Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

GP2 Series 2013


R18
 Share

Recommended Posts

Himler fa sul serio: Varhaug e Dillmann i piloti

 

DAMSEricsson - Richelmi
Lotus GPCalado Abt
ArdenCecotto - Evans
Racing EngineeringLeimer - Leal
CarlinNasr - Palmer
Caterham: Rossi? Foresti? Canamasas? Ma?
AddaxHaryanto - Rosenzweig
RapaxColetti - Trummer
Trident: Canamasas? Frijns? Berthon?
Hilmer: Dillmann - Varhaug
LazarusBinder - Giovesi? Mirocha? Onidi?
MPde Jong - Quaife-Hobbs

Link to comment
Share on other sites

Jerez, 1° turno: Palmer apre il 2013


 

Si apre con la leadership di Jolyon Palmer il primo turno di test della GP2 sul circuito di Jerez de la Frontera. L’inglese di Carlin ha conquistato il miglior tempo in 1’25”330, completando 19 tornate e precedendo di un decimo Marcus Ericsson, che col team Dams era stato il più rapido con il primo set di gomme nel corso del primo run. Ottimo il terzo crono di Renè Binder, con la compagine veneta diretta da Tancredi Pagiaro, Lazarus. Chiudono la top-5 un convincente Johnny Cecotto (Arden) e Stephane Richelmi, con la seconda Dams.

 

Buon debutto per il team Hilmer, che piazza Tom Dillmann all’ottavo posto, davanti a Simon Trummer, autore di una ottima performance con Rapax. Un problema all’alternatore invece ha fermato il monegasco Stefano Coletti, sulla seconda vettura del team italiano. La squadra coordinata da Andrea Bergamini non ha potuto fare altro che affidarsi all’assistenza dei motoristi per sostituire la parte danneggiata, indipendente dalla volontà  del team.


Un problema idraulico ha invece tenuto fermo ai box Adrian Quaife-Hobbs. Il campione dell’Auto GP dovrà  così scendere in pista nel pomeriggio per iniziare il proprio lavoro di apprendistato con la vettura con il team MP, come anche il suo compagno di squadra, Daniel De Jong che ha avuto qualche problema con la posizione di guida. Due bandiere rosse per l’uscita di Sergio Canamasas, finito nella barriere con la sua Caterham, e per Mitch Evans, che è stato tradito dalla batteria a sei minuti dalla fine, ponendo termine anticipato al lavoro di tutti.

 

In casa Trident invece il campione della Formula 3.5 Robin Frijns deve ancora prendere confidenza con la nuova vettura e soprattutto con le gomme Pirelli, molto diverse dalle Michelin che l’olandese ha guidato in precedenza. Quattordicesimo Kevin Giovesi, autore di un piccolo errore nel suo giro veloce, con un margine di miglioramento di tre decimi.


 


I tempi del 1° turno, martedì 26 febbraio 2013

1 – Jolyon Palmer – Carlin - 1’25”330 – 19 giri
2 – Marcus Ericsson – Dams – 1’25”426 – 11
3 – Renè Binder – Lazarus 1’25”541 - 23
4 – Johnny Cecotto – Arden – 1’25”574 – 20
5 – Stephane Richelmi – Dams – 1’25”574 – 15
6 – Jake Rosenzweig – Addax – 1’25”842 – 25
7 – James Calado – ART - 1’25”911 – 18
8 – Tom Dillmann – Hilmer – 1’25”922 – 12
9 – Simon Trummer – Rapax – 1’25”998 – 17
10 – Felipe Nasr – Carlin – 1’26”019 – 22
11 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’26”066 - 8
12 – Mitch Evans – Arden – 1’26”070 – 14
13 – Julian Leal – Racing Engineering – 1’26”209 – 17
14 – Kevin Giovesi – Lazarus – 1’26”244 – 16
15 – Rio Haryanto – Addax – 1’26”398 – 20
16 – Robin Frijns – Trident – 1’26”438 – 17
17 – Daniel De Jong – MP – 1’26”443 – 9
18 – Daniel Abt – ART – 1’26”565 – 15
19 – Nathaneal Berthon – Trident - 1’26”732 – 15
20 – Ma Quing Hua – Caterham – 1’26”990 – 11
21 – Pal Varhaug – Hilmer – 1’27”926 – 17
22 – Sergio Canamasas – Caterham – 1’31”642 – 5
23 – Adrian Quaife-Hobbs – MP – Senza tempo
24 – Stefano Coletti – Rapax – Senza tempo

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=38890&cat=4

Link to comment
Share on other sites

Secondo turno, Dillmann al comando:

 

1 – Tom Dillmann – Hilmer – 1’25”059 – 23 giri
2 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’25”248 - 27
3 – Felipe Nasr – Carlin – 1’25”262 – 34
4 – James Calado – ART - 1’25”403 – 31
5 – Renè Binder – Lazarus 1’25”405 - 16
6 – Marcus Ericsson – Dams – 1’25”480 – 33
7 – Daniel De Jong – MP – 1’25”506 – 30
8 – Stephane Richelmi – Dams – 1’25”585 – 28
9 – Robin Frijns – Trident – 1’25”602 – 24
10 – Johnny Cecotto – Arden – 1’25”656 – 29
11 – Simon Trummer – Rapax – 1’25”718 – 40
12 – Kevin Giovesi – Lazarus – 1’25”819 – 35
13 – Daniel Abt – ART – 1’25”933 – 34
14 – Mitch Evans – Arden – 1’26”116 – 32
15 – Stefano Coletti – Rapax – 1’26”200 - 31
16 – Julian Leal – Racing Engineering – 1’26”222 – 33
17 – Adrian Quaife-Hobbs – MP – 1’26”405 - 39
18 – Sergio Canamasas – Caterham – 1’26”610 – 22
19 – Nathaneal Berthon – 1’26”682 – 25
20 – Jolyon Palmer – Carlin - 1’27”005 – 23
21 – Pal Varhaug – Hilmer – 1’27”595 – 22
22 – Rio Haryanto – Addax – 1’27”855 – 23
23 – Ma Quing Hua – Caterham – 1’28”002 – 31
24 – Jake Rosenzweig – Addax – 1’29”492 – 25

Link to comment
Share on other sites

Varhaug? Un altro fenomeno che mancava molto.

 

Infatti ha cominciato subito col piede giusto a due secondi e mezzo dal compagno di squadra.

Come mai così tanta antipatia?

Di piloti scarsi in Gp2 ce ne saranno sempre e non mi pare abbia fatto nulla di malvagio in particolare (stile  Gonzalez, per capirci)

Link to comment
Share on other sites

Ma infatti, nella IFM e in GP3 non andava malissimo. Non era il primo della classe intendiamoci, ma non mi è sembrato nemmeno uno scarso, anche se i test di oggi non lo hanno propriamente confermato :asd:

Link to comment
Share on other sites

Test a Jerez - 3° turno
Coletti insegue Dillmann


 

Il team Hilmer non è solo una meteora in questo avvio di stagione GP2 nei test andalusi di Jerez. La squadra tedesca, dopo il miglior tempo ottenuto nella giornata di ieri, replica questa mattina rimettendo Tom Dillmann davanti a tutti con il crono di 1’24”400, registrato nel corso della diciassettesima dei diciannove tornate percorse. Un successo francotedesco che ha però solide basi italiane. Hilmer gode infatti al suo interno del supporto di una grande struttura italiana come quella di JD Motorsport, e di un ingegnere, Daniele Rossi che negli scorsi anni era uno dei pilastri del team Carlin. Bene per il tricolore però soprattutto col team Rapax. La compagine veneta ha infatti messo al secondo posto Stefano Coletti. Il monegasco, che ieri era stato costretto a saltare il primo turno per un problema all’alternatore, ha recuperato il terreno perso portandosi a soli 18 millesimi dalla vetta, confermandosi come uno dei piloti più competitivi del lotto.

 

Conferme arrivano anche, non che ce ne fosse bisogno, dalla ART, che con James Calado si piazza in terza posizione. àˆ mancato invece l’altro pilota della squadra transalpina, Daniel Abt, protagonista di un contatto con Adrian Quaife-Hobbs nelle prime fasi del turno, ed impossibilitato poi a scendere in pista nella seconda parte della sessione, con solo otto giri all’attivo. Quarto Fabio Leimer, che da buona formichina continua a incamerare prove di set-up e tanti chilometri con Racing Engineering. Bravo a metà  Felipe Nasr. Il brasiliano aveva ottenuto un tempo strepitoso con le gomme nuove, ma si è poi girato finendo nella ghiaia e costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. Sesto, nonostante un’uscita, Marcus Ericsson che ha preceduto il compagno in seno al team Dams Stephane Richelmi. Ottavo Sergio Canamasas, ieri autore di un incidente con Caterham per la rottura del pedale dell’acceleratore. Chiudono la Top-10 i piloti Lazarus, Kevin Giovesi e Renè Binder. Il lombardo si è tolto un po’ di ruggine ieri e oggi è tornato ai livelli di competitività  espressi lo scorso anno nei test post-campionato.


 


I tempi del 3° turno, mercoledì 27 febbraio 2013

1 – Tom Dillmann – Hilmer – 1’24”400 – 19 giri
2 – Stefano Coletti – Rapax – 1’24”418 - 26
3 – James Calado – ART - 1’24”525 – 33
4 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’24”534 - 28
5 – Felipe Nasr – Carlin – 1’24”691 – 25
6 – Marcus Ericsson – Dams – 1’24”712 – 23
7 – Stephane Richelmi – Dams – 1’24”776 – 34
8 – Sergio Canamasas – Caterham – 1’24”963 – 33
9 – Kevin Giovesi – Lazarus – 1’24”967 – 23
10 – Renè Binder – Lazarus 1’24”976 - 24
11 – Simon Trummer – Rapax – 1’25”023 – 19
12 – Nathaneal Berthon – 1’25”059 – 18
13 – Jake Rosenzweig – Addax – 1’25”243 – 27
14 – Mitch Evans – Arden – 1’25”258 – 27
15 – Jolyon Palmer – Carlin - 1’25”310 – 31
16 – Robin Frijns – Trident – 1’25”343 – 25
17 – Pal Varhaug – Hilmer – 1’25”402 – 28
18 – Julian Leal – Racing Engineering – 1’25”486 – 32
19 – Adrian Quaife-Hobbs – MP – 1’25”604 - 28
20 – Johnny Cecotto – Arden – 1’25”607 – 28
21 – Ma Quing Hua – Caterham – 1’25”800 – 226
22 – Daniel De Jong – MP – 1’25”868 – 25
23 – Daniel Abt – ART – 1’25”893 – 8
24 – Rio Haryanto – Addax – 1’26”610 – 30

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=38906&cat=4

Link to comment
Share on other sites

Test a Jerez - 4° turno
Guizzo di Richelmi, Dillmann leader di giornata


 

Miglior tempo per Stephane Richelmi nel quarto turno di test disputati dalla GP2 sul circuito di Jerez. Il monegasco di Dams, dopo essere stato sempre nelle prime posizioni nelle precedenti sessioni, questa volta si è issato al vertice della classifica con il crono di 1’24”604, per tre decimi più rapido di Tom Dillmann, che con i colori della Hilmer rimane comunque il più veloce della giornata di oggi. Terzo posto conquistato nel finale da Johnny Cecotto, anche se il venezuelano di Arden si è girato ad un minuto dal termine ponendo fine anticipata al lavoro di tutti con una bandiera rossa. Aveva percorso solo otto tornate stamattina Daniel Abt, a causa del contatto con Adrian Quaife-Hobbs, ma il tedesco questo pomeriggio si è fatto perdonare dalla ART conquistando il quarto posto, davanti a Robin Frijns.

 

Finalmente l’olandese, campione in carica della Formula 3.5, in pista per i colori di Trident, ha dimostrato una buona competitività  chiudendo la Top-5. Completa un buon lavoro in casa Hilmer anche Pal Varhaug, ieri un po’ attardato, oggi autore del settimo tempo, alle spalle di Marcus Ericsson (Dams) e davanti a Sergio Canamasas (Caterham). Chiudono i primi dieci Jake Rosenzweig e Simon Trummer, rispettivamente alfieri di Addax e Rapax. Bene in casa Triden è andato anche Nathanel Berthon. Il francese ha ingranato il giusto passo e si è portato all’undicesimo posto, davanti all’unico italiano presente in queste prove, Kevin Giovesi. Dopo essere stati protagonisti questa mattina, si sono concentrati sul lavoro di messa a punto e long run piloti come Stefano Coletti, autore anche di un’uscita nel finale, Renè Binder, Fabio Leimer e Felipe Nasr.


 

I tempi del 4° turno, mercoledì 27 febbraio 2013

1 – Stephane Richelmi – Dams – 1’24”604 – 37 giri
2 – Tom Dillmann – Hilmer – 1’24”932 – 18
3 – Johnny Cecotto – Arden – 1’25”292 – 22
4 – Daniel Abt – ART – 1’25”312 – 30
5 – Robin Frijns – Trident – 1’25”335 – 22
6 – Marcus Ericsson – Dams – 1’25”388 – 32
7 – Pal Varhaug – Hilmer – 1’25”391 – 42
8 – Sergio Canamasas – Caterham – 1’25”618 – 31
9 – Jake Rosenzweig – Addax – 1’25”677 – 33
10 – Simon Trummer – Rapax – 1’25”685 – 49
11 – Nathaneal Berthon – Trident - 1’25”725 – 16
12 – Kevin Giovesi – Lazarus – 1’25”920 – 33
13 – Adrian Quaife-Hobbs – MP – 1’25”925 - 18
14 – Stefano Coletti – Rapax – 1’26”022 - 29
15 – Ma Quing Hua – Caterham – 1’26”096 – 37
16 – James Calado – ART - 1’26”116 – 21
17 – Mitch Evans – Arden – 1’26”374 – 38
18 – Rio Haryanto – Addax – 1’26”462 – 41
19 – Daniel De Jong – MP – 1’27”075 – 22
20 – Renè Binder – Lazarus 1’28”039 – 29
21 – Julian Leal – Racing Engineering – 1’28”793 – 43
22 – Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’29”189 - 38
23 – Jolyon Palmer – Carlin - 1’29”562 – 27
24 – Felipe Nasr – Carlin – 1’29”749 – 33

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=38910&cat=4

Link to comment
Share on other sites

Jerez, Day 3: l'ultimo acuto è di James Calado
Il pilota della ART svetta nel pomeriggio, dopo che in mattinata c'era stata la pista bagnata

E' stato di James Calado l'ultimo acuto della tre giorni di test della GP2 sul tracciato di Jerez de la Frontera. Con il tempo di 1'24"659, ottenuto nella sessione pomeridiana, il portacolori della ART Grand Prix è risultato il più veloce di una giornata iniziata con la pista bagnata a causa della pioggia caduta nel corso della notte.

 

Nonostante sia stato l'unico in grado di scendere sotto all'1'25", il pilota britannico però non è riuscito a migliorare la prestazione di ieri di Tom Dillmann. Il francese della Hilmer Motorsport, dunque, è rimasto il più veloce nella classifica assoluta dei test, anche se oggi, viste proprio le condizioni difficili della pista (rimasta bagnata praticamente per tutta la mattina) la squadra esordiente ha deciso di effettuare un solo giro di shakedown prima di rientrare alla base.


Alle spalle di Calado è emerso un nome a sorpresa come quello di Simon Trummer, che però si è visto staccare di quasi quattro decimi. E' stata una giornata comunque positiva per la Rapax, che oltre quella dello svizzero al secondo posto ha piazzato anche la vettura di Stefano Coletti al quarto. Tra di loro si è inserito poi Fabio Leimer della Racing Engineering.

 

La top five poi si completa con il monegasco Stephane Richelmi e per la prima volta si vede nelle posizioni di vertice anche il campione della GP3 Mitch Evans, autore dell'ottavo tempo ma protagonista di una delle bandiere rosse di oggi. In crescita anche Adrian Quaife-Hobbs, solo 19esimo a fine giornata, ma primo in mattinata con il bagnato. Si conferma nella top ten poi anche Kevin Giovesi, unico italiano in pista.


Da segnalare che, fatta eccezione proprio per Calado, alle sue spalle sono nuovamente una decina le monoposto racchiuse nello spazio di circa mezzo secondo, come già  visto anche nelle prime due giornate.

 

GP2, Jerez de la Frontera, 28/02/2013
Terza giornata di test collettivi
1. James Calado - ART Grand Prix - 1'24"659
2. Simon Trummer - Rapax - 1'25"045
3. Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'25"133
4. Stefano Coletti - Rapax - 1'25"138
5. Stephane Richelmi - Dams - 1'25"148
6. Marcus Ericsson - Dams - 1'25"269
7. Jolyon Palmer - Carlin - 1'25"276
8. Mitch Evans - Arden International - 1'25"309
9. Julian Leal - Racing Engineering - 1'25"318
10. Kevin Giovesi - Venezuela GP Lazarus - 1'25"497
11. Robin Frijns - Trident Racing - 1'25"572
12. Daniel Abt - ART Grand Prix - 1'25"695
13. Johnny Cecotto - Arden International - 1'25"829
14. Sergio Canamasas - Caterham Racing - 1'25"833
15. Rene Binder - Venezuela GP Lazarus - 1'25"862
16. Felipe Nasr - Carlin - 1'25"883
17. Ma Qing Hua - Caterham Racing - 1'25"896
18. Daniel De Jong - MP Motorsport - 1'25"959
19. Adrian Quaife-Hobbs - MP Motorsport - 1'26"031
20. Nathanael Berthon - Trident Racing - 1'26"049
21. Jake Rosenzweig - Barwa Addax - 1'26"133
22. Rio Haryanto - Barwa Addax - 1'26"767
23. Tom Dillmann - Hilmer Motorsport - 2'04"851

 

http://www.omnicorse.it/magazine/25276/gp2-test-jerez-day-3-l-ultimo-acuto-tocca-a-james-calado

Link to comment
Share on other sites

ANTEPRIMA - Il truck iSport verso Montmelò



Il truck del team GP2 iSport ha lasciato la propria sede inglese e si sta dirigendo verso Montmelò. Italiaracing ha saputo che le monoposto schierate dalla iSport nel 2012 hanno trovato un possibile acquirente che le utilizzerà  nei test catalani in programma da martedì a giovedì prossimi con Tom Dillmann tra i piloti certi. Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=38956&cat=4

 

 

Ma Dillmann corre già  per Hilmer, che sta succedendo? :asd:

Link to comment
Share on other sites

Ma Dillmann corre già  per Hilmer, che sta succedendo? :asd:

Era solo per i test di Jerez, per ora non c'è nessun pilota confermato ufficialmente alla Hilmer. ;)

 

Non c'è ancora un comunicato completo con i partecipanti ai test di Barcellona, qui i nomi per ora confermati

 

Russian Time: Dillmann, Bacheta

Hilmer: Varhaug, Daly

Trident: Frijns, Gonzalez

 

vader.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...