Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

GP2 Series 2013


R18
 Share

Recommended Posts

Italiani ce ne sono due, sperando che anche Ceccon riesca a continuare per tutta la stagione...

 

I talenti più interessanti, a mio parere, sono Calado e Nasr, e in seconda battuta Ericsson, Coletti, Dillmann, Bird, Leimer e Cecotto. Abt e Evans sono andati molto forte in GP3, e sono anche loro decisamente forti, ma la prima stagione nella categoria di mezzo è sempre difficile, bisognerà  valutarli con attenzione.

Edited by Fede
Link to comment
Share on other sites

Chi sono i talenti?

 

Vedo che ci sono due italiani ma uno non è messo tanto bene coi dindi....

 

Tiferò per Ericsson in omaggio alla mia amica Pernilla e alla sua nidiata scandinava

Del gruppo dei piloti dell'anno scorso gli unici che mi ispirano davvero sono Calado e Nasr, mentre in ottica futura potrebbero rivelarsi piloti interessanti sia Abt che Evans.

Link to comment
Share on other sites

1. fila
Stefano Coletti - Rapax - 1'44"280
James Calado - ART - 1'44"284
2. fila
Felipe Nasr - Carlin - 1'44"288
Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'44"463
3. fila
Sam Bird - Russian Time - 1'44"598
Mitch Evans - Arden - 1'44"618
4. fila
Rio Haryanto - Addax - 1'44"681
Rene Binder - Lazarus - 1'44"687
5. fila
Simon Trummer - Rapax - 1'44"692
Tom Dillmann - Russian Time - 1'44"731
6. fila
Julian Leal - Racing Engineering - 1'44"732
Sergio Canamasas - Caterham - 1'44"761
7. fila
Marcus Ericsson - Dams - 1'44"766
Johnny Cecotto - Arden - 1'44"788
8. fila
Adrian Quaife Hobbs - MP - 1'45"191
Stephane Richelmi - Dams - 1'45"262
9. fila
Conor Daly - Hilmer - 1'45"289
Nathanael Berthon - Trident - 1'45"378
10. fila
Kevin Ceccon - Trident - 1'45"491
Ma Quing Hua - Caterham - 1'45"497
11. fila
Daniel De Jong - MP - 1'45"522
Daniel Abt - ART - 1'45"593
12. fila
Jolyon Palmer - Carlin - 1'45"662
Jake Rosenzweig - Addax - 1'45"708
13. fila
Pal Varhaug - Hilmer - 1'45"830
Kevin Giovesi - Lazarus - 1'45"985

 

 

Ceccon dietro anche al suo compagno di squadra.

Per la gara dico Nasr.

Link to comment
Share on other sites

Nelle prime libere non brilla Ceccon. Mi dispiace parecchio perché me ne hanno parlato bene. Ma forse si è montato troppo la testa...

 

Ceccon era gia' "montato" quando correva in AutoGP.....

 

Per il resto gli vanno concesse le attenuanti di essere a digiuno di GP2 da 1 anno e mezzo ed,in senso assoluto,di auto da corsa da 6 mesi.

Per di piu' su una pista mai vista prima.

 

 

RIDICOLA la penalita' a Bird.

Link to comment
Share on other sites

RIDICOLA la penalita' a Bird.

Ma alla fine gliela hanno data?perché avevo letto un tweet sulla pagina di gp2 sta mattina verso le undici che ancora non avevano ufficialmente deciso nulla...

Comunque concordo! oltre al danno la beffa!!!

Link to comment
Share on other sites

Penalità  per aver evitato che quel bulletto di Cecotto gli andasse addosso? Poveri commissari, quanto mi fanno pena

 

Pensavo avessero toccato il fondo l'anno scorso con le riicole e ripetute penalita' a Leimer...ma vedo che stanno scavando.....

 

Tra l'altro se Ceccon è un discreto "montato",al confronto di Johnny "molto junior" Cecotto ,sembra Madre Teresa.....

Link to comment
Share on other sites

La prima gioia del 2013 è per Fabio Leimer
Lo svizzero della Racing Engineering pressa Coletti e lo passa nel finale di gara 1 a Sepang

Probabilmente Davide Valsecchi ci aveva visto lungo quando lo aveva indicato come il suo favorito per la stagione 2013 della GP2, perchè Fabio Leimer ha risposto subito presente alla prima gara dell'anno, ottenendo un meritato successo nella Feature Race di Sepang. Il portacolori della Racing Engineering si è reso protagonista di un'ottima partenza, che lo ha portato dal quarto posto alle spalle del poleman Stefano Coletti e da quel momento ha iniziato un forte pressing sul monegasco, che si è concretizzato quando al 26esimo passaggio è riuscito a scavalcarlo.

 

Ma andiamo con ordine: al via, come detto, è stato il portacolori della Rapax a prendere il comando scattando bene dalla pole, ma nella sua scia di è subito inserito Leimer. I due hanno immediatamente preso un passo insostenibile per il resto del gruppo, anche perchè in terza posizione si è portato Mitch Evans, che per qualche giro è riuscito a fare un po' da tappo a James Calado.

 

Dunque, dopo pochi giri Coletti e Leimer si sono ritrovati in fuga solitaria, con il primo però che ha iniziato ad accusare molto rapidamente dei problemi di degrado alle gomme della sua monoposto (è partito con la mescola più morbida scelta per questo weekend) e al sesto giro quindi è subito rientrato ai box. Anticipare il pit stop però in un primo momento ha pagato, perchè gli ha consentito di tenersi ancora dietro Leimer, sfruttando le gomme fresche mentre quest'ultimo continuava.

 

Alla lunga però si è dimostrata vincente la strategia adottata dallo svizzero, che si è ritrovato a calzare delle coperture in condizioni migliori quando invece quelle di Coletti sono entrate in crisi. E' stato proprio un errore del poleman, dovuto al repentino calo del grip delle sue gomme, a consentire di Leimer infatti di farsi sotto con decisione e di trovare il sorpasso vincente nel corso del 26esimo giro.

 

Coletti però ha pagato a caro prezzo il suo tentativo di rimanere davanti in occasione del pit stop, perchè il degrado delle sue gomme è stato veramente pesante nel finale ed ha consentito anche a Calado di raggiungerlo e di portargli via la piazza d'onore ad un paio di giri dalla bandiera a scacchi. Anzi, nel finale ha rischiato addirittura di essere raggiunto anche da Felipe Nasr, che viaggiava molto più staccato in quarta posizione.

 

La top five poi si completa con Julian Leal, che però paga già  un ritardo di circa mezzo minuto, seguito dai britannici Jolyon Palmer e Sam Bird, che tra i primi sono stati gli unici ad optare per una strategia inversa, partendo con le gomme a mescola più dura disponibili per questo weekend e passando alle morbide nel finale. Una mossa che consentito al portacolori della Russian Time di stampare almeno il giro più veloce della corsa.

 

Chiudono la top ten Stephane Richelmi, che quindi domani scatterà  dalla pole nella Sprint Race, Simon Trummer ed Evans, che dopo aver lottato per la zona podio nei primi giri è precipitato inesorabilmente in classifica. Indietro purtroppo i ragazzi di casa nostra: Kevin Giovesi e Kevin Ceccon hanno tagliato il traguardo uno nella scia dell'altro, rispettivamente in 16esima e 17esima posizione.

 

GP2, Sepang, 23/03/2013
Classifica gara 1
1. Fabio Leimer - Racing Engineering - 31 giri
2. James Calado - ART Grand Prix - +2"0
3. Stefano Coletti - Rapax - +11"2
4. Felipe Nasr - Carlin - +12"8
5. Julian Lean - Racing Engineering - +28"8
6. Jolyon Palmer - Carlin - +34"2
7. Sam Bird - Russian Time - +41"1
8. Stephane Richelmi - Dams - +58"9
9. Simon Trummer - Rapax - +1'02"8
10. Mitch Evans - Arden - +1'16"7
11. Rene Binder - Lazarus - +1'17"1
12. Johnny Cecotto - Arden - +1'18"3
13. Conor Daly - Hilmer - +1'20"0
14. Tom Dillmann - Russian Time - +1'21"8
15. Pal Varhaug - Hilmer - +1'23"7
16. Kevin Giovesi - Lazarus - +1'35"7
17. Kevin Ceccon - Trident - +1'37"9
18. Jake Rosenzweig - Barwa Addax - +1'53"2
19. Sergio Canamasas - Caterham - +2'00"2
20. Rio Haryanto - Barwa Addax - +1 giro
21. Ma Qing Hua - Caterham - +1 giro

 

http://www.omnicorse.it/magazine/25861/gp2-sepang-gara-1-la-prima-gioia-del-2013-e-per-fabio-leimer

 

 

Penalizzato Quaife-Hobbs, domani partirà  ultimo.

Edited by Fede
Link to comment
Share on other sites

Ma Ceccotto, di grazia, chi si crede di essere?

 

Non male i telecronisti, ma perdinci non state commentando una messa.

 

Il figlio di uno che,x anni,si è vantato di essere piu' forte di Schumacher ....in auto,non in moto....

Link to comment
Share on other sites

Ma Ceccotto, di grazia, chi si crede di essere?

 

Non male i telecronisti, ma perdinci non state commentando una messa.

 

Beh, la gara c'è stata nel cuore della notte... Forse non volevano disturbare con urlacci alla Mazzoni (ma solo quando Alonso va in testa e il pubblico va in festa)...

E comunque, la Vicky può anche ruttare nel microfono che va benissimo lo stesso...  :asd:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...