Jump to content
GLI ULTIMI ARTICOLI

Radio paddock Settembre 2013 - Notizie dal Circus


Recommended Posts

ROMA, 2 SET - La Euskaltel Euskadi è salva. La squadra di ciclismo professionistico spagnola, infatti, ha trovato un compratore che ha garantito i 6 milioni di euro necessari alla sopravvivenza: si tratta del pilota della Ferrari Fernando Alonso, grande appassionato di ciclismo. Alonso, secondo quanto si è appreso, trasferirà  il team basco nella regione di cui è originario, le Asturie, e manterrà  l'olimpionico di Pechino Samuel Sanchez come capitano. La trattativa sarà  conclusa formalmente nei prossimi giorni.

lunedì, 2 settembre 2013, ore 14.59

 

da http://www.raisport.rai.it/dl/raisport/Articoli/ContentItem-fc4100e8-4e7a-46cc-bc00-355fa7f7793f.html

Link to post
Share on other sites

Bozza calendario 2014

16 Marzo Australia (Melbourne)
23 Marzo Malesia (Sepang)
6 Aprile Cina (Shanghai)
13 Aprile Corea del Sud * (Korea International Circuit)
27 Aprile Bahrain (Sakhir)
11 Maggio Spagna (Montmelò)
25 Maggio Monaco (Monaco)
8 Giugno Canada (Montreal)
22 Giugno Austria (Red Bull Ring)
6 Luglio Gran Bretagna (Silverstone)
20 Luglio Germania (Hockenheim)
27 Luglio Ungheria (Budapest)
24 Agosto Belgio (Spa)
7 Settembre Italia (Monza)
21 Settembre Singapore (Marina Bay)
5 Ottobre Giappone (Suzuka)
19 Ottobre Russia* (Sochi)
26 Ottobre Abu Dhabi (Yas Marina)
9 Novembre Messico* (Mexico City)
16 Novembre Stati Uniti (Circuit of the Americas)
30 Novembre Brasile (Interlagos)

Link to post
Share on other sites

Singapore - Modificata la chicane

 

La pista di Singapore, che accoglierà  la prossima settimana il GP di Formula 1, subirà  una sostanziale modifica rispetto al passato. Sarà  infatti tolta la pittoresca chicane che nel corso degli anni ha provocato numerosi problemi. Tra i più famosi il ritiro di Kimi Raikkonen nel 2008, quando il finlandese finì contro il muro dovendosi ritirare per la rottura della sospensione anteriore. Il vantaggio prestazionale del tempo sul giro è calcolato intorno ad un secondo.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=41435&cat=1

Link to post
Share on other sites

In un tweet Alonso dice che si guadagna circa un secondo sul giro con la modifica.

 

Link to post
Share on other sites

Singapore - Modificata la chicane

 

La pista di Singapore, che accoglierà  la prossima settimana il GP di Formula 1, subirà  una sostanziale modifica rispetto al passato. Sarà  infatti tolta la pittoresca chicane che nel corso degli anni ha provocato numerosi problemi. Tra i più famosi il ritiro di Kimi Raikkonen nel 2008, quando il finlandese finì contro il muro dovendosi ritirare per la rottura della sospensione anteriore. Il vantaggio prestazionale del tempo sul giro è calcolato intorno ad un secondo.

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=41435&cat=1

Bene, molto bene.

 

SINGAPORE guadagna punti. 

Link to post
Share on other sites

A me Singapore è sempre piaciuta, tra i GP nuovi è l'unico che salverei. E' una pista cittadina vera, come Monte Carlo, se sbagli paghi carissimo!

Con 1 secondo al giro guadagnato sul tempo si recupereranno 61 secondi sul tempo totale della gara che comunque resterà  molto alto, prossimo alle due ore.

Link to post
Share on other sites

Onestamente negli ultimi anni con questi continui cambi (specie da parte di Vettel, ovviamente su imposizione del team) si è esagerato. Una volta il casco era una specie di carta di identità , ora invece ogni anno se ne fanno cinque o sei diversi.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites

Onestamente negli ultimi anni con questi continui cambi (specie da parte di Vettel, ovviamente su imposizione del team) si è esagerato. Una volta il casco era una specie di carta di identità , ora invece ogni anno se ne fanno cinque o sei diversi.

Vettel lo cambia anche tra prove libere e gara.. :asd:

Link to post
Share on other sites

Concordo anche io sull'inopportunità  di legiferare sulla livrea dei cachi. Più che altro, penso che un pilota dovrebbe scegliere il suo casco come segno distintivo perenne (facendo solo qualche modifica minore magari). Ovviamente, questa sarebbe più una questione sentimentale che tecnica.

Non so, ma se fossi un pilota, forse mi affezionerei alla livrea del mio casco.

Link to post
Share on other sites

Pensate solo ai loghi e alle magliette che ad oggi vengono ancora stampati con evidenti riferimenti ai caschi di 20 o 30 e più anni fa.

Questo deriva anche dal fatto che all'epoca i disegni dei caschi erano infinitamente più semplici: io oggi non saprei da dove partire per disegnare il casco di Alonso piuttosto che quello di Raikkonen (Vettel è un caso a parte :asd: )

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Io onestamente non vedo il problema nel cambiare il casco. Voglio dire, per me è solo un oggetto che deve proteggere la testa del pilota. Per quanto possa essere percepito come "romantico" l'affezionarsi ai colori del proprio casco e non cambiarli più, non vedo il problema se questo accade. Anche la "semplicità " del casco, non riesco a vederla come un valore aggiunto. Anche se adesso sono decisamente più complicati da disegnare.. a me personalmente non frega poi molto. Finchè piace a chi lo indossa..

 

edit: comunque la proposta della FIA rimane una minchiata a prescindere dai punti di vista che uno può avere :asd: pensassero ai problemi seri della categoria anzichè alla colorazione dei caschi

Edited by Dark One
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.


×
×
  • Create New...