Jump to content

Recommended Posts

webANXarchitectsoff1ramirez.jpg

 

Ho trovato questa bellissima intervista in 4 parti a Jo Ramirez, non so se l'avete già  vista ma la prendo come pretesto per aprire un topic che definirei doveroso visto che parliamo di un uomo che ha attraversato la storia del motorsport accanto ai più grandi.

 

http://www.youtube.com/watch?v=2pCBnYTJrgI

 

http://www.youtube.com/watch?v=x7q152Ik5ZQ

 

http://www.youtube.com/watch?v=GjypYLrvUEk

 

http://www.youtube.com/watch?v=3RovBefqVc8

 

La sto ancora guardando ma è piena di perle, in primis la bellissima descrizione del rapporto Stewart-Cevert. E poi l'intuito di Fittipaldi a proposito del giovane Senna, ancora ai tempi della Copersucar...

 

 

Link to post
Share on other sites

webANXarchitectsoff1ramirez.jpg

 

Ho trovato questa bellissima intervista in 4 parti a Jo Ramirez, non so se l'avete già  vista ma la prendo come pretesto per aprire un topic che definirei doveroso visto che parliamo di un uomo che ha attraversato la storia del motorsport accanto ai più grandi.

 

http://www.youtube.com/watch?v=2pCBnYTJrgI

 

http://www.youtube.com/watch?v=x7q152Ik5ZQ

 

http://www.youtube.com/watch?v=GjypYLrvUEk

 

http://www.youtube.com/watch?v=3RovBefqVc8

 

La sto ancora guardando ma è piena di perle, in primis la bellissima descrizione del rapporto Stewart-Cevert. E poi l'intuito di Fittipaldi a proposito del giovane Senna, ancora ai tempi della Copersucar...

Scrisse anche un libro di memorie qualche anno fà .

Non mi piacque proprio a proposito di Fittipaldi e di come lo descrisse negativamente quando in Copersucar a suo dire ad un certo punto si comportasse da prima donna e con poca attitudine a collaborare con la squadra.

Dopo due anni di schieramenti nelle ultime file e di piazzamenti indecenti per uno che era abituato al top gli saranno girati un po i c......i ?! 

Link to post
Share on other sites

 

Non mi piacque proprio a proposito di Fittipaldi e di come lo descrisse negativamente quando in Copersucar a suo dire ad un certo punto si comportasse da prima donna e con poca attitudine a collaborare con la squadra.

Dopo due anni di schieramenti nelle ultime file e di piazzamenti indecenti per uno che era abituato al top gli saranno girati un po i c......i ?! 

 

Beh, ma ammesso che sia vero l'andamento dei fatti narrato da Jo, cioè che Fitti si lamentava e girava con tempi XYZ, e che poi, una volta doppiato e in scia ai top driver si metteva a tirare girando 2 secondi in meno, beh, allora anche Jo ha tutto il diritto ad avere i cogli ioni girati.... 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Beh, ma ammesso che sia vero l'andamento dei fatti narrato da Jo, cioè che Fitti si lamentava e girava con tempi XYZ, e che poi, una volta doppiato e in scia ai top driver si metteva a tirare girando 2 secondi in meno, beh, allora anche Jo ha tutto il diritto ad avere i cogli ioni girati.... 

Hai detto giusto,ammesso che sia vero. Ha detto il falso. Quello delle scie è un giochetto che facevano e fanno le schiappe. E mi dispiace che Ramirez si sia permesso di infangare Fittipaldi che qualche cosa aveva vinto quando lo conobbe. La realtà  era che invece in Copersucar c'era assai anarchia e Fittipaldi doveva fare da manager,da programmatore per cercare i tecnici e i progettisti poi scendere in pista e fare i tempi con delle carrette. Quando c'era una pista dove la guida contava in realtà  Fittipaldi si faceva vedere sia in prova che in gara. 

Link to post
Share on other sites

C'è da dire che nell'intervista, se non ho capito male, Ramirez parla di enormi problemi gestionali di carattere burocratico dovuti alle leggi brasiliane, lasciando intendere che il governo non fece nulla per un team che poteva significare molto per l'identità  Paese, lasciando intendere una certa miopia/ingratitudine verso Emerson. Dice anche che è il periodo in cui ha perso i capelli a causa di quello che dovettero passare. Dice anche però che Fittipaldi come business-man non era il top, e che in questo era meglio Wilson. 

Link to post
Share on other sites

Hai detto giusto,ammesso che sia vero. Ha detto il falso. Quello delle scie è un giochetto che facevano e fanno le schiappe. 

 

Hai capito male e forse io mi sono espresso male. Non è che stando "in scia" venisse tirato: l'episodio sta a significare che, una volta superato dai big, Fitti cominciava a "tirare".

 

Ma non certo per l'effetto-scia.

 

In questo caso la parola si intendeva in senso lato per dire "dietro a" quei piloti. Il seguirli spronò Fitti a tirar fuori quello che la macchina poteva tirare.

 

Che sia falso o vero, io non so come fare a saperlo.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Rispondendo un pò a tutti dico che Emerson era un ottimo pilota-collaudatore ma meno efficace nel gestire la squadra anche se probabilmente lui credeva di potercela fare. Dalle memorie di Emerson l'avventura in Copersucar gli fece venire il vomito per le corse e quindi capisco Ramirez che sicuramente fece il massimo per la squadra ma anch'esso ne ricavò solo disturbi psico-fisici.

L'unica a funzionare discretamente fù la F5A del 1978 riveduta da Caliri sulla base della scarsa F5 di Baldwin dell'anno prima,e infatti Fittipaldi rispose in pista positivamente,poi per sua stessa ammissione negli ultimi due anni tirò a campare deluso e sfinito.

L'impresa brasiliana fallì subito nel primo biennio 1975-1976 e questo era naturale per mancanza di know-how con un giovane Divila che comunque dimostrò di avere intuizioni interessanti. Emerson dopo la deludente stagione 1976 chiese e ottenne che la squadra si trasferisse in Inghilterra,patria dei telai,e arrivò Baldwin che però sbaglio il progetto F5,poi ci furono i Cosworth che non erano all'altezza(i migliori non li davano certo alla Copersucar). Il sogno dei Fittipaldi si infranse contro lo stesso muro in cui si erano già  infranti altri come Surtees e Amon e poi in tempi più recenti niente popò di meno che Toyota,Honda e ...Mercedes?

Tornato in Brasile per un anno sabbatico ad Emerson tornò la voglia di guidare e trovò degno sfogo negli USA che lo coprirono di gloria e dollari. 2 vittorie ad Indy e titolo CART quando questa serie era ancora credibile. E Jo Ramirez ottenne grande soddisfazione in McLaren,come meritava. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 10 months later...
  • 3 years later...
  • 2 weeks later...
Il 14/11/2013 at 00:29 , Lotus72 ha scritto:

Hai detto giusto,ammesso che sia vero. Ha detto il falso. Quello delle scie è un giochetto che facevano e fanno le schiappe. E mi dispiace che Ramirez si sia permesso di infangare Fittipaldi che qualche cosa aveva vinto quando lo conobbe. La realtà  era che invece in Copersucar c'era assai anarchia e Fittipaldi doveva fare da manager,da programmatore per cercare i tecnici e i progettisti poi scendere in pista e fare i tempi con delle carrette. Quando c'era una pista dove la guida contava in realtà  Fittipaldi si faceva vedere sia in prova che in gara. 

In realtà è vero che Fittipladi ad un certo punto non si impegnasse.... Tanto che stava per mollare tutto ed andare alla Ferrari.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


×
×
  • Create New...