Jump to content

Radio Paddock 2017


Ferrari F1
 Share

Recommended Posts

3 ore fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Comunque io dal divano mi chiedo che vantaggio si potrebbe trarre, in termini di cavalli, tagliando dell'80% la vita delle power units e portandone una sola per ogni weekend: se così facendo si guadagnassero un centinaio di cavalli credo che ci sarebbe il margine per andare a vincere buona parte delle gare pur partendo in fondo al gruppo.

Mentre leggevo l'articolo pensavo esattamente la stessa cosa. Poi mi sono risposto che probabilmente una PU progettata per durare un GP o poco più romperebbe durante metà delle gare, come negli anni 80-90...

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Comunque io dal divano mi chiedo che vantaggio si potrebbe trarre, in termini di cavalli, tagliando dell'80% la vita delle power units e portandone una sola per ogni weekend: se così facendo si guadagnassero un centinaio di cavalli credo che ci sarebbe il margine per andare a vincere buona parte delle gare pur partendo in fondo al gruppo.

io avevo letto una volta che i motori di qualifica superavano di molto i 1000cv . Si parla di 1200-1500cv quando venivano portati a 5,5 bar e oltre i 13000 giri.Parlo dei turbo degli anni 80. Oggi potrebbero andare tranquillamente oltre 2000cv , anche se non so quanto possa essere utile.Basta pensare alle auto per i record di velocità. 

Basti pensare che l'ultimo record di velocità fatto da un auto così come la pensiamo noi ( perchè i veicoli successivi sono più dei caccia con ruote che altro) è stato fatto nel  '64 a 648km/h ed aveva 4100cv. Piccola nota le gomme erano gonfiate a 160psi contro i 16psi che usano oggi f1 più o meno.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, KingOfSpa ha scritto:

io avevo letto una volta che i motori di qualifica superavano di molto i 1000cv . Si parla di 1200-1500cv quando venivano portati a 5,5 bar e oltre i 13000 giri.Parlo dei turbo degli anni 80. Oggi potrebbero andare tranquillamente oltre 2000cv , anche se non so quanto possa essere utile.Basta pensare alle auto per i record di velocità. 

Più che a motori da qualifica pensavo a motori per un singolo weekend anziché per 6-7

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Più che a motori da qualifica pensavo a motori per un singolo weekend anziché per 6-7

più in piccolo, ma vale lo stesso discorso. Potrebbero stare per tutto il gp quasi alla potenza che stanno nel q3.

Anche se penso che il grosso limite sia dato dalle componenti elettriche , anche quelle dovrebbero durare un gp. Non penso sia tanto sostenibile anche a livello ambientale. Lo smaltimento delle batterie è una cosa distruttiva per l'ambiente.

 

Comunque c'è stato una riunione del consiglio FIA e le cose più interessanti riguardano la superlincenza e show run più conferma del GP del Messico

Novità per l’ottenimento della Superlicenza. Dal 2018, i piloti che vorranno correre in Formula 1 dovranno sempre acquisire almeno 40 dei punti esperienza necessari per l’ottenimento della Superlicenza, ma cambiano le regole d'assegnazione in base alle categorie in cui si milita. Per esempio, i primi tre classificati del campionato di Formula 2 conquisteranno automaticamente la Superlicenza, un privilegio che spettarà anche ai vincitori della Indycar Series. Tra le serie che dal 2018 assegneranno punteggio per l'ottenimento della Superlicenza, da segnalare le classi LMP2, GT-Pro e GT Am del Mondiale Endurance, oltre che la Nascar Cup e il campionato GT Giapponese.

Show run con vetture attuali. Una piccola, grande rivoluzione per le esibizioni della Formula 1: cade il vincolo di utilizzare vetture più vecchie di due anni durante gli eventi dimostrativi, anche se ogni vettura non dovrà percorrere più di 15 chilometri per ogni singolo evento. Questa novità è stata fortemente voluta da Liberty Media che, durante l’evento F1 Live di Londra – lo scorso luglio – si era ritrovata tra le strade della capitale inglese senza Haas e Force India, che non avevano possibilità di girare con altre monoposto se non con quelle attuali. Nella stessa situazione c’era anche la Renault, che però ha sfruttato la grandezza del proprio passato per partecipare all’evento con delle auto storiche. La cosa ha talmente infastidito gli organizzatori che è stato immediatamente richiesto di modificare questo punto del regolamento e, dal prossimo anno,  tutti gli appassionati potranno dunque godere ancor di più dell’adrenalina che solo una vettura di F.1 che sfreccia a pochi metri può regalare.

Per quanto riguarda gli Show run ho sempre pensato che sarebbe bastato vietare la telemetria.Anche se penso sia una cosa difficile da applicare considerando i motori che hanno.

 

 

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Dark One ha scritto:

Mi spiace per Daniil. Non avrà il talento di Ricciardo o Verstappen, ma era un buon pilota, prima che la testa lo abbandonasse. Da quando è tornato in Toro Rosso è stato irriconoscibile.

In fin dei conti è andato a podio con l’ultima apparizione( o penultima non ricordo benissimo. Dopo l’incidente con vettel se ricordo bene) con la RedBull 

Link to comment
Share on other sites

La mia opinione in breve sulla TR: hanno sbagliato tutto:

- Se Gasly termina il campionato in F1, perde sicuramente il titolo della SuperFormula dato che Austin è nello stesso weekend di Suzuka. E se lo facesse, gli organizzatori del campionato non sarebbero felici, dato che adesso Gasly è a mezzo punto dal leader e se non corresse, non ci sarebbe più motivo di interesse dato che Rosenqvist ha bisogno di un mezzo miracolo per vincere il titolo;

- Se Gasly corre a Sepang e a Suzuka, ma non a Austin, sono obbligati a richiamare un abbacchiato Kvyat per correre il GP. E lo zero per Daniil in quel GP sarebbe già pronto, date le motivazioni del russo.

A questo punto l'unica possibilità per trovare un senso a questo è che hanno promesso un contratto a Kvyat per il 2018 per compensare questa "sospensione", anche se, visti i risultati non se lo meriterebbe, ma visto che altri piloti RB o Honda non ci sono (vedi Matsushita senza superlicenza), forse non avevano alternative.

Per chiudere, per me la TR doveva fare così: se volevano anticipare i tempi dovevano lasciare correre ancora Kvyat in Malesia, Giappone e USA, per poi mettere in macchina Gasly dal Messico per le ultime 3 gare del mondiale, magari anche come premio per il campionato vinto in Super Formula (molto probabile, dato che l'inerzia è dalla sua parte).

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Osrevinu ha scritto:

Stando a quanto dice Autosport, i nuovi padroni stanno pensando di portare la F1 in Vietnam... :asd: E meno male che questi erano quelli che avrebbero rimesso l'Europa e i circuiti storici al centro del progetto :asd:

credo che i costi per ospitare e creare il circuto corrispondono a metà del PIL nazionale

  • Lol 1
Link to comment
Share on other sites

  • R18 locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By Gioele Castagnetta
      https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/ufficiale-szafnauer-lascia-aston-martin-alpine-599822.html Che senso ha che cercano un team principal quando hanno Martin Whirtmash in dirigenza? Che senso ha per Alpine prendere Szafnauer quando hanno L.Rossi, Brivio e Budwoski? Cose che non capirò mai
    • By Osrevinu
      Neanche abbiamo cominciato e già si parla di rinvio... Pare che il GP d'Australia non si disputerà, non almeno il 21 marzo.
      Sento puzza di 2020-bis.
       
    • By Paolo93
      Credi manchi ancora l’ufficialita, ma Binotto è il nuovo team principal della Ferrari.
      Personalmente non mi è mai piaciuto il modo di parlare di Arrivabene, se la tirava troppo. Binotto invece ha la mia totale fiducia visto il buon lavoro fatto da direttore tecnico.
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...