Jump to content
R18

[Motomondiale] 2017.03 - GP Americas

Recommended Posts

Mi sono dimenticato della Suzuki, perché ha raccolto meno di quanto poteva fare con Iannone e credo sia un filo avanti a Ducati..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marquez si riconferma imbattibile a Austin dove continua a fare quello che vuole. Bene per lui e per il mondiale. Se i miglioramenti Honda si confermeranno è ampiamente della partita anche se recuperare quest'anno sarà difficile, per fortuna lo 0 di Vinales gli dà una mano.

Prima gara senza punti per Vinales e l'impressione è che quest'anno gli zeri si pagheranno molto perchè i primi 3 sono vicini come performance e fare filotti di vittorie per recuperare potrebbe essere difficile.  Apparentemente ha perso l'anteriore ma le immagini non sono chiarissime. Mi sembra però un po' più strana della perdita di aderenza che è costata la gara a Marquez in Argentina.

Terzo podio per Rossi che guadagna la testa della classifica sia pure solo di 6 punti. In condizioni ideali rispettto ai due spagnoli sembra più lento (se i due non si stendono non vince), ma la costanza in questo momento lo sta premiando e infatti è meritatamente primo anche perchè unico senza cadute.

Lascia abbastanza perplessi la penalità su Rossi. O lo penalizzi in maniera seria, oppure decidi che non c'è niente e lasci correre. Che senso ha una sanzione così? 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rossi, al solito, capitalizza il massimo possibile in gara. Se continua così forse potrà dire la sua, anche perchè credo che gli altri due qualche caduta la faranno ancora. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, damy mad fer it ha scritto:

Beh peró scusa, È arrivato dietro a tutte le GP 17 e per me anche solo di orgoglio Petrucci doveva metterlo dietro.. ai miei occhi rimane una gara un po' imbarazzante, alla fine è lui che a piu riprese si è ritenuto il più forte al mondo... però ha anche la sfiga di trovarsi su una moto Che rispetto a Honda e Yamaha non è migliorata così tanto e anzi forse è peggiorata. il problema secondo me non sono le ali, ma la concorrenza che ha lavorato meglio sulle moto nuove..

Si, però dobbiamo essere realisti: Lorenzo è in difficoltà e quando è in difficoltà va piano. Se penso che ha trovato più feeling per via di una modifica alla posizione di guida mi vien da ridere. :asd: Nel senso, sono ancora in alto mare. Quindi fare comunque una gara di sostanza per gran parte del tempo l'ho trovato positivo. Ripeto è crollato alla fine con un paio di giri lenti, forse in bagarre, ma per il resto il ritmo è stato simile a quello di Dovi, pilota che comunque conosce a menadito la Ducati. 

Di fatto ha chiuso nono attaccato al settimo, considerando che bazzica nelle libere tra la 12esima e la 16esima posizione non è male. :asd: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggo già di un Rossi che doveva subire una penalità maggiore per... l'entrata al limite di Zarco. Al peggio non c'è mai fine. La penalità è chiara: gli hanno tolto quello che alla fine del settimo giro aveva guadagnato su Zarco, è inutile stare a calcolare quanto avesse recuperato Johann dal traguardo a quando si sono scontrati, la manovra "sporca" (iperbole) non è stata certo di Rossi. Per me è un caso analogo ad Assen 2015.

Il livello di Valentino è questo. Deve capitalizzare al massimo gli errori altrui. Credo che cercherà di fare la formichina il più possibile per tutto il campionato, sperando che i due spagnoli sbaglino il più volte possibile. Super gommino permettendo, allora sì che le vincerà tutte :asd:

Peccato per l'errore di Maverick, era davvero l'unico che poteva insidiare Márquez. Un weekend comunque molto strano, per quanto riguarda le cadute: tra buche e temperature ballerine, anche Michelin ha mostrato qualche piccolo problemino. D'altra parte c'è proprio un Márquez che ha già in buona parte rimediato alla caduta in Argentina, assoluto dominatore.

Bravo Pedrosa ad avere resistito, la gomma più morbida alla fine non ha tenuto.

Grande weekend di Zarco, deve imparare a gestire un po' meglio le gomme e poi credo che arriverà ad un livello totalmente analogo a quello di Crutchlow nel 2013.

Lorenzo, che dire? Migliora sul giro secco ma l'essere arrivato dietro a Petrucci, a prescindere dal distacco, non è un gran segnale. E adesso arriva Jerez...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Notizia del post gara riguardante la Moto2 è quella riguardante la separazione tra Danny Kent e il team Kiefer

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Leggo già di un Rossi che doveva subire una penalità maggiore per... l'entrata al limite di Zarco.

Chi ha detto sta troiata? :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo momento, TexasTerror ha scritto:

Chi ha detto sta troiata? :asd: 

Bah su Twitter vedo certi tuttologi che si rifanno addirittura al fatto che Rossi abbia guadagnato 1.7 su Zarco dal momento del contatto al rilevamento del T1, ignorando totalmente il fatto che Rossi ha tagliato la curva perché forzato dal contatto con Zarco. 

Voto 10 in Matematica, ma sul resto è meglio lasciare stare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, The Rabbit ha scritto:

Bah su Twitter vedo certi tuttologi che si rifanno addirittura al fatto che Rossi abbia guadagnato 1.7 su Zarco dal momento del contatto al rilevamento del T1, ignorando totalmente il fatto che Rossi ha tagliato la curva perché forzato dal contatto con Zarco. 

Voto 10 in Matematica, ma sul resto è meglio lasciare stare.

Ah ok, pensavo l'avesse scritto qualche sito specializzato. :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Notizia del post gara riguardante la Moto2 è quella riguardante la separazione tra Danny Kent e il team Kiefer

 

Non sapevo, grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovi: "Adesso è arrivato il momento di metterci al tavolino e parlare del futuro. Non si può più parlare di Jerez, di Le Mans o del Mugello, perché siamo un team ufficiale e questa non è la velocità che può permetterci di giocarci il campionato".

"Bisogna parlare della moto a 360 gradi. Non c'è un aspetto più grave su cui dobbiamo lavorare. E' sempre un mix di tanti aspetti che devono funzionare insieme".

 

Se "sbotta" lui è grave. Dovesse fare la voce grossa anche Lorenzo forse Ducati sarà costretta a cambiare la filosofia della moto. Sarebbe anche ora visto l'andazzo. Tolte le alette si sono fatti due passi indietro, il tentativo di tamponare il tutto con una carenatura esagerata, da quel che si legge in giro, non ha dato i suoi frutti, altrimenti l'avrebbero già utilizzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, TexasTerror ha scritto:

Se "sbotta" lui è grave. Dovesse fare la voce grossa anche Lorenzo forse Ducati sarà costretta a cambiare la filosofia della moto. Sarebbe anche ora visto l'andazzo. Tolte le alette si sono fatti due passi indietro, il tentativo di tamponare il tutto con una carenatura esagerata, da quel che si legge in giro, non ha dato i suoi frutti, altrimenti l'avrebbero già utilizzata.

Se ne parlava ieri sera a Race Anatomy (sì, lo so già... :asd:). Se dovesse essere Lorenzo a perdere definitivamente la calma si rischierebbe di finire come nel biennio 2011-2012.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me se la giocherebbe tranquillamente con i migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

Provocazione. Secondo voi uno Stoner motivato e in forma cosa farebbe con questa ducati?

Chi? Quello che nel 2010 in Australia rifila dieci secondi al secondo in gara e una ventina di secondi al compagno? :asd: Mah, potrebbe pure essere in testa al mondiale per quanto mi riguarda. :asd: 

Sta di fatto che non c'è e quindi la Ducati per avere un minimo di speranze deve invertire la rotta a livello tecnico, oppure prendere Marquez ma ci hanno già provato e ha detto no. :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, TexasTerror ha scritto:

Chi? Quello che nel 2010 in Australia rifila dieci secondi al secondo in gara e una ventina di secondi al compagno? :asd: Mah, potrebbe pure essere in testa al mondiale per quanto mi riguarda. :asd: 

Sta di fatto che non c'è e quindi la Ducati per avere un minimo di speranze deve invertire la rotta a livello tecnico, oppure prendere Marquez ma ci hanno già provato e ha detto no. :asd: 

Mah, Stoner secondo me è un fantasma che fa più male che bene alla Ducati. Indubbiamente è uno che ci sa fare, tanto (tendente al tantissimo), ma adesso è il passato e tirarlo continuamente in ballo non fa bene al morale dei due ufficiali (e non lo faceva nemmeno l'anno scorso).

Aspetterei a dar per finito Lorenzo in ogni caso, anche se al momento la situazione è ai limiti del tragico: da una parte sappiamo che quando non è al 100% tecnicamente crolla, dall'altro potrebbe essere la situazione ideale per darsi una scrollata e stupire tutti. Insomma, per crocifiggerlo in sala mensa c'è ancora tempo :up: E non credo che la Ducati ricommetterà gli errori del dopo-Stoner.

Marquez sulla Ducati mi piacerebbe vederlo, ma ho paura che possa succedere solo in un mondo parallelo al nostro. Al momento almeno, per il futuro (non prossimo) chissà :nonso:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

Provocazione. Secondo voi uno Stoner motivato e in forma cosa farebbe con questa ducati?

Dipende, potrebbe capitare di tutto... solo io penso che, lavorando molto sulla testa del pilota ed escludendo alcuni personaggi, la soluzione più facile l'avevano in casa con Iannone?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, damy mad fer it ha scritto:

Dipende, potrebbe capitare di tutto... solo io penso che, lavorando molto sulla testa del pilota ed escludendo alcuni personaggi, la soluzione più facile l'avevano in casa con Iannone?

Non sono molto d'accordo. In fondo la Ducati è una moto che ha bisogno come il pane di sviluppi continui (si veda cosa sta succedendo adesso) e Dovizioso sotto questo punto di vista è sicuramente più una garanzia rispetto a Iannone. Ritengo Iannone più forte di Dovizioso, ma la Ducati il pilota (molto) forte ce l'ha già.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, TexasTerror ha scritto:

Dovi: "Adesso è arrivato il momento di metterci al tavolino e parlare del futuro. Non si può più parlare di Jerez, di Le Mans o del Mugello, perché siamo un team ufficiale e questa non è la velocità che può permetterci di giocarci il campionato".

"Bisogna parlare della moto a 360 gradi. Non c'è un aspetto più grave su cui dobbiamo lavorare. E' sempre un mix di tanti aspetti che devono funzionare insieme".

 

Se "sbotta" lui è grave. Dovesse fare la voce grossa anche Lorenzo forse Ducati sarà costretta a cambiare la filosofia della moto. Sarebbe anche ora visto l'andazzo. Tolte le alette si sono fatti due passi indietro, il tentativo di tamponare il tutto con una carenatura esagerata, da quel che si legge in giro, non ha dato i suoi frutti, altrimenti l'avrebbero già utilizzata.

Dovizioso non mi è mai particolarmente piaciuto, però lo sto rivalutando tantissimo..  è il bello delle corse... se smatta lui, la situazione è grave... ma d'altra parte non serve che lo dica Dovizioso per capire che sono in difficoltà e ripeto, per me le alette sono l'ultimo dei problemi. L'involuzione non parte da lì, ne sono convinto. Sono migliorati tantissimo gli altri..

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Non sono molto d'accordo. In fondo la Ducati è una moto che ha bisogno come il pane di sviluppi continui (si veda cosa sta succedendo adesso) e Dovizioso sotto questo punto di vista è sicuramente più una garanzia rispetto a Iannone. Ritengo Iannone più forte di Dovizioso, ma la Ducati il pilota (molto) forte ce l'ha già.

Io in realtà non parlavo di sostituire Dovizioso.. Ma di non prendere Lorenzo... se ho capito come ragionano in Ducati, scommetto che il loro pensiero sia stato: "Dovizioso e Iannone riescono a farla andare, ci mettiamo su Lorenzo e vinciamo"...

Edited by damy mad fer it

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, damy mad fer it ha scritto:

Dovizioso non mi è mai particolarmente piaciuto, però lo sto rivalutando tantissimo..  è il bello delle corse... se smatta lui, la situazione è grave... ma d'altra parte non serve che lo dica Dovizioso per capire che sono in difficoltà e ripeto, per me le alette sono l'ultimo dei problemi. L'involuzione non parte da lì, ne sono convinto. Sono migliorati tantissimo gli altri..

Anche io non ridurrei tutto alle ali, però è innegabile che alle Ducati servivano più che alle altre. In primis perché la Ducati le aveva studiate molto di più ed erano diventate estremamente efficaci, e secondo proprio per le caratteristiche della moto. Un aiuto in curva lo senti molto su una moto come la Ducati, ma anche in accelerazione le alette spingevano giù l'anteriore e permettevano di sfruttare meglio il motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, damy mad fer it ha scritto:

Io in realtà non parlavo di sostituire Dovizioso.. Ma di non prendere Lorenzo... se ho capito come ragionano in Ducati, scommetto che il loro pensiero sia stato: "Dovizioso e Iannone riescono a farla andare, ci mettiamo su Lorenzo e vinciamo"...

No allora non sono d'accordo :asd: per quanto mi riguarda se hai una possibilità di prendere un pilota come Lorenzo lo prendi, fine.

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

No allora non sono d'accordo :asd: per quanto mi riguarda se hai una possibilità di prendere un pilota come Lorenzo lo prendi, fine.

Boh... forse perché io da subito, anche se non mi volevo lasciare andare a proclami inutili, non ho creduto in questo binomio, quindi magari parlo in modo un po' più semplice... comunque vedremo, magari tirano fuori una moto nuova la GP punto punto e mi smentiranno..... che dejavu

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, TexasTerror ha scritto:

Anche io non ridurrei tutto alle ali, però è innegabile che alle Ducati servivano più che alle altre. In primis perché la Ducati le aveva studiate molto di più ed erano diventate estremamente efficaci, e secondo proprio per le caratteristiche della moto. Un aiuto in curva lo senti molto su una moto come la Ducati, ma anche in accelerazione le alette spingevano giù l'anteriore e permettevano di sfruttare meglio il motore.

Però alla fine secondo me il divario con gli altri sarebbe rimasto più o meno questo, potendo anche i rivali mantenere le ali magari colmando il gap con Ducati studiandole in modo più raffinato durante l'inverno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, damy mad fer it ha scritto:

Però alla fine secondo me il divario con gli altri sarebbe rimasto più o meno questo, potendo anche i rivali mantenere le ali magari colmando il gap con Ducati studiandole in modo più raffinato durante l'inverno...

Può darsi benissimo. 

Adesso vedremo cosa verrà fuori a Jerez.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...