Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Radio paddock Aprile 2013 - Notizie dal Circus


Recommended Posts

Ricominciano le proteste contro il Gp in Bahrein
A Pasqua sono apparsi dei murales contrari alla corsa a Barbar, a ovest della capitale Manama

In Bahrein sono ricominciate le manifestazioni di dissenso nei confronti del Gran Premio di Formula 1 che è in calendario il 21 aprile quale quarta prova del mondiale. L'immagine che pubblichiamo è stata scattata ieri nel giorno di Pasqua: alcuni attivisti che lottano per il riconoscimento dei diritti umani hanno dipinto dei murales di protesta nel villaggio di Barbar, a ovest della capitale Manama.

 

L'anno scorso il Gp si è disputato regolarmente anche se in un clima surreale per i controlli ferrei di polizia, mentre nel 2011 il Gp era saltato per le forti le proteste in corso nell'Emirato. La maggioranza sciita chiede il riconoscimento degli stessi diritti che sono garantiti alla minoranza sunnita che governa in Bahrein.

 

26089_ricominciano_le_proteste_contro_il

 

http://www.omnicorse.it/magazine/26089/f1-ricominciano-le-proteste-contro-il-gp-del-bahrein

Link to post
Share on other sites
  • Replies 51
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

FIGATA PAZZESCA!!!    GUARDATE QUANTI TREMENDI CONTROSTERZI DI POTENZA!!!! E SI SENTE ANCHE LO STRIDORE DELLE GOMME!!!   E DITEMI SE VI ARRAPA DI PIU' QUESTA LOTUS O UNA DELLE AERO-ASTRO-FALCIATRI

Tralasciando l'aspetto puramente emozionale e romantico della guida (di per sè spettacolare), vale la pena concentrarsi su un paio di numeri, presi non certamente in maniera precisa ma comunque indica

Ma ovviamente questa è la Categoria Regina dell'Automobilismo, una cosa Seria (mica quelle put.tanate pre-Schumi), e vale sempre la pena pagare centinaia di euro a Sky per assaporarlo...   Scusate,

Un test extra nel 2014 per provare i motori turbo?

 

Potrebbero essere quattro le sessioni di test collettivi che i team di Formula 1 disputeranno nella prossima stagione. Stando a quanto a riferito Rob White della Renault ad Autosport, infatti, i team avrebbero chiesto alla FIA di avere più giorni a disposizione per prepararsi al meglio all'introduzione dei nuovi motori V6 turbo da 1,6 litri.


Inizialmente, in realtà , le squadre avrebbero voluto anticipare il debutto di questi propulsori con un test a fine 2013, ma non avendo ricevuto una risposta in tempo utile hanno modificato la loro proposta chiedendo la possibilità  di disputare un quarto test nel pre-campionato dell'anno prossimo.

"C'è una proposta per avere un test aggiuntivo nella pre-stagione dell'anno prossimo e noi siamo completamente a favore" ha detto White. "Non so con che format e su quale pista, ma pensiamo che sia giusto che ci possa essere una sessione aggiuntiva e crediamo che sia una cosa di cui necessiteranno tutti quanti".

Come detto, ormai non ci sarebbero più i tempi per organizzare un test entro la fine della stagione, in quanto per le squadre sarebbe complicato portare avanti lo sviluppo delle monoposto attuali ed in contemporanea lavorare sulla componentistica necessaria ad assemblare i motori. L'altro lato della medaglia però è che potrebbe essere altrettanto rischioso portare in pista le nuove unità  solo nel 2014. Ma quando si è di fronte ad un cambio radicale come questo è un qualcosa di quasi inevitabile.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/26162/formula-1-i-team-chiedono-un-test-extra-nel-2014-per-provare-i-motori-turbo

Edited by Ferrari F1
Link to post
Share on other sites

Questa è favolosa  :asd:

 

Bernie vuole amplificare il suono dei V6 turbo?

 

Il rumore dei motori di nuova generazione che arriveranno in Formula 1 è sempre stato una preoccupazione per Bernie Ecclestone, che teme che i V6 sovralimentati possano far perdere un po' di appeal alle monoposto del Circus. Ecco quindi che Mister E ha lanciato una nuova provocazione, proponendo di amplificarne il suono qualora questo non dovesse essere soddisfacente.


Senza dimenticarsi di prendere in considerazione il solito problema che si ha con i costruttori quando cambiano i regolamenti: "Il pericolo è che succeda quello che spesso accade con i costruttori, ovvero che si possano fermare se le cose non dovessero andare come sperano. Inoltre c'è il rischio che un rumore un po' "da tosaerba" possa allontanare anche il pubblico".

Secondo Bernie, infatti, i motori dovrebbero girare almeno a 16.000 giri per garantire un suono adeguato, ma le previsioni invece parlano di regimi di rotazione decisamente più bassi (il Renault per esempio al banco per ora gira a 12.000 giri, anche se il limite è fissato a 15.000). Ecco quindi arrivare la sua provocazione: "Forse però possiamo trovare il modo di farli suonare come i motori attuali in maniera artificiale".

 

http://www.omnicorse.it/magazine/26148/f1-ecclestone-valuta-la-possibilita-di-amplificare-il-rumore-dei-v6-turbo-se-necessario

Link to post
Share on other sites

Questa è favolosa  :asd:

 

Bernie vuole amplificare il suono dei V6 turbo?

 

Il rumore dei motori di nuova generazione che arriveranno in Formula 1 è sempre stato una preoccupazione per Bernie Ecclestone, che teme che i V6 sovralimentati possano far perdere un po' di appeal alle monoposto del Circus. Ecco quindi che Mister E ha lanciato una nuova provocazione, proponendo di amplificarne il suono qualora questo non dovesse essere soddisfacente.

Senza dimenticarsi di prendere in considerazione il solito problema che si ha con i costruttori quando cambiano i regolamenti: "Il pericolo è che succeda quello che spesso accade con i costruttori, ovvero che si possano fermare se le cose non dovessero andare come sperano. Inoltre c'è il rischio che un rumore un po' "da tosaerba" possa allontanare anche il pubblico".

Secondo Bernie, infatti, i motori dovrebbero girare almeno a 16.000 giri per garantire un suono adeguato, ma le previsioni invece parlano di regimi di rotazione decisamente più bassi (il Renault per esempio al banco per ora gira a 12.000 giri, anche se il limite è fissato a 15.000). Ecco quindi arrivare la sua provocazione: "Forse però possiamo trovare il modo di farli suonare come i motori attuali in maniera artificiale".

 

http://www.omnicorse.it/magazine/26148/f1-ecclestone-valuta-la-possibilita-di-amplificare-il-rumore-dei-v6-turbo-se-necessario

 

Ma ovviamente questa è la Categoria Regina dell'Automobilismo, una cosa Seria (mica quelle put.tanate pre-Schumi), e vale sempre la pena pagare centinaia di euro a Sky per assaporarlo...

 

Scusate, ma in casi come questo diventerei manesco anche verso un anziano di ottant'anni, magari inglese...

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Beh, ma basterebbe mandare in playback l'audio dei V10 o dei V12. Tanto davanti alla TV se ne accorgerebbero in pochi.

 

E per quelli che sono a bordo pista, consiglio la classica carta da gioco con la molletta, come facevamo da bambini con la bici :asd:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Tralasciando l'aspetto puramente emozionale e romantico della guida (di per sè spettacolare), vale la pena concentrarsi su un paio di numeri, presi non certamente in maniera precisa ma comunque indicativi. Rossi ha compiuto due giri in 2'18" secondi (impressionante la regolarità  con una macchina simile, che non permetteva certo di ottenere tempi-fotocopia a comando), 43" più lento della pole di Vettel. La cosa impressionante però è che Vettel sul lungo rettilineo impiega circa 9.5-10" secondi a percorrere il tratto, lungo circa 750 metri, che va dall'inizio della prima striscia rossa esterna alla pista alla fine della seconda striscia rossa (scusate, non ho trovato altri punti di riferimento più efficaci :asd: ); per percorrere lo stesso tratto, Rossi ci impiega circa meno di 12 secondi; tradotto, questo significa che in quella zona, che è circa il 13.6% della pista, Vettel guadagna meno del 5% dei suoi 43 secondi complessivi di vantaggio, mentre il restante 95% viene guadagnato nel misto. Per carità , è tutta roba nota e arcinota, ma forse per la prima volta abbiamo dei numeri su cui ragionare; bisogna poi considerare il diverso livello di preparazione nell'assetto tra le due macchine (una in configurazione da qualifica, l'altra no), nella conoscenza della vettura tra i due piloti (Vettel aveva corso un intero campionato su quella vettura, Rossi probabilmente aveva fatto al massimo qualche decina di km sulla 49 prima di quel giorno) e nell'impegno messo dai piloti nei loro giri (Vettel ha tirato alla morte, Rossi probabilmente no), quindi probabilmente in condizioni ideali la differenza tra i due giri sarebbe stata sui 35 secondi, pochi se si pensa alla differenza di tecnologia tra le due vetture, soprattutto in termini di aerodinamica e di elettronica.

  • Like 4
Link to post
Share on other sites

Con Autosprint di questa settimana c'è l'inserto mensile "Rallysprint" con Kubica in copertina, poi un lunghissimo articolo di 10 pagine sull'importanza dei pit stop nella F1 attuale (obiettivo: cambio in un secondo) dove viene persino citata la differenza coi pit stop dei Gran Premi anni '30 e addirittura hanno pubblicato anche la foto di un cambio-gomme della Mercedes di Caracciola al G.P. di Spagna 1935 (chissà , avranno letto qualche mio post nella sezione "Nostalgia" :asd: ), ma il pezzo forte, anzi i pezzi, sono la rubrica "Cuore da Corsa" stavolta dedicata al grande Giulio Borsari, storico meccanico Ferrari scomparso pochi giorni fa, e il 38° inserto poster-story che questa settimana è incentrato sulla Ferrari T4 vittoriosa nel Mondiale '79 con le testimonianze di Jody Scheckter, che si laureò campione del mondo quell'anno.

Link to post
Share on other sites

Spettacolare il video di Alexander Rossi sulla 49, certo che le sgusciate in staccata del posteriore erano da brividi :asd: e mi hanno ricordato molto le ore passate a schiantarmi al Glen o a Monza con quella stessa vettura (ehm, sì cioè :asd: ).

Ma riprese dall'esterno non ce ne sono?

Link to post
Share on other sites

FIGATA PAZZESCA!!! 

 

GUARDATE QUANTI TREMENDI CONTROSTERZI DI POTENZA!!!! E SI SENTE ANCHE LO STRIDORE DELLE GOMME!!!

 

E DITEMI SE VI ARRAPA DI PIU' QUESTA LOTUS O UNA DELLE AERO-ASTRO-FALCIATRICI DI VETTEL & CO!!!

 

insomma...a me non piace molto, sarà  che ai tempi non c'ero e non le ho viste boh, ma l'arrapamento massimo per me rimane questo

 

la 49 sembra ferma in confronto

Link to post
Share on other sites

insomma...a me non piace molto, sarà  che ai tempi non c'ero e non le ho viste boh, ma l'arrapamento massimo per me rimane questo

 

la 49 sembra ferma in confronto

 

Tengo soltanto a puntualizzare che la Lotus 49 è del 1967, io sono nato nel 1976 (quindi non c'ero neppure io), ho visto in TV correre Senna a Jerez nel 1990 quando avevo 14 anni ed ero nel pieno dell'entusiasmo per la F1 tra fanciullezza e adolescenza.

 

Nel 1990, credevo che tutto ciò che veniva prima del 1976 era totally shit. Shit, shit.

 

Ma ogni cosa la si comprende se si hanno almeno alcune informazioni.

 

Se poi si riescono ad avere alcune di queste informazioni, può capitare che la passione scatti e ti porti a voler conoscere entusiasticamente ma anche metodicamente quella cosa.

 

Ora, dominare i 400 CV del V8 Cosworth 3000 cc. della Lotus 49 su gomme con battistrada, senza badanti e baby-sitter chiamate elettronica, ground-effect, team-radio, ecc. ecc. erano un discreto problema.

 

Probabilmente, erano un problema almeno quanto quello di Senna nel dominare i 700 CV della MP4/5B, ma con una certa dose di centraline (non come un paio di anni dopo) con alettoni, con estrattori che già  all'epoca erano un feticcio centrale per gli ingegneri, con gomme slick ultralarghe.

 

Ogni epoca ha le sue difficoltà , i suoi difetti e il suo fascino.

 

Probabilmente molti di noi non hanno mai provato a cimentarsi con "Grand Prix Legends", ambientato proprio nella stagione '67, l'ultima annata senza nessun dispositivo aerodinamico.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

E DITEMI SE VI ARRAPA DI PIU' QUESTA LOTUS O UNA DELLE AERO-ASTRO-FALCIATRICI DI VETTEL & CO!!!

Anche da ferma :zizi:

Qui il pilota si fa un tantino portare in giro... ma immaginiamo la 49 in mano ai "suoi" piloti  B-)

Link to post
Share on other sites

asd, è completamente in balia e anche le grattate in scalata lo dimostrano :asd: ma almeno mette ben in evidenza il sottosterzo feroce in inserimento, l'aleatorietà  delle staccate e la goduria in accelerazione :asd:

Link to post
Share on other sites

Tengo soltanto a puntualizzare che la Lotus 49 è del 1967, io sono nato nel 1976 (quindi non c'ero neppure io), ho visto in TV correre Senna a Jerez nel 1990 quando avevo 14 anni ed ero nel pieno dell'entusiasmo per la F1 tra fanciullezza e adolescenza.

 

Nel 1990, credevo che tutto ciò che veniva prima del 1976 era totally shit. Shit, shit.

 

Ma ogni cosa la si comprende se si hanno almeno alcune informazioni.

 

Se poi si riescono ad avere alcune di queste informazioni, può capitare che la passione scatti e ti porti a voler conoscere entusiasticamente ma anche metodicamente quella cosa.

 

Ora, dominare i 400 CV del V8 Cosworth 3000 cc. della Lotus 49 su gomme con battistrada, senza badanti e baby-sitter chiamate elettronica, ground-effect, team-radio, ecc. ecc. erano un discreto problema.

 

Probabilmente, erano un problema almeno quanto quello di Senna nel dominare i 700 CV della MP4/5B, ma con una certa dose di centraline (non come un paio di anni dopo) con alettoni, con estrattori che già  all'epoca erano un feticcio centrale per gli ingegneri, con gomme slick ultralarghe.

 

Ogni epoca ha le sue difficoltà , i suoi difetti e il suo fascino.

 

Probabilmente molti di noi non hanno mai provato a cimentarsi con "Grand Prix Legends", ambientato proprio nella stagione '67, l'ultima annata senza nessun dispositivo aerodinamico.

Non si tratta di definire shit shit shit quelle vecchie...(mai detto tra l'altro)ma ho risposto solamente dicendo che io preferisco queste:  

 

McLaren_MP4-6_Honda.jpg

http://b.f1-facts.com/ul/a/4545

http://b.f1-facts.com/ul/a/4543

 

Quelle vecchie le guardo e qualcuna mi piace pure, ma non reggono il confronto con queste per quanto mi riguarda, non  c'è partita.

Link to post
Share on other sites

Anche da ferma :zizi:

Qui il pilota si fa un tantino portare in giro... ma immaginiamo la 49 in mano ai "suoi" piloti  B-)

 

Sicuramente c'è dietro anche lo scrupolo di non far danni con una "bara" insicura  e contemporaneamente dal valore inestimabile.

Ci avrei visto meglio sopra un rallysta.

 

Oppure lo avrei messo sulla 49 dopo un tot di giri con questa:

http://www.f1-67.com/ ( :wub: )

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...