Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

MotoGP 2002/2017: Quanti i fuoriclasse?


Mick_58
 Share

Recommended Posts

Dipende molto da cosa si intende per fuoriclasse:nonso:  Se per fuoriclasse intendiamo piloti che han fatto qualcosa di straordinario... Beh, per me solo Rossi, Stoner e Marquez possono rientrare in questa categoria.*

Ovviamente non per questione di tifo (Stoner all'epoca non era decisamente il mio preferito:asd:), credo che Lorenzo e Biaggi (e tanti altri) siano dei Campioni ma non dei fuoriclasse. Non hanno (meglio, non MI hanno) regalato le emozioni degli altri tre.

 

*sempre parlando degli ultimi 15 anni, eh;)

Edited by giovanesaggio
Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, Mick_58 ha scritto:

Una domanda che mi pongo spesso. In ordine alfabetico: Lorenzo, Marquez, Rossi, Stoner con l'opzione Biaggi, che ci ha regalato delle belle gare...altri non ne trovo

 

4 minuti fa, giovanesaggio ha scritto:

Dipende molto da cosa si intende per fuoriclasse:nonso:  Se per fuoriclasse intendiamo piloti che han fatto qualcosa di straordinario... Beh, per me solo Rossi, Stoner e Marquez possono rientrare in questa categoria.*

Ovviamente non per questione di tifo (Stoner all'epoca non era decisamente il mio preferito:asd:), credo che Lorenzo e Biaggi (e tanti altri) siano dei Campioni ma non dei fuoriclasse. Non hanno (meglio, non MI hanno) regalato le emozioni degli altri tre.

 

*sempre parlando degli ultimi 15 anni, eh;)

Quelli che hanno fatto qualcosa di straordinario in MotoGP.

 

Link to comment
Share on other sites

  • R18 changed the title to MotoGP 2002/2017: Quanti i fuoriclasse?
59 minuti fa, Mick_58 ha scritto:

 

Quelli che hanno fatto qualcosa di straordinario in MotoGP.

 

Allora confermo quel che ho detto;)

Rossi per la carriera e per quel che ha regalato al motociclismo. Criticabile fin che volete, ma i risultati (in pista e fuori) che ha ottenuto lui non li ha mai ottenuti nessun altro, nemmeno Agostini (che di mondiali ne ha vinti pure di più). Ha fatto riappassionare la gente al motociclismo, e per me tanto basta.
Stoner perché è il cavallo matto, quello che "sale e spacca tutto". A posteriori devo ammettere che quel che ha fatto con la Ducati (con quella Ducati, soprattutto) è stato impressionate. Una certa innegabile attitudine allo sconforto, ma un manico impressionante.
Su Marquez non dico niente, sta scrivendo delle gran belle pagine di questo sport. Resta, come per Rossi, la brutta macchia del 2015, ma non per questo cambio giudizio sui due.

Link to comment
Share on other sites

In questo momento, TexasTerror ha scritto:

Stoner fenomenale ma anche troppo meteora. La longevità è una qualità e Casey non ne conosceva nemmeno il significato. 

Io dico Rossi e Marquez (che vedo tranquillamente in pista a 35 anni a suonarsele con i ventenni). Gli altri dietro. 

Anche questo è vero :zizi: Però nel suo essere meteora ha avuto il tempo di vincere con Ducati e poi, a distanza di qualche anno, di ripetersi con Honda... E poi la longevità non può (e non deve, se vogliamo) essere una qualità di tutti. Così come non può essere un qualità di tutti la sensibilità o la capacità di "guidare sopra" ai problemi della moto.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, giovanesaggio ha scritto:

Anche questo è vero :zizi: Però nel suo essere meteora ha avuto il tempo di vincere con Ducati e poi, a distanza di qualche anno, di ripetersi con Honda... E poi la longevità non può (e non deve, se vogliamo) essere una qualità di tutti. Così come non può essere un qualità di tutti la sensibilità o la capacità di "guidare sopra" ai problemi della moto.

Certo però alla fine la valutazione di un pilota deve comprendere tutto. Quelli che a mio modo di vedere si avvicinano di più alla perfezione (va beh pesante come termine ma ci siamo capiti) sono Rossi e Marquez (ok Marquez è ancora giovane e magari mi smentirà ritirandosi presto, ma chi ci crede realmente? :asd:). La capacità di Stoner di guidare i cancelli non è abbinata alla longevità, alla costanza nel tempo. Cioè è pesantina come lacuna.

Poi dipende dai punti di vista comunque, c'è chi definisce un pilota fuoriclasse perché in grado di guidare i rottami, indipendentemente dalla costanza nel tempo. Per me è complicato pensarla così, ragionandoci sopra sono più vicino a chi pensa che Stoner sia stato un grande spreco di talento. 

Vedremo Vinales. 

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, Mick_58 ha scritto:

Sai chi vedevo di buon occhio? Ben Spies...un'altra vittima della Desmo16

Insomma alla fine ha avuto l'opportunità di farsi valere con la M1 e ahimè non ci è riuscito, secondo me è salito sulla Ducati già con la testa da ritirato, ovviamente anche per via dei problemi fisici. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Stavo pensando anche a Lorenzo ed il suo stile "Virginio Ferrari Style". Ce lo metto tra i fuoriclasse fosse anche per l'eleganza di guida.

Anche se mi piacciono quelli che le moto le maltrattano, da Randy Mamola a Marc Marquez.

Pensa, nel '77/'78 King Kenny faceva proseliti con lo stile "ginocchio a terra" con le visiere usate al posto delle saponette.

Non è sua l'idea. Ha preso spunto dalle pieghe di Jarno Saarinen  Bei tempi

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By Peppe Mazza
      Ciao ragazzi buonasera. Volevo porvi alcune domande che mi suscitano curiosità. C'è nell'immediato futuro l'ingresso di nuove scuderie in Formula 1 o il numero di scuderie rimarrà sempre a 10?  Mi piacerebbe rivedere scuderie del passato come la Jordan, la Lotus, la Brabham, la Prost, la Arrows e tante altre. Secondo voi sarà possibile rivederle un giorno in Formula 1? Perchè la Liberty Media decide di andare a correre in paesi che non sanno manco cos'è la Formula 1, come il Vietnam, invece di riproporre circuiti come Nurburgring, Imola, Magny-Cours, Kyalami, Estoril, Buenos Aires e altri? Cosa ne pensate? Grazie in anticipo x le vostre risposte. Buonanotte a tutti ragazzi.
    • By Luke36
      Quante volte vedendo vecchi filmati di F1, vediamo le monoposto "volare" sui dossi e atterrare pesantemente su ammortizzatori ai limiti della rottura. Forse sarà  romantico ma a me quella formula uno manca molto e quei salti erano parte del rischio che i piloti prendevano, dando spettacolo e uscendone spesso come eroi da osannare ad ogni fine gara.
      La iconografia a riguardo è molto ricca. Spesso si rimane basiti nel vedere quanto il concetto di aderenza fosse relativo un tempo. Eppure proprio questo aspetto appassionò tantissimi fans della formula uno di un tempo e non vi nascondo che da piccolino, quando avevo tra le mani una copia di una Lotus 49 del grande Jim Clark, quanti voli le facevo fare



      Un omaggio all'amico Sun
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...