Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

  • Replies 194
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

La 40^ edizione della Dakar partirà da Lima in Perù il 6 gennaio 2018 e arriverà, passando da La Paz in Bolivia, a Cordoba in Argentina il 20 gennaio 2018. Già annunciati il ritorno nei quad dei frate

Le Peugeot, in ordine Peterhansel, Sainz, Loeb e  Despres

Posted Images

Tra le moto vittoria di Meo di un minuto su Brabec e di 2'45" da Price, Barreda a 12', in generale Benavides a 22" da Van Beveren

Link to post
Share on other sites

con la speciale cancellata oggi ci sono da fare 525 km per raggiungere Salta, alcuni sono già partiti ieri subito dopo l'arrivo al bivacco 

Link to post
Share on other sites

Intanto ieri l'Africa Eco Race è arrivata a Dakar, i vincitori finali sono stati il nostro Paolo Ceci che tra le moto ha vinto con 1h26'20" su Luis Oliveira Anjos e di 6h43'27" su Rui Oliveira, 10° Franco Picco a oltre 13 ore di ritardo, tra le Auto vittoria dell'equipaggio francese Serradori/Lurquin che con un buggy della LCR 30 precede la Mini dei favoriti Vasilyev/Zhiltsov di 1h07'31" e  di 4h10'40" l'altro buggy della Optimus dei francesi Thomasse/Larroque, De Rooy rispetta i pronostici nella categoria Camion (in classifica multiclass con le Auto) vincendo sul Tatra del ceco di oltre 5h e il Daf dell'altro oranje Van De Laar giunto a oltre 7h, per De Rooy c'è anche il quarto posto assoluto a 4h42'03" da Serradori. 

26231023_10155976860442270_3330684763874

_ALX7684.jpg?itok=cHhmPomF

_ALX7735.jpg?itok=A9oWyNul

26815593_10155976860367270_1132428120604

26805258_10155976852042270_1903949575978

Le ultime foto sono della pagina FB del Team De Rooy

26734504_10156183204510086_7371289143742

26904457_10156183202630086_7261682814357

Edited by Pep92
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

De Rooy negli ultimi anni si è lamentato della scarsa selettività del percorso della Dakar. Quest'anno avrebbe avuto tanto pane per i suoi denti e se n'è andato a fare il raid degli amatori, peccato.

Link to post
Share on other sites

Posso capire che venga penalizzato per non essersi fermato, ma se avesse seriamente colpito il quad probabilmente qualche danno l'avrebbe fatto :ninja: Sicuramente Koolen non la racconta giusta.

Poi se Sainz e Peterhansel han visto Koolen cadere e non si son fermati... beh, meritano una penalità. Del resto lo spirito della Dakar non è "ognuno per se, Dio per tutti":zizi:

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gabriele Dri ha scritto:

Possibile colpo di scena... Sainz e Peterhansel rischiano una grossa penalizzazione per omissione di soccorso!

Le prime fonti NON ufficiali parlano di una penalità di "soli" 10 minuti per Sainz. Notizia da confermare.

Link to post
Share on other sites

A quanto pare Koolen é azionista Toyota:ninja: Il che spiegherebbe la lamentela...

Quel che non capisco é: se Koolen non è caduto e se sulla macchina di Sainz non hanno trovato danni perché han deciso per la penalità? E perché in un primo momento era stato accusato anche Peterhansel? 

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, giovanesaggio ha scritto:

A quanto pare Koolen é azionista Toyota:ninja: Il che spiegherebbe la lamentela...

Quel che non capisco é: se Koolen non è caduto e se sulla macchina di Sainz non hanno trovato danni perché han deciso per la penalità? E perché in un primo momento era stato accusato anche Peterhansel? 

perché evidentemente la Peugeot che abbandonerà la baracca da fastidio a qualcuno 

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, giovanesaggio ha scritto:

A quanto pare Koolen é azionista Toyota:ninja: Il che spiegherebbe la lamentela...

Quel che non capisco é: se Koolen non è caduto e se sulla macchina di Sainz non hanno trovato danni perché han deciso per la penalità? E perché in un primo momento era stato accusato anche Peterhansel? 

Entra leggero Terranova :asd::asd:

 

Link to post
Share on other sites

tra le moto Benavides saluta Van Beveren e  al  Wp4 è già oltre i 5 minuti di vantaggio, molto bene Barreda che corre infortunato 

Edited by Pep92
Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Paolo93 ha scritto:

Nella tappa di ieri c'è stato il ritiro di Botturi

e il suo obiettivo era proprio quello di arrivare a Cordoba 

Link to post
Share on other sites

mentre Sainz, arrivato scortato dai compagni,  ha recuperato un minuto ad Al-Attiyah

Edited by Pep92
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By leopnd
      Dopo la chiusura del programma in Formula E al termine dell’attuale stagione, l’impegno della casa dei quattro anelli nel mondo delle zero emissioni nel motorsport proseguirà debuttando nella Dakar nella prossima stagione, con un veicolo dotato di propulsione elettrica. «Con il progetto Dakar – ha spiegato Julius Seebach, amministratore delegato di Audi Sport GmbH nonché responsabile di tutte le attività motorsportive del marchio tedesco – noi di Audi restiamo fedeli alla nostra filosofia di utilizzare per la prima volta nuove tecnologie nel motorsport che sono rivoluzionarie per le future auto stradali. Nella nostra storia nei rally, ad esempio, è stato il caso delle quattro ruote motrici [con l’Audi Quattro nelle competizioni rallistiche negli anni Ottanta, ndr], e ora testeremo i componenti delle powertrain di domani in condizioni estreme alla Dakar. Allo stesso tempo, offriremo esperienze entusiasmanti a clienti e fan».


      Il progetto della vettura Audi per l’edizione 2022 del rally raid, gestito dal già capo del programma DTM di Audi Sport Andreas Roos, sta andando perciò avanti, con il concept quasi ultimato e i test già fissati per metà 2021. «Il progetto Dakar è una sfida enorme per l’intero team. Abbiamo un programma serrato per implementare il nostro concept innovativo. Siamo la prima casa automobilistica ad affrontare la Dakar con un gruppo motopropulsore elettrico. L’intero team sta lavorando a tutto campo in modo da poter essere pronti per partire in tempo per la Dakar 2022», ha spiegato Roos, esponendo poi i dettagli tecnici della vettura, che monterà tre powertrain che arrivano dall’esperienza in Formula E: «Avremo una MGU sull’asse anteriore e uno sull’asse posteriore. Una terza MGU funge da generatore per caricare la batteria ad alta tensione durante la guida. Certo – puntualizza -, dobbiamo apportare modifiche, perché il deserto ha sfide diverse rispetto alle città in cui stiamo correndo attualmente in Formula E: salti, sabbia, le tappe molto lunghe. Ma fondamentalmente possiamo sfruttare l’esperienza della Formula E e anche dei nostri prototipi di Le Mans con la e-tron Quattro».

      La batteria del veicolo per la Dakar sarà sviluppata in proprio da Audi e verrà caricata grazie all’energia trasmessa dal motore termico turbo-benzina TFSI mutuato dal DTM, che Roos assicura essere «incredibilmente efficiente e all’avanguardia in termini di peso e consumi», ma «utilizzato solo per caricare le batterie nelle prove speciali», mentre nelle tappe di trasferimento la vettura dovrebbe correre in pieno regime elettrico, secondo i piani di Audi. «La batteria deve essere caricata durante la guida, poiché attualmente non ci sono altre opzioni per farlo nel deserto», ha concluso Roos. In pratica non si tratterà di una vettura 100% elettrica, anche perché per rally raid come la Dakar bisogna ancora trovare la quadra per garantire mezzi a zero emissioni con una autonomia tale da resistere per centinaia di chilometri, senza necessità di ricarica.
    • By leopnd
      89. Rallye Automobile de Monte-Carlo

       

      www.wrc.com
    • By leopnd
      Dakar 2021



      www.dakar.com
    • By sundance76
      Nonostante fosse lontanissimo dalla filosofia dei rally "all'europea", il Safari da moltissimi era considerato il più duro, il più imprevedibile, il più difficile dei rallyes.
      Non so se riusciranno a farlo disputare nel 2021, e non so nemmeno in quale formato, ma l'epopea di questo rally è una delle cose più entusiasmanti della mia passione automobilistica:
       
    • By Mauro Serafin
      Perché uno sport così spettacolare senza DRS e Kers vari non se lo fila nessuno?
      Il WRC perde pezzi ogni anno, le tappe diminuiscono, i piloti se ne vanno e gli sponsor pure. Eppure la gente che lo segue c'è, possono dire che è pericoloso, ma una gara di moto lo è molto di più a pensarci bene...
      Dite la vostra, sempre se ne avete voglia...
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...