Jump to content

Radio Paddock 2017


Ferrari F1
 Share

Recommended Posts

Il 24/10/2017 at 11:43 , Osrevinu ha scritto:

Ross Brawn ha proposto di abolire le prove libere del venerdì in modo da inserire più gran premi in calendario, ma alcuni team sarebbero contrari. Immagino che @sundance76 stia facendo i salti di gioia in questo momento :asd:

ALT, ho letto l'intervista originale e non si tratta di una proposta, ma è un'ipotesi che fa parte di un ragionamento più ampio.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Stando a quanto riportano Marca e la Bild, Liberty Media (quelli che "avrebbero riportato l'essenza dello sport in F1") avrebbe proposto di cambiare la struttura delle griglie di partenza: non più le file di due macchine alla volta, ma file alternate di tre e due macchine :rotfl2:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

41 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Stando a quanto riportano Marca e la Bild, Liberty Media (quelli che "avrebbero riportato l'essenza dello sport in F1") avrebbe proposto di cambiare la struttura delle griglie di partenza: non più le file di due macchine alla volta, ma file alternate di tre e due macchine :rotfl2:

Sarebbe un ritorno al passato. Sui circuiti larghi lo si potrebbe fare, l'importante è che non varino la distanza tra le piazzole.

Link to comment
Share on other sites

58 minutes ago, Andrea Gardenal said:

Nothing new

Anche la MotoGP dovrebbe avere le file alternate come numero... o sono tutte da tre?

 

25 minutes ago, Paolo93 said:

Sarebbe un ritorno al passato. Sui circuiti larghi lo si potrebbe fare, l'importante è che non varino la distanza tra le piazzole.

Una cosa che spesso passa inosservata è che la larghezza del rettilineo principale è solitamente più larga del resto del circuito...

Link to comment
Share on other sites

Ma se le distanze in senso longitudinale non cambiano, direi che non cambia praticamente niente.

Dovrebbe migliorare la sicurezza in caso di macchina piantata in partenza in quanto ognuno avrà molto più spazio davanti a se.

Penso che si riduca notevolmente il rischio di tamponamento da pare di chi sta immediatamente dietro ma con le vetture più sparpagliate potrebbe peggiorare la “leggibilità” di questi episodi da parte di chi arriva da più lontano... questo è da capire.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Ayrton4ever ha scritto:

 

Il virgolettato è un riassunto abbastanza superficiale, per come ho interpretato io l'intervista.

Carey ha detto svariate cose, alcune assolutamente condivisibili altre un po' meno, ma non mi sembra abbia detto nulla di scandaloso. Anzi... 

 

L'obiettivo principale per noi è migliorare lo spettacolo in pista. E per riuscirci bisogna aumentare la competizione. I motori ibridi attuali sono magnifici, ma costano troppo e hanno creato disparità esagerate fra i team. Noi vogliamo che la tecnologia resti un fattore importante, senza però risultare decisivo. Perciò i motori del futuro dovranno essere più semplici, più economici, con un suono più attraente e anche più potenti e veloci. Oggi ci sono tre squadre (Ferrari, Mercedes e Red Bull; n.d.r. ) che spendono il doppio o il triplo delle altre. Serve più equilibrio. Inoltre bisognerebbe progettare monoposto adatte a favorire i sorpassi. Sono tutti temi sull'agenda di Ross Brawn". 

Qui, sottolineato in bold, c'è una considerazione che non mi trova per nulla d'accordo.

Poi:

"Lo sport è fatto di eroi. E i nostri eroi sono loro. I team, le macchine, i marchi sono importanti. Ma le persone si appassionano soprattutto alle gesta di chi corre a trecento all'ora. Io, essendo americano, vengo dalla cultura di altri sport. Sono un tifoso "occasionale". Però, stando a contatto con campioni carismatici come Alonso, Hamilton, Vettel, oppure grandi personaggi come Stewart e Lauda, di cui ho anche letto, in breve tempo sono rimasto affascinato dalla F.1. Se riusciremo a fare avvicinare la gente ai piloti e alle loro storie, conquisteremo sempre più tifosi". 

Qui totalmente d'accordo. Per quanto la F1 rappresenti anche la massima espressione tecnologica, il nodo centrale, l'architrave portante, sarà sempre la sfida tra i piloti. E' quello l'aspetto emozionale, il più apprezzato, piuttosto che la tecnologia che c'è dietro ad una Power Unit o quanto un alettone può far guadagnare. Questi ultimi sono aspetti che ci sono, sono tangibili e contribuiscono, nel bene e nel male, a rendere la F1 quel che è. Ma quello che fa reggere in piedi il tutto è la sfida tra chi è al volante... 

Su questi due punti io sono totalmente e indiscutibilmente d'accordo e su tutto il resto, sinceramente, non vedo attinenza con le proposte di Briatore che voleva griglie invertite o gare spezzate in due. Quando Carey dirà esattamente le stesse cose, allora potremmo parlarne. Ma non mi pare l'abbia fatto né lasciato intendere, in questa intervista.... 

Edited by Davide Hill
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Io spero che non si vada verso una standardizzazione per favorire lo spettacolo. In Formula 1 devono emergere i piloti e le macchine migliori, non può vincere chiunque, e se in grado di vincere ci sono solo due macchine ce ne faremo una ragione. Lo spettacolo deve venire da sé e non deve essere "aiutato" da strani artifici. L'ideale sarebbe prendere spunto dalla IndyCar, pensando attentamente alla costruzione di macchine che possano favorire lo show senza però le componenti standard tipiche di un monomarca. Secondo me Brawn e soci possono organizzare un lavoro ben oculato, speriamo bene.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Io spero che non si vada verso una standardizzazione per favorire lo spettacolo. In Formula 1 devono emergere i piloti e le macchine migliori, non può vincere chiunque, e se in grado di vincere ci sono solo due macchine ce ne faremo una ragione. Lo spettacolo deve venire da sé e non deve essere "aiutato" da strani artifici. L'ideale sarebbe prendere spunto dalla IndyCar, pensando attentamente alla costruzione di macchine che possano favorire lo show senza però le componenti standard tipiche di un monomarca. Secondo me Brawn e soci possono organizzare un lavoro ben oculato, speriamo bene.

 

Esattamente. Per adesso abbiamo delle idee generiche che non scendono troppo nel dettaglio. Ci lavoreranno e poi vedremo cosa ne uscirà fuori. Ma fracassarsi la testa prima del tempo mi sembra francamente esagerato...

Edited by Davide Hill
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

42 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Io spero che non si vada verso una standardizzazione per favorire lo spettacolo. In Formula 1 devono emergere i piloti e le macchine migliori, non può vincere chiunque, e se in grado di vincere ci sono solo due macchine ce ne faremo una ragione. Lo spettacolo deve venire da sé e non deve essere "aiutato" da strani artifici. L'ideale sarebbe prendere spunto dalla IndyCar, pensando attentamente alla costruzione di macchine che possano favorire lo show senza però le componenti standard tipiche di un monomarca. Secondo me Brawn e soci possono organizzare un lavoro ben oculato, speriamo bene.

per prendere spunto dalla indycar la federazione dovrebbe chiedere in prestito ai rispettivi team una mercedes, una ferrari e una red bull, possibilmente di quest'anno, e farle girare in pista, una in scia all'altra, con tubi di pitot, sensori e stendini vari, e raccogliere un po' di dati. non so quanto sarebbe fattibile come cosa, visto che i team probabilmente sarebbero contrari

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, salva202 ha scritto:

per prendere spunto dalla indycar la federazione dovrebbe chiedere in prestito ai rispettivi team una mercedes, una ferrari e una red bull, possibilmente di quest'anno, e farle girare in pista, una in scia all'altra, con tubi di pitot, sensori e stendini vari, e raccogliere un po' di dati. non so quanto sarebbe fattibile come cosa, visto che i team probabilmente sarebbero contrari

Se fanno i test riservati alle gomme possono tranquillamente farli anche per studiare i comportamenti delle vetture. Questione di semplice buonsenso.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MauroC ha scritto:

 

Mah... le parole del baffone yankee confermano la poca fiducia che ho in loro, e quanto agli studi che Liberty Media vorrebbe fare sui sorpassi, io ricordo che l'ultima volta che qualcuno (quella volta fu la FIA) ci ha provato, venne partorito questo... :sbocco:

 

gPzaN_dg9ZtRX0EfpybbODJBaJ7iYWjrOJEj88qg

Edited by RC77
Link to comment
Share on other sites

  • R18 locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By Gioele Castagnetta
      https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/ufficiale-szafnauer-lascia-aston-martin-alpine-599822.html Che senso ha che cercano un team principal quando hanno Martin Whirtmash in dirigenza? Che senso ha per Alpine prendere Szafnauer quando hanno L.Rossi, Brivio e Budwoski? Cose che non capirò mai
    • By Osrevinu
      Neanche abbiamo cominciato e già si parla di rinvio... Pare che il GP d'Australia non si disputerà, non almeno il 21 marzo.
      Sento puzza di 2020-bis.
       
    • By Paolo93
      Credi manchi ancora l’ufficialita, ma Binotto è il nuovo team principal della Ferrari.
      Personalmente non mi è mai piaciuto il modo di parlare di Arrivabene, se la tirava troppo. Binotto invece ha la mia totale fiducia visto il buon lavoro fatto da direttore tecnico.
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...