Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

[Motomondiale] 2014.14 - GP Aragona


Recommended Posts

2014 Movistar Grand Prix of Aragon - Ciudad del Motor de Aragà³n

Round 14/18

26-27-28 settembre 2014

 

105.jpg?version=2014-09-16.r00b26d115a

 

20131229000952_More_info_icon.pngINFO

Lunghezza del circuito: 5,078 km

Giri da percorrere: 23 (MotoGP), 21 (Moto2), 20 (Moto3)

Distanza totale: 116,8 km (MotoGP), 106,6 km (Moto2), 101,6 km (Moto3)

Numero di curve: 17

Senso di marcia: antiorario

 

chronograph_helped_me_318_10637.jpgRECORD

Giro gara MotoGP: 1:48.565 - Daniel Pedrosa - Honda - 2013

Giro prova MotoGP: 1:47.804 - Marc Mà¡rquez - Honda - 2013

Vittorie pilota MotoGP: 2 - Casey Stoner

Vittorie costruttore MotoGP: 3 - Honda

Pole pilota MotoGP: 2 - Casey Stoner

Pole costruttore MotoGP: 2 - Honda

Podi pilota MotoGP: 3 - Daniel Pedrosa, Jorge Lorenzo

Podi costruttore MotoGP: 5 - Honda, Yamaha

 

Giro gara Moto2: 1:53.956 - Marc Mà¡rquez - Suter - 2011

Giro prova Moto2: 1:53.296 - Marc Mà¡rquez - Suter - 2011

Vittorie pilota Moto2: 1 - Andrea Iannone, Marc Mà¡rquez, Pol Espargarà³, Nicolà¡s Terol

Vittorie costruttore Moto2: 2 - Suter

Pole pilota Moto2: 1 - Andrea Iannone, Marc Mà¡rquez, Simone Corsi, Nicolà¡s Terol

Pole costruttore Moto2: 2 - Suter

Podi pilota Moto2: 2 - Andrea Iannone, Marc Mà¡rquez, Pol Espargarà³

Podi costruttore Moto2: 5 - Suter

 

Giro gara Moto3: 1:59.681 - Philipp Oettl - Kalex-KTM - 2013

Giro prova Moto3: 1:58.571 - àlex Rins - KTM - 2013

Vittorie pilota 125cc/Moto3: 1 - Pol Espargarà³, Nicolà¡s Terol, Luis Salom, àlex Rins

Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 1 - Derbi, Aprilia, Kalex-KTM, KTM

Pole pilota 125cc/Moto3: 1 - Marc Mà¡rquez, Héctor Faubel, Jonas Folger, àlex Rins

Pole costruttore 125cc/Moto3: 1 - Derbi, Aprilia, Kalex-KTM, KTM

Podi pilota 125cc/Moto3: 2 - Nicolà¡s Terol, Maverick Vià±ales

Podi costruttore 125cc/Moto3: 4 - Aprilia, KTM

 

icon_tv.gifOrari del Gran Premio d'Aragona

Venerdì 26 settembre

9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP

13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP

14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP

15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

 

Sabato 13 settembre

9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP

12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP, Cielo

13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP

14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP, Cielo

15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP, Cielo

 

Domenica 14 settembre

8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP

9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP

9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP

11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP, Cielo

12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP, Cielo

14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP, Cielo

 

Albo d'oro

sy95dvK.png

Link to post
Share on other sites

  • Replies 145
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Piccolo esempio di assurda Pravda : nel dopo gara,il bravo presentatore,ha chiesto a Lucky il suo parere sulla caduta di Rossi e Lucky ha risposto dicendo che ,secondo lui,Rossi ha commesso un errore

A mio parere non c'è paragone tra Sky e Mediaset:ovviamente anche Sky è sbilanciata verso Rossi ma senza i deliri di Meda/Beltramo/Cereghini e SOPRATTUTTO,senza denigrare e sfottere altri piloti.  

My humble opinion...   "Sminuire" la gara odierna di Fenati di oggi è alquanto curioso...uno potrebbe anche pensare che succede solo per i legami con Rossi.Se vorra' ce lo chiarira' l'unico utente c

Dopo qualche sessione di test, Héctor Barberà¡ porta in gara la versione completamente Open della Ducati Desmosedici, sempre all'interno del team Avintia. Torna in pista Nicky Hayden sulla Honda del team Aspar.

 

In Moto2 l'infortunato Nagashima verrà  rimpiazzato per l'occasione dall'americano (nato in Spagna) Kenny Noyes, sulla TSR. Salterà  l'Aragona anche Simone Corsi, sostituito nuovamente da Florian Marino.

 

Wildcard in Moto3 per il giapponese Hiroki Ono, su una Honda gestita dal team Asia di Tadayuki Okada, e per Gabriel Rodrigo, pilota seguito da Aleix Espargarà³, in sella ad una KTM. Jasper Iwema sostituisce Bryan Schouten sulla Mahindra del team Technomag CIP.

Link to post
Share on other sites

Aragon, Libere 1: GP14.2 subito davanti con Iannone!

Ottimo esordio per la nuova Ducati, che precede Aleix Espargaro e Marquez. Rossi è sesto

 

Se il buongiorno si vede dal mattino, bisogna dire che la Ducati GP14.2 si è presentata con un biglietto da visita importante: Andrea Iannone l'ha subito piazzata davanti a tutti nel primo turno di prove libere del Gp di Aragon, tra le altre cose senza aver bisogno di fare ricorso alla gomma morbida.

 

Sfruttando anche la scia di Jorge Lorenzo sul lungo rettilineo del tracciato di Aragon, il pilota di Vasto ha staccato un crono di 1'48"995 che lo ha reso l'unico capace di scendere sotto al muro dell'1'49". Dietro di lui c'è la Forward Yamaha "Open" di Aleix Espargaro, che proprio sotto alla bandiera a scacchi si è portato a 190 millesimi da Iannone, montando però la gomma soft al posteriore.

 

Terzo tempo per l'idolo locale Marc Marquez, che fino a pochi istanti dal termine era rimasto al comando delle operazioni con la sua Honda, chiudendo con un paio di decimi di passivo. A livello di regolarità  sul passo dell'1'49" basso però il leader del Mondiale al momento sembra essere quello messo meglio.

 

Dietro di lui ci sono i connazionali Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, con il maiorchino della Yamaha che non è troppo distante da "El Cabronsito", nonostante una M1 ancora un po' troppo ballerina. Stesso problema in cui è incappato anche Valentino Rossi: il "Dottore" per ora ha faticato abbastanza e non è riuscito a fare meglio della sesta prestazione, staccato di quasi un secondo dalla vetta della classifica.

 

Di poco al di sopra di questa soglia c'è l'altra Ducati di Andrea Dovizioso, che sembra aver impostato un approccio più prudente nelle prove comparative tra la GP14 e la GP14.2. Il quadro della top ten, quindi dei piloti che avrebbero accesso diretto alla Q2, si completa poi con le due Yamaha del Team Tech 3, che sono rispettivamente ottava e decima con Pol Espargaro e Bradley Smith. Tra di loro c'è anche la Honda di Stefan Bradl.

 

Non è stata una mattinata semplice per gli altri ducatisti: Yonny Hernandez si è reso protagonista di una caduta spettacolare alle curva 2, mentre è andata anche peggio ad Hector Barbera, la cui prima uscita sulla GP14 "Open" è stata infuocata nel vero senso della parola. La sua Desmosedici si è letteralmente incendiata mentre lo spagnolo rientrava ai box, regalando attimi di grande apprensione. Hector comunque sembra essersela cavata solo con qualche leggera bruciatura.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/42006/motogp-aragon-libere-1-la-ducati-gp14-2-subito-davanti-con-iannone

Link to post
Share on other sites

Aragon, Libere 2: ancora Ducati, stavolta con la soft

Dovizioso batte di pochi millesimi Marquez, che però ha un gran passo. In difficoltà  le Yamaha

 

Le Ducati continuano a mostrarsi in grande spolvero nel weekend di Motorland Aragon del Mondiale MotoGp. Se questa mattina era stato Andrea Iannone a realizzare la miglior prestazione, nelle Libere 2 il testimone è passato nelle mani di Andrea Dovizioso, che ha confermato la bontà  dell'esordio della nuova GP14.2.

 

Montando la gomma soft nell'ultimo run, il forlivese ha realizzato un crono di 1'48"285, riuscendo a portare via la prima posizione a Marc Marquez per soli 43 millesimi. Il leader del Mondiale però ha mostrato un passo davvero invidiabile, perché con la gomma più dura al posteriore è stato capace di girare con regolarità  sul passo dell'1'48"5.

 

Terza piazza per l'altra Honda di Dani Pedrosa, che però si è fermato a poco meno di mezzo secondo dal crono di Dovizioso, tallonato a pochi millesimi di distanza da Andrea Iannone, che forse avrebbe potuto fare anche un tempo migliore con la gomma soft se nel suo ultimo giro non fosse stato rallentato da Jorge Lorenzo.

 

Completa la top five la migliore delle "Open", che è la Forward Yamaha di Aleix Espargaro, mentre stupisce che la più veloce delle M1 Factory è quella di Pol Espargaro. Jorge Lorenzo e Valentino Rossi invece hanno avuto grosse difficoltà , chiudendo solamente in settima e decima posizione, lamentandosi della scarsa stabilità  delle loro moto. In particolare il pesarese ha chiuso a ben un secondo di distacco, chiudendo dietro anche a Stefan Bradl e a Bradley Smith.

 

Al momento, dunque, sarebbero esclusi dall'accesso diretto alla Q2 i due ducatisti Cal Crutchlow e Yonny Hernandez, ma anche Alvaro Bautista. Va detto comunque che il britannico è stato più lento di pochi millesimi rispetto al "Dottore". Da segnalare poi il grande lavoro svolto dai meccanici dell'Avintia Racing, che hanno ricostruito la Ducati GP14 "Open" di Hector Barbera, rimandandola in pista a pochi minuti dalla fine dopo l'incendio di questa mattina.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/42020/motogp-aragon-libere-2-ancora-ducati-stavolta-con-la-soft-e-dovizioso

Link to post
Share on other sites

Nessuna particolare sorpresa per le Honda, ancora veloce Iannone. Yamaha ufficiali come mai così male?

 

Incredibile miglioramento per Barberà¡ che alla prima uscita con la Ducati batte Hernà¡ndez. Malissimo anche le Honda Gresini.

Link to post
Share on other sites

Maverick Vià±ales conquista la sua prima pole in Moto2 dopo una qualifica tiratissima con Zarco e Kallio a completare la prima fila. Peccato per Morbidelli, che perde un giro velocissimo per il "blocking" di Wilairot (compagno di Zarco...) e termina quarto davanti a Rabat. Ben 21 piloti in un secondo.

 

In Moto3 è Rins a centrare la partenza dal palo, davanti a Danny Kent e allo spagnolo Guevara. Miller, Mà¡rquez e Bastianini si dividono una seconda fila con i fiocchi, mentre Fenati continua a deludere al sabato ed è solo tredicesimo davanti alla Mahindra di Migno.

 

Per domani è previsto tempo incerto.

Link to post
Share on other sites

Maverick Vià±ales conquista la sua prima pole in Moto2 dopo una qualifica tiratissima con Zarco e Kallio a completare la prima fila. Peccato per Morbidelli, che perde un giro velocissimo per il "blocking" di Wilairot (compagno di Zarco...) e termina quarto davanti a Rabat. Ben 21 piloti in un secondo.

 

In Moto3 è Rins a centrare la partenza dal palo, davanti a Danny Kent e allo spagnolo Guevara. Miller, Mà¡rquez e Bastianini si dividono una seconda fila con i fiocchi, mentre Fenati continua a deludere al sabato ed è solo tredicesimo davanti alla Mahindra di Migno.

 

Per domani è previsto tempo incerto.

 

No, delude solamente chi si aspetta che il ragazzino debba combattere per la prima posizione, per grazia ricevuta o semplicemente perchè ha il numero quarantasei ricamato sulle mutande

è quando si mette davanti (quelle rare vole) che sono gli altri che mi deludono

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Nessuna particolare sorpresa per le Honda, ancora veloce Iannone. Yamaha ufficiali come mai così male?

 

Incredibile miglioramento per Barberà¡ che alla prima uscita con la Ducati batte Hernà¡ndez. Malissimo anche le Honda Gresini.

 

Hernandez però ha la GP13 con elettronica Open, Barberà  la GP14.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

La sensazione mia è che il divario di motore tra KTM e Honda si sia molto ridotto, ora le austriache passano pure in scia, fino a qualche gara fa era impensabile una scena simile.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...