Jump to content
Sign in to follow this  
R18

[GP2 Series] 2013.11 - GP Abu Dhabi

Recommended Posts

GP Abu Dhabi, Yas Marina Circuit (5554 m), 2-3 novembre 2013:

 

Circuit013_AbuDhabi.png

 

 

Record della pista:

Pole position: Oliver Turvey, 1'48"559, 12 novembre 2010

Giro veloce: Sergio Pérez, 1'50"749, 13 novembre 2010

 

 

Albo d'oro:

tykc.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abu Dhabi, libere: Leimer inizia col piede giusto

 

Fabio Leimer è dato come favorito per la conquista del titolo della GP2 ad Abu Dhabi. Non solo perché è in vetta alla classifica, ma anche per la confidenza che lo svizzero ha con questo tracciato, che lo ha sempre visto fare la differenza nei confronti degli avversari. E così Fabio già  nelle prove libere si è preso il primato in 1’51”766, con 158 millesimi di vantaggio nei confronti di Sam Bird, unico che può ancora tentare di battere l’elvetico. Il britannico di Russian Time si è messo alle spalle Dani Clos, con la Dallara del team MP Motorsport, che nelle fasi iniziali della sessione si era portato al vertice della graduatoria. Quarta prestazione per Alexander Rossi, americano della Caterham pronto ad un finale di stagione in crescendo per poi lanciarsi alla guida della vettura Formula 1 nelle libere GP di casa ad Austin.

 

Quinto James Calado, finito però sotto la lente di ingrandimento dei commissari per una manovra di sorpasso forse un po’ troppo aggressiva. Sesto Tom Dillmann, che sembra essere accreditato di ripetere anche la prossima stagione il campionato con la compagine russa. Chiudono la top-10 Jon Lancaster, con la monoposto di casa Hilmer, Stephane Richelmi con Dams, Johnny Cecotto con Arden e Felipe Nasr con Carlin. Undicesimo Renè Binder, con la prima vettura di una squadra italiana in classifica, la Lazarus, mentre Trident vede i propri alfieri Nathanael Berthon e Gianmarco Raimondo rispettivamente in quattordicesima e venticinquesima piazza. Ventiquattresimo l’italiano Vittorio Ghirelli, alle spalle di Stefano Coletti, che cercherà  in qualifica il riscatto ad un finale di stagione quanto mai complicato per lui, che era invece stato magnifico protagonista della prima par di stagione.

 

Venerdì 1 novembre 2013, libere

1 - Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'51"766 – 9 giri

2 - Sam Bird - Russian Time - 1'51"924 - 13

3 - Dani Clos - MP Motorsport - 1'52"019 - 11

4 - Alexander Rossi - Caterham - 1'52"061 - 13

5 - James Calado - ART - 1'52"162 - 13

6 - Tom Dillmann - Russian Time - 1'52"175 - 12

7 - Jon Lancaster - Hilmer - 1'52"543 - 12

8 - Stephane Richelmi - Dams - 1'52"573 - 14

9 - Johnny Cecotto - Arden - 1'52"583 - 12

10 - Felipe Nasr - Carlin - 1'52"697 - 14

11 - Renè Binder - Lazarus - 1'52"709 - 14

12 - Marcus Ericsson - Dams - 1'52"801 - 13

13 - Jolyon Palmer - Carlin - 1'52"822 - 14

14 - Nathanael Berthon - Trident - 1'52"853 - 13

15 - Jake Rosenzweig - Addax - 1'52"870 - 11

16 - Julian Leal - Racing Engineering - 1'52"973 - 12

17 - Sergio Canamasas - Caterham - 1'53"225 - 13

18 - Simon Trummer - Rapax - 1'53"383 - 13

19 - Daniel Abt - ART - 1'53"472 - 13

20 - Rio Haryanto - Addax - 1'53"552 - 12

21 - Adrian Quaife Hobbs - Hilmer - 1'53"638 - 11

22 - Daniel De Jong - MP Motorsport - 1'53"750 - 11

23 - Stefano Coletti - Rapax - 1'53"986 - 10

24 - Vittorio Ghirelli - Lazarus - 1'54"435 - 14

25 - Gianmarco Raimondo - Trident - 1'55"291 – 14

26 - Mitch Evans - Arden - 2'00"403 - 10

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=42180&cat=4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abu Dhabi: penalizzato Calado

 

Le già  residue speranze di James Calado di poter inserirsi nel discorso per la vittoria finale nel campionato GP2, sono minate da una penalità  ricevuta per avere ostacolato, nel corso del turno libero, Tom Dillmann. Calado dovrà  scontare cinque posizioni sulla griglia di partenza di gara 1.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=42186&cat=4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Iniziate le qualifiche dell'ultimo GP della stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E nonostante ciò si porta in testa! :zrzr:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà  un piacere rivedere Trammer anche l'anno prossimo :asd:

 

La situazione, al momento, sarebbe perfetta per Leimer.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La griglia definitiva (non mi fa copiare gli articoli sul sito):

 

1. fila

Alexander Rossi - Caterham - 1'48"931

Sam Bird - Russian Time - 1'49"241

2. fila

Jolyon Palmer - Carlin - 1'49"376

Fabio Leimer - Racing Engineering - 1'49"485

3. fila

Tom Dillmann - Russian Time - 1'49"672

Johnny Cecotto - Arden - 1'49"680

4. fila

Jon Lancaster - Hilmer - 1'49"827

Felipe Nasr - Carlin - 1'49"829

5. fila

Stephane Richelmi - Dams - 1'49"835

Dani Clos - MP - 1'49"846

6. fila

Mitch Evans - Arden - 1'49"864

Marcus Ericsson - Dams - 1'49"910 *

7. fila

Sergio Canamasas - Caterham - 1'49"951

Rio Haryanto - Addax - 1'50"334

8. fila

Nathanael Berthon - Trident - 1'50"446

Adrian Quaife Hobbs - Hilmer - 1'50"510

9. fila

Stefano Coletti - Rapax - 1'50"534

Julian Leal - Racing Engineering - 1'50"553

10. fila

James Calado - ART - 1'50"002 **

Simon Trummer - Rapax - 1'50"634

11. fila

Jake Rosenzweig - Addax - 1'50"809

Rene Binder - Lazarus - 1'50"884

12. fila

Daniel De Jong - MP - 1'50"906

Vittorio Ghirelli - Lazarus - 1'51"493

13. fila

Daniel Abt - ART - 1'50"907 ***

Gianmarco Raimondo - Trident - 1'52"311 ***

 

* Tolto il miglior crono

** Penalizzato di 5 posizioni

*** Penalizzati di 3 posizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi che il direttore di gara l'ha fatta grossa: ha dato il via nonostante Bird si stesse già  sbracciando dopo aver fatto spegnere il motore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rossi supera Palmer al pit stop.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evans fermo sul traguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Safety car, mah...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che ha combinato Coletti? Ai box neanche sapevano che fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  



×
×
  • Create New...