Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

Vandoorne avrà il numero 2 come nel 2010 quando vinse la Formula 4 Eurocup, scelta simile per Stroll che avrà il 18 in ricordo del titolo italiano di Formula 4 vinto nel 2014.


  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • Replies 198
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Quella in genere arriva dopo il GP di Spagna o giù di lì.

Bisognerà pur ridurre i costi delle gare per consentire (e compensare) l'utilizzo dei simulatori, no?

Le gomme per Melbourne e Shanghai Tutto invariato in Cina, in Australia invece ci saranno le Ultra Soft invece delle medie.

Posted Images

Se ben ricordo le parti rosse delle vie di fuga sono più abrasive. Personalmente farei tutto in stile carta vetrata per fottere le gomme di chi si avventura oltre la linea bianca

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Malefix ha scritto:

Se ben ricordo le parti rosse delle vie di fuga sono più abrasive. Personalmente farei tutto in stile carta vetrata per fottere le gomme di chi si avventura oltre la linea bianca

Per quello basta anche la pista normale :asd: 

Comunque sì, ricordi giusto ;)

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, The Rabbit ha scritto:

Vandoorne avrà il numero 2

 

Più che col discorso dei piloti ritirati, vorrei capire questo:

f1-bahrain-gp-2016-stoffel-vandoorne-mcl

 

Vandoorne ha corso il Gran Premio dei Bahrain col numero 47. Gara ufficiale, quindi in teoria avrebbe dovuto mantenere quel numero...

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Davide Hill ha scritto:

Più che col discorso dei piloti ritirati, vorrei capire questo:

Vandoorne ha corso il Gran Premio dei Bahrain col numero 47. Gara ufficiale, quindi in teoria avrebbe dovuto mantenere quel numero...

Sai che non credo che un pilota sia obbligato a mantenere un numero per tutta la durata della carriera?

Link to post
Share on other sites

Non vorrei sbagliare, ma credo che in caso di sostituzione momentanea quello usato non sia il numero "valido". 

Anzi, in casi come quello di Vandoorne in Bahrain mi sembra che una squadra abbia due numeri fissi da usare, che sono poi quelli che usano i terzi piloti quando girano al venerdì: 34-35 Force India, 36-37 Sauber, 38-39 Toro Rosso, 40-41 Williams, 42-43 Manor, 45-46 Renault, 47-48 McLaren, 49-50 Haas, tra quelli visti dal 2014 ad oggi.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Grazie, non mi era chiarissima questa faccenda dei numeri momentanei.

In effetti, andando a ritroso fino al 2014, i casi di sostituzione di uno dei titolari in una gara singola (escludendo Ocon quest'anno e Rossi l'anno scorso che sono subentrati per più gare) sono Magnussen in Australia nel 2015 (che ovviamente corse col 20 che era il suo numero nel 2014) Lotterer, numero 45 a Spa, e soprattutto Stevens che è il caso analogo, visto che corse col 46 ad Abu Dhabi e invece scelse il 28 da titolare in Manor l'anno dopo...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
On 12/3/2016 at 8:18 PM, Andrea Gardenal said:

Sono in arrivo le Roborace, un campionato disputato da vetture pilotate interamente da un'intelligenza artificiale

Avevo aperto il loro thread mesi fa

Link to post
Share on other sites

Stando a quanto leggo in giro, Allison sarebbe ormai a un passo dal firmare con la Mercedes, e diverrebbe operativo a Brackley dal marzo prossimo. Ora, questa notizia (se confermata) potrebbe avere risvolti positivi per la Ferrari ed i ferraristi, o risvolti del tutto tragicomici. Positivi nel caso in cui Allison, come si vocifera, prendesse il posto di un Paddy Lowe intenzionato ad accasarsi a Maranello. Nel qual caso si effettuerebbe uno scambio in cui, tutto sommato, a guadagnarci sarebbe la Scuderia. Tragicomici nel caso in cui, al contrario, Allison andasse solo ad affiancare Lowe, rafforzando ulteriormente uno staff tecnico già stratosferico. In questo caso, come già con Costa un po' di anni fa, avremmo ottenuto il fantastico risultato di rafforzare ulteriormente un team già imbattibile, impoverendo al tempo stesso il proprio staff tecnico (già deboluccio e privo come non mai di nomi forti nelle posizioni chiave) in un momento delicatissimo. Un'autentica genialata non c'è che dire, un colpo strategico impareggiabile, senza se e senza ma. Vedremo quale dei due scenari si verificherà. Ma vi dirò, la legge di Murphy è anche più forte delle statistiche signori miei. Specie quando si parla di questa Ferrari.

Edited by Schumy81
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Malesia pronta a riprendersi il Gp di F1 ma stavolta non si correrà a a Sepang ma su un nuovo circuito disegnato da Tilke situato a Iskandar nello stato di Johor (a 10 minuti da Singapore), il circuito potrebbe avere anche l'impianto d'illuminazione per gare in notturna. Il circuito non sembra male avendo pochi spigoli

 

 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pep92 ha scritto:

Malesia pronta a riprendersi il Gp di F1 ma stavolta non si correrà a a Sepang ma su un nuovo circuito disegnato da Tilke situato a Iskandar nello stato di Johor (a 10 minuti da Singapore), il circuito potrebbe avere anche l'impianto d'illuminazione per gare in notturna. Il circuito non sembra male avendo pochi spigoli

 

 

Così, ad occhio il layout sembra una via di mezzo tra il Paul Ricard e il fallimentare autodromo di Nivelles. Questo significa bye bye Singapore, quindi?

Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Danny ha scritto:

Così, ad occhio il layout sembra una via di mezzo tra il Paul Ricard e il fallimentare autodromo di Nivelles. Questo significa bye bye Singapore, quindi?

Con un pizzico di Aragona "allo specchio" :zizi: 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
43 minutes ago, MauroC said:

Anche a livello altimetrico sembra interessante

Stavo pensando la stessa cosa oltre che ad 1 minuto dedicato alla pista e 2 dedicati alla parte commerciale di contorno

Link to post
Share on other sites
33 minutes ago, Danny said:

Così, ad occhio il layout sembra una via di mezzo tra il Paul Ricard e il fallimentare autodromo di Nivelles. Questo significa bye bye Singapore, quindi?

Singapore non ha rinnovato? Potrebbero essere due tappe concatenate a 1 settimana di distanza...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, The Rabbit said:

Singapore non pare interessata ad un rinnovo. Giusto per ribadire quanto siano appassionati e davvero interessati alla Formula 1 laggiù...

Se non altro di pista permanente c'è veramente poco. Comunque sarebbe più corretto parlare di speculazione edilizia piuttosto che di autodromo...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By Osrevinu
      Gran Premio Del Made In Italy E Dell'Emilia Romagna 2021

      http://www.autodromoimola.it/
    • By sundance76
      Il titolo sembra provocatorio, ma non lo è, a beneficio dei più giovani (e curiosi).
      Probabilmente non tutti sanno che l'attuale Campionato di F1 inizia proprio nel 1981, anno in cui fu istituito il "FIA F1 World Championship" che mette in palio due titoli mondiali: il "Mondiale Piloti F1" e il "Mondiale Costruttori F1" (attenzione alla dicitura "F1").

      Dal 1950 al 1980 si chiamava solo "World Championship for Drivers" cioè "Mondiale Piloti" (o Con-d-u-ttori, cioè corridori) e non prevedeva il nome "F1" nella dicitura ufficiale, perchè in tutto l'intero automobilismo era l'unico Titolo Mondiale riservato ai Piloti, e poteva essere assegnato anche tramite macchine diverse dalle F1.
      Infatti nel 1952 e 1953 il Mondiale Piloti fu assegnato per mezzo di macchine di F2, e per 11 anni anche la Indy 500 concorreva al punteggio, nonostante i suoi regolamenti tecnici differenti, rispondenti alla F. USAC, e fino ai primi anni '70 gli organizzatori, se mancava il numero minimo di macchine, potevano ammettere sulla griglia anche le F2.
      Inoltre dal 1958 al 1980 il riconoscimento per i team era solo una "Coppa Internazionale Costruttori", non un Mondiale (il vero Mondiale Marche fino al 1980 era assegnato con le biposto del Campionato Sport-Prototipi, che a sua volta non prevedeva un titolo piloti). Non esistevano ancora i Mondiali Rally, Turismo, ecc. ecc.

      Nel 1980 la FIA-FISA, dopo una tregua durante la guerra con la FOCA (squadre inglesi), affermò ufficialmente che il torneo iniziato nel 1950 chiamato "Mondiale Conduttori (cioè Piloti)" e la "Coppa Internazionale Costruttori" erano letteralmente "suppressed", e nasceva il "FIA F1 World Championship" che metteva in palio appunto due nuovi titoli, il "Mondiale F1 Piloti" e il "Mondiale F1 Costruttori" divenuto vero titolo Mondiale e non più una semplice Coppa Internazionale come era prima...

      Dal "libro giallo" della FIA 1981:

      GENERAL REGULATIONS 

      1 -- In application of the decisions taken during the FIA Rio Congress of 15th April 1980, the FISA is organising the new FIA Formula 1 World Championship from 1st January 1981. As a result, the old World Championship for Drivers is suppressed. 

      2 -- The new Formula 1 World Championship, which is the property of the FIA, will have 2 World Championship titles, one for Drivers and one for Constructors." 



      Capite? Dal 1981 la dizione "F1" entra obbligatoriamente nella titolazione, assieme a "FIA", per rimarcare che dal 1981 la proprietà del Campionato è della FIA.

      Ovviamente la FIA mantenne un solidissimo legame col precedente "Mondiale Piloti" durato fino al 1980, così si continuò a correre con gli stessi regolamenti, le stesse auto, le stesse piste, e i bonus acquisiti nell'80 valevano anche per l'81. E anche sulla Coppa di Campione a fine stagione c'erano ancora tutti i nomi degli iridati precedenti al 1981.

      E' un pò come accadde tra il 1949 e il 1950: venne istituito il "Mondiale Piloti" (senza la dicitura ufficiale "F1" che designava solo il regolamento tecnico delle monoposto della categoria massima in circuito) ma si continuò a correre con le stesse macchine, piste e regolamenti che c'erano nel 1949, anzi, quasi gli stessi del 1938-39, visto che l'Alfetta campione nel 50-51 era la stessa che nel '38 correva nella categoria cadetta.

      Implicazioni pratiche ce ne sono poche, ma teoricamente ci possiamo sbizzarrire:

      - Ascari è sì il primo "Campione del Mondo Piloti" della Ferrari, ma non è "campione iridato di F1" perchè nel 52-53 correva con le F2.

      - Fangio potrebbe essere il primo Campione del Mondo con vetture di F1 della Ferrari, ma ci sono dispute perchè la sua D50 era in realtà una Lancia modificata.

      - Allora potrebbero esserlo Hawthorn nel '58 e tutti gli altri fino a Scheckter nel '79: sì, ma come detto, il loro titolo mondiale non aveva la dicitura ufficiale "F1" nella titolazione. Essi erano semplicemente "Campioni del Mondo Piloti", seppur eletti con macchine di F1.

      - Quindi Piquet nell'81 è il primo "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" così come la Williams è la prima marca "Campione del Mondo Costruttori F1 della FIA".

      - Schumacher diviene così il primo esplicito "Campione del Mondo Piloti F1 della FIA" con la Ferrari.

      - i veri Campionati MONDIALI Costruttori si contano dal 1981, quindi ad esempio la Ferrari ne assomma 10, più altre 6 Coppe Costruttori dal 1958 al 1980... 

      - Niki Lauda diviene quindi l'unico ad aver vinto sia il vecchio "Mondiale Conduttori", sia il nuovo "Mondiale F1 della FIA".

      Divertente, no?
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...