Jump to content

Correva l'anno 2008! Galleria di immagini e commenti


JoeBlack
 Share

Recommended Posts

E' stato un mondiale molto interessante ;) , ma ancora oggi rosico..... l'errore di Massa in Malesia, il suo ultimo giro al gp d'Ungheria (ricordo la partenza che fu semplicemente fantastica), il pit stop a Singapore.

Link to comment
Share on other sites

Non vedo dove sia il problema...senza rifornimenti si sono visti ugualmente tanti errori e tante situazioni pericolose in corsia box

Almeno si tornerebbe ad avere vetture più veloci (che è il cruccio di molti)

Edited by Kitt
Link to comment
Share on other sites

Come perdere un mondiale.  :up:

 

Quante bestemmie quel giorno...

Sì, rivedendola ora non è niente più che una scena da Paperissima, da sganasciarsi dalle risate, non si era mai visto prima di allora ripartire una macchina dal pit tirandosi dietro il tubo del rifornimento...però che assurdità .

Povero Massa...

Link to comment
Share on other sites

Se non erro era già  successo in passato...non ne sono sicurissimo però

A proposito di paperissima, l' errore di Hamilton in Canada fu altrettanto ridicolo...anzi, forse di più

Quando torno a casa posto il video così Schumy81 gode un po :asd:

Ovviamente si scherza Schumy [emoji3]

Edited by Kitt
Link to comment
Share on other sites

E cosa voglio godere, il titolo andò comunque a lui e questo non cambia. :(

 

(che poi, il dispiacere è più per la Ferrari che per l'effettivo valore dei piloti, in quanto ritenevo, sia all'epoca che oggi, Hamilton un campione del mondo ben più degno e meritevole di Massa)

Link to comment
Share on other sites

E' stato un mondiale molto interessante ;) , ma ancora oggi rosico..... l'errore di Massa in Malesia, il suo ultimo giro al gp d'Ungheria (ricordo la partenza che fu semplicemente fantastica), il pit stop a Singapore.

guarda quando si è ritirato Massa ero a pranzo con degli ospiti a casa mi sono lasciato andare un bel vaff......... :ninja:

Edited by Giuseppe92
Link to comment
Share on other sites

Se non ricordo male a Singapore Massa ripartì con il semaforino verde, quindi o ci fu un problema tecnico o un errore del meccanico che azionava il dispositivo.

 

Per il resto grande stagione, peccato solo per l'esito finale, penso che sia stata la gara in cui ho rosicato più di tutte, mi stava quasi venendo da piangere vedendo il sogno mondiale di Massa sfumato a pochi metri dal termine.

 

Non tolgo nulla al merito e al valore di Hamilton, ma penso che in quell'anno fu molto aiutato dalla fortuna: per me l'episodio più eclatante è stato il GP di Monaco, commette l'errore di toccare le barriere, forando un pneumatico, riparte ultimo dai box e sembra spacciato, ma una successiva safety car lo salva perché che il gruppo si riunisce e tutti devono ancora rifornire, mentre lui aveva già  effettuato il pit-stop, e cosi ritrova primo fino alla fine.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Similar Content

    • By sundance76
      "Il Dottore", "Hollywood", "L'abbronzato", "Dottor Sottile", sono solo alcuni dei soprannomi del più vittorioso Direttore Sportivo italiano.
       
      Dopo aver vinto nel '61 un titolo italiano di velocità  nella categoria GT fino a 1150 cc, Cesare Fiorio, figlio del capo ufficio-stampa della Lancia, crea nel 1963 l'HF (High Fidelity), una sorta di club di appassionati clienti della Casa torinese, che in breve tempo diventa il Reparto Corsa della Lancia.
       
      Con poche risorse e ancor meno uomini, l'HF progressivamente diventa la squadra più professionale nel mondo dei rallyes, una disciplina che negli anni '60 sta trovando la sua definitiva fisionomia.
       
      In oltre 25 anni a capo delle varie attività  sportive del Gruppo Fiat-Lancia, Fiorio fa incetta di titoli, tra Mondiali e Internazionali, vale a dire 10 titoli Marche di cui 7 con Lancia (1972, 1974, 1975, 1976, 1983, 1987, 1988 ), 3 con Fiat (1977, 1978, 1980), e 5 titoli Piloti di cui 3 con Lancia (1977, 1987, 1988 ) e 2 con Fiat (1978, 1980), vari titoli Europei e Nazionali, portando le vetture del Gruppo torinese (le leggendarie Fulvia, Stratos, 037, Delta, 124 e 131 Abarth) a vincere tutte le più grandi competizioni nei rallyes, tentando anche l'avventura Endurance (in cui la Lancia, sfruttando un regolamento delirante, vinse per due anni il Mondiale nel 1980 e 1981, più un titolo mondiale di categoria nel 1979).
       
      Nel 1972, mentre con Lancia Fulvia vince nei rallyes, Fiorio fa una prima esperienza a Maranello come d.s., dirigendo il suo pilota prediletto, Sandro Munari, alla Targa Florio sulla Ferrari 312 P, vinta in coppia con Merzario.
       
      Nel 1989, dopo la morte di Enzo Ferrari, Fiorio plana a Maranello come Direttore Sportivo vincendo alla prima gara (GP del Brasile con Mansell) e ottenendo 3 vittorie alla prima stagione (risultato che mancava a Maranello da 6 anni). Nel 1990 la Ferrari vince ben 6 GP ( non accadeva dal '79, ultimo anno iridato) e sfiora il titolo mondiale con Prost, pilota col quale avrà  vari contrasti, fomentati anche dai vertici torinesi, che porteranno all'esonero di Fiorio all'indomani delle prime 4 gare del '91.
       
      Nel 1994 torna in F1 con la Ligier e alla prima gara (Germania) il proverbiale "sedere" di Cesare viene premiato con addirittura due piloti sul podio (Panis 2° e Bernard 3°). Dopo un anno alla Forti, torna alla Casa francese, che con Panis vince il GP di Monaco '96 (la Ligier non vinceva una gara da 15 anni).
       
      Insomma, conosciamo i meriti sportivi di Fiorio. 
       
      E le ombre?
  • Popular Contributors

×
×
  • Create New...