Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

European F3 Championship 2014


Recommended Posts

Spielberg - Gara 3

Il gran giorno di Giovinazzi

 

Finalmente è stato il suo turno. Sembrava che una maledizione impedisse ad Antonio Giovinazzi di raccogliere la prima vittoria nel FIA F.3. Ci era riuscito in gara 2, ma una penalità  per non avere rispettato le distanze dalla safety-car lo ha spedito nel fondo classifica. Ma il pugliese aveva una ultima carta da giocare, quella della terza corsa che lo vedeva nuovamente in pole. E Giovinazzi questa volta non ha sbagliato nulla. Scattato in testa davanti a Tom Blomqvist, è divenuto il padrone assoluto della corsa finale in terra di Austria. Prima vittoria dunque per lui, al secondo anno nel FIA F.3, dopo alcuni weekend difficili. Ma il cambio della scocca avvenuto prima della trasferta a Spielberg, sembra aver prodotto gli effetti sperati.

 

àˆ stato un bel weekend per il team Carlin che ha festeggiato l'ennesimo podio di Blomqvist. L'inglese era incappato anche lui in una fase di difficoltà  tecnica in cui era precipitata la squadra di Trevor Carlin, ma ora ha infilato il sesto risultato utile consecutivo e lascia Spielberg con una vittoria e due secondi posti. E rientra in gioco nella classifica generale. Due volte terzo invece, Lucas Auer del team Mucke, bravo e regolare. Finalmente una bella prestazione per Nicholas Latifi, primo dei piloti Prema, e quarto al traguardo davanti a tre piloti Carlin: Jake Dennis, Edward Jones e Jordan King. A punti Tatiana Calderon, nona.

 

Dalla classifica mancano alcuni dei soliti protagonisti. In primis il leader del campionato Esteban Ocon. Stava recuperando dopo la penalità  di 10 posizioni in griglia ricevuta per l'incidente di gara 2, ma non ha rallentato quando in una curva erano esposte le bandiere gialle ed è stato punito con un drive through. Il francese della Prema ha così concluso tredicesimo un fine settimana da incubo. Max Verstappen invece, stava lottando con Antonio Fuoco per la quarta posizione quando i due piloti sono entrati in contatto. L'italiano della FDA ci ha rimesso l'ala anteriore dovendosi fermare ai box, l'olandese è stato punito con un drive through per guida pericolosa. Essendo il fatto avvenuto nel finale di gara, Verstappen ha ricevuto 20" sul tempo finale e così si è piazzato dodicesimo. Peccato per Fuoco che, per il comportamento del rookie olandese, si è visto privare di quello che poteva essere un ottimo piazzamento. Michele Beretta si è ritrovato agganciato a Hector Hurst e si è dovuto ritirare.

 

Domenica 3 agosto 2014, gara 3

1 - Antonio Giovinazzi (Dallara-VW) - Carlin - 24 giri 36'13"881

2 - Tom Blomqvist (Dallara-VW) - Carlin - 3"151

3 - Lucas Auer (Dallara-Mercedes) - Mucke - 11"212

4 - Nicholas Latifi (Dallara-Mercedes) - Prema - 15"289

5 - Jake Dennis (Dallara-VW) - Carlin - 16"566

6 - Edward Jones (Dallara-VW) - Carlin - 17"344

7 - Jordan King (Dallara-VW) - Carlin - 17"679

8 - Gustavo Menezes (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 18"393

9 - Tatiana Calderon (Dallara-Mercedes) - Mucke - 18"788

10 - Sean Gelael (Dallara-VW) - Carlin - 20"774

11 - Roy Nissany (Dallara-Mercedes) - Mucke - 25"050

12 - Max Verstappen (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 33"498 *

13 - Esteban Ocon (Dallara-Mercedes) - Prema - 33"832

14 - Dennis Van de Laar (Dallara-Mercedes) - Prema - 43"860

15 - Jules Szymkowiak (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 45"992

16 - Hector Hurst (Dallara-Mercedes) - West Tec - 55"552

17 - Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 57"486

18 - Sandro Zeller (Dallara-Mercedes) - Zeller - 57"551

19 - Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) - Prema - 1'01"118

20 - Santino Ferrucci (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 3 giri

* Penalizzato di 20"

 

Giro più veloce: Antonio Giovinazzi 1'25"794

 

Ritirati

10° giro - Michele Beretta

7° giro - Felix Serralles

2° giro - Felix Rosenqvist

2° giro - Alexander Toril

0 giri - Alfonso Celis

0 giri - John Bryant-Meisner

 

Il campionato

1.Ocon 379; 2.Verstappen 285; 3.Blomqvist 269; 4.Auer 242; 5.Fuoco 195; 6.Dennis 152; 7.Rosenqvist 144; 8.King 142; 9.Giovinazzi 133; 10.Latifi 107.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=46725&cat=7

Link to post
Share on other sites

  • Replies 237
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ma soprattutto

In effetti lo strapotere di motore di Verstappen in gara 2 è stato imbarazzante. Alla Rivazza era ben dietro a Giovinazzi eppure sotto alla bandiera lo ha bruciato. Un controllino fatto bene alla ben

Baldisserri era impegnato al muretto, prima per la gara della F4 e poi per la qualifica 2 della F3. Vedo di beccarlo domattina.   Nel paddock ci sono anche Ghinzarlo e Dindo. Quest'ultimo, quando

Posted Images

  • 2 weeks later...

Nurburg - Gara 1

Verstappen apre un podio tricolore 

 

Due italiani sul podio nella prima gara del FIA F.3 al Nurburgring, ma sul gradino più alto ci è salito Max Verstappen, all'ottavo successo stagionale. A "scortarlo", Antonio Fuoco e Antonio Giovinazzi, rispettivamente secondo e terzo. àˆ stata una corsa molto combattuta e incerta. Il via è avvenuto con pista bagnata, ma il meteo non lasciava intendere che la pioggia sarebbe nuovamente caduta. Di conseguenza, i piloti delle prime file hanno scelto le slick mentre chi soggiornava nelle ultime posizioni ha giocato la carta delle rain. Che ha pagato nella prima parte della gara permettendo a Richard Goddard di guadagnare posizioni su posizioni fino a prendersi la prima piazza mentre il debuttante Wing Chung Chang è passato addirittura quarto da ultimo che era.

 

Quando, però, la traiettoria ideale del tracciato tedesco ha cominciato ad asciugarsi, per i piloti con le rain non c'è più stato nulla da fare. Goddard, Chang e anche il nostro Michele Beretta, che aveva scalato la classifica raggiungendo il decimo posto, hanno inevitabilmente cominciato a perdere terreno. E così la gara è vissuta sul confronto tra Verstappen e i due Antonio. Fuoco al via era stato abilissimo nel girare secondo alla prima curva (partiva dalla quinta piazzola) ed a passare subito Verstappen. L'italiano della Prema ha condotto con autorità  fino al 5° giro, e con pista umida, quando alla prima curva è arrivato leggermente lungo permettendo a Verstappen e Goddard di superarlo.

 

La battaglia che ne è seguita è stata divertente con i tre piloti che si sono più volte superati a vicenda e con Goddard che, per via di una migliore trazione sul bagnato, in uscita curva spesso si riprendeva la prima piazza ai danni dell'olandese. A partire dal 12° giro però, l'australiano del T Sport ha cominciato a cercare pozze d'acqua, segnale inequivocabile che le sue gomme stavano entrando in crisi. Fuoco ha tentato di avvicinare Verstappen, ma l'olandese del team Van Amersfoort ha saputo sempre mantenere una macchina di distanza tra sè e l'italiano.

 

Giovinazzi, del team Carlin, è partito molto bene dalla quarta fila prendendosi il terzo posto già  al 1° giro. Da quel momento ha sempre gestito al meglio la sua posizione lasciando sfogare Goddard e poi nel finale tentando di sorprendere Fuoco, ma senza successo. Per Fuoco e Giovinazzi, un brillante risultato dopo il bel weekend di Spielberg mentre per Verstappen un significativo ritorno alla vittoria dopo i sei primi posti consecutivi tra Spa e Norisring. Il quarto posto è andato a un bravo Jordan King del team Carlin che ha preceduto il compagno Tom Blomqvist. Soltanto sesto Esteban Ocon che non ha mai avuto il passo per avvicinare la zona podio, ma ha comunque recuperato punti importanti per il campionato che lo vede sempre al comando.

 

Dietro al francese della Prema, Lucas Auer e Felix Rosenqvist, il duo del team Mucke che ha condotto una corsa senza infamia e senza lode. Nono e a punti Santino Ferrucci della Eurointernational. Il ragazzino americano, dopo la gran qualifica che lo aveva visto terzo, ha affrontato vari duelli e alla fine ha concluso in zona punti per la terza volta nelle undici gare che ha fino ad ora ha disputato. Punti che non è riuscito a prendere un volitivo Beretta, compagno di Ferrucci, crollato in classifica quando le gomme rain sono divenute assetate di un'acqua che non c'era più. Due i ritirati: Jake Dennis dopo un contatto con Jules Szymkowiak nel quale ha rimediato una foratura e Tatiana Calderon, andata a sbattere dopo che aveva preso un drive through per avere centrato Szymkowiak.

 

Sabato 16 agosto 2014, gara 1

1 - Max Verstappen (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 23 giri 35'35"010

2 - Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) - Prema - 3"275

3 - Antonio Giovinazzi (Dallara-VW) - Carlin - 3"789

4 - Jordan King (Dallara-VW) - Carlin - 6"650

5 - Tom Blomqvist (Dallara-VW) - Carlin - 11"650

6 - Esteban Ocon (Dallara-Mercedes) - Prema - 18"918

7 - Lucas Auer (Dallara-Mercedes) - Mucke - 22"352

8 - Felix Rosenqvist (Dallara-Mercedes) - Mucke - 24"972

9 - Santino Ferrucci (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 33"207

10 - Edward Jones (Dallara-VW) - Carlin - 33"767

11 - Dennis Van de Laar (Dallara-Mercedes) - Prema - 34"738

12 - Felix Serralles (Dallara-Mercedes) - West Tec - 41"642

13 - Nicholas Latifi (Dallara-Mercedes) - Prema - 47"883

14 - Gustavo Menezes (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 48"247

15 - Roy Nissany (Dallara-Mercedes) - Mucke - 57"942

16 - Sean Gelael (Dallara-VW) - Carlin - 58"751

17 - Jules Szymkowiak (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 1'17"741

18 - Alexander Toril (Dallara-Nissan) - T Sport - 1'25"439

19 - Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 1'31"922

20 - Wing Chung Chang (Dallara-Mercedes) - West Tec - 1 giro

21 - Michele Beretta (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 1 giro

22 - Sandro Zeller (Dallara-Mercedes) - Zeller - 1 giro

 

Giro più veloce: Tom Blomqvist 1'23"786

 

Ritirati

6° giro - Jake Dennis

19° giro - Tatiana Calderon

 

Il campionato

1.Ocon 387; 2.Verstappen 310; 3.Blomqvist 279; 4.Auer 248; 5.Fuoco 213; 6.King 154; 7.Dennis 152; 8.Rosenqvist, Giovinazzi 148; 10.Latifi 107.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=47807&cat=7

Link to post
Share on other sites

Nurburg - Gara 2

Giovinazzi vince, Verstappen KO

 

Seconda vittoria dell'anno nell'European F.3 Championship per Antonio Giovinazzi al Nà¼rburgring. Il ventenne di Martina Franca ha preso il comando di gara 2 nel corso del diciannovesimo passaggio quando Max Verstappen, che aveva dominato sin dalla partenza, è stato costretto al ritiro. La Dallara-VW del team Van Amersofoort si è infatti improvvisamente ammutolita, con del fumo bianco che usciva dallo scarico. Nonostante il tentativo disperato di spingere l'auto ai box, Verstappen è stato obbligato ad abbandonare.

 

Giovinazzi, evitato il rivale che aveva rallentato di colpo, ha tenuto a bada Tom Blomqvist. Il britannico, partito in pole, non ha avuto un avvio particolarmente felice, vedendosi passare dalle due vetture che aveva alle spalle. Si è trattato comunque di una doppietta per il team Carlin, mentre in casa Prema, il terzo posto di Esteban Ocon è valso quasi come una vittoria in ottica campionato, vista la sfortuna del rivale più pericoloso: con il numero di gare a disposizione che si assottiglia, sono 92 ormai i punti di vantaggio del francese al vertice.

 

Al quarto posto, Antonio Fuoco ha comandato un gruppo abbastanza compatto che comprendeva anche Lucas Auer e Felix Rosenqvist, mentre alle spalle di Ed Jones, Tatiana Calderon e Nicholas Latifi hanno conquistato la top-10. Diciassettesimo Santino Ferrucci, davanti a Michele Beretta. Oltre a Verstappen la lista dei ritirati ha incluso Jake Dennis e Felix Serralles, speronato da Sean Gelael.

 

Domenica 17 agosto 2014, gara 2

1 - Antonio Giovinazzi (Dallara-VW) – Carlin - 25 giri

2 - Tom Blomqvist (Dallara-VW) – Carlin - 0"771

3 - Esteban Ocon (Dallara-Mercedes) – Prema - 1"404

4 - Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) – Prema - 3"294

5 - Lucas Auer (Dallara-Mercedes) – Mucke - 4"674

6 - Jordan King (Dallara-VW) – Carlin - 5"101

7 - Felix Rosenqvist (Dallara-Mercedes) – Mucke - 7"078

8 - Edward Jones (Dallara-VW) – Carlin - 15"488

9 - Tatiana Calderon (Dallara-Mercedes) – Mucke - 18"511

10 - Nicholas Latifi (Dallara-Mercedes) – Prema - 19"1

11 - Roy Nissany (Dallara-Mercedes) – Mucke - 20"277

12 - Dennis Van de Laar (Dallara-Mercedes) – Prema - 21"717

13 - Gustavo Menezes (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 31"907

14 - Jules Szymkowiak (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 40"53

15 - Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 41"206

16 - Alexander Toril (Dallara-Nissan) - T Sport - 41"247

17 - Santino Ferrucci (Dallara-Mercedes) – Eurointernational - 47"283

18 - Michele Beretta (Dallara-Mercedes) – Eurointernational - 48"368

19 - Sandro Zeller (Dallara-Mercedes) – Zeller - 56"268

20 - Wing Chung Chang (Dallara-Mercedes) - West Tec - 1'06"450

21 - Sean Gelael (Dallara-VW) – Carlin - 2 giri

 

Giro più veloce: Max Verstappen 1'23"359

 

Ritirati

22° giro - Felix Serralles

20° giro - Max Verstappen

15° giro - Jake Dennis

 

Il campionato

1.Ocon 402; 2.Verstappen 310; 3.Blomqvist 297; 4.Auer 258; 5.Fuoco 225; 6.Giovinazzi 173; 7.King 162; 8.Rosenqvist 154; 9.Dennis 152; 10.Latfi 108.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=47821&cat=7

Link to post
Share on other sites

Nurburg, gara 3: Auer torna alla vittoria

 

Ritorno alla vittoria per Lucas Auer. Il pilota austriaco del team Mucke, che aveva conquistato il primo posto a inizio stagione ad Hockenheim gara 1, si è ripetuto nella terza corsa del Nurburgring dopo un bel confronto con Tom Blomqvist. Il momento decisivo si è verificato al 4° giro quando Auer, al restart da una situazione di safety-car (intervenuta per l'incidente alla prima curva dopo la partenza tra Antonio Giovinazzi, Esteban Ocon, Dennis Van de Laar, Nicholas Latifi), ha attaccato il poleman Blomqvist. L'inglese del team Carlin ha tentato una reazione, ma l'austriaco schierato da Mucke è stato alquanto determinato nel proseguire la propria azione affiancando il rivale all'esterno e portando a compimento il sorpasso.

 

Blomqvist ha quindi tentato in qualche maniera di riprendersi la prima piazza, ma Auer non gli ha mai permesso di provarci seriamente. Per il nipote dell'ex F.1 Gerhard Berger si tratta del terzo successo in assoluto nel FIA F.3 dopo anche quello 2013 a Brands Hatch gara 3. Come detto sopra, il grande colpo di scena si è verificato alla prima staccata. Antonio Fuoco, dalla prima fila è scattato male venendo subito scavalcato da Rosenqvist, Giovinazzi, Ocon e Auer. Ma alla frenata, Giovinazzi è arrivato leggermente lungo ed ha colpito Ocon facendolo girare. Nel contempo, Van de Laar ha tamponato Latifi decollando e centrando Giovinazzi, la cui Dallara si era incastrata con quella di Ocon.

 

Ecco così che due sicuri protagonisti sono subito usciti di scena e anche Rosenqvist, che ha voluto esagerare tentando il sorpasso di Blomqvist, è dovuto rientrare ai box per una foratura. Quasi un record per il team Prema, che ha perso tre vetture su quattro nei primi 500 metri... Verstappen, che scattava dodicesimo anziché secondo per il cambio del motore dopo gara 2 nella quale si è ritirato per la rottura del Volkswagen, si è ritrovato subito nelle primissime posizioni, quarto alle spalle di Fuoco. Si sono così sviluppati due duelli: il primo tra Blomqvist e Auer (poi risolto favorevolmente dall'austriaco), il secondo tra Fuoco e Verstappen.

 

L'italiano ha controllato molto bene l'olandese (anche un contatto tra i due), ma quando il podio sembrava ormai cosa fatta, Fuoco alla prima curva è stato infilato al 22° giro da Verstappen con una manovra pulita. Fuoco si è poi dovuto difendere da Jordan King, quinto. Bel sesto posto per Roy Nissany, al suo miglior piazzamento 2014, che per tutta la gara ha condotto una gran bella battaglia con Felix Serralles. Un duello vinto all'ultimo giro. Brava Tatiana Calderon, ottava davanti a Jake Dennis.

 

Rosenqvist dopo la sosta ai box aveva rimontato bene, ma quando davanti a se ha trovato Richard Goddard (come sempre sopra le righe), è finita male. L'australiano prima lo ha stretto contro il muro dei box, poi lo ha accompagnato sull'erba, infine lo ha chiuso provocandone la rottura del musetto. Goddard si è quindi meritato il drive through. Al traguardo al quindicesimo posto Michele Beretta, protagonista di una gara regolare con la Dallara Eurointernational che ha visto Santino Ferrucci concludere davanti all'italiano.

 

Il FIA F.3 si prende ora una lunga pausa e tornerà  in pista soltanto il fine settimana dell'11-12 ottobre a Imola per poi affrontare l'atto finale ad Hockenheim la settimana seguente. In palio 150 punti e dunque i primi quattro del campionato sono ancora in piena corsa per il titolo che nel 2013 è stato di Raffaele Marciello.

 

 

Domenica 17 agosto 2014, gara 3

1 - Lucas Auer (Dallara-Mercedes) - Mucke - 24 giri 35'28"675

2 - Tom Blomqvist (Dallara-VW) - Carlin - 0"476

3 - Max Verstappen (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 3"623

4 - Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) - Prema - 4"945

5 - Jordan King (Dallara-VW) - Carlin - 5"238

6 - Roy Nissany (Dallara-Mercedes) - Mucke - 17"415

7 - Felix Serralles (Dallara-Mercedes) - West Tec - 18"599

8 - Tatiana Calderon (Dallara-Mercedes) - Mucke - 19"434

9 - Jake Dennis (Dallara-VW) - Carlin - 20"175

10 - Jules Szymkowiak (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 20"770

11 - Sean Gelael (Dallara-VW) - Carlin - 21"295

12 - Alexander Toril (Dallara-Nissan) - T Sport - 23"088

13 - Gustavo Menezes (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 26"453

14 - Santino Ferrucci (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 32"265

15 - Michele Beretta (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 44"592

16 - Sandro Zeller (Dallara-Mercedes) - Zeller - 45"316

17 - Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 57"428

18 - Wing Chung Chang (Dallara-Mercedes) - West Tec - 1'01"300

 

Giro più veloce: Tom Blomqvist 1'22"091

 

Ritirati

20° giro - Felix Rosenqvist

0 giri - Nicholas Latifi

0 giri - Dennis Van de Laar

0 giri - Esteban Ocon

0 giri - Antonio Giovinazzi

 

Il campionato

1.Ocon 402; 2.Verstappen 325; 3.Blomqvist 315; 4.Auer 282; 5.Fuoco 237; 6.Giovinazzi 173; 7.King 172; 8.Rosenqvist, Dennis 154; 10.Latifi 108.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=47824&cat=7

Link to post
Share on other sites

ANTEPRIMA - Signature con i motori VW

nelle tappe finali di Imola e Hockenheim

 

Il team Signature sta preparando il ritorno nel FIA F.3. Fallito il tentativo di portare al debutto i motori Renault nella stagione 2014 (recentemente come anticipato da Italiaracing la Casa francese ha provato con la squadra tedesca MaCon al Lausitzring), la squadra francese ha deciso comunque di rientrare nel mondo delle monoposto. Italiaracing ha saputo che Signature lo farà  con i motori Volkswagen con i quali vinse il titolo con Edoardo Mortara nel 2010 ottenendo poi il secondo posto in campionato nel 2011 con Marco Wittmann.

 

Entrata nel mondo dei prototipi con il progetto Alpine, Signature/Signatech ha vinto il titolo ELMS 2013, ma ora il team di Philippe Sinault riabbraccerà  la serie che lo ha visto protagonista da sempre. Il rientro è previsto per Imola l'11-12 ottobre, poi Signature sarà  presente anche a Hockenheim la settimana seguente per la prova finale del FIA F.3 e presumibilmente a Macao. Ancora non si conoscono i nomi dei piloti.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=47839&cat=7

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
  • 3 weeks later...
  • 2 weeks later...

MACAU GRAND PRIX ENTRY 2014

 

Prema Powerteam Dallara-Mercedes
Esteban Ocon, Antonio Fuoco, Nicholas Latifi

 

Van Amersfoort Racing Dallara-VW
Max Verstappen, Gustavo Menezes

 

TOM'S Dallara-Toyota
Kenta Yamashita, Sam MacLeod

 

Fortec Motorsport Dallara-Mercedes
Martin Cao, Santino Ferrucci, Alex Palou

 

Motopark Dallara-VW
Markus Pommer

 

Carlin Dallara-VW
Tom Blomqvist, Antonio Giovinazzi, Sean Gelael, Jordan King, Jake Dennis

 

Mucke Motorsport Dallara-Mercedes
Lucas Auer, Felix Rosenqvist, Tatiana Calderon

 

B-Max Racing Dallara-Toyota
Mitsunori Takaboshi

 

Team West-Tec Dallara-Mercedes
Felix Serralles, Andy Chang

 

T-Sport Dallara-NBE
Spike Goddard, Nick Cassidy

 

Double R Racing Dallara-Mercedes
Roberto Merhi

 

EuroInternational Dallara-Mercedes
Stefano Coletti

 

Toda Racing Dallara-Toda
Dan Wells

 

Signature Dallara-VW
Will Buller

Link to post
Share on other sites

Imola - Qualifica 1

Pole pesante di Ocon

 

Pole pesantissima per Esteban Ocon nella prima qualifica del FIA F.3 a Imola. Il francese, alla guida della Dallara-Mercedes del team Prema, ha piazzato il colpo in 1'36"479 migliorandosi nei rimanenti 2' dopo due bandiere rosse uscite nelle fasi finali. Ocon guida il campionato con 402 punti, Max Verstappen lo segue con 325 lunghezze; l'olandese, quinto in qualifica, partirà  però quindicesimo per la penalità  del cambio motore e il rookie dello Junior Lotus si ritrova una fantastica possibilità  di allungare in classifica generale.

 

Con lui in prima fila un brillantissimo Antonio Giovinazzi, secondo in 1'36"611 con la Dallara-Volkswagen del team Carlin. Il barese aveva occupato la zona alta della classifica nel primo turno libero e in qualifica ha sempre stuzzicato Ocon. Terzo tempo per Jordan King, risalito negli ultimi secondi dalla nona piazza, e compagno di Giovinazzi nella squadra di Trevor Carlin che annovera al quarto posto anche Tom Blomqvist. La quinta piazza, considerando la penalità  a Verstappen (non particolarmente efficace in questo turno), è andata a Felix Rosenqvist del team Mucke, poi Jake Dennis (Carlin) e Antonio Fuoco. Il calabrese schierato dalla Prema non ha ripetuto la prestazione del secondo turno libero che lo aveva visto leader. Tredicesima fila tutta Eurointernational con Sergio Camara, al debutto nel FIA F.3, Michele Beretta.

 

Lo schieramento di partenza di gara 1

1. fila

Esteban Ocon (Dallara-Mercedes) - Prema - 1'36"479

Antonio Giovinazzi (Dallara-VW) - Carlin - 1'36"611

2. fila

Jordan King (Dallara-VW) - Carlin - 1'36"890

Tom Blomqvist (Dallara-VW) - Carlin - 1'36"973

3. fila

Felix Rosenqvist (Dallara-Mercedes) - Mucke - 1'37"016

Jake Dennis (Dallara-VW) - Carlin - 1'37"031

4. fila

Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) - Prema - 1'37"125

Lucas Auer (Dallara-Mercedes) - Mucke - 1'37"147

5. fila

Nicholas Latifi (Dallara-Mercedes) - Prema - 1'37"187

Sean Gelael (Dallara-VW) - Carlin - 1'37"375

6. fila

Dennis Van de Laar (Dallara-Mercedes) - Prema - 1'37"481

Felix Serralles (Dallara-Mercedes) - West Tec - 1'37"491

7. fila

Gustavo Menezes (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 1'37"564

Tatiana Calderon (Dallara-Mercedes) - Mucke - 1'37"592

8. fila

Max Verstappen (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 1'37"006 **

Jules Szymkowiak (Dallara-VW) - Van Amersfoort - 1'37"659

9. fila

William Buller (Dallara-VW) - Signature - 1'37"679

Edward Jones (Dallara-VW) - Carlin - 1'37"758

10. fila

Nick Cassidy (Dallara-Nissan) - T Sport - 1'37"775

Roy Nissany (Dallara-Mercedes) - Mucke - 1'37"925

11. fila

Alexander Toril (Dallara-Nissan) - T Sport - 1'37"926

Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 1'38"105

12. fila

Santino Ferrucci (Dallara-Mercedes) - Fortec - 1'38"363

Hongwei Cao (Dallara-Mercedes) - Fortec - 1'38"415

13. fila

Sergio Camara (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 1'38"609

Michele Beretta (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 1'38"825

14. fila

Wing Chung Chang (Dallara-Mercedes) - West Tec - 1'39"292

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=48571&cat=7

Link to post
Share on other sites

Oltre a Taki, Berger e Baldisserri, nel paddock ci sono anche Minardi, Luca Zerbini, Schittone, Drudi padre, Nugnes e altri.

Avete domande da porci? (a loro :asd: )

A Baldo se sa qualcosa di Marciello per l' anno prossimo
Link to post
Share on other sites

Imola - Gara 1

Ocon e Prema spiccano il balzo

 

Dominio di Esteban Ocon e del team Prema nella prima gara del FIA F.3 a Imola. Il francese del programma Junior Lotus ha compiuto un altro passo in avanti verso la conquista del titolo 2014. Max Verstappen infatti, nonostante la prodigiosa rimonta, è stato spinto fuori pista alla Rivazza, nelle battute finali, da Antonio Fuoco. Una manovra che al pilota del Ferrari Driver Academy è costato un giusto drive through. Poi, il futuro pilota Toro Rosso si è urtato con Roy Nissany, ritirandosi. Ocon ha sempre contenuto un ottimo Jordan King del team Carlin che, partito dalla prima fila dopo la penalità  comminata al termine di qualifica 1 ad Antonio Giovinazzi, ha conservato la seconda posizione.

 

Gara senza particolari emozioni, se non per i sorpassi di Verstappen, che ha visto Tom Blomqvist concludere sul terzo gradino del podio davanti a Felix Rosenqvist, protagonista di un taglio alla Variante Alta nel corso dell'ultimo giro. Blomqvist ha tolto il secondo posto in campionato a Verstappen. Regolare quinto Giovinazzi che ha avuto la meglio su Lucas Auer e Jake Dennis. L'inglese di Carlin ha impegnato non poco Verstappen: l'olandese dopo la bella manovra di sorpasso compiuta alla Rivazza su Auer, ha tentato di sopravanzare Dennis alla variante del Tamburello, ma il pilota Carlin ha tenuto duro e Verstappen ha esagerato finendo sull'erba e perdendo posizioni.

 

Ottima la prova di Tatiana Calderon, nona al traguardo e in continua crescita. La colombiana è stata preceduta da Felix Serralles. Un punticino lo ha recuperato Sean Gelael. All'arrivo i due piloti Eurointernational: quattordicesimo Sergio Camara al debutto assoluto e diciassettesimo Michele Beretta. Fuoco dopo il DT ha terminato quindicesimo. Incredibile e violento il contatto tra i due piloti Fortec, Santino Ferrucci e Hongwei Cao, sul rettifilo che segue la curva Tosa. Subito out William Buller che portava al rientro il team Signature.

 

Sabato 11 ottobre 2014, gara 1

1 - Esteban Ocon (Dallara-Mercedes) - Prema - 20 giri 35'57"565

2 - Jordan King (Dallara-VW) - Carlin - 1"509

3 - Tom Blomqvist (Dallara-VW) - Carlin - 2"981

4 - Felix Rosenqvist (Dallara-Mercedes) - Mucke - 5"556

5 - Antonio Giovinazzi (Dallara-VW) - Carlin - 7"287

6 - Lucas Auer (Dallara-Mercedes) - Mucke - 12"158

7 - Jake Dennis (Dallara-VW) - Carlin - 14"038

8 - Felix Serralles (Dallara-Mercedes) - West Tec - 18"161

9 - Tatiana Calderon (Dallara-Mercedes) - Mucke - 22"746

10 - Sean Gelael (Dallara-VW) - Carlin - 23"766

11 - Nick Cassidy (Dallara-Nissan) - T Sport - 30"024

12 - Dennis Van de Laar (Dallara-Mercedes) - Prema - 33"607

13 - Edward Jones (Dallara-VW) - Carlin - 37"142

14 - Sergio Camara (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 44"367

15 - Richard Goddard (Dallara-Nissan) - T Sport - 44"846

16 - Antonio Fuoco (Dallara-Mercedes) - Prema - 51"985

17 - Michele Beretta (Dallara-Mercedes) - Eurointernational - 53"135

18 - Wing Chung Chang (Dallara-Mercedes) - West Tec - 58"071

 

Giro più veloce: Felix Rosenqvist 1'36"733

 

Ritirati

17° giro - Roy Nissany

17° giro - Max Verstappen

16° giro - Gustavo Menezes

10° giro - Alexander Toril

7° giro - Jules Szymkowiak

0 giri - Nicholas Latifi

0 giri - Hongwei Cao

0 giri - Santino Ferrucci

0 giri - William Buller

 

Il campionato

1.Ocon 427; 2.Blomqvist 330; 3.Verstappen 325; 4.Auer 291; 5.Fuoco 237; 6.King 190; 7.Giovinazzi 183; 8.Rosenqvist 166; 9.Dennis 160; 10.Latifi 108.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=48590&cat=7

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...