Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Radio Paddock Marzo 2016


Recommended Posts

  • Replies 263
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Era quello che invocavo io negli anni '80 quando parecchie prestazioni venivano vanificate dall'intruso di turno. Purtroppo la variabile meteo era imprevedibile. &

In McLaren sono cambiate parecchie cose, soprattutto all'anteriore...

Io farei la domenica senza gara

Posted Images

7 minuti fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Probabilmente non se la sono sentita di correre dei rischi su una pista su cui nessuno ha mai provato.

Verosimilmente le viola verranno adoperate, oltre che a Montreal, solo a Montecarlo e a Singapore

#RiduzioneDeiCosti

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Il ‎29‎/‎02‎/‎2016‎ ‎12‎:‎28‎:‎58 , Nemo981 ha scritto:

D'accordissimo e aggiungo che imho anche i cambiamenti al regolamento tecnico andrebbero dosati: una volta introdotto un pacchetto di cambiamenti bisogna garantire un periodo (direi un minimo di 5 anni) di stabilità per dare il tempo di lavorare a nuove soluzioni e garantire il progresso tecnologico. Un progresso in questo caso ottenuto in maniera "naturale", a partire dall'insight degli ingegneri e dal loro sforzo di incrementare le prestazioni, non calato dall'alto con rivoluzioni copernicane!. Le macchine cambierebbero da un anno-biennio all'altro, ma per il processo di sviluppo, e all'interno di una cornice regolamentare stabile, almeno nel breve-medio periodo. Secondo me solo così la F1 può assolvere anche a quella funzione di ricerca-innovazione tecnologica che molti vorrebbero essere un suo carattere peculiare. Secondo me non è il suo primo fine, ma è sicuramente il naturale epifenomeno della ricerca prestazionale in un contesto altamente competitivo. Solo che se cambio regolamento ogni 2 anni e non do il tempo di sviluppare una tecnologia, è normale che la F1 vada a ramengo anche su questo aspetto..

Quoto totalmente.

Aggiungo che non ho mai capito perché a fine stagione si debba regolamento alla mano buttare al vento un enorme patrimonio di monoposto

Con la crisi che c'è poi...

Un team esordiente avrebbe modo così di entrare nel circus senza troppi sforzi logistici (economici si) dando nuova vita alle vetture dell'anno precedente, senza contare che i team fornitori si troverebbero con un bel gruzzolo di denaro da gestire, altro che crisi a metà stagione.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

stavo pensando al meccanismo dell'eliminazione nella q1 e q2 ad ogni 90 secondi.

Nelle piste più lunghe o lente non ci fai neanche un giro ogni 90 secondi. Sono un minuto e trenta secondi.

Pur volendo non puoi neanche rispondere quindi alla fine passa sempre quello che ha fatto il tempo migliore al primo o al secondo tentativo solo che li devono anticipare per non rischiare di restare fuori.

Link to post
Share on other sites

Per non parlare del fatto che con le Pirelli non si possono fare due giri veloci consecutivi e quindi fatto un giro per salvarti da una eliminazione non puoi fare niente per la successiva e, se è vero che non si potrà rientrare finchè non si è eliminati, non si potrà mettere un treno nuovo di gomme e quindi nella parte finale sarà impossibile migliorare.

Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Mauro Castelli ha scritto:

Trovo più drammatica l'accettazione del nuovo format qualy :(

Non muove foglia che Bernie non voglia.

E TUTTI ma proprio TUTTI, nessuno escluso, si adeguano.

Chiacchiere e bonifico.

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Whiting: Watkins Glen 'wonderful' for F1

Charlie Whiting, Formula 1's Race Director, reckons Watkins Glen would be a "wonderful" track to add to the sport's calendar, after visiting the track on Tuesday.

Whiting travels to Watkins Glen – located in New York state – every three years for a track inspection, and his latest stopover coincided with recent resurfacing work.

"I think that the track looks marvellous," Whiting explained to gathered local television networks in a video published on Watkins Glen's social media channels.

"I am really, really impressed with the work. It has been done to a very, very high standard."

Whiting suggested that Watkins Glen, which hosted the United States Grand Prix from 1961-1980, is capable of staging a Formula 1 race again, providing it can overcome usual hurdles.

"I think it is one of the most charismatic circuits in the US," he said.

"There are newer ones like [current United States Grand Prix host venue] the Circuit of the Americas, but it hasn't got the character that this track has got.

"I think it would be an absolutely wonderful circuit for Formula 1 cars to race on, but we all know [joining the calendar] it is not quite as simple as that.

"As far as circuits in the US go, I think this is right up there."

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Penso la seconda che hai detto, se hanno dato la notizia in tono così trionfale... Infatti non so da quanto tempo è che il Mugello non organizza gare FIA.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...