Jump to content
leopnd

07. Gran Premio del Canada 2019 | Montreal

Recommended Posts

Posted (edited)

ad ogni modo siamo al ridicolo, la cosa bella è che il sedicente italiota antiferrari piddino illuminato è lo stesso che rievoca arnoux vs villeneuve e spacca i maroni sul fatto che la f1 non offre più emozioni... che, ricordo sempre, non ha mai offerto, salvo rari episodi.

Edited by Trailblazer

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Vabbè, ma trasformare la cosa tra tifosi fanboy Ferrari vs fanboy AntiFerrari è la cosa peggiore che si potesse fare.

Tutto ciò va a togliere il focus dal vero problema: la regola.

E a questo punto credo proprio che sia quello che Liberty Media e i Media in generale vogliono

 

p.s. queste dichiarazioni di Tarquini, per quanto sia d'accordo, sono totalmente fuori luogo ora. Dov'era negli ultimi anni? Suona più da "voglio togliermi un sassolino dalla scarpa"

Edited by bazzigo
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo c’è chi non riesce a fare a meno di inserire il fattore tifo in qualsiasi dibattito sportivo.

 

Nel frattempo apprendo con piacere che

Un atto non deliberato non può essere punito.
La decisione dei commissari sarebbe controcorrente rispetto alla giurisprudenza introdotta dalle delibere del 2016 che hanno stabilito che i piloti possano essere puniti solo in caso di atto deliberato.

Mi sta bene che i commissari possano interpretare un episodio in modo diverso dal mio ma non mi andava giù l’idea che le manovre venissero giudicate a prescindere dall’intenzionalità.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma a me pare una vaccata.

 

Sono anni che penalizzano errori, non cose volontarie.

Sennò andavano penalizzati solo i due haas in questi anni. Hanno sempre penalizzato errori che arrecano danno ad altri, non atti volontari.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, fino ad un certo punto.

Ci sono stati alcuni casi eclatanti come Grosjean in Belgio o il tamponamento di Schumacher su Bruno Senna in Australia (che per inciso non avrei mai punito) ma non mi pare che siano così all’ordine del giorno.

Magari penalizzano manovre evitabili, anche se non del tutto deliberate (ma qui il confine è veramente sortile).

In compenso si vedono parecchie manovre deliberate, potenzialmente molto pericolose che non vengono punite, probabilmente perché non dettagliate specificatamente nelle normative (sospirone)...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, MauroC ha scritto:

Mah, fino ad un certo punto.

Ci sono stati alcuni casi eclatanti come Grosjean in Belgio o il tamponamento di Schumacher su Bruno Senna in Australia (che per inciso non avrei mai punito) ma non mi pare che siano così all’ordine del giorno.

Magari penalizzano manovre evitabili, anche se non del tutto deliberate (ma qui il confine è veramente sortile).

In compenso si vedono parecchie manovre deliberate, potenzialmente molto pericolose che non vengono punite, probabilmente perché non dettagliate specificatamente nelle normative (sospirone)...

ma come non sono così all'ordine del giorno? :asd:

sono anni che ci lamentiamo che penalizzano ogni scoreggia, ora mi vorrete dire che sono tutte azioni volontarie? :asd:  

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

ma come non sono così all'ordine del giorno? :asd:

sono anni che ci lamentiamo che penalizzano ogni scoreggia, ora mi vorrete dire che sono tutte azioni volontarie? :asd:  

La mia impressione è che il 99% rientri in questa categoria 

“Magari penalizzano manovre evitabili, anche se non del tutto deliberate (ma qui il confine è veramente sortile).”

Qui dentro c’è l’eccesso di aggressività (o di ottimismo) come il tamponamento di Verstappen su Vettel in Cina e centomila altre manovre simili che personalmente non penalizzerei mai.

Però oh, questa è la mia visione :nonso:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Trailblazer ha scritto:

ad ogni modo siamo al ridicolo, la cosa bella è che il sedicente italiota antiferrari piddino illuminato è lo stesso che rievoca arnoux vs villeneuve e spacca i maroni sul fatto che la f1 non offre più emozioni... che, ricordo sempre, non ha mai offerto, salvo rari episodi.

Che in questo tanto citato duello di ritorni in pista in pericolosi non ci sono.  ( tranne arnoux, ma in quel momento aveva tanto vantaggio e villeneuve poteva passare affianco facilmente se avesse avuto la velocità).

Il problema è che vettel è uscito dalla pista. Fine. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
13 ore fa, Nameless Hero ha scritto:

ma a me pare una vaccata.

 

Sono anni che penalizzano errori, non cose volontarie.

Sennò andavano penalizzati solo i due haas in questi anni. Hanno sempre penalizzato errori che arrecano danno ad altri, non atti volontari.

Io trovo giusto onestamente penalizzare gli errori.  per  atti volontari per me deve esserci l'esclusione dal campionato.

Onestamente se tu fai un azzardo folle e gli altri ne pagano conseguenze devi essere penalizzato. 

 

I due haas non dovrebbero essere più in f1 da tempo. 

Quello che ha fatto Grosjean tra spa e montmelo è stato veramente uno dei punti più bassi della f1.


Tarquini ha detto una  due grandi verità : "Bisogna domandarsi se piace l'automobilismo odierno o se si preferiva quello storico dove c'erano morti, più pericolo e altre cose che riguardano la sicurezza, oggi totalmente diversa. Ritengo siano polemiche sterili, quando ho visto in diretta il GP del Canada ho capito immediatamente che sarebbe arrivata la penalità. Semmai sono rimasto colpito dalle tempistiche di comunicazione di essa, hanno atteso troppo"

"Da noi c'è il fenomeno grandissimo e bellissimo della passione Ferrari, che è stupendo, ma ha anche dei risvolti negativi di un tifo che vede solamente in una direzione. Questa penso sia una cosa che appartiene al calcio, non all'automobilismo".

Edited by KingOfSpa

Share this post


Link to post
Share on other sites

quanti morti sono avvenuti causa azione irresponsabile di un pilota nei confronti di un altro?

E non mi si dica Villeneuve.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, MauroC ha scritto:

La mia impressione è che il 99% rientri in questa categoria 

“Magari penalizzano manovre evitabili, anche se non del tutto deliberate (ma qui il confine è veramente sortile).”

Qui dentro c’è l’eccesso di aggressività (o di ottimismo) come il tamponamento di Verstappen su Vettel in Cina e centomila altre manovre simili che personalmente non penalizzerei mai.

Però oh, questa è la mia visione :nonso:

Oddio, questo non lo so. Secondo me dipende sempre dai casi: se, dalla "manovra evitabile", tu ne esci con un vantaggio, mentre il tuo avversario con un forte svantaggio (si gira, va fuori, è costretto al ritiro ecc...), allora credo sia giusta una penalizzazione. Però non i 5 secondi di sta cippa, ma un drive through o uno stop/go. Penalità immediate e tangibili.
Altrimenti, se si parli di manovre ruvide le quali, però, non portano al ritiro o ad un forte svantaggio per l'avversario, allora sono d'accordissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto André.

Morti per contatto da e tra  piloti praticamente nulle.

Bisogna ringraziare tutte le nuove tecnologie, dalle protezioni per il collo alle corde per le ruote .

In questa occasione Vettel andava pianissimo, Hamilton a distanza poteva decidere cosa fare e come farlo.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BurgerChrist ha scritto:

Oddio, questo non lo so. Secondo me dipende sempre dai casi: se, dalla "manovra evitabile", tu ne esci con un vantaggio, mentre il tuo avversario con un forte svantaggio (si gira, va fuori, è costretto al ritiro ecc...), allora credo sia giusta una penalizzazione. Però non i 5 secondi di sta cippa, ma un drive through o uno stop/go. Penalità immediate e tangibili.
Altrimenti, se si parli di manovre ruvide le quali, però, non portano al ritiro o ad un forte svantaggio per l'avversario, allora sono d'accordissimo.

Certo, sono punti di vista... aggiungiamo un quasi mai che non guasta :) 

Idealmente trovo più “punibile” la manovra di Verstappen su Kimi a Suzuka, piuttosto che quella su Vettel in Cina che considero un normale incidente di gara ma ci sta che altri non la pensino così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
9 ore fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Tarquini sarà anche Campione del Mondo WTCC, pilota dall'esperienza trentennale, tutto quel che si vuole, ma qui ha detto una stronzata colossale.

I morti in pista non c'entrano una sega con la durezza dei duelli: i morti e i feriti in pista c'erano perché i mezzi di sicurezza attiva e passiva erano totalmente inadeguati rispetto alle velocità raggiunte dalle macchine, non perché i piloti erano più liberi di lottare. È possibile, e per certi versi necessario, coniugare il modo di correre del passato con i mezzi di sicurezza del presente, le due cose non sono in conflitto sotto nessun punto di vista

Eccheccazzo

Leggendo Tarquini sembra che il merito della maggior sicurezza sia dovuto alle penalità imposte dalla FIA per qualsiasi cagata fatta dai piloti

Il punto è questo. Il caso del Canada non è un duello!

È un pilota che è rientrato in pista creando( quella che è per il regolamento) situazione di pericolo in quanto è entrato lento in traiettoria ed ha costretto fuori pista un pilota.

Ad oggi è rimasta una delle poche situazioni di pericolo reale.  Non ci dimentichiamo quello che hanno combinato altri piloti.

Il motor sport nel 2019 non può permettersi di assecondare comportanti ( volontari o meno) pericolosi.  Perchè se non penalizzi questo prima o poi diventerà abitudine  rientrare a gas spalancato , specialmente dopo un proprio errore,  che sia evitabile o meno in quanto è impossibile dimostrarlo.

Già mi immagino i piloti dire : " Non potevo rientrare  in modo più tranquillo perchè ho le gomme sporche" e poi via di situazioni come quelle di Grosjean in spagna.

Qui non sarebbe successo niente perchè le velocità era bassa considerando la sicurezza di oggi, ma se fosse stata una curva ad alta velocità?  Se fosse stata la prima curva dopo la partenza o con un grupppo di 4/5 vetture? Silverstone? Spa? Monza?

Mettiamo una velocità entro la quale è concesso rientrare come si vole?

Dato che è impossibile trovare dei paletti precisi sia sulla situazione che sulla volontarietà o meno del pilota purtroppo le penalità sono giuste.

Chiudimi gli abitacoli e forse ne se ne può riparlare.

Preferisco GP chiusi così che anche solo un rischio potenziale.

 

La cosa su cui si dovrebbe realmente riflettere è perchè si deve arrivare al caso che coinvolge i due top  driver del momento prima di fare chiarezza sull'argomento.

Edited by KingOfSpa

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, KingOfSpa said:

Il motor sport nel 2019 non può permettersi di assecondare comportanti ( volontari o meno) pericolosi. 

Col cazzo! E scusate la volgarità...

Motor sport non è F1.

E anche di più: F1 è sempre meno motor sport...

Per fortuna, ci sono tantissime serie affascinanti, interessanti ed emozionanti...

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voi vi ricordate qualche caso di revisione? Io due (uno respinto e uno accolto). In entrambi i casi mi sembra la decisione - essendo una sorta di revisione - fu affidata allo stesso collegio dei commissari.

Australia 2009, con la McLaren squalificata per la vicenda Trulli (nuovo team radio che non era stato sentito);

Giappone 2007, con video di un tifoso, indagine su Hamilton ma risultato confermato.   

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, leopnd ha scritto:

Col cazzo! E scusate la volgarità...

Motor sport non è F1.

 

Infatti da anni la "F1" è una specie di reality show, sterilizzato quanto basta per un pubblico generalista, tutto bello colorato e glamour.

  • Like 1
  • Love 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'unico che potrebbe confermare o ribaltare il risultato è Alessandro Borghese! :sisi:
Tutto il resto è una farsa

  • Lol 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

a proposito di quanto detto da Tarquini, non si tiene conto del fatto più importante: non c'è stato dolo, non c'è stato contatto, non c'è stato niente... non c'è stato nemmeno pericolo (o per lo meno, non più di quel che si crea in una qualsiasi manovra di sorpasso). Parliamo di corse, ed il livello di pericolo (reale e percepito) non è mai 0. Tarquini, cosi come Palmer o Rosberg, dovrebbero saperlo oltremodo bene, sorprendono le loro insulse dichiarazioni.

riguardo il mio post precedente, lo riconfermo, perché credo con assoluta certezza che solo essere antiferrari può portare a dire di essere favorevoli ad una vergogna come quella consumata in Canada.

Edited by Trailblazer

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se è vero, ma pare che il ricorso Ferrari potrebbe essere accolto. E a quel punto ci sarebbe da aspettarsi una mossa da parte della Mercedes che potrebbe obiettare che Hamilton avrebbe potuto osare di più nel tentativo di passare se non fosse stato consapevole della penalità a Vettel. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Non so se è vero, ma pare che il ricorso Ferrari potrebbe essere accolto. E a quel punto ci sarebbe da aspettarsi una mossa da parte della Mercedes che potrebbe obiettare che Hamilton avrebbe potuto osare di più nel tentativo di passare se non fosse stato consapevole della penalità a Vettel. 

Io a questo punto priverei la gara di validità iridata. Stronzata più, stronzata meno, mi sembra che ormai il livello di ridicolaggine di questa storia abbia raggiunto la stratosfera

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites



×
×
  • Create New...