelsen o di altro? A me sembra che queste WRC+ si siano rivelate parecchio sicure, lasciando perdere Meeke in Portogallo, che se la sarebbe vista brutta in ogni caso, da inizio 2017 a oggi si sono visti diversi incidenti, a volte anche parecchio brutti, ma mai con conseguenze fisiche. Han voluto rallentare le speciali, ma non la vedrei come il "colmare una lacuna" quanto più come il "cercare una sicurezza in più" :nonso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul record mi riferivo alla possibilità di vincere il mondiale con tre Case diverse, raggiungibile appunto da Ogier. La frase effettivamente non è chiarissima, l'ho riscritta.

Oltre al trattore australiano, anche in Catalunya gli spettatori a bordo strada hanno costituito un pericolo e non mi sorprenderei se nel 2020 almeno uno dei due rally uscisse dal calendario. Ma, come detto, non ne ho voluto parlare per non assumere un tono inutilmente polemico. Lo scopo di questo articolo è un altro.

Ti ringrazio molto per i complimenti, fanno sempre piacere :up: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto, Suninen ha annunciato che dal 2019 il suo copilota sarà Marko Salminen, quest'anno impegnato al fianco di Katsuta Takamoto. Salminen ha vinto quattro titoli finlandesi alle note di Juha Salo e un titolo britannico con Jukka Korhonen.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, R18 ha scritto:

Sul record mi riferivo alla possibilità di vincere il mondiale con tre Case diverse, raggiungibile appunto da Ogier. La frase effettivamente non è chiarissima, l'ho riscritta.

Ah, ecco :up:

Beh si, da un punto di vista sportivo sicuramente è uno degli obiettivi. Ma io credo che ci sia qualcosa di molto più personale nella scelta di tornare a Satory. Leggevo qualche tempo fa (oddio, "leggevo" :asd: facevo finta di leggere, visto che era in francese) un articolo in cui si parlava di come là Loeb sia sempre quello più ben visto. Ogier è "quello bravo, si... Ma Loeb è un'altra cosa". Non è un campione particolarmente amato dai suoi concittadini, non è il loro Biasion per intenderci. Ecco, lui vuole arrivare a quello probabilmente, vincere con un team francese sarebbe indubbiamente un primo passo.
Il resto è accessorio, le tre case, anche i nove titoli se vogliamo:zizi:

Se lo ritrovo ve lo linko:up:

 

28 minuti fa, R18 ha scritto:

 Oltre al trattore australiano, anche in Catalunya gli spettatori a bordo strada hanno costituito un pericolo e non mi sorprenderei se nel 2020 almeno uno dei due rally uscisse dal calendario. Ma, come detto, non ne ho voluto parlare per non assumere un tono inutilmente polemico. Lo scopo di questo articolo è un altro.

Giusto, non ci avevo pensato.

Non vedo grossi "buchi" nella gestione delle cose però :nonso: La situazione della Polonia era ben diversa, lì la gara era stata gestita veramente male. Qui purtroppo si parla solo della stupidità degli spettatori, non è possibile pensare di controllare 150km di speciali metro per metro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io intanto mi sono appena tolto un dubbio atavico. Takamoto è davvero il nome e Katsuta è davvero il cognome, io ho sempre pensato che fosse il contrario e che in qualche modo si fossero sbagliati :asd: lo so, sono perverso :asd: però se il babbo si chiama Norihiko Katsuta, non ci si può sbagliare.

 

 

  • Lol 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...