Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

Gio,se riesci cosa ne pensa(va) di Didier indipendentemente dal rapporto con Gilles e dal 25/4/82

 

Grazie :-)

 

Ricordo che in un'intervista a "Rombo" nell'estate '90, su Pironi disse: "[..] E poi non era un granchè nemmeno come pilota".

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ricordo che in un'intervista a "Rombo" nell'estate '90, su Pironi disse: "[..] E poi non era un granchè nemmeno come pilota".

 

La realta' secondo me dice altro.

 

Ma se Gio riesce a porre la domanda magari,dopo 25 anni,il parere potrebbe essere cambiato.

Link to comment
Share on other sites

La realta' secondo me dice altro.

 

Ma se Gio riesce a porre la domanda magari,dopo 25 anni,il parere potrebbe essere cambiato.

 

In effetti da chi ci lavorò insieme, ho sentito dire che Pironi come collaudatore era molto attento e pignolo.

Link to comment
Share on other sites

io gli chiederei un giudizio sulla decisione di cambiare le turbine a metà  85 e se fu solamente quello il motivo che fece perdere il campionato a Michele.

 

Poi la sua idea sul licenziamento di Arnoux del 1985.

 

Inoltre gli chiederei dell'esperienza Lamborghini e di cosa ne pensa della sfortunata parentesi Lambo 1991 oltre che dell'anno nefasto sempre il 1991 con la Ligier.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

io gli chiederei un giudizio sulla decisione di cambiare le turbine a metà  85 e se fu solamente quello il motivo che fece perdere il campionato a Michele.

 

Poi la sua idea sul licenziamento di Arnoux del 1985.

 

Inoltre gli chiederei dell'esperienza Lamborghini e di cosa ne pensa della sfortunata parentesi Lambo 1991 oltre che dell'anno nefasto sempre il 1991 con la Ligie

 

 

interessa anche a me.

Link to comment
Share on other sites

Credo che Forghieri possa raccontare decenni di automobilismo come pochi altri e se penso a lui, penso ad un grande saggio competente. Se invece penso a lui nel processo per la morte di Ayrton, il mio giudizio cambia

 

Se non ricordo male, fu proprio lui a confermare la rottura del piantone per usura a fatica.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

ebbe un atteggiamento un po' ondivago per i miei gusti, non attaccò nessuno, parlò bene di tutti, non si espose, disse che il guasto era iniziato nel rettilineo quando i dati parlavano di metà  curva...

 

fu un atteggiamento da politico della prima repubblica... una macchia secondo me

Link to comment
Share on other sites

Su Arnoux dubito che vorrà  dire qualcosa. Del resto, se le cose stanno come le ho sentite raccotnare, fa anche bene perché non si tratterebbe di questioni prettamente inerenti alla sua attività  di pilota ed al rapporto con Ferrari e/o il team.

 

Domande ce ne sarebbero tante...  Mi piacerebbe sapere quale sia stato il suo pilota italiano preferito e qual è il pilota che rimpiange di non aver mai avuto in squadra.

Edited by Quinta Piena
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

ebbe un atteggiamento un po' ondivago per i miei gusti, non attaccò nessuno, parlò bene di tutti, non si espose, disse che il guasto era iniziato nel rettilineo quando i dati parlavano di metà  curva...

 

fu un atteggiamento da politico della prima repubblica... una macchia secondo me

scusami , ma che doveva dire ? Scagliarsi contro la Williams ? lui una colonna portante della F1 e sappiamo bene che nessuno in F1 voleva quel processo in quanto si parla sempre di prototipi, però ha rilevato che l'acceleratore della Williams era irregolare, quindi se avesse avuto un atteggiamento da prima repubblica poteva starsene zitto no ?

mi sembra che l'atteggiamento di Forghieri fu normalissimo, non stiamo parlando di Hill, Coulthard o Newey...

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

scusami , ma che doveva dire ? Scagliarsi contro la Williams ? lui una colonna portante della F1 e sappiamo bene che nessuno in F1 voleva quel processo in quanto si parla sempre di prototipi, però ha rilevato che l'acceleratore della Williams era irregolare, quindi se avesse avuto un atteggiamento da prima repubblica poteva starsene zitto no ?

mi sembra che l'atteggiamento di Forghieri fu normalissimo, non stiamo parlando di Hill, Coulthard o Newey...

certo, anche perchè il livello di coinvolgimento è altro.

 

Non doveva scagliarsi contro nessuno, semplicemente dire le cose come stavano, riguardo allo sterzo e non all'acceleratore.

 

Ripeto, è una carriera leggendaria la sua, peccato per questa macchia che avrebbe potuto evitare

Link to comment
Share on other sites

  • leopnd changed the title to Mauro Forghieri

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




  • Upcoming Events

  • Similar Content

    • By sundance76
      Da diversi anni circola una versione sulla disfatta Ferrari nel finale della stagione '85. Una versione avallata da alcuni protagonisti, come Alboreto, e che è iniziata a circolare tuttavia solo una decina di anni dopo i fatti. 
      Ecco, a guardare i fatti, la questione è diversa. 
      Prendo le mosse da una testimonianza di Regazzoni, riportata su Quattroruote di ottobre 1985:
      "Dal GP di Francia al GP d'Italia la Ferrari ha contato ben 19 rotture di motore, la maggior parte in prova per fortuna. Opinione generale degli osservatori è stata che per inseguire i progressi di potenza della McLaren-Tag-Porsche, la Ferrari stesse sottoponendo i propri motori a un insopportabile "stress" tecnologico. Per quanto ne so io - dice Regazzoni -  non è stato così.
      In realtà, i ricorrenti cali di potenza e di affidabilità dei motori Ferrari hanno avuto origine quasi sempre da inconvenienti agli accessori. Al Castellet e a Silverstone la responsabilità risaliva a disfunzioni dell'iniezione elettronica, forse a causa di un insufficiente isolamento della centralina dalle vibrazioni e da correnti indotte.

      Rimediati i guai elettronici, al Nurbrgring la Ferrari parve risorta: soltanto in apparenza però. La vittoria fu dovuta per l'80% ad Alboreto e a quello che Prost definì "il peggior motore che mi sia capitato nella stagione". Qualcosa impediva ancora al 6 cilindri Ferrari di girare in pieno, come ben si vide successivamente mentre le rotture continuavano a verificarsi numerose.

      In Belgio, finalmente, gli amici della Ferrari parevano sollevati, prima della corsa, e Alboreto mi ha detto che avevano risolto il mistero: per 4 Gran Premi, una serie di  pompe di recupero dell'olio difettose aveva provocato l'allagamento del carte secco facendo emulsionare e surriscaldare il lubrificante sottoposto a un terribile sbattimento dall'albero e dalle bielle. Così i motori prima perdevano potenza e poi cedevano.
      Visto quanto poi accaduto a Spa, tuttavia, con la rottura dle motore di Johansson e il principio di incendio che ha costretto Alboreto a correre col muletto non aggiornato, c'è da chiedersi se altri accessori non stiano congiurando ai danni della Ferrari."
       
      C'è poi una testimonianza di un ex ingegnere della Ferrari (identità non riportabile) che su questa versione di Clay commentò:
      "Clay ha ragione al 75%. 
      La cosa che in parte contesto è considerare accessori tutto quello che non è monoblocco, testa, bielle e pistoni. Se lo stesso turbo su altre macchine funzionava e sulla nostra scoppiava dopo cinque giri è difficile dare la colpa al fornitore (anche se mi piacerebbe   ). Quando una girante ruota a più di 150.000 g/min, se la lubrificazione non è costante ci vuol poco a grippare l'alberino con conseguente esplosione del tutto (p.s. chi possiede una vettura turbo, eviti di dare la sgasata prima di spegnere il motore, lo faccia anzi girare al minimo per qualche secondo).

      Vero che avevamo problemi all'iniezione, sia per vibrazioni di risonanza ai regimi più alti, sia per la temperatura a cui lavorava la centralina. Sarebbe bello dire che furono risolti in un batter d'occhio: tre anni dopo ancora si ripresentavano, ma in situazioni completamente random. Pensavi di aver capito, il problema scompariva e poi dopo magari un paio di mesi ricompariva. Roba da sbatter la testa al muro. Il tragico è che alla fine scoprivi che la modifica fatta aveva sì eliminato la causa del problema, ma in determinate situazioni ne creava un'altra: un po' come la storia d'avere una coperta corta.

      Per quanto riguarda i problemi con lo svuotamento del carter, quello che dice Clay è parzialmente vero (ce ne accorgemmo tardi e tenemmo la cosa sotto traccia). Vero che all'inizio incolpammo le pompe di recupero, ma sbagliavamo. I pistoni a freddo non sono tondi (lo diventano raggiunta la temperatura d'esercizio), ma ovali dovendo tener conto della dilatazione termica che non è uguale sui due assi. Ovviamente parliamo di misure molto piccole.
      Per una modifica apportata agli spinotti (e non adeguatamente considerata), i nostri pistoni ........ restavano ovali.   Questione di centesimi, ma sufficienti ad avere del trafilaggio di gas nel carter, con conseguente "bollitura" dell'olio. Una tale emulsione non rientrava nei parametri di lavoro delle pompe".

       
    • By Francisco Rodriguez
      Buenas tardes, mi nombre es Francisco Javier Rodríguez, soy de México, vivo en la ciudad de Lagos de Moreno en el estado de Jalisco, desde hace tiempo ya sigo esta pagina que en realidad se me hace muy interesante y buen con todo lo relacionado al deporte automotor especialmente con la Formula 1 del cual sigo desde la temporada 1987. Recientemente me inscribí a esta pagina y les soy honesto me encanta la sección donde puedo visualizar las imágenes de los autos formula uno y viendo la evolución de los mismos. Recientemente pues me di cuenta del problema que tuvieron y al cual muchos no podíamos acezar a esta pagina; ahora que estoy intentando ingresar a algunas secciones de P300 me tope con que ya no tengo acceso porque me manda la leyenda de que "Había un problema No ha iniciado sesión o pertenece a un grupo de usuarios no habilitado para este contenido. Código de error 1F176 / 3"       Les pido no me deshabiliten mi usuario para ver dichos contenidos, me encanta ver los gráficos que tienen. En espera de verme favorecido me despido de ustedes deseándoles que sigan teniendo éxito con esta pagina.
    • By sundance76
      Confronto tecnico, sportivo ma anche economico tra le squadre Ferrari 1979 e 2000, che rispecchia i cambiamenti dell'intera F1 in quel ventennio. Servizio di Cesare Maria Mannucci nell' "AutoSprint Extra" di dicembre 2000.
       





    • By sundance76
      Articolo di Aldo Zana sulle partecipazioni di modelli e motori Ferrari alla Indy 500:


  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...