Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

[GP2 Series] 2014.08 - GP Belgio


Recommended Posts

  • Replies 147
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Bene Cecotto. Tra un paio di stagioni, massimo tre, potrebbe essere maturo per la corsa al titolo.

Ci deve essere un errore:anche su questa pista non vedo Valsecchi tra i vincitori.

Canamasas corre senza cognizione di effetto. Inviato dal mio ST25i utilizzando Tapatalk

Confiderà  nel fatto che la Rai non trasmette più la GP2 (e quindi non esiste :asd:)...

 

Tu dimentichi che trattasi di un pilota FDA, ergo...

 

Un po' come Sebring che esiste solo se una 458 vince la GT1, altrimenti è una vecchia leggenda come Atlantide.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

GP2 Spa: prima vittoria per Raffaele Marciello

 

Dopo quasi due anni, l’Italia è tornata al successo nella categoria cadetta delle monoposto. E proprio a Spa-Francorchamps, Raffaele Marciello ha conquistato la prima vittoria in GP2 Series, dopo un’annata sfortunata nella quale il campione europeo di Formula 3 in carica aveva visto la zona punti appena in tre occasioni. Marciello si è imposto dopo un grande duello con Stoffel Vandoorne, poleman e mattatore per più di metà  gara, con Johnny Cecotto Jr. sul podio dopo un’ottima partenza.

 

Qualche goccia di pioggia bagna la griglia di partenza, con Richelmi, Izawa e de Jong unici a montare le slick sulle proprie Dallara-Renault. Partenza incerta dalla prima fila per Palmer, che retrocede al nono posto, mentre Evans e Cecotto approfittano a loro volta del lungo di Marciello alla Source. Anche Felipe Nasr parte bene dall’undicesima piazza, chiudendo la prima tornata settimo.

 

La pioggia aumenta rapidamente di intensità , trasformandosi in un autentico acquazzone che costringe la direzione gara dapprima a chiamare in causa la Safety Car e poi ad esporre la bandiera rossa. In regime di Safety Car perde quattro posizioni Evans a causa di un problema al motore dovuto alle temperature abbassatesi eccessivamente con l’acqua.

 

Dopo due ulteriori giri di neutralizzazione, la gara riprende il via con Cecotto che scavalca Vandoorne già  alla prima curva. La gioia del venezuelano dura poco tuttavia, perché un dritto a Les Combes lo costringe a restituire la posizione al belga. Il pilota della ART Grand Prix riesce a guadagnare vantaggio su Cecotto e su Marciello, con quest’ultimo incapace di sopravanzare l’avversario nonostante un ritmo di gara migliore.

 

Nasr nel frattempo sale in quarta posizione superando Berthon, mentre alle sue spalle uno scatenato Trummer ha ragione di Mitch Evans. Solo al decimo giro Marciello supera Cecotto, iniziando da subito a recuperare decimi su Vandoorne a pista libera.

 

Numerosi duelli animano le posizioni di rincalzo: Markelov è autore di uno spettacolare sorpasso all’esterno su Dillmann, mentre Trummer si avvicina rapidamente a Berthon: lo svizzero di Rapax attacca il francese di Lazarus all’undicesimo giro, ma quest’ultimo chiude troppo la porta e il contatto è inevitabile. Berthon viene immediatamente penalizzato con un drive through, mentre Trummer rientra ai box con l’ala anteriore danneggiata.

 

Termina la gara di Coletti, che si intraversa alla staccata di Les Combes toccando il muretto esterno. Un Markelov in giornata di grazia ha ragione dopo diverse sportellate anche di Canamasas, mentre i battistrada tardano ad oltranza il rientro ai box.

 

Al termine del diciassettesimo giro rientrano Vandoorne, Cecotto, Nasr ed Evans, mentre Marciello e Quaife-Hobbs sono gli unici a dovere ancora pittare. Evans viene superato, con la strategia, da Palmer, ma il neozelandese si riprende la posizione un giro dopo.

 

Marciello tarda la sosta di due tornate, nelle quali segna record a ripetizione. Vandoorne vede dimezzato il vantaggio e non riesce più ad eguagliare i tempi sul giro del pilota Ferrari. Al ventiduesimo giro, Marciello raggiunge Vandoorne e lo attacca all’esterno di Les Combes, senza guadagnare la posizione. Ci riprova un giro dopo, aspettando però la traiettoria interna al tornante Bruxelles per avere ragione dell’avversario.

 

Preso il comando, Marciello si invola verso il primo successo in GP2, Vandoorne gestisce l’enorme vantaggio su Cecotto per il settimo podio della stagione. Nasr, Evans, Palmer, Markelov, Abt, Negrà£o e de Jong completano la zona punti. Il binomio tedesco Abt-Hilmer scatterà  dalla pole position nella sprint race di domani.

In classifica generale, Palmer raggiunge i 200 punti contro i 161 di Nasr e i 131 di Vandoorne. Cecotto mantiene la quarta piazza con 115, Evans scavalca Coletti a 102 e Marciello risale in nona posizione con 57.

 

Gara-2 scatterà  domani alle 10:35, in diretta su SkySport F1.

 

http://www.passionea300allora.it/2014/08/23/gp2-spa-prima-vittoria-per-raffaele-marciello/

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...