Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

The F1 countdown


Recommended Posts

Piercarlo-Ghinzani-1988-Spanish-GP.jpg

 

Zakspeed 881, GP Spagna 1988, il pilota è ovviamente Ghinzarlo Piercani (:asd:), che con una macchina non all'altezza non riesce a qualificarsi (30° a 5"436 da Senna). 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Perdonatemi se è già  stata postata...non mi pare   IL GP Monaco 1966 segna il debutto di Bruce McLaren come costruttore, con la M2B     Decimo in qualifica, in gara si ritirerà  presto per una

The F1 countdown - Speciale Jacquot 1976, Ligier JS5-Matra (regolamento 1975), 3 GP Interlagos 1976, Ligier JS5-Matra (nuovo regolamento), 13 GP Montecarlo

Niki Lauda, Ferrari, GP Germania 1976     Sembrava fatta ormai per il secondo titolo mondiale di fila... e invece..

Posted Images

Hulme__Denis__McLaren_M7A_1969-08-01_.jp

 

Ancora Nà¼rburgring, stavolta nel 1969. Il pilota è Denny Hulme, su McLaren M7A-Ford, ritirato a tre giri dal termine per un problema alla trasmissione mentre era quarto (sarebbe arrivato terzo con il successivo cedimento della sospensione sulla macchina di Siffert).

Edited by Fede
Link to post
Share on other sites

P08_0386.jpg

 

Hans Herrmann, Porsche 718, Ecurie Maarsbergen, GP Olanda 1961, 15° ed ultimo a tre giri da von Trips. Nell'immagine, con il numero 8, il compagno di squadra Carel Godin de Beaufort, che riuscirà  poi a sopravanzare il tedesco.

Edited by Fede
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

barrichelloquartogpeuro.jpg

 

GP Europa 2010 - Rubens Barrichello - Williams FW32 Cosworth. 9° in qualifica a 0.841" da Vettel, con lo stesso tempo del compagno Hulkenberg (che però l'ha ottenuto prima), 4° in gara a 25.6" dal campione tedesco, penalizzato di 5" a fine gara per non aver rispettato il tempo minimo imposto sotto Safety Car

Link to post
Share on other sites

GP dell'AVUS 1935, circuito di 19,5 km.

 

Viste le tremende velocità  permesse dagli infiniti rettilinei e i conseguenti pericoli per la tenuta delle gomme, la gara viene divisa in due batterie (da 5 giri l'una, cioè 97,865 km) e una finale (da 10 giri, cioè 195,730 km).

 

La Scuderia Ferrari presenta, oltre alla normale Alfa P3 per Dreyfus, anche due esemplari della mostruosa Alfa "Bimotore", così chiamata proprio per i due motori montati, uno dietro e l'altro davanti al pilota. Chiron guida quella coi due motori più piccoli per un totale di 5800 cc, Nuvolari invece (nelle due foto) guida quella coi motori più grandi per un totale di ben 6300 di cilindrata.

 

Sorprendentemente, Nuvolari arriva solo 6° nella sua batteria e non si qualifica per la finale, alla quale invece accede Chiron con l'altra Bimotore ottenendo poi un buon 2° posto finale, dietro a Luigi Fagioli (Mercedes).

 

E' la seconda e ultima apparizione (dopo Tripoli) della Bimotore in forma ufficiale (solo Tripoli e l'Avus permettevano la formula libera, gli altri GP rispondevano alla Formula Grand Prix dei 750 kg di peso massimo, e la Bimotore pesava molto di più). Verrà  venduta a piloti privati inglesi che la useranno in corse nazionali.

 

 

2sbva8h.jpg

330h2u0.jpg

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Tre scatti di Luigi Fagioli su Mercedes W 25-B al Gran Premio di Germania 1935 al Nurburgring (22,8 km), 22 giri per 501 km totali.

 

Nel giorno dell'inaspettato eccezionale trionfo di Nuvolari con l'Alfa, Fagioli arriva solo 6°.

 

rvy3i0.jpg

15ydbt5.png

24kxg8k.jpg

Link to post
Share on other sites

11 settembre, Gran Premio di Monza 1932 (da non confondere col GP d'Italia che si corse a giugno sempre a Monza sul tracciato di 10 km). 3 batterie di 10 giri (100 km), un ripescaggio di 5 giri (50 km), e una finale da 20 giri (200 km)

 

Achille Varzi su Bugatti T54 al via della prima batteria, nella quale sarà  3° qualificandosi per la finale, dove arriverà  5° (vincitore della gara sarà  Rudi Caracciola su Alfa P3).

 

Sei un giorno avanti :asd:

Link to post
Share on other sites

Alcune vittorie fuori autodromo dimenticate :asd:

 

Jean Ragnotti vince il Rally di Montecarlo 1981 con la Renaul 5 Maxi. Prima delle 3 vittorie in carriera, le altre 2 entrambe ottenute negli anni successivi al Tour de Corse.

 

1981+9+ragnotti.jpg

 

R5%20Turbo%20-%20Monte%20Carlo%201981.jp

Edited by Clarissa
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

jordan20020526fisichell.jpg

 

GP Monaco 2002 - Giancarlo Fisichella - Jordan EJ12 Honda. 11° in qualifica a 1.666" da Montoya, grande 5° in gara a un giro da Coulthard, dietro all'altro italiano Trulli. Miglior risultato stagionale, ottenuto anche a Zeltweg e Montreal

 

Una cosa che non capirò mai è perchè, in un musetto quasi sgombro da sponsor, non si possa mettere il numero

Link to post
Share on other sites

giancarlofisichella1999.jpg

 

GP Canada 1999 - Giancarlo Fisichella - Benetton B199 Playlife. 7° in qualifica a 1.080" da Schumacher, 2° in gara dietro ad Hakkinen, con un ritardo di soli 7 decimi a causa della Safety Car. Prima dell'ingresso dell'ultima SC aveva circa 15-20 secondi di ritardo dal finlandese ed era 3° dietro a Frentzen, uscito di scena per l'esplosione del disco di un freno

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...