Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Recommended Posts

  • Replies 127
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

La cosa che mi piace di più di Rossi è che sta davvero dando tutto per colmare quel gap e fregare Marquez. Oggi il telecronista del canale sudamericano che stavo guardando a un certo punto ha detto ch

Gran gara..e comunque tanto di cappello x rossi per esser tornato così competitivo..non me l aspettavo..gran campione gran voglia Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Pedrosa ha dimostrato una volta di più che nel duello rusticano può solo farsi male da solo.

Posted Images

A parte Valentino, grande,  voglio complimentare anche Pedrosa. Non ha vinto, certo, ma la sua lotta in pista è stata secondo me molto bella, senza mollare e rischiando al limite.

 

 

MM senza parole, ma si vede che ne ha solo 21 anni e voglia di vincere a qualche prezzo. Grazie a Pedrosa non si sono andati x terra un paio di volte con sorpassi troppo al limite...e un po miracolo anche con Rossi, a un millimetro di toccare la ruota posteriore del Dottore ... avrebbe saltato alla luna

 

 

 

 

Tutto sommato una gara spettacolare

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Miller deve dimostrare anno per anno il suo valore. Per ora è un pilota in testa al Mondiale della Moto3 dopo 7 gare, il percorso per diventare un campione (e un fenomeno) è ancora molto lungo, se ne parlerà  quando e se sarà  il momento.

Comunque Marquez vince anche quando rischia di perdere da solo, complicandosi la vita con errori di guida abbastanza importanti, soprattutto la quasi tamponata a Rossi alla curva 1 che poteva costargli cara...

Rossi, oggi, ha guidato meglio di tutti, meritava la vittoria.

Pedrosa inconcludente, al solito si perde nei momenti topici, insensato l'attacco finale a Marquez.

Lorenzo, su una pista con già  un paio di frenate e accelerazioni secche è tornato a soffire anche rispetto a Valentino, il Mugello sembra essere stato più un caso dovuto alla tipologia del tracciato. L'unica cosa bella, la staccata iniziale a Pedrosa.

Gli altri abbastanza lineari, Bradl si fa vedere solo nei primi giri, Pol vince la battaglia con Dovizioso e Crutchlow subito fuori per problemi tecnici.

Edited by Peraltada
  • Like 3
Link to post
Share on other sites

La sincerita' globale di Valentino mi entusiasma ogni volta come la prima volta...

Sinceramente un po mi e' anche dispiaciuto veder Mamba arrabiato ai box...

p.s.

Marquez ha un buon destro...

Sent from my GT-I9070 using Tapatalk

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Comunque non ho capito bene la situazione che ha portato le due Honda a rialzarsi: in pratica Marquez aveva passato Rossi alla curva 1 con le bandiere gialle (per cosa poi?) ed una volta arrivato alla curva 3 ha rallentato per restituire la posizione con Pedrosa che pensava piovesse (motivo per cui ha rallentato anche lui)?

O le bandiere gialle erano in uscita dalla curva 1 e una volta che le Honda hanno messo "a panino" Valentino hanno rallentato per farlo passare, una volta viste le bandiere?

Link to post
Share on other sites

Lorenzo:

Quando Vale mi ha passato se n'è andato perché non potevo guidare come quando giro da solo. La mia M1 funzionava bene in frenata, ma non nelle ultime due curve, dove eravamo molto forti l'anno scorso. In accelerazione ho iniziato a perdere grip e quando ero dietro a Dani era impossibile stare con lui, ho dovuto recuperare il terreno che perdevo in curva. E' stato un peccato perché se avessimo avuto meno problemi in accelerazione ci sarebbe anche stata l'opportunità  di vincere. Non ho potuto fare niente di più..

 

Quindi, siamo un po' tornati alla situazione antecedente al Mugello. Per Lorenzo ci sono le difficoltà  in frenata rispetto a Honda, inoltre soffre molto in accelerazione rispetto a Valentino e per questo ha faticato molto anche nel T1: verso metà  gara doveva impiegarci tutto il giro per ricucire quei due decimi secchi che perdeva nelle prime due curve.

Link to post
Share on other sites

Un'altra cosa che mi piace di lui è che è davvero un esperto. Il cambio, vincente, di capomeccanico dimostra ancora una volta come Valentino sia prima di tutto un grandissimo conoscitore di motorismo, il che non è così scontato anche se è un pilota. Se ci fate caso le sua analisi sulle cause di ciò che succede in pista sono sempre state negli anni lucidissime. E ripensiamo a quando pretese di passare a Bridgestone capendo perfettamente il motivo primario della debacle del 2007. Rossi è un "figlio di", ma ha una comprensione delle cose di cui si occupa che fa impressione. Molto meticoloso e molto molto lucido, assolutamente più un "Prost" che un "Senna", per usare i soliti termini di paragone. E un furbacchione come nessuno là  in mezzo imho.

 

Fermo restando che Rossi ha bisogno di un certo tipo di lavoro con la moto, non è così duttile come Stoner o Lorenzo e il fatto di aver lavorato per anni con la medesima squadra lo ha aiutato molto sotto questo punto di vista.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Può essere che sia addirittura la prima volta nella storia del Motomondiale che due fratelli vincano nella stessa giornata?

Link to post
Share on other sites

Spiegata la questione bandiere gialle, parole di Rossi:

 

Marc mi ha passato alla curva 1. Io lo volevo ripassare perchè era arrivato un pò lungo. Poi ho visto le bandiere gialle (era caduto Mike di Meglio) e ho rallentato. Mi ha guardato e ha rallentato anche lui ed ha alzato la mano. Non ho ben capito, poi è passato Pedrosa, è stato un bel siparietto! Ho pensato che gli altri avessero visto la pioggia, ma io non l’ho vista e allora ho riaccelerato.

Link to post
Share on other sites

Redding penalizzato: Scott perde una posizione

 

Scott Redding ha invece tagliato il traguardo in dodicesima posizione nel Gp di Catalunya di MotoGp, primo tra i piloti in sella alla Honda RCV1000R in configurazione "Open". Dopo la gara, al tempo finale del rookie inglese però è stato aggiunto mezzo secondo a causa di una escursione fuori pista alla curva 1: la classifica definitiva vede perciò Redding in tredicesima posizione, dietro alla RCV1000R di Nicky Hayden. Dopo l’escursione, Scott aveva comunque rallentato nel successivo settore del tracciato, facendo riavvicinare Hayden che si trovava alle sue spalle, ma questo non è bastato per evitare la punizione.

"Ho avuto un problema in scalata alla curva 1, perciò anziché rischiare di cadere ho preferito andare leggermente dritto; così facendo ho guadagnato un po’ di tempo, ma nel successivo settore della pista ho rallentato. Ciononostante hanno aggiunto al mio tempo di gara il tempo che ho guadagnato, senza però considerare il mio rallentamento. àˆ difficile da accettare perché se non avessi rallentato, anche con la penalizzazione avrei mantenuto la posizione. Sono un po’ deluso, ma non posso farci niente" ha spiegato Redding.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/38949/rmotogp-barcellona-redding-penalizzato-per-un-taglio-alla-prima-curva

Edited by Peraltada
Link to post
Share on other sites

Test Barcellona: la Yamaha prova il motore 2015

 

Dopo aver faticato parecchio nella gara di ieri, questa mattina Jorge Lorenzo è stato il più veloce nei test collettivi di Barcellona della MotoGp, che si sono aperti con una mezzora nella quale la FIM e la Dorna hanno chiesto ai piloti di provare l'altra versione della curva 10 del tracciato catalano per valutarne l'utilizzo in futuro.

Una volta iniziato il normale lavoro, è stato proprio il maiorchino a svettare in 1'41"515 con una Yamaha che presenta delle novità  importanti. Sulla M1 c'è un nuovo scarico, ma i due piloti saranno chiamati a dare un giudizio su un propulsore completamente nuovo. Questo step però potrà  arrivare in gara solamente nel 2015, visto l'attuale congelamento dei motori per i team Factory nella classe regina.

Il maiorchino comunque si è inserito davanti ad un tandem di Honda composto da Stefan Bradl e dall'indiscusso leader della classifica iridata Marc Marquez, reduce dal suo settimo successo consecutivo proprio nella gara di ieri. Le due RC213V sono staccate rispettivamente di uno e due decimi, con poco più indietro la Yamaha di Pol Espargaro e la Honda di Dani Pedrosa, separate tra loro da appena pochi millesimi.

Pochi giri invece per ora per Valentino Rossi, che è appena in 12esima posizione ad 1"5, ma va detto che il "Dottore" ha messo insieme solamente 6 giri. Curiosa anche la situazione in casa Ducati, dove per ora il più veloce dei piloti del lotto delle Desmosedici è Yonny Hernandez, che occupa la settima posizione alle spalle di Aleix Espargaro, che oggi prova per la prima volta il nuovo telaio realizzato dal Forward Racing, lo stesso che Colin Edwards usa in gara già  dal Mugello.

Le novità  però non finiscono qui, perché tutti gli "Open" oggi proveranno per la prima volta la nuova release della centralina Magneti Marelli, inoltre la Suzuki si è presentata ai test catalani con un motore inedito: per ora il passo avanti però non si è visto particolarmente visto che Randy De Puniet è solamente 17esimo ad oltre 3".

 

http://www.omnicorse.it/magazine/38957/motogp-test-barcellona-la-yamaha-prova-il-motore-2015-lorenzo-primo-in-mattinata

Edited by Peraltada
Link to post
Share on other sites

Questi ragazzi del moto gp si sorpassano come si fossero ragazzi del moto3 giocandosi la prima vittoria della sua vita!

 

Che gara, ogni volta che la penso mi sembra più incredibile

Link to post
Share on other sites

Risultati Test

 

1 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:41.184 44 / 64 1:52.927
2 SMITH, Bradley Monster Yamaha Tech 3 1:41.224 0.040 0.040 73 / 74 1:55.751
3 LORENZO, Jorge Movistar Yamaha MotoGP 1:41.515 0.331 0.291 21 / 67 1:57.836
4 ESPARGARO, Pol Monster Yamaha Tech 3 1:41.640 0.456 0.125 44 / 59 2:31.596
5 BRADL, Stefan LCR Honda MotoGP 1:41.655 0.471 0.015 28 / 57 1:50.678
6 IANNONE, Andrea Pramac Racing 1:41.874 0.690 0.219 22 / 56 1:52.684
7 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:41.969 0.785 0.095 17 / 60 2:41.538
8 HERNANDEZ, Yonny Energy T.I. Pramac Racing 1:42.138 0.954 0.169 41 / 51 1:59.117
9 ESPARGARO, Aleix NGM Forward Racing 1:42.153 0.969 0.015 9 / 39 7:41.744
10 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:42.174 0.990 0.021 55 / 58 1:57.523
11 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:42.379 1.195 0.205 15 / 34 1:50.545
12 BAUTISTA, Alvaro GO&FUN Honda Gresini 1:42.542 1.358 0.163 16 / 23 2:00.699
13 CRUTCHLOW, Cal Ducati Team 1:42.909 1.725 0.367 47 / 66 2:02.034
14 REDDING, Scott GO&FUN Honda Gresini 1:43.294 2.110 0.385 39 / 67 1:54.440
15 PIRRO, Michele Ducati Test Team 1:43.305 2.121 0.011 13 / 69 2:05.726
16 ABRAHAM, Karel Cardion AB Motoracing 1:43.449 2.265 0.144 27 / 48 1:54.510
17 DE PUNIET, Randy Team Suzuki MotoGP 1:43.683 2.499 0.234 79 / 85 2:04.121
18 BARBERA, Hector Avintia Racing 1:44.163 2.979 0.480 34 / 40 1:48.447
19 EDWARDS, Colin NGM Forward Racing 1:44.364 3.180 0.201 27 / 34 1:57.709
20 DI MEGLIO, Mike Avintia Racing 1:44.624 3.440 0.260 50 / 57 1:51.090
21 LAVERTY, Michael Paul Bird Motorsport 1:45.076 3.892 0.452 14 / 19 2:04.249
22 AEGERTER, Dominique Avintia Racing 1:45.370 4.186 0.294 55 / 89 1:48.886
23 PARKES, Broc Paul Bird Motorsport 1:45.534 4.350 0.164 2 / 12 2:02.559

 

Impressioni di Marquez e Pedrosa: http://www.gpone.com/2014061613937/Marquez-record-penso-solo-ai-titoli.html

Impressioni di Rossi e Lorenzo: http://www.gpone.com/2014061613936/Rossi-e-Lorenzo-test-discordanti.html

 

E' stata provata la curva 9 stile Formula 1, "promossa" da Marquez e Lorenzo, mentre Rossi è stato piuttosto diretto nel suo commento al riguardo.

 

Tutti e 4 hanno dato un parere positivo alla nuova gomma anteriore portata da Bridgestone, che potrebbe debuttare a fine stagione, Sepang.

 

Per quanto riguarda Aleix Espargaro, sempre da Gpone:

 

Aleix Espargarà³ ha provato il nuovo telaio per la M1 preparato da FTR, dichiarandosi sorpreso in positivo dalla sua qualità  ma lamentando anche prestazioni inferiori a quello Yamaha (2013) attualmente in uso, soprattutto in uscita dalle curve più veloci.

Link to post
Share on other sites

Crutchlow:

 

Non cambierò il mio stile per adattarlo a questa moto per un solo anno. Se l'anno prossimo fosse completamente diversa? Ho imparato a guidare come i migliori per massimizzare la velocità  in percorrenza di curva ed uscire veloce, ma con questa moto non funziona. Puoi solo guadagnare in frenata a moto dritta. Ma non è difficile restare motivati. Ogni fine settimana ho lo stesso obiettivo. Il mio compito non è di sistemare la moto, ma quello di dare le giuste informazioni. Iannone ed Hernandez la stanno guidando al limite perché hanno bisogno anche di trovare una buona sistemazione, con questo non voglio dire che non stiano guidando meglio di me, ma non ho bisogno di rischiare come loro per ripetere le stesse informazioni che ho già  dato.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...