Jump to content
Sign in to follow this  
R18

Indy Racing League

Recommended Posts


 

Già  lo sapevo che ti slanciavi sull'unico Campione del Mondo che la Svezia abbia mai avute nelle ruote scoperte (Peterson è morto prima di riuscirci e Johansson non è mai stata una cima).

 

Sai che Lazier è sempre stato un enigma per me? Quali erano le sue caratteristiche peculiari? 

 

Le gare IRL fino al 2002 non le ho viste quindi non conosco bene Lazier. Ha debuttato in CART con team piccoli faticando parecchio, poi nel '96 una grande vittoria a Indianapolis con sorpasso all'esterno negli ultimi giri nonostante schiena fratturata a Phoenix, da lì è diventato una leggenda per i fanatici IRL. Negli anni successivi tanti piazzamenti sempre col team Hemelgarn, che se non sbaglio ha sempre schierato una vettura. Poi nel 2000 ha cominciato la stagione con la Riley&Scott, con cui ha pure vinto una corsa, salvo poi passare alla Dallara a Indy, vincendo all'ultima gara il confronto con Goodyear e Cheever, poi altre vittorie nel 2001 (più di Hornish, che però fu più costante) prima di sparire un po' con l'arrivo delle squadre CART. Nel 2005 aveva fatto alcune buone corse con il team Panther. Sicuramente un gran pilota da ovale, un tipo tosto, ma forse fin troppo osannato da una certa ala di tifosi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 
 

Le gare IRL fino al 2002 non le ho viste quindi non conosco bene Lazier. Ha debuttato in CART con team piccoli faticando parecchio, poi nel '96 una grande vittoria a Indianapolis con sorpasso all'esterno negli ultimi giri nonostante schiena fratturata a Phoenix, da lì è diventato una leggenda per i fanatici IRL. Negli anni successivi tanti piazzamenti sempre col team Hemelgarn, che se non sbaglio ha sempre schierato una vettura. Poi nel 2000 ha cominciato la stagione con la Riley&Scott, con cui ha pure vinto una corsa, salvo poi passare alla Dallara a Indy, vincendo all'ultima gara il confronto con Goodyear e Cheever, poi altre vittorie nel 2001 (più di Hornish, che però fu più costante) prima di sparire un po' con l'arrivo delle squadre CART. Nel 2005 aveva fatto alcune buone corse con il team Panther. Sicuramente un gran pilota da ovale, un tipo tosto, ma forse fin troppo osannato da una certa ala di tifosi.

 

 

Il fratello molto meno presente.... il titolo lo vinse nel 2000 se non sbaglio. Sai i titolati dal '96 al 2000 li ho sempre confusi, forse perché non erano il mejo del mejo. Fra tutti Brack e Stewart sicuramente.

 

Sharp vinse il titolo con Culkins nel '96 senza vincere neppure una gara delle 3 in calendario! Nel '97 non ricordo chi vinse... anche perché poi sparito e nel '98 era Brack vero? Stewart nel '99???? 

Bah mi confondo sempre!

 

Ricordo quasi di più il titolo IRL/USAC dall'83 al '95 che è molto più complicato per ovvie ripetizioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In prima pagina ho messo le foto di tutti i campioni ;)

 

1997 Stewart, 1998 Brà¤ck :zizi:

 

Comunque da quel pochissimo che ho visto Kenny secondo me era davvero forte :zizi:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

In prima pagina ho messo le foto di tutti i campioni ;)

 

1997 Stewart, 1998 Brà¤ck :zizi:

 

Comunque da quel pochissimo che ho visto Kenny secondo me era davvero forte :zizi:

 

Grazie Rabbit, Ray lo ignoro sempre, mentre Culkins me lo ricordo per il titolo ex-equo con Sharp, altrimenti non ricorderei neppure lui! Stewart perché poi è diventato famoso con le NASCAR e Brack per il famoso incidente. Forse di tutti quanti prima dell'arrivo di Hornish (quindi della INDY 'seria'), Brack era il migliore. E' che Stewart ha corso tutto sommato poco per poterlo valutare a dovere!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stewart ha un po' pagato la scarsa affidabilità  dei motori che preparava Menard, se no avrebbe sicuramente vinto di più

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stewart ha un po' pagato la scarsa affidabilità  dei motori che preparava Menard, se no avrebbe sicuramente vinto di più

 

Embe Penske, è la storia un po di tutti. Varie motivazioni portano un pilota ad essere più o meno vincente non solo dal talento ma anche dalle condizioni o situazioni. Nuvolari poteva vincere di più (e te lo può dire Sundance), ma poi scoppiò la guerra. Andretti poteva vincere di più ma varie beghe lo hanno reso un 'secondo' piuttosto scomodo. Moss poteva vincere di più ma ogni volta c'era qualcuno. Mulford poteva vincere di più ma è morto a Syracuse l'anno del suo secondo titolo (vinto postumo come Rindt nel '70). Rindt poteva vincere di più ma.... Mansell poteva vincere di più ma è finito in un decennio con tanti mostri sacri. Villenueve poteva vincere e ci stava per riuscire ma... Foyt poteva vincere di più? (no credo che lui abbia portato via il suo massimo bottino). Oldfield poteva vincere di più? Chi lo sa! Wheldon poteva vincere di più? 

 

Ogni volta che diciamo 'poteva vincere di più' ci dimentichiamo che se uno di questi avesse vinto di più, avrebbe tolto il titolo a qualcun altro di cui avremmo detto '...eh avrebbe potuto vincerlo'. Il se e il ma sono due considerazioni sempre presenti, ma poi ciò che resta sono i nomi sugli albi d'oro. E quelli stanno lì, non si rimettono in discussione sull'asfalto. 

 

Quanti piloti avrebbero potuto vincere un titolo e non l'hanno fatto? Un mucchio! Ma se lo avessero vinto, qualcun altro non ne avrebbe 7, o 6, o 5, o 4, o 3, o 2, 1 o addirittura neppure quello conquistato.

 

Gente come Sharp, Rosberg, Scheckter, McLusky, Tracy etc che hanno vinto quel titolo più o meno meritato in percentuali diverse che sarebbe andato a qualcun altro....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma a livello di talento penso che Stewart fosse abbastanza superiore a buona parte della griglia IRL di quegli anni. Prima o poi mi costringerò a guardare anche quelle gare e ne saprò di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E pure la IRL non era trattata male...

 

uBd4WHX.jpg

 

Minchiola Andre, oggi ti è proprio presa bene di brutto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando dico che vorrei sfruttare le Stats anche per le altre categorie... :rolleyes:

  • Like 1
  • Love 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando dico che vorrei sfruttare le Stats anche per le altre categorie... :rolleyes:

 

Beh che vorresti la GP2, lo WSR o la Super Formula a correre in USA?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No no io parlo di queste Stats. :up:

 

Poi la GP2 degli USA già  c'è, ed è la Indy Lights :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

No no io parlo di queste Stats. :up:

 

Poi la GP2 degli USA già  c'è, ed è la Indy Lights :zizi:

 

Con tutto il rispetto Fede, la IndyLight per potenza e velocità  rapportata al livello della GP2 e della WSR neppure gli lega le scarpe alle altre 2. La Indy Light sta agli stessi livelli di una Formula Renault 2.0, una F3, una Auto GP!

 

Una GP2 probabilmente riuscirebbe su un misto a star dietro alle più lente INDY, una Indy Light in una gara GP2 arriverebbe staccata di non so quanti secondi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh è un parallelo, non parlavo di prestazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh è un parallelo, non parlavo di prestazioni.

 

No vabbe anche io la penso come te, che sono paralleli, ma, e lo dico con dispiacere, le Indy Light sono molto più lontane da una INDY di quanto una GP2/WSR siano da una F1.

 

E questa è una cosa che mi è sempre sembrata una boiata. Le Indy Light dovrebbero arrivare molto più vicine alla INDY.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh aspetta...

 

A Indianapolis Road ad esempio la pole di Power è stata di 5"6 più veloce di quella di Harvey, non è assolutamente male come prestazione. Il divario tra Formula 1 e GP2 non è tanto inferiore (circa sui 4-5 secondi anche lì). L'unica cosa a discapito sarebbe che i circuiti americani sono corti, spererei di avere un confronto ad Avondale in futuro, pista un po' più lunga dove magari il confronto sarebbe più realistico.

 

A guardare bene, le Indy Lights mi sembrano invece molto prestazionali. Sono le Formula 1 ad esserlo troppo poco in confronto alle GP2, ma anche questo è un discorso già  trattato più volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh aspetta...

 

A Indianapolis Road ad esempio la pole di Power è stata di 5"6 più veloce di quella di Harvey, non è assolutamente male come prestazione. Il divario tra Formula 1 e GP2 non è tanto inferiore (circa sui 4-5 secondi anche lì). L'unica cosa a discapito sarebbe che i circuiti americani sono corti, spererei di avere un confronto ad Avondale in futuro, pista un po' più lunga dove magari il confronto sarebbe più realistico.

 

A guardare bene, le Indy Lights mi sembrano invece molto prestazionali. Sono le Formula 1 ad esserlo troppo poco in confronto alle GP2, ma anche questo è un discorso già  trattato più volte.

 

Boh Fede, sarà  che la nuova vettura da quest'anno ha avvicinate molto le Indy Light alle INDY, ma in passato guardare una Indy Light era ridicolo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"A differenza di Tony Stewart, non avverte il fascino della Nascar".

Sì, proprio :(

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh lui mi sembra sia stato abbastanza coerente, fino al 2007 si è infatti dedicato totalmente alla IRL e poi è passato in Nascar, un'eventualità che anche in queste dichiarazioni non esclude a medio lungo termine (o almeno non prima di aver vinto Indianapolis). Quando poi ha deciso di passare alle stock car ha pensato solo a quello, una cosa che personalmente apprezzo perchè significa che ci crede davvero.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti a fine articolo precisa di voler vincere a Indianapolis piuttosto che a Daytona...

Però io al Brickyard lo vorrei proprio rivedere, è andato forte Busch all'esordio, andrebbe sicuramente bene pure lui :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti a fine articolo precisa di voler vincere a Indianapolis piuttosto che a Daytona...

Però io al Brickyard lo vorrei proprio rivedere, è andato forte Busch all'esordio, andrebbe sicuramente bene pure lui :asd:

Goditelo:), c'è qualche imprecisione ma è un bell'articolo di Mannucci

zzZXJiu.jpg

rwAMTEJ.jpg

o1MKs85.jpg

ovaSFRm.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  



×
×
  • Create New...