Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

The F1 countdown


Recommended Posts

1924gpsansebastianbugat.jpg

 

II Gran Premio di San Sebastian  - Circuito di San Sebastian (17.75 km) da percorrere 35 volte per un totale di 621.08 km (!!!) - Bartolomeo (Meo) Costantini - Bugatti 35. Foto di gruppo per la squadra Bugatti. La gara di San Sebastian viene vinta dall'inglese Henry Segrave in 6h01'19" alla media di 103.14 km/h, mentre il pilota di Vittorio Veneto giunge al 2° posto, a quasi un minuto e mezzo da Segrave

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Perdonatemi se è già  stata postata...non mi pare   IL GP Monaco 1966 segna il debutto di Bruce McLaren come costruttore, con la M2B     Decimo in qualifica, in gara si ritirerà  presto per una

The F1 countdown - Speciale Jacquot 1976, Ligier JS5-Matra (regolamento 1975), 3 GP Interlagos 1976, Ligier JS5-Matra (nuovo regolamento), 13 GP Montecarlo

Niki Lauda, Ferrari, GP Germania 1976     Sembrava fatta ormai per il secondo titolo mondiale di fila... e invece..

Posted Images

1925gpdeacfmonthlerybug.jpg

 

1925gpdeacfmonthlerybug.jpg

 

XIX Grand Prix de l'Automobile Club de France - Circuito di Montlhery (12.50 km) da percorrere 80 volte per un totale di 1000 km esatti (Penso di non sbagliarmi se dico che questo è stato uno dei GP più lunghi della storia!!!) - 26 Luglio 1925 - Bartolomeo (Meo) Costantini - Bugatti 35. E' una delle prime gare di cui abbiamo la lap chart per intero. Transitato al 12° al traguardo del primo giro, Costantini riesce a chiudere la gara addirittura al quarto posto, a 13 minuti dai vincitori (in coppia) Robert Benoist e Albert Divo, che hanno completato gli 80 giri in 8h54'41.2". Questa è anche la gara in cui morì Antonio Ascari, in seguito ad un incidente occorsogli al 23° giro mentre si trovava al comando della gara.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

La foto del 1928 non l'ho trovata, in compenso ho quella del '23.

 

enzoferrari1923appoggia.jpg

 

IV Circuito del Mugello - Circuito del Mugello (64.90 km) da percorrere 6 volte per un totale di 389.39 km - 10 Giugno 1923 - Enzo Ferrari - Alfa Romeo RLTF. Non è una gara fortunata per il Drake che si ritira dopo un solo giro. La gara viene vinta dal conte Gastone Brilli-Peri su Steyr VI Klausen in 5h48'51", alla media di 66.98 km/h, davanti ad un altro conte, Giulio Masetti, e ad Antonio Ascari

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

1923ygpdelacftoursvicto.jpg

 

XVII Grand Prix de l'Automobile Club de France - Circuito di Tours (22.83 km) da percorrere 35 volte per un totale di 799.07 km esatti - 2 Luglio 1923 - Victor Hemery - Rolland Pilain. Gara sfortunata per il pilota francese che si ritira dopo soli 7 giri per problemi alla pompa dell'olio. La gara verrà  vinta da Henry Segrave su Sunbeam in 6h35'19.6", alla media di 121.18 km/h

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Qualcuno riesce a trovare una foto di Enzo Ferrari su Alfa Romeo al Circuito del Mugello 1928? E' arrivato 3° col numero 13

 

Che coincidenza: sto leggendo il libro su Emilio Materassi arrivatomi alcuni giorni fa, e negli elenchi delle gare un'ora fa ho letto proprio del 3° posto di Ferrari al Mugello '28..

Link to post
Share on other sites

victorhc3a9meryatthe192.jpg

 

XVI Grand Prix de l'Automobile Club de France - Circuito di Strasburgo (13.38 km) da percorrere 60 volte per un totale di 802.88 km - 16 Luglio 1922 - Victor Hemery - Rolland Pilain A22. Come nel '23, anche nel '22 il pilota francese si deve ritirare, questa volta dopo 12 giri (ancora una volta il 20% della gara) per problemi di surriscaldamento. La gara verrà  vinta da Felice Nazzaro su Fiat 804 in 6h17'17.0", alla media di 127.68 km/h, con quasi un'ora di vantaggio sul secondo classificato, Pierre de Vizcaya

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

XVI Grand Prix de l'Automobile Club de France - Circuito di Strasburgo (13.38 km) da percorrere 60 volte per un totale di 802.88 km - 16 Luglio 1922 - Victor Hemery - Rolland Pilain A22. Come nel '23, anche nel '22 il pilota francese si deve ritirare, questa volta dopo 12 giri (ancora una volta il 20% della gara) per problemi di surriscaldamento. La gara verrà  vinta da Felice Nazzaro su Fiat 804 in 6h17'17.0", alla media di 127.68 km/h, con quasi un'ora di vantaggio sul secondo classificato, Pierre de Vizcaya

 

E' proprio la gara dove il nipote del vincitore morirà  in un incidente col n. 17.

 

Mica male la FIAT che vince i Gran Premi internazionali, eh?

Link to post
Share on other sites

Inziamo la lunga carrellata di oggi.

 

Ferrari-312-T-1975-Niki-Lauda-436x291.jp

 

Niki Lauda - Scuderia Ferrari SEFAC Spa - Ferrari 312T.

La 312T corse nel mondiale del 1975 (anno in cui Lauda si laureò campione del mondo vincendo 5 GP) e nelle prime 3 gare del 1976. La T nel nome stava ad indicare la posizione trasversale del cambio. Credo di non dire un'eresia se affermo che questa sia stata una delle monoposto più riuscite della storia Ferrari e della storia di Furia Forghieri

Edited by Ferrari F1
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Inziamo la lunga carrellata di oggi.

 

Ferrari-312-T-1975-Niki-Lauda-436x291.jp

 

Niki Lauda - Scuderia Ferrari SEFAC Spa - Ferrari 312T.

La 312T corse nel mondiale del 1975 (anno in cui Lauda si laureò campione del mondo vincendo 5 GP) e nelle prime 3 gare del 1976. La T nel nome stava ad indicare la posizione trasversale del cambio. Credo di non dire un'eresia se affermo che questa sia stata una delle monoposto più riuscite della storia Ferrari e della storia di Furia Forghieri

 

spettacolare, una vettura eccezionale

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

312t4gl.jpg

 

GIlles Villeneuve - Scuderia Ferrari Spa SEFAC - Ferrari 312T4.

Si dice spesso che la T4 (detta amichevolmente la ciabatta) fu tanto brutta quanto vincente. Al volante della T4, Gilles si piazzò secondo nella classifica piloti del mondiale 1979, dietro al compagno di team Scheckter, vincendo 3 GP.

Edited by Ferrari F1
Link to post
Share on other sites

Jimmy Murphy con la sua Duesenberg, un pilota yankee su macchina yankee, vincono il Grand Prix di Francia 1921 sul circuito di Le Mans, 17,26 km da percorrere 30 volte, per un totale di 518 km. Bisognerà  aspettare il GP del Belgio '67 per vedere un'accoppiata USA vincente in un GP europeo.

 

La vittoria è significativa anche perchè per la prima volta una vettura ha i freni a comando idraulico.

 

Con la stessa auto, Murphy vinse anche la Indy 500 del 1922 (All'epoca, i regolamenti GP e Indy erano uguali).

 

2d6r2na.jpg

2vrxxzo.jpg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Abbiamo dedicato un topic apposito a questa gara. 

 

Gran Premio di Germania 1935. Nuvolari su Alfa P3 riesce a battere tutto lo schieramento delle Mercedes (cinque) e Auto Union (quattro), che vincevano tutti i GP da un anno esatto, e lo fa con una macchina nettamente inferiore oltre che ormai obsoleta. 

 

In basso, il dipinto di Gotschke mirabilmente "ricavato" da Yoong, imperdibile.

 

x3zsrl.jpg

 

16m4ygk.jpg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

2255364186_cf249a3b83.jpg

 

Elio De Angelis - Essex Lotus 81 Cosworth - GP di Gran Bretagna (Brands Hatch) 1980. Qualificato 14esimo. Elio non finì la gara a causa della rottura della sospensione posteriore al giro 16.

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...