Jump to content
leopnd

07. Gran Premio del Canada 2019 | Montreal

Recommended Posts

5 ore fa, keru32 ha scritto:

Quanto avrei pagato per avere un'intervista del sempre mansueto e diplomatico Lauda in corsia box a gara finita oggi.

PS: paradossalmente, a "mente fredda", la decisione di dare una penalità per un "evento" del genere sulla pista dedicata a Gilles Villeneuve mi da sensazioni di malessere. Credo che oggi si sia fatto del male a questo Sport, a tutte le persone che lo amano, e anche a quelle che lo hanno amato.

2888D7C3-52CE-4F8E-A08F-C59B9D794338.jpeg.eb4fec5519c5e6638def2d6224273b0f.jpeg

 

stessa sensazione di disagio

 

3720B3DB-809D-418C-AF4E-224A236F685D.thumb.jpeg.dc76b9c1e1936628dcf7f7092388fb3d.jpeg

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questo momento, Osrevinu ha scritto:

Ma reclamo di che? State a sentire le puttanate che dicono a Sky Merda HD? Le penalità per infrazioni del regolamento sportivo sono inappellabili. 

Vero Pare, però sul comunicato FIA c'era scritta una cosa del tipo: "La Ferrari può appellarsi alla decisione ai sensi dell'articolo bla bla bla" (e lo stesso Vanzini ne era sorpreso) e durante Race Anatomy hanno confermato che il ricorso c'è stato. Ora non so, ma non credo abbiano una tale faccia tosta da inventarsi tutto, poi boh.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pero i 80 e passa insulti sotto al ultimo tweet di Pirro (che e' dattato 19. aprile per altro) sono quelli che dovrebbero essere penalizati... A suon di bastonate!

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minutes ago, Osrevinu said:

Ma reclamo di che? State a sentire le puttanate che dicono a Sky Merda HD? Le penalità per infrazioni del regolamento sportivo sono inappellabili. 

Binotto: ‘Io non penso che Sebastian potesse fare nulla di diverso, ecco perché abbiamo deciso di presentare appello ad una decisone che ci tolto si una vittoria, ma non il sapore di averla meritata’

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Ma reclamo di che? State a sentire le puttanate che dicono a Sky Merda HD? Le penalità per infrazioni del regolamento sportivo sono inappellabili. 

Calma, non lo dico io, lo riporta anche il social ufficiale della FIA (o quello F1, non ricordo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho la sensazione che se si continua così, i prossimi anni i piloti saranno seduti nei simulatori ai box, e noi vedremo gare finalmente spettacolari e non queste pagliacciate che ogni 15 giorni ci propinano.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finirà come nel 2008 a Spa. Anche in quel caso la McLaren appellò la decisione davanti alla ICA. Perchè a sentire Dennis loro avevano chiesto a Whiting se la manovra di Hamilton fosse regolare e gli era stato risposto di sì, ma i commissari se ne fregarono perchè Whiting era il direttore di gara non il giudice. L'appello fu rigettato senza nemmeno essere discusso perchè fu dichiarato inammissibile per il motivo di cui sopra: le penalità per infrazioni del regolamento sportivo sono inappellabili. E la McLaren fu pure condannata a rifondere le spese.

Autosport lo scrive chiaramente: "However, the court could then rule that the appeal is inadmissable. In the F1 sporting regulations, in-race time penalties such as the one imposed on Vettel are among the punishments that cannot be subject to an appeal."

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, BurgerChrist ha scritto:

Vero Pare, però sul comunicato FIA c'era scritta una cosa del tipo: "La Ferrari può appellarsi alla decisione ai sensi dell'articolo bla bla bla" (e lo stesso Vanzini ne era sorpreso) e durante Race Anatomy hanno confermato che il ricorso c'è stato. Ora non so, ma non credo abbiano una tale faccia tosta da inventarsi tutto, poi boh.

 

Ma non starlo a sentire. Quella roba c'è scritta sotto tutte le decisioni dei commissari, è una formula standard che dice che "certi tipi di decisioni" sono appellabili, ma non queste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spiace, spiace a quasi tutti e quasi tutti noi condividiamo che la penalizzazione fosse ingiusta. La Fia metterà un taccone peggiore del buco ricambiando l'ordine di arrivo e amen.

Ovviamente in futuro appelleremo eventuali d.t. Scontati chiedendo di togliere 30 secondi sul tempo di gara :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Cmq alla fine paradossalmente tutto questo clamore rischia di fare del bene alla f1.

Se ne parla dappertutto x la serie "va bene purche' se ne parli". 

E dal prossimo anno non mi meraviglierei la federazione risolva il problema togliendo l'erba e asfaltando tristemente tutto come nei circuiti moderni. 

A quel punto non esistono piu' tagli di variante che non creano vantaggio o che facciano perdere il controllo

Edited by Mak

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.autosport.com/f1/news/143996/vettel-steering-inputs-key-to-fia-penalty-decision

In pratica, Vettel è stato penalizzato non per unsafe rejoin, ma per aver tenuto il volante dritto dopo due violente correzioni e aver riguadagnato il controllo del mezzo evitando di finire a muro.
Sono allibito...
 

  • WTF?! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che Vettel non potesse fare di diverso: non poteva frenare perché si sarebbe girato e secondo me avrebbe rischiato di girarsi anche se avesse girato bruscamente a sinistra una volta rientrato. Con quell'errore era inevitabile che la macchina rientrando tendesse verso il muro.

Mi meraviglio che almeno Pirro, da pilota,  non abbia considerato questo aspetto. 

Sono stati poco furbi anche perché potevano far finire la gara e decidere dopo, lasciandoli liberi di correre, politicamente aspettando il risultato ed esaminando il tutto solo in caso di vittoria di Vettel. Al limite avrebbero potuto chiedere la telemetria del tedesco per vedere l'angolo della sterzata ma ripeto che a mio avviso non ce n'era alcun bisogno 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, BurgerChrist ha scritto:

https://www.autosport.com/f1/news/143996/vettel-steering-inputs-key-to-fia-penalty-decision

In pratica, Vettel è stato penalizzato non per unsafe rejoin, ma per aver tenuto il volante dritto dopo due violente correzioni e aver riguadagnato il controllo del mezzo evitando di finire a muro.
Sono allibito...
 

Sconfortante che dei professionisti non sappiano distinguere la dinamica del Giappone da questa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, MauroC ha scritto:

Sconfortante che dei professionisti non sappiano distinguere la dinamica del Giappone da questa.

Secondo me  è giusto come confronto. Se si è data penalità in Giappone qui è ancora più "pericoloso" quello successo. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe divertente vedere quel meme "Who wins the ... GP?", però modificato in "Who won the Canadian GP?" con Vettel sulle mani della ragazza ed Hamilton su quella del ragazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, KingOfSpa ha scritto:

Secondo me  è giusto come confronto. Se si è data penalità in Giappone qui è ancora più "pericoloso" quello successo. 

 

 

Eh si, ho capito come la pensi... diciamo che da un addetto ai lavori mi aspetto una profondità di giudizio diversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, leopnd ha scritto:

Pero i 80 e passa insulti sotto al ultimo tweet di Pirro (che e' dattato 19. aprile per altro) sono quelli che dovrebbero essere penalizati... A suon di bastonate!

Anche peggio :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
53 minuti fa, Mak ha scritto:

Cmq alla fine paradossalmente tutto questo clamore rischia di fare del bene alla f1.

Se ne parla dappertutto x la serie "va bene purche' se ne parli". 

E dal prossimo anno non mi meraviglierei la federazione risolva il problema togliendo l'erba e asfaltando tristemente tutto come nei circuiti moderni. 

A quel punto non esistono piu' tagli di variante che non creano vantaggio o che facciano perdere il controllo

Per me è il contrario. In indy fa notizia Alonso che non si qualifica, il miracolo Juncos, la gara di Rossi. In moto (non la seguo) gli ultimi giri al fulmicotone. E così via. In F1, almeno dai tempi della spy story, si parla più di cause, reclami, penalità, regolamenti, politica, che di quello che succede in pista. Il risultato è che basta andare su qualsiasi social, il 90% dei commenti sono di critica alla categoria, del tipo meglio la motogippi (secondoso me spesso pure ingiuste e fatte da chi non segue davvero nessuna categoria del motorsport). Certo viviamo in tempi bizzarri in cui si contano quanti click e Tag hai, ma se oltre il 90% sono insulti (e gli ascoltoi effettivamente calano) non penso sia un successo

Edited by Nemo981
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton ha tenuto giù mantenendo la linea ideale, con un competitor in evidente difficoltà, ma gli è andata male.

Avrebbe potuto rallentare e puntare all'interno e lo avrebbe passato facilmente in trazione. E' mancato di lucidità, ma è stato lui a infilarsi in una situazione di rischio, tentando il sorpasso su una vettura, che dopo un'uscita aveva  le gomme sporche e quindi puntava all'esterno della curva per inerzia e che molto presumibilmente avrebbe avuto poblemi di aderenza, trazione e velocità...

Situazione certamente da analizzare, ma a bocce ferme e con più elementi. Non c'è volontarietà di Vettel a stringere Hamilton, e il rientro imprudente in pista era l'unica cosa che potesse fare, non essendoci tra l'altro imminente pericolo, visto che Hamilton era staccato e non già affiancato. In quel caso avrei compreso.

Decisioni che allontanano dalla F1.

Mentre si accapigliano per le nuove regole tecniche post 2020, dovrebbero rivedere regole, procedure e filosofia, per riportare la F1 sulla terra e vicina ai cuori degli appassionati.

Se continuano di questo passo, tanti auguri a Liberty Media. L'affare del secolo.

 

Piccola postilla su Hamilton, che a chiacchiere sembra un nostalgico della F1 che fu, maschia e dura, con cambio manuale, senza servosterzo, 12 cilindri, e con tanta battaglia in pista, ma ieri forse ha dimostrato di non averne la stoffa, o di essere troppo assuefatto dalla F1 da carte bollate e CID degli ultimi tempi. A volte le sue affermazioni mi entusiasmano, stupidamente, ma all'atto pratico non sembra essere proprio in quella filosofia di motorsport. Purtroppo. Ma come lui l'intera griglia.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il vero problema in tutta questa discussione è che a rigore di regolamento la penalità data a Vettel è sacrosanta, perchè il regolamento dice come rientrare in pista dopo che si è usciti e descrive quanto spazio lasciare alla vettura che è dietro e tenta di passare. Quindi il problema non sono i commissari, ma il regolamento. E' questa la cosa grave!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il regolamento specifica anche quanti mm lasciare se rientri da una colata di asfalto o da un prato verde? :asd:

  • Lol 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Osrevinu ha scritto:

Il vero problema in tutta questa discussione è che a rigore di regolamento la penalità data a Vettel è sacrosanta, perchè il regolamento dice come rientrare in pista dopo che si è usciti e descrive quanto spazio lasciare alla vettura che è dietro e tenta di passare. Quindi il problema non sono i commissari, ma il regolamento. E' questa la cosa grave!

Mi sa che il regolamento si basa sulle enormi vie di fuga asfaltate dei Tilkodromi, dove se perdi il controllo della macchina meriti lo straccio della superlicenza.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma poi ste squadre che urlano e basta hanno fatto qualcosa per cambiarle le regole? No! La Ferrari parla di decisione che distrugge la competizione, e ha ragione, ma cazzo avete il posto nel consiglio mondiale (unico team), avete il diritto di veto sulle regole, usatelo!

Share this post


Link to post
Share on other sites



×