Jump to content

Recommended Posts

Articolo di Aldo Zana sulle partecipazioni di modelli e motori Ferrari alla Indy 500:

CVJNWfS.jpg

GqPSgYu.jpg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il progetto era di Brunner e avevano contattato Truesports e Bobby Rahal via Goodyear per delle prove con la March 85C, poi la costruirono nel 1986 e, penso, fecero un test con Alboreto. Era un bluff per mettere pressione ai vertici della F1 per questioni di regolamentazione dei motori. Però, dopo, tornò utile all'Alfa Romeo che era stata privatizzata in quel lasso di tempo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 3/3/2017 at 15:22 , leopnd ha scritto:

umyzb6O.jpg

Qualcuno sa perchè c'è lo "scudetto" ma è bianco/giallo senza il Cavallino Rampante?

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' curioso, infatti. Molte altre foto presentano questo strano effetto dovuto probabilmente ai riflessi di luce. Qui, comunque, il cavallino si intravede:

1WN97AB.jpg

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, no, lo scudetto era proprio assente nella prima foto. 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
50 minuti fa, sundance76 ha scritto:

No, no, lo scudetto era proprio assente nella prima foto. 

Curiosissimo di sapere il perché. Non ne sapevo nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Elio11 ha scritto:

Curiosissimo di sapere il perché. Non ne sapevo nulla.

La ricerca del perché era l'oggetto di un articolo di Gozzi su AS nel '94 per la rubrica "Tunnel". Tutto sta a capire che numero era...

 

  • WTF?! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il V8 del 1986 era strutturalmente il motore di devazione GT4/Gtb  turbizzato per la 288GTO e la Lancia LC2. Un motore stranO: di fatto uno "stock block" non ad aste a bilanceri che doveva sfidare il motori pensati per le corse come l'Honda , il Cosworth DFX. Quando arrivò con l'Alfa nel '90 era ormai vecchio a confronto degli Ilmor-Chevrolet ) dei Cosworth  DFS (versione indy del DFR) , ma forse era già vecchio nel 1987. Ed il bluff non spavento affatto Balestre ed Ecclestone, anche pèerchè nel frattempo (metà 1986) si decise dopo la morte di De Angelis non solo di non fare i motori 1200 turbo,  ma di  cassare in due an del tutto i turbo e tornare (anche su spinta delle altre case) ai motori aspirati,.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scudetto con cavallino = Scuderia Ferrari , ossia vetture iscriutet ufficilamente dalla scuderia

Stemma quadrato = Ferrari come costruttore

Lo scudetto non c'era perché inizialmente era forse considerata una partecipazione non ufficiale ( in realtà pare che ottenuta la qualificazione fu applicato)

 

http://www.modelfoxbrianza.it/Ferrari_Indy1.htm

 

La "norma" era rigidamente applicata: andata a cercare ad esempi i filmati del GP di Francia 1961: la vettura vincente di Baghetti n. 50 non ha a differenza delle altre lo scudetto sui fianchi. Era infatti iscritta dalla Federazioen Italiana Scuderia e della Scuderia Ambrosiana.

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, mau65 ha scritto:

La "norma" era rigidamente applicata: andata a cercare ad esempi i filmati del GP di Francia 1961: la vettura vincente di Baghetti n. 50 non ha a differenza delle altre lo scudetto sui fianchi. Era infatti iscritta dalla Federazioen Italiana Scuderia e della Scuderia Ambrosiana.

E dunque sarà successa la stessa cosa al GP degli USA e del Messico del 1964, quello in cui Surtees ha vinto il mondiale. Infatti era iscritta da Chinetti e dalla filiale americana della Ferrari e non direttamente dalla Ferrari. Cercherò qualche foto.

Edited by Gabriele Dri
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto leggendo il nuovo libro di Aldo Zana ("Monzanapolis") sul confronto USA-Europa nei primi sessant'anni del '900, e viene confermato che nelle prove lo scudetto era "bianco".

A parte la notissima storia dei due GP finali del '64 coi colori americani (dovuta al litigio di Enzo Ferrari con le autorità sportive italiane colpevoli di non averlo tutelato con le autorità internazionali che non vollero omologare la berlinetta "250 Le Mans"), la spedizione a Indianapolis del '52 può essere definita "quasi ufficiale", visto che formalmente fu iscritta da Chinetti, ma i tecnici e i meccanici, così come il pilota, erano quelli della squadra ufficiale, compreso lo stemma che in gara apparirà regolarmente.

Per quel che mi ricordo, nel "Tunnel" su Autosprint del '94, Franco Gozzi ipotizzava lo scudetto bianco perché durante le prove forse si attendeva l'arrivo di qualche altro sponsor dell'ultimo minuto ad arricchire la carrozzeria (e le casse del team).

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripristinate le immagini del primo post.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...