Jump to content

Mercedes ha violato divieto test?


Osrevinu
 Share

Recommended Posts

E' davvero vergognoso. Almeno non chiamatelo più sport... ah ok, dimenticavo l'assenza di una morale.

 

Adesso ognuno potrà  fare i test che vuole, quando vuole, dove vuole... basta una chiamata a Whiting giusto per sapere se deve portare le colazioni

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

 Almeno non chiamatelo più sport...

 

Beh, tecnicamente la Formula 1 non è uno sport. La disciplina sportiva si chiama Automobilismo e la F1 è una delle categorie che lo compongono. Definire "sport" la F1 è un po' come dire <la Champions League è uno sport>...

 

Era solo una nota a margine, visto che questo è un "errore" che commettono molti pseudo appassionati (non mi riferisco a te, non fraintendermi).

Link to comment
Share on other sites

Scusa Fabio d'accordo che la teoria difensiva (soprattutto se il cliente è colpevole) non è un esercizio di onestà  intelletuale, ma non deve nemmeno essere una barzelletta. Mai sentito fin'ora un avvocato fare un'arringa nella quale dice: "Se siamo colpevoli noi allora è colpevole pure quell'altro". Fa ridere.

 

Quando hai torto lo fai .. è capitato anche a me in certe cause di fare questo tipo di ragionamento .. 

Link to comment
Share on other sites

comunque il casino a monte è l'ok di Charlie,  .. la cosa triste è che la FIA dimostra di fare le regole, di applicarle male e peggio ancora si auto processa .. cosa molto triste .. 
 
aggiungo ancora che non si capisce a cosa serva una regola sui mille km di test se poi questa si applica alle auto pre 2013 che però già  possono girare liberamente e fare tutti i km che vogliono .. 
Link to comment
Share on other sites

"Le azioni compiute da Charlie Whiting a nome della Fia (dopo aver ricevuto indicazioni dal dipartimento legale della federazione) sono state portate a termine in buona fede e con l'intenzione di assistere le parti coinvolte nei limiti della correttezza", prosegue il testo.

????

 

http://www.gazzetta.it/Sport-Motori/Formula1/21-06-2013/f1-caso-gomme-processo-mercedes-pirelli-fia-sentenza-reprimenda-20625529821.shtml

Link to comment
Share on other sites

Non dirò niente contro la FIA perché sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Ma adesso mi viene in mente un dubbio: e se fosse stata tutta una macchinazione per portare all'eliminazione della regola che vieta i test?

Link to comment
Share on other sites

Non dirò niente contro la FIA perché sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Ma adesso mi viene in mente un dubbio: e se fosse stata tutta una macchinazione per portare all'eliminazione della regola che vieta i test?

 

Per dar ragione a Montezombie? Da parte di Alvaro Todt? Non ci crederei nemmeno se Napoleone me lo giurasse in ginocchio.

Link to comment
Share on other sites

Io sono davvero allibito, ma non dalla sentenza, bensì dalle reazioni e dal risentimento che essa ha provocato.

 

Capisco che non gliene fotte niente a quasi nessuno di conoscere un pò di storia della F1 dal 1970 ad oggi, cosa che invece farebbe davvero bene e aiuterebbe a prendere le pantomime odierne per quello che sono.

 

Ma scusate, davvero c'è gente che chiede la radiazione della Mercedes per questa storia? Bene, con questo metro di giudizio, da decenni non avremmo mai avuto le Williams, le Lotus, le Brabham, le Tyrrell ecc. ecc. ecc. 

 

Diciamo da sempre che questo è un baraccone il cui unico scopo è fare miliardi vendendo un show televisivo.

 

E poi?

 

Ci si lamenta perchè una sentenza è una pagliacciata?!

 

E' come lamentarsi a bordo di una galera che le posate a tavola non sono quelle prescritte dal bon ton...

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Beh, tecnicamente la Formula 1 non è uno sport. La disciplina sportiva si chiama Automobilismo e la F1 è una delle categorie che lo compongono. Definire "sport" la F1 è un po' come dire <la Champions League è uno sport>...

 

Era solo una nota a margine, visto che questo è un "errore" che commettono molti pseudo appassionati (non mi riferisco a te, non fraintendermi).

 

No, è giusta la tua precisazione... è che parte l'embolo del tifoso sfegatato che ha avuto anche l'onore di assistere dal vivo ad alcuni test a Fiorano :-)

Ecco mi ricordo quei tempi e forze rimpiango anche l'innocenza persa nel frattempo.

Link to comment
Share on other sites

La FIA era al contempo l'accusatrice ma anche la vera imputata .. perché questo casino esce fuori da tre aspetti:

 

- regolamenti poco chiari (1000 km di test ammessi per Pirelli, definizione di test - vietati - come riguardanti l'auto 2013 .. fate voi il combinato disposto)

- persone preposte all'applicazione dei regolamenti che agiscono confusamente (Whiting) 

- capacità  di Brawn di cogliere i buchi del regolamento e sfruttarli, addirittura andando contro le regole stesse ma precostituendosi un assenso, e quindi rendendo di fatto impossibile irrogare una versa sanzione

 

Ne esce una sentenza costretta ad arzizigogolarsi su frasi fatte, che in premessa parla di buona fede salvo poi contraddirsi e irrogare una sanzione che però, ancora in contraddizione, non è affatto proporzionale alla presenta infrazione 

 

In tutto questo mi chiedo .. a che titolo la FIA ammonisce Pirelli? 

 

Jean Todt doveva cambiare la FIA .. per adesso mi sembra tutto uguale all'epoca Mosley .. 

Edited by AmanteMercedes
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il Grillo Rampante – Dei delitti e delle pene (leggere…)

La Ferrari ufficialmente, come consuetudine, da sempre non commenta le sentenze.

Il Grillo Rampante, come tutti voi sapete, è però uno spirito libero che raccoglie gli umori di milioni di tifosi, soprattutto in occasione di certi episodi che lo fanno imbizzarrire.

Vi siete mai trovati a dover rispondere ad un’accusa in un tribunale? Non dev’essere un’esperienza piacevole – al Grillo non è mai successo, fortunatamente – ma oggi abbiamo imparato che, anche se si è colpevoli (e questo è un fatto indiscutibile e accertato), c’è sempre il modo di cavarsela a buon mercato: basta suggerire al giudice la pena, meglio ancora se questa è poco più di uno scappellotto.

Si resta a dir poco perplessi poi a vedere che, ancora una volta, chi è colpevole praticamente non paga per aver ottenuto un “ingiusto vantaggio sportivo”. Non venitemi a dire che sia la stessa cosa allenarti tre giorni sul Circuit de Catalunya da soli con i tuoi migliori piloti o farlo insieme ad altre nove squadre in quel di Silverstone con dei giovani di belle speranze, in una località  dove l’incertezza meteorologica regna sovrana anche in piena estate. E se poi tutta questa vicenda fosse avvenuta dopo lo svolgimento del test riservato ai giovani, quale sarebbe stata allora la pena, il divieto di fare la cena di fine anno?

In un certo senso, poi, è come quando ti annullano un gol regolarissimo o te ne danno uno inesistente quando sei in parità  in una partita decisiva della Coppa del Mondo di calcio, episodi che sia inglesi che tedeschi dovrebbero ricordare bene, no? Non è che si rimedia dando poi un rigore nella partita successiva …

Sta diventando noioso questo andazzo che ha preso la Formula 1: si sbaglia, si corre magari con una soluzione irregolare ma poi ti si dice di cambiarla per la prossima gara e chi s’è visto s’è visto…

Tutto questo fa venire in mente al Grillo che se si trovasse mai a gestire una squadra di Formula 1 nel prossimo futuro e che questa cominciasse il campionato in difficoltà , basterebbe organizzare una bella settimana di test al momento giusto e poi saltare magari un’eventuale sessione finale, quando i giochi potrebbero essere già  fatti, no?

P. S.: ah, a chi straparla di trasparenza e di credibilità  il Grillo desidera ricordare che le regole sono molto chiare: non si possono fare test con la vettura dell’anno in corso. Con quelle vecchie di almeno due anni si può girare quanto si vuole, dove si vuole, con chi si vuole, vestiti come si vuole, invitando chi si vuole.

http://formula1.ferrari.com/it/news/il-grillo-rampante-dei-delitti-delle-pene-leggere

Link to comment
Share on other sites

Io sono davvero allibito, ma non dalla sentenza, bensì dalle reazioni e dal risentimento che essa ha provocato.

 

Capisco che non gliene fotte niente a quasi nessuno di conoscere un pò di storia della F1 dal 1970 ad oggi, cosa che invece farebbe davvero bene e aiuterebbe a prendere le pantomime odierne per quello che sono.

 

Ma scusate, davvero c'è gente che chiede la radiazione della Mercedes per questa storia? Bene, con questo metro di giudizio, da decenni non avremmo mai avuto le Williams, le Lotus, le Brabham, le Tyrrell ecc. ecc. ecc. 

 

Diciamo da sempre che questo è un baraccone il cui unico scopo è fare miliardi vendendo un show televisivo.

 

E poi?

 

Ci si lamenta perchè una sentenza è una pagliacciata?!

 

E' come lamentarsi a bordo di una galera che le posate a tavola non sono quelle prescritte dal bon ton...

 

 

àˆ proprio l'assuefazione, la mancanza dello scandalizzarsi, l'accettazione al grido di "ma tanto ormai si sa che è così", che ha portato a questa attualità , dallo sport, alla società , alla politica..

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...