Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Chi segue ancora la F1?!


Kraven VanHelsing
 Share

Recommended Posts

25 minutes ago, gio66 said:

Io credo che si possano considerare almeno due parametri: il tempo sul giro e la fatica del pilota.

Più il tempo si abbassa e più il mezzo, le gomme e le piste ti permettono di andare forte. E se sei più veloce e meno fatica fai, significa che è tutto più facile.

Inzomma... queste vetture sono meno fisiche ma i record son sempre quelli da anni...

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MauroC ha scritto:

Io invece questa sensazione ce l'avevo guardando proprio gli onboard di fine anni 90 o primi 2000.  Mi impressionavano invece i cameracar anni 80 con il cambio manuale e quelle vibrazioni pazzesche. Oggi sarei intimorito dalla necessità di spippolare continuamente su tutti quei manettini.

C'è da dire che la tecnologia delle riprese onboard è progredita di pari passo con le vetture, la notevole riduzione delle vibrazioni amplifica l'impressione di "facilità".

Di fatto la difficoltà o l'abilità nella conduzione pura si è spostata nel tempo su fattori diversi, il mio sogno proibito è che tornasse preponderante la necessità di modulare la spinta sui pedali (acceleratore o freno che sia), cosa smarrita già a fine anni 90 appunto.

 

Come ho scritto in precedenza, gli onboard anni 80 non li prendo in considerazione (o meglio, testuali parole, non voglio scomodarli) perché quei video sono talmente oltre che l'unica cosa che accade, vedendo il video è, per l'appunto (testuali parole) il tremore incontrollato, assieme ad ogni singola vite, dei peli del culo. Non serve aggiungere altro...

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Bah. Io sinceramente lascerei parlare l'entusiasta ragazzo. Se spara fesserie inutile stargli dietro e insistere, non mi sembra maturo che un intero forum vada in subbuglio ed ebollizione per le opinioni discordanti di un singolo utente, suvvia!

In quanto al grafico, è interessante notare come la caduta di ascolti sia praticamente continua con andamento MEDIO costante fin dal lontano 2000, ovvero dall'ultimo anno del primo millennio..

C'è qualcosa di più, oltre a tutte le pagliacciate messe in campo dagli incapaci reggenti di questo "sport". L'automobilismo non tira più, c'è poco da fare. Guardiamo meglio.

Nel 2000 gaudio magno per il raggiungimento dell'obbiettivo. Via via gli entusiasmi si affievoliscono, nel 2005 piccolo crollo dovuto alla pochezza della vettura, ripresa nel 2006 con raggiungimento della "media calante", Massa e Raikkonen non convincono pur vincendo, il 2009 è pessimo, ripresa e raggiungimento della "media calante" con Alonso, crollo assoluto con pay-tv (immagino).

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Albi66 ha scritto:

 

A onor del vero questa NON È una Maserati 250 F.

Si tratta di una TEC-MEC F415 rielaborazione del '59 della Maserati da parte del preparatore Colotti. Disputò un solo GP con pessimi risultati, e venne subito ritirata..tra l'altro l'assetto è quanto di peggio ci possa essere, monoposto su tre ruote...:blink:

http://www.panorama-auto.it/auto-classiche/amarsport/tec-mec-f415

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, MauroC ha scritto:

Io non so se il ragazzo sia un troll e non mi interessa più di tanto, penso che fesserie o meno, qualsiasi opinione possa essere spunto di confronto senza per questo farsi il fegato amaro. Il dibattito è aperto ora come lo era prima dei suoi interventi e la cosa più sana è poterne discutere liberamente, senza farsi prendere da meccanismi di presa di partito.

Riguardo gli ascolti, non sono così sicuro che il calo di interesse sia figlio degli ultimi interventi regolamentari, potrebbe anche essere vero il contrario, ossia che gli ultimi interventi siano un disperato tentativo di risposta verso questo calo.

Mi chiedo anche quanto sia importante focalizzarci su questo aspetto. Indipendentemente dal fatto che sia nato prima l'uovo o la gallina, di fatto ciò che dovrebbe essere una competizione sportiva, si sta trasformando sempre più in uno show televisivo dove conta più l'incertezza del risultato che non la sfida tecnica e umana. È su questo aspetto che a mio parere si sta perdendo la bussola, come molto lucidamente ha sottolineato Vettel nei giorni scorsi.

Quoto tutto.

Tra l'altro il Molinari, come lo chiama Muresan, ha espresso la sua opinione con educazione senza offendere nessuno quindi va rispettato.

Io rimango di un'opinione totalmente opposta rispetto alla sua, non per amore del passato ma appunto perchè, come diceva Mauro nell'ultimo paragrafo, si è ormai in uno show televisivo con tanto di scritte in sovraimpressione sulla griglia di partenza

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...