Jump to content

Dopo 55 anni niente GP di Germania!


AleImpe
 Share

Recommended Posts

E pensare che ci sono stati storicissimi circuiti che fino al 1939 si correvano anche oltre quella che sarebbe stata la Cortina di Ferro, come Brno, il Mazaryck o anche la stessa Bucarest (1937, 1939 se non mi sbaglio), dove si potrebbe riportare le monoposto in pista!

Non per essere razzista, ma in Azerbaijan non si è mai corso un tubo! Non ha storicità  motoristica.

Io penso non abbia la storicità  di nulla proprio... :asd:

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

oddio, peggio di Hock ne vedo pochi.. giusto i peggiori tilkodromi tipo Corea.

ma pure Turchia Malesia Cina e compagnia sono meglio.

Anche il Bahrain è meglio.

Ma infatti io non me la prendo per la perdita del circuito (semmai me la prendo per la perdita del VECCHIO circuito, ma quella è un'altra storia), quanto piuttosto per la perdita dell'ennesima gara europea, a vantaggio di lochescionz sempre piຠesotiche, assurde e danarose.

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Nel 1950 solo un Gp era extraeuropeo (la 500 miglia di Indianapolis), ora i Gp extraeuropei sono il 75% del Mondiale F1 2015.

vedete, molti ne fanno un discorso alla salvini invece di focalizzarsi su altre questioni più sensate (Bernie, le richieste, il trend, i circuito pure peggio che entreranno).

 

invece no, muretti di ghisa.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Che schifezza, non ci posso credere...e non è detto che possa essere l'ultimo europeo a lasciare la scena della Formula 1.

 

Si parla tanto di crisi e cose varie, dove il circus va cercando circuiti in zone sperdute del mondo perché ci sono organizzatori e sponsor che finanziano...ma per un team non sarà  più alto il costo per una trasferta extra-europea?

E non ci sarà  (o forse già  c'è) un crollo nella vendita dei biglietti, rischiando di vedere tribune vuote, visto che la maggior parte dei tifosi di questo sport risiede in Europa??

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Che schifezza, non ci posso credere...e non è detto che possa essere l'ultimo europeo a lasciare la scena della Formula 1.

Si parla tanto di crisi e cose varie, dove il circus va cercando circuiti in zone sperdute del mondo perché ci sono organizzatori e sponsor che finanziano...ma per un team non sarà  più alto il costo per una trasferta extra-europea?

E non ci sarà  (o forse già  c'è) un crollo nella vendita dei biglietti, rischiando di vedere tribune vuote, visto che la maggior parte dei tifosi di questo sport risiede in Europa??

Esattamente, ma sappiamo benissimo che la F1 è il regno dei paradossi.

Quello dei biglietti è un altro discorso, come ben si sa al vecchio dei biglietti importa quasi zero. E comunque l'anno scorso il Motodrom era uno scenario deprimente...

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Anche il Bahrain è meglio.

Ma infatti io non me la prendo per la perdita del circuito (semmai me la prendo per la perdita del VECCHIO circuito, ma quella è un'altra storia), quanto piuttosto per la perdita dell'ennesima gara europea, a vantaggio di lochescionz sempre piຠesotiche, assurde e danarose.

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

Però saranno lochescionz...da scioooooogno
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Anche il Bahrain è meglio.

Ma infatti io non me la prendo per la perdita del circuito (semmai me la prendo per la perdita del VECCHIO circuito, ma quella è un'altra storia), quanto piuttosto per la perdita dell'ennesima gara europea, a vantaggio di lochescionz sempre piຠesotiche, assurde e danarose.

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

 

Beh non lo chiamiamo Campionato del Mondo? E' giusto che si corra un po in tutto il mondo....

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

allora due pensieri

 

1

quando ho iniziato a seguire la f1 (1983) il fulcro di tutto era in europa, i gp extraeuropa erano l'eccezione, 'celebrata' dal vedere il gp in orari insolito (cena per i gp americani o alba per giappone-australia), o addirittura il sabato ora di pranzo per kyalami.

quindi l'ennesimo addio a un gp europeo, in un paese di forte tradizione(avessero abbandonato l'ungheria, chissenefrega), mette tristezza

 

2

spero che la mancanza di un gp di germania 2015 possa aiutare il gp di monza 2015 a livello di spettatori.

lo scorso anno monza ha visto un calo di presenze degli stranieri ( tedeschi olandesi danesi ecc ecc) per via del ripristino del gp di austria. e penso che chi lo scorso anno ha provato zeltweg difficilmente torni a monza. la speranza (cinicamente) è che molti in mancanza di un gp tedesco si dirottino verso l'italia: vedere le tribune piene a monza potrebbe essere un punto positivo in piu per il difficile futuro

Link to comment
Share on other sites

Beh non lo chiamiamo Campionato del Mondo? E' giusto che si corra un po in tutto il mondo....

Infatti non ho mai detto che non si debba correre al di fuori dell'Europa, piuttosto ho detto che non si dovrebbe correre in luoghi che nulla hanno a che fare col motorsport.

Non ho mai avuto nulla in contrario circa le gare in Canada, USA, Brasile, Giappone o Australia.

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Mi sa che dei nuovi paesi, solo in Malesia è arrivato il motorsport, visto che anche la MotoGP continua a correre lì, e che tra l'altro per me Sepang è il miglior circuito realizzato da Tilke forse insieme ad Austin.

Il resto tribune mezze vuote...per la raccolta fondi Formula 1 lascerei solo un gran premio dagli sceicchi e la Cina, gli altri tutta immondizia.

 

Magari a riavere un GP in Francia, Portogallo o come anticipato prima un GP d'Europa a rotazione tra varie nazioni.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Infatti non ho mai detto che non si debba correre al di fuori dell'Europa, piuttosto ho detto che non si dovrebbe correre in luoghi che nulla hanno a che fare col motorsport.

Non ho mai avuto nulla in contrario circa le gare in Canada, USA, Brasile, Giappone o Australia.

Inviato dal mio iPad 6 Plus utilizzando Tapatalk

 

May, tu hai ragione, però se ci pensi alcuni degli stati che hai citati (Canada e Giappone), non hanno una lunghissima storicità  agonistica. Sia che si parli di F.INDY che di F1 o CART, in Canada ci siamo arrivati nei '60, il Giappone, a parte le case automobilistiche è arrivato alla fine dei '70!

 

Assurdo ma vero, l'Australia e la Nuova Zelanda hanno tradizione molto più longeva. Per non parlare del Nord Africa dove si correva dagli anni '30!

 

Va detto che col tempo, realtà  come il Medio-Oriente o l'estremo oriente si confermeranno luoghi di lunga storia. In Malesia la F1 ci corre quasi da 20 anni! E c'era una sua gara dagli anni '60!

 

Oggi a noi farà  specie, ma un domani correre in Malesia sarà  una 'classica'. 

 

Così come lo sarà  l'India o che so... la Cina!

 

In Sud Africa quant'è che si corre? Quando  stata la prima edizione iridata? Per non parlare di quella non valevole...

Link to comment
Share on other sites

Non per essere razzista, ma in Azerbaijan non si è mai corso un tubo! Non ha storicità  motoristica. 

 

 

Io penso non abbia la storicità  di nulla proprio... :asd:

Dal 2013 si corre un round del FIA GT, su un circuito vicino a quello dove correrà  la Formula 1.

 

Non ha certo una grande tradizione motoristica, ma "non si è mai corso" è sbagliato.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Mi son reso conto solo ora che nelle 7 settimane che intercorrono tra il GP di Gran Bretagna (5 luglio) e quello del Belgio (23 agosto) si correrà  un solo GP

 

Praticamente più che avere una stagione 2015 di Formula 1 ci sono due mezze stagioni

Vabè te però Sun lo vuoi proprio vedere morto eh....

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Ma quindi basta la nazione e la storicità  della nazione?

 

cioè, la turchia con istanbul no, ma se si ripristina Las Vegas invece va bene perché gli USA han tradizione? 

 

fatemi capire un attimo come funziona sto discorso...

Si corre per chi ha i soldi, ora è un fattore troppo importante.

 

Per quanto mi riguarda, basta che un circuito nuovo sia bello e permetta belle gare, poi che sia in Italia, in Bangladesh o in Dogazzostan non mi importa. Chi può spendere, spende, gli altri si arrangiano con quello che hanno. Certo, perdere i Gran Premi storici è triste, ma ci si può fare ben poco. Inutile criticare chi organizza le gare, bisogna parlare a chi le rende noiose, quindi chi commissiona i circuiti e chi li disegna.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...