Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

[Motomondiale] 2015.17 - GP Malesia


Recommended Posts

  • Replies 1.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

A ulteriore conferma. Quelle che tu chiami cazzatine sono l'espressione tipica della maleducazione italica, sono la dimostrazione della nostra attitudine a scandalizzarci per i torti subiti e allo ste

«Non penso che chi ha offeso Andrea sia un mio vero tifoso, penso sia uno stupido. Purtroppo siamo nell'era dei social network dove chiunque può dire la sua idea anche se un'idea molto stupida. Sfortu

Posted Images

Come si osa non essere daccordo su questo forum demoplutocratico con uno dei piu' fulgidi esempi di superiorita' della razza italica?

Come si osa essere daccordo con piloti dalla chiara razza inferiore (mori...saraceni...arabi....negri...) come gli infedeli spagnoli?

Uniamoci tutti contro gli invasori...contro gli inquinatori della razza.

Eia eia alala'!!

bandierarsi2.JPG

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

A parte questo, mi sembra che dica cose giustissime. Itaglioti sono quelli della Gazzetta che pubblicano "il video che scagiona Rossi", se permetti.

Non lo so..il resto non l'ho letto.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

OK.

Mi è bastato leggere che Senna avrebbe confidato in anticipo a Turrini (a Turrini...perdio!!!!) la manovra di Suzuka 90.

Patetico....il perfetto esempio del giornalista itaGLiota.

Ma lui deve sempre esagerare è nella sua natura. Lo sa anche lui. Limite? Dipende se lo rileggi sempre come un Romanzo ahahahah! :)

Per il resto sulla faccenda MotoGP non credo faccia una "piega" ...

Link to post
Share on other sites

la soluzione "indolore" è in mano alla yamaha

hanno solo da decidere chi VINCERA' il mondiale, ROSSI o JORGE fermando l'altro per una qualsiasi banale avaria

 

Sergio

Non credo vada bene lo stesso.
La macchina complottistica è in accelerazione a pieni giri.

Link to post
Share on other sites

Valentino e il lato oscuro della forza

Dopo essermi espresso sui miei giornali Carlino-Nazione-Giorno, a Sky e a Radio 24 a Tutti convocati, dirò anche a beneficio del popolo cloggaro quello che penso del drammone nazionalpopolare che ha come protagonista Valentino Rossi. Mi hanno raccontato che ne avete scritto tanto, non ho ancora avuto tempo di leggervi, prossimamente tenterò di rimediare.

Allora, premessa di rito: non sono un esperto di MotoGp, non sono un fanatico del settore, rispetto le passioni di tutti.

  • Valentino ha sbagliato. Non so se l’entità della sanzione sia adeguata, non conosco le regole. Ma ha sbagliato, non si discute.
  • Io ho conosciuto Senna e ho conosciuto Schumi. So che ai Campionissimi (e Rossi lo è, per suo esclusivo merito) non fa difetto il Lato Oscuro della Forza. Il mio amico Ayrton si rese responsabile di una indegna porcata ai danni di Prost a Suzuka e me l’aveva pure annunciata in anticipo. Michelone tentò una maialata con Villeneuve a Jerez nel 1997.
  • Ripensando a entrambi, a Senna e a Schumi, erano forse meno grandi perché talvolta ignoravano i codici della lealtà? No. Per me erano due Fenomeni. E tali restano. Esattamente come Valentino.
  • Ciò che non mi è piaciuto in molte reazioni del ‘dopo’ è il ricorso immediato al rogo. Fino alle 7 della domenica mattina Vale era Luke Skywalker, intorno alle nove era Darth Fener. Non ci siamo. E comunque quando si accendono i roghi io sto con le streghe.
  • Mi spiego meglio. In passato ho visto gare di MotoGp nelle quali Rossi era andato, deliberatamente, oltre il limite. E tutti giù ad esaltarlo (dico a livello di grande comunicazione), ovviamente perché gli era andata bene. Non era giusto allora, non è giusto (all’opposto) oggi.
  • Per inciso, io credo che uno dei problemi esistenziali di Valentino, problema comune a tanti Campionissimi, sia il culto idolatra propalato da molti cortigiani. Io sono molto amico di Alberto Tomba e ricordo quanto gli fossero di danno i devoti che gli davano ragione per qualunque stronzata. Sono passati vent’anni, ma non sono cambiate le mentalità mediocri. Spiccano nel plotone i presunti intellettuali, gente che non sa una mazza di sport e non solo, parassiti che passano dalla ola al linciaggio in un amen. Io ho memoria: dopo Jerez, erano lì a invocare il licenziamento immediato di Schumi da parte di Montezemolo. Tre anni dopo, quel tedesco era un eroe.
  • Marquez è indifendibile. Mi sono rivisto il filmato del duello. Questo ragazzo spagnolo è un altro Fenomeno, ma si è comportato da perfetto agente provocatore. Vai più forte con la tua Honda? E allora vai via, stacchi Valentino e gli neghi il terzo posto.
  • Invece Marquez voleva, secondo me, provocare una caduta. Non la sua, di Rossi. Voleva che Rossi facesse zero in classifica. E questo è inammissibile, proprio in ragione dei principi di lealtà sportiva che vengono evocati per condannare (legittimamente) il gesto dell’italiano.
  • Tra l’altro, io non avrei niente da dire se Marquez battesse Rossi ed evitasse di andare all’attacco di Lorenzo. Queste cose ci stanno, appartengono alla storia dello sport, quante volte un ciclista terzo in classifica al Tour preferisce, per cazzi suoi, che la maglia gialla vada al secondo e si allea con lui in salita per staccare il leader? Ma se questo ciclista cercasse di rallentare la pedalata della maglia gialla pro tempore, ecco, non ci saremmo più. Questo ha fatto Marquez e non ha giustificazioni. Nemmeno le ha Vale, perché aveva capito prima il giochino (e l’aveva denunciato in pubblico), quindi essendo l’esperto del gruppo non doveva cadere nella provocazione.
  • Non so cosa accadrà a Valencia, ma conosco l’Italia e i meccanismi che governano l’informazione. Dovesse farcela comunque, Rossi sarebbe istantaneamente celebrato dagli stessi che ora lo additano al pubblico disprezzo. Vogliamo scommettere?

http://blog.quotidiano.net/turrini/2015/10/26/valentino-e-il-lato-oscuro-della-forza/

Quello in rosso è il motivo per cui non hanno dato bandiera nera a Rossi, per quanto mi riguarda.

E MM deve stare attento a fare lo stesso a Valencia.

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Niente, Turrini proprio non riesce a mettere insieme tre-righe-tre senza che gli scappi un 'il mio amico...'. Mi piacerebbe sapere quanti di quelli che lui definisce amici l'abbiano mai considerato tale, anche solo per un nanosecondo della loro esistenza. Fine ot, scusate lo sfogo.

Ayrton era un suo amicone:Turrini ha dichiarato che dopo la conferenza stampa di Spa 89 Senna si alzo' ed ando' ad abbracciarlo...

Poi pero' il Bianconiglio ed il Leone Fifone sono arrivati a svegliarlo e l'infermiera gli ha fatto l'iniezione...

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Quello in rosso è il motivo per cui non hanno dato bandiera nera a Rossi, per quanto mi riguarda.

E MM deve stare attento a fare lo stesso a Valencia.

Secondo il motomondiale è gestito da peracottari che guardano il profitto peggio che in F1, perché una federazione seria al massimo sabato, prende Rossi, Marquez e Lorenzo e li ammonisce e li avverte di non fare cazzate, invece nulla.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Quello in rosso è il motivo per cui non hanno dato bandiera nera a Rossi, per quanto mi riguarda.

E MM deve stare attento a fare lo stesso a Valencia.

Non credo sai che MM a questo punto si trattenga dal fare altri danni ...

Ribadisco quella Domenica sera in Australia, quando si sarebbero incontrati (uso il condizionale) ... deve essere successo qualcosa di gravissimo tra i due.

Si ok per Assen, ma non credo che Marc arrivi al punto di covare tanto dentro una cosa e vendicarsi a mente fredda e solo nelle ultime 3 gare del campionato.

Almeno non lo voglio pensare.

Anche se nell'intervista di giovedì gli credevo quando aveva detto che non era intenzionato a far cose simili dopo l'accusa di Valentino ...

ora ripensandoci se poi affermare cose simili puoi anche covare per così tanto ridendo e ridacchiando e facendo il simpatico con il mondo intero con Vale compreso.

Giuro che non so che pensare.

Certamente sono deluso, ma lo sapete vivo in un mondo che ancora mi ferisce!!! a 40 anni devo ancora farmi la scorza ahahahahahahahah

Link to post
Share on other sites

Secondo il motomondiale è gestito da peracottari che guardano il profitto peggio che in F1, perché una federazione seria al massimo sabato, prende Rossi, Marquez e Lorenzo e li ammonisce e li avverte di non fare cazzate, invece nulla.

Lorenzo che cazzate avrebbe fatto per essere ammonito dalla Federazione?

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Secondo il motomondiale è gestito da peracottari che guardano il profitto peggio che in F1, perché una federazione seria al massimo sabato, prende Rossi, Marquez e Lorenzo e li ammonisce e li avverte di non fare cazzate, invece nulla.

Questa sarebbe stata in assoluta la cosa più giusta da fare! Una porcata, come quella che poi si è verificata (50/50 tra MM e Rossi) era nell'aria sin dal Giovedì e tutto ciò che è stato deciso dopo la gara assume il significato di una cerchiobottista presa per il culo...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

OK.

Mi è bastato leggere che Senna avrebbe confidato in anticipo a Turrini (a Turrini...perdio!!!!) la manovra di Suzuka 90.

Patetico....il perfetto esempio del giornalista itaGLiota.

ehh... :asd: Turrini il Prode.... l'emulo più scalcagnato che G.B abbia mai avuto.... Almeno Gianmarìa ci faceva ridere a crepapelle... :D 

 

 

Edited by Lotus
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Ayrton era un suo amicone:Turrini ha dichiarato che dopo la conferenza stampa di Spa 89 Senna si alzo' ed ando' ad abbracciarlo...

Poi pero' il Bianconiglio ed il Leone Fifone sono arrivati a svegliarlo e l'infermiera gli ha fatto l'iniezione...

Addirittura in non so quale occasione Ayrton annullò la conferenza stampa perché il suo amico aveva la febbre.

Inviato dal mio LT25i utilizzando Tapatalk

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Leggo i primi articoli su un possibile accordo Jorge-Marc. 

Premetto che se viene fuori che si è accordato per me Jorge non esiste più, ma ora come ora, senza uno straccio di prova, leggere certe cose da il voltastomaco. Un tentativo di alimentare ancor di più le polemiche in una situazione già sufficientemente calda. 

Attaccare adesso Lorenzo, che ha la colpa (grave, da galera) di essersi esposto richiedendo di aumentare la sanzione a Vale, esclusivamente per i suoi interessi, è un chiaro segno di faziosità a dir poco stomachevole. 

  • Like 4
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...