Jump to content
Advertisement
GLI ULTIMI ARTICOLI
Advertisement

Radio Paddock Maggio 2015


Andrea Gardenal
 Share

Recommended Posts

E che pesano quasi 200 kg in più non ce lo metti? :asd:

Comunque ribadisco che le prestazioni delle LMP1 sono giuste, anzi ottime. Sono le Formula 1 a dover essere corrette, ma non lo scopriamo oggi.

ma infatti a parità  di peso penso le lmp1 sarebbero persino più veloci.

mai detto che le prestazioni delle lmp1 sono sbagliate dico solo che è un confronto che non ha senso viste le evidenti differenze tra le categorie.

comunque hulkenberg in un intervista ha detto che la principale differenza sta nelle gomme che nel wec permettono al pilota di spingere di più senza doverle gestire continuamente.

Edited by salva202
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

ma infatti a parità  di peso penso le lmp1 sarebbero persino più veloci.

mai detto che le prestazioni delle lmp1 sono sbagliate dico solo che è un confronto che non ha senso viste le evidenti differenze tra le categorie.

comunque hulkenberg in un intervista ha detto che la principale differenza sta nella gomme che nel wec permettono al pilota di spingere di più senza doverle gestire continuamente.

BINGO, eccheccazzo sembra logico che in una gara da 305 km un pilota non possa spingere ??? la F1 è sport di velocità , punto.

Cioè nel WEC possono fare ore di macchina a bomba, mentre in F1 devono gestire, questa F1 è la negazione della F1 stessa !

Edited by Muresan80
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Evviva... Ci terremo il DRS a vita.

Io capisco in parte le lamentele di chi reputa assurdamente ridotta la differenza tra F1 e GP2, ma le conseguenze da trarre per me sono differenti.

E' la GP2 ( e tutte le altre categorie) che vanno rallentate. Non è la F1 a dover essere pompata con "maggiore velocità  in curva", cosa che come sappiamo significa la morte dei sorpassi al netto del DRS.

Dal 2014 si sono rivisti diversi sorpassi realizzati senza DRS, perchè la perdita di deportanza aveva portato ad avere minori velocità  in curva, ma ora vogliono nuovamente esasperare proprio tali velocità ....

Poi però ci si lamenta che queste vetture sono troppo lente, ecc...

Ci sarà  sempre qualcosa che non andrà  bene...

Link to comment
Share on other sites

Favorevole alle gomme larghe e al potenziamento dei motori, un pò di dubbi per la nuova aerodinamica che aumenterebbe le velocità  in curva, con la quale ho paura che non favorisca le lotte tra i piloti e tra l'altro i sorpassi con il DRS non mi piacciono.

 

Per quanto riguarda i rifornimenti, visto l'andazzo delle ultime stagioni, penso che alla fine stava diventando la strada più ovvia, nel 2010 si voleva fare una Formula 1 che non dipendesse molto dai pit-stop e dalle strategie, ma alla fine ci sono tornati con le gomme pastafrolla della Pirelli.

Era una caratteristica interessante per la guida dei piloti, quella di saper gestire la vettura con le variazioni di carburante durante la gara...del resto ci sono cresciuto guardando la Formula 1 con i rifornimenti che tra l'altro mi piaceva molto, quindi posso considerarmi favorevole.

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Tra l'altro avevo letto che avere pneumatici più larghi sarebbe stata una soluzione per i sorpassi perché generano più in curva, e quindi non si risentirebbe molto delle turbolenze aerodinamiche.

 

E' cosi o è una teoria sbagliata?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace, ma è un ossimoro, una contraddizione in termini.

 

Per fare i 260 di media, significa che in curva devi andare fortissimo.

 

E in curva, forte ci vai solo con la deportanza, non con i cavalli.

 

Ma poi è matematico che sorpassare è quasi impossibile.

Sempre gli stessi post. E mai che si risponda ad una semplicissima domanda: come fanno le indycar (che oggi hanno più carico di una F1) a sorpassarsi?  :asd:

C'è carico e carico. Negli ultimi anni non fanno che ridurlo e non è cambiato granchè (tempi sul giro a parte), anche perchè con regolamenti sempre più restrittivi un'aletta diventa fondamentale e la macchina è sempre più sensibile al disturbo aerodinamico di chi precede. Si può costruire una macchina che abbia 1800 kg di carico almeno e che sia in grado dui sentire la scia di chi precede e sorpassare. Vedere sempre la indycar per credere.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

poi ragazzi io voglio risentire i piloti che arrivano da altre categorie SPAVENTATI e IMPRESSIONATI quando provano per la prima volta una F1, Schumacher che era abituato ai mostri Mercedes nel gruppo C quando salì per la prima volta sulla Jordan a Silverstone disse "cazzo se è veloce!" , Pantano rimase esterrefatto dalla potenza e dalla frenata della Benetton di Fisichella nel 2000, Villeneuve rimase impressionato dalla velocità  della F1 nel 1995, ora invece mi trovo Marciello che dice di trovare la F1 meno impegnativa della GP2 Lotterer che dice di trovare la F1 ben più facile da guidare dell'AUDI R18 e della Superformula Giappo, MA STIAMO SCHERZANDO ???

Alonso ha guidato la McLaren di Senna se non sbaglio? Come ha commentato?

Link to comment
Share on other sites

Comunque in linea di massima sono d'accordo su tutto, in pratica si torna indietro su tutte le caxxate degli ultimi anni, semplicimente si rimettono in pista delle F1. Poi resteranno altri problemi (DRS, piste schifose, i test, il parco chiuso, ecc), ma si riparte dalla base. Sempre che non cambino il programma nel frattempo (probabile)

Link to comment
Share on other sites

Sempre gli stessi post. E mai che si risponda ad una semplicissima domanda: come fanno le indycar (che oggi hanno più carico di una F1) a sorpassarsi?  :asd:

C'è carico e carico. Negli ultimi anni non fanno che ridurlo e non è cambiato granchè (tempi sul giro a parte), anche perchè con regolamenti sempre più restrittivi un'aletta diventa fondamentale e la macchina è sempre più sensibile al disturbo aerodinamico di chi precede. Si può costruire una macchina che abbia 1800 kg di carico almeno e che sia in grado dui sentire la scia di chi precede e sorpassare. Vedere sempre la indycar per credere.

 

Sarebbe carino avere l'opinione del nostro utente-ingegnere neoregistrato che lavora in quel di *coff*Ceno*coff*

 

BTW io nella telecronaca della gara di st. petersburg di qualche settimana fa ho sentito dire che le vetture con questi nuovi kit sono più sensibili alla scia e rendono di conseguenza più difficile seguire da vicino per chi intende provare a sorpassare (su stradali/cittadini). E la cosa sembra anche sensata: se rispetto al 2014 ci sono più alette, la vettura che riceve meno aria/aria meno pulita sulle stesse ha una perdita di carico più sensibile rispetto a quella che la precede e che si trova in condizioni ideali.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Per me i problemi che limitano molto le Formula 1 attuali sono le gomme, il parco chiuso e il cambio bloccato perchè non consentono di fare il set-up perfetto.

Aumentare la celocità  in curva non vuol dire automaticamente diminuire la possibilità  di sorpasso. Se l'aumento di velocità  si ottiene per un aumento di grip meccanico probabilmente si facilita il sorpasso al contrario se si aumenta il carico si rende più difficile il sorpasso. Se aumenteranno proporzionalmente entrambe le cose rimarrà  tutto invariato.

Link to comment
Share on other sites

Qualcuno si chiedeva cosa intendessero per look più aggressivo. Secondo Ian Parkes di autosport.com:

 

AGGRESSIVE LOOKS

There would be an increase in the rear tyre width, from 360mm to 420mm, which would increase grip, and again aid the increase in speed.

In addition to this the width of the cars would also be increased to two metres with wider front and rear wings, and double end plates.

Link to comment
Share on other sites

io odio:

DRS

 

aerodinamica

 

 

circuiti senza senso

 

 

 

 

 

gomme pastafrolla (vero ma non fondamentali)

regola dell'obbligo della doppia mescola (concordo)

regola degli 8 rapporti del cambio bloccati (è il contrario di ciò che dovrebbe essere la F1)

regola del motore unificato (vedi sopra)

regola del numero motori e cambi (vedi sopra)

imho

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

poi ragazzi io voglio risentire i piloti che arrivano da altre categorie SPAVENTATI e IMPRESSIONATI quando provano per la prima volta una F1, Schumacher che era abituato ai mostri Mercedes nel gruppo C quando salì per la prima volta sulla Jordan a Silverstone disse "cazzo se è veloce!" , Pantano rimase esterrefatto dalla potenza e dalla frenata della Benetton di Fisichella nel 2000, Villeneuve rimase impressionato dalla velocità  della F1 nel 1995, ora invece mi trovo Marciello che dice di trovare la F1 meno impegnativa della GP2 Lotterer che dice di trovare la F1 ben più facile da guidare dell'AUDI R18 e della Superformula Giappo, MA STIAMO SCHERZANDO ???

mi pare che lo disse anche Bruno

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sarebbe carino avere l'opinione del nostro utente-ingegnere neoregistrato che lavora in quel di *coff*Ceno*coff*

 

BTW io nella telecronaca della gara di st. petersburg di qualche settimana fa ho sentito dire che le vetture con questi nuovi kit sono più sensibili alla scia e rendono di conseguenza più difficile seguire da vicino per chi intende provare a sorpassare (su stradali/cittadini). E la cosa sembra anche sensata: se rispetto al 2014 ci sono più alette, la vettura che riceve meno aria/aria meno pulita sulle stesse ha una perdita di carico più sensibile rispetto a quella che la precede e che si trova in condizioni ideali.

Però non vale, io il confronto con la indycar (o Gp2 o Superformula giapponese, o quello che si vuole) a Sundance o chi per lui lo propongo da 2 anni almeno! :asd: Non venitemi per favore a ribattere degli aerokit introdotti da poche gare o dei voli di questi giorni a Indyanapolis (mi porto avanti col lavoro :asd:), per favore! Fermiamoci alle indycar dell'anno scorso: il mio discorso non cambia. Probabilmente ora hanno esagerato anche lì, ma il succo del mio discorso è che è possibile nel 2015 avere delle vetture con un carico sufficiente non eccessivamente penalizzante.

 

Aggiungo che QUESTE F1 non si sorpassavano tra loro sul monmelò nemmeno domenica scorsa. E, a scanso di equivoci, chiarisco anche che per me non è importante avere millemila sorpassi a gara. Ogni campionato ha le sue specificità : nei rally si salta sugli sterrati, in nascar ci si sorpassa sugli ovali, in F1 per me si va forte. Punto. Se poi i circuiti sono giusti e si limita casomai l'elettronica magari si vedono anche (relativamente) pochi sorpassi ma buoni. Questa è la mia personalissima preferenza da spettatore. 

Edited by nemo981
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Qualcuno si chiedeva cosa intendessero per look più aggressivo. Secondo Ian Parkes di autosport.com:

 

AGGRESSIVE LOOKS

There would be an increase in the rear tyre width, from 360mm to 420mm, which would increase grip, and again aid the increase in speed.

In addition to this the width of the cars would also be increased to two metres with wider front and rear wings, and double end plates

imho: volesse il cielo! :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Sempre gli stessi post. E mai che si risponda ad una semplicissima domanda: come fanno le indycar (che oggi hanno più carico di una F1) a sorpassarsi?  :asd:

C'è carico e carico. Negli ultimi anni non fanno che ridurlo e non è cambiato granchè (tempi sul giro a parte), anche perchè con regolamenti sempre più restrittivi un'aletta diventa fondamentale e la macchina è sempre più sensibile al disturbo aerodinamico di chi precede. Si può costruire una macchina che abbia 1800 kg di carico almeno e che sia in grado dui sentire la scia di chi precede e sorpassare. Vedere sempre la indycar per credere.

 

Se uno non capisce, allora è ovvio che l'altro deve ripetersi scrivendo sempre gli stessi post, se non altro per cortesia.

 

Io ho detto e ripetuto che dal 2014, con la riduzione del carico aerodinamico, in F1 si sono visti anche diversi sorpassi che NON erano dovuti esclusivamente al Drs o alle gomme finte, quindi quella decisione era giusta.

 

Paragonare gli ovali ai tilkodromi sarebbe come chiedersi perchè mai a calcio non si tocca il pallone con le mani mentre a basket sì, nonostante si giochi sempre con la palla.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

 

 

Aggiungo che QUESTE F1 non si sorpassavano tra loro sul monmelò nemmeno domenica scorsa. E, a scanso di equivoci, chiarisco anche che per me non è importante avere millemila sorpassi a gara. Ogni campionato ha le sue specificità : nei rally si salta sugli sterrati, in nascar ci si sorpassa sugli ovali, in F1 per me si va forte. Punto. Se poi i circuiti sono giusti e si limita casomai l'elettronica magari si vedono anche (relativamente) pochi sorpassi ma buoni. Questa è la mia personalissima preferenza da spettatore. 

 

Tutto si spiega. Non serve altro.

 

Abbiamo inoltre capito che prima di Newey ( o prima di Chapman o chissà  quando, ce lo dirà  nemo981) la F1 non era vera F1 perchè secondo Nemo981 evidentemente non si "andava forte". :asd:

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...