Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Calendario di gara


61066
 Share

Recommended Posts

In realtà  ad ottobre a Sochi non fa molto freddo. La temperatura media è sui 20/22 gradi. Più o meno c'è il clima della pianura padana.

 

Forse sono giunto ad una conclusione troppo affrettata, sicuramente poteva essere fatto in un periodo più caldo. Ad ottobre possono esserci anche 15 gradi tranquillamente, calcolando che sarà  verso la fine del mese.

Link to comment
Share on other sites

l'India potrebbe saltare veramente (in India la F1 non è considerata sport ma intrattenimento, quindi soggetta alle tasse) ma spero di no non mi sembra giusto che prima tolgono la terra a quei poveri contadini per farci il circuito per la F1 e poi non se ne fa niente dopo 2 anni

 

Indipendentemente dalla durata del circuito è stata una vigliaccata.

 

Mi ero posto anch'io lo stesso problema tempo fa; in realtà  in ottobre, mediamente, le temperature oscillano tra una minima di 12°C e una massima di 20°C, quindi non fa affatto freddo, complice anche la vicinanza al Mar Nero

 

C'è di peggio:

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Italiaracing.net dà  per certa l'esclusione dell'India dal calendario 2014.

Bernie Ecclestone has confirmed that there will be no Indian GP in 2014 - but it will return with an early season date in 2015

Link to comment
Share on other sites

Bernie Ecclestone has confirmed that there will be no Indian GP in 2014 - but it will return with an early season date in 2015

Chissà  che non eliminino davvero Monza per l'India...

Link to comment
Share on other sites

mica tanto, è saltato Spa, è saltato il Gran Premio di Francia che se vogliamo è con l'Inghilterra il paese progenitore delle corse automobilistiche

Mi sono perso qualcosa... quando è saltato Spa?

Sent from my Kindle Fire using Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By R18
      Domani inizia la Dakar 2013, trentaquattresima edizione del raid più famoso al Mondo. La gara partirà  dove è terminata l'anno passato, cioè da Lima, capitale del Perù, e si snoderà  per 8000 chilometri attraversando anche Cile ed Argentina con il passaggio per le Ande e il deserto di Atacama. Si termina il 19 gennaio, a Santiago del Cile.
       
      Rimangono quattro le categorie: auto, moto, quad e truck.
       
      Tra le auto il 10 volte vincitore del raid, Stéphane Peterhansel, cercherà  di difendere il suo titolo sulla Mini del team X-Raid, gli avversari principali saranno i Buggy del Qatar World Team di Nasser Al-Attiyah (vincitore nel 2011) e Carlos Sainz (primo nel 2010), ma attenzione anche a Giniel de Villiers, su una Toyota privata, trionfatore nella prima edizione sudamericana nel 2009 e a Nani Roma, che in Africa vinse (in moto) nel 2004. Presenti anche il rallysta polacco HoÅ‚owczyc, l'esperto francese Chicherit e l'Hummer di Robby Gordon.
       
      La corsa motociclistica parte con un protagonista in meno: il vincitore di tre Dakar (2006, 2009, 2011) Marc Coma si è fratturato una clavicola in Marocco e non sarà  presente. Dunque favorito assoluto è il quattro volte vincitore (2005, 2007, 2009, 2012) Cyril Despres, su KTM. Outsider le Husqvarna ufficiali degli spagnoli Barreda e Viladoms, la Honda del portoghese Helder Rodrigues (ex del Mondiale Enduro), terzo l'anno scorso, le KTM del cileno Là³pez e del norvegese Ullevalseter. Attenzione anche al portoghese Faria e al francese Casteu.
       
      Sui quad il detentore delle ultime due edizioni è l'argentino Alejandro Patronelli, ma quest'anno sarà  assente cedendo quindi il ruolo di favorito al fratello Marcos, vincitore nel 2010, che gareggerà  su Yamaha. I suoi avversari saranno il connazionale Maffei e i polacchi Laskawiec e Sonik, sempre su Yamaha.
       
      Sui truck l'assenza dei russi Chagin e Kabirov spiana un pochino la strada al campione in carica, Gerard de Rooy, su Iveco. Il colosso russo Kamaz si affida a Nikolaev, Karginov e ai Mardeev (Ilgizar e Ayrat, padre e figlio). Della partita saranno anche l'olandese Hans Stacey (vincitore dell'ultima edizione africana), Aleš Loprais e Marcel van Vliet, rispettivamente su Iveco, Tatra e Man.
       

       

    • By Ayrton4ever
      Apro questo spazio se volete divertirvi a dare i voti ai protagonisti del mondiale 2013.
       
      Io, anche per evitare di urtare i sensibili, evito di uscire dal politicamente corretto dell'apprezzamento universale per tutti e dò un solo voto:
       
      FIA 10: per aver conseguito tutti gli obbiettivi prefissi a inizio anno.
      Mercedes, (che avrebbe rubato 10 milioni di dollari alla Ferrari) che deve assolutamente portar risultati e soldi a casa, ASSOLTA PER TEST FRAUDOLENTI = Obbiettivo centrato
       
      Sauber, che deve passare di mano, diamogli una mano e vediamo di convincere i gonzi russi, è DIVENTATO UN TOP TEAM = Obbiettivo centrato
       
      Gare con decisioni a caso, polemiche, gomme e casini vari = Obbiettivo centrato
       
      Aver prontamente obbedito ai richiami dei team quando le gomme avevano fatto vincere quello sbagliato = Obbiettivo centrato
       
      Omologazione tecnica e di circuito = Obbiettivo centrato
       
      Soldi incassati = Obbiettivo centrato   
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...