Vai al contenuto
330tr

Valori del cx (o cd, drag..) nelle F1 del passato

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Girovagando nella rete leggo che il cx (o come viene chiamato -il coefficiente di penetrazione aerodinamica- valore adimensionale) delle attuali F1 è superiore a 0,7 (dove il cubo è 1..), in confronto allo 0,30 circa delle vetture di produzione attuale.

In passato le cose erano diverse: le monoposto erano affusolate per cercare una minor resistenza possibile all'aria alle alte velocità. Le gomme sottili creavano una certa resistenza all'avanzamento, seppur molto minore dei gommoni post '68, e le vetture potevano essere completamente carenate per i circuiti ultrarapidi (a scapito di un sensibile aumento di peso).

Sto tentando di creare un mod con una vettura che non ha mai girato in pista, e vorrei rifarmi ai valori medi del drag di una F1 anni '50.

Nessuno è in possesso di qualche tabella con tali valori, o ha un'idea di dove possa trovarli?

Grazie in anticipo!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una tesi sull'aerodinamica delle Mercedes e Auto Union da Gran Premio, mai visto prima!

Grazie mille 330tr!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Senza dubbio interessante come argomento, ma il vero problema è ottenere le prestazioni mentre un tempo si cercavano in rettilineo per cui auto filanti ora si cerca in curva per cui tanto + carico per fare le curve sempre + rapidamente.

Spiegazione poco ingegneristica ma che serve a rendere l'idea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 hours ago, Sévero said:

Senza dubbio interessante come argomento, ma il vero problema è ottenere le prestazioni mentre un tempo si cercavano in rettilineo per cui auto filanti ora si cerca in curva per cui tanto + carico per fare le curve sempre + rapidamente.

Spiegazione poco ingegneristica ma che serve a rendere l'idea.

Esatto, ora si parla di carico aerodinamico e quindi i valori di cx non possono essere bassi in quanto viene generato col corpo vettura e dall'ala posteriore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In pratica, come insegna il buon ing. Coppini, il differenziale tra velocità in rettilineo e in curva tende sempre più a ridursi (e al contrario aumenta la difficoltà di sorpasso, in maniera inversamente proporzionale..). Un'Auto Union a Tripoli viaggiava, per dire, a 330 all'ora, ma le curve venivano affrontate a velocità moolto minori, complici l'inesistenza di deportanza (al contrario notiamo come aumenti la portanza dell'anteriore al crescere della velocità) e le gomme dalla sezione ridotta.

Gli studi aerodinamici erano ancora acerbi, e si conformava la macchina quanto più similmente alla goccia, ritenuta forma aerodinamicamente ideale. Ma, come mostra l'immagine qui sotto, i risultati tra due vetture coeve  (Auto Union tipo C e Mercedes W25) potevano essere estremamente differenti..

 

PSX_20170809_223447.jpg

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×