Vai al contenuto
V6DINO

Shadow Dn9 '78

Recommended Posts

 

Shadow Dn9 '78.png

 

Shadow Dn9 '78 Clay.png

DATI GENERALI

Scuderia:    Shadow Racing Team
Anno di produzione:    1978
Motore:    Ford Cosworth DFV V8 2993cc.    
Telaio:     Monoscocca in alluminio
Carburante e lubrificanti:    Valvoline, Fina
Pneumatici:    Goodyear
Luogo di Produzione:    Northampton (GBR)
Progettista:    Tony Southgate, John Baldwin
Impiegata nel:    1978
Piloti:    Clay Regazzoni, Hans-Joachim Stuck
    
STATISTICHE    
    
GP Disputati:    13
Miglior risultato:     5° posto nei GP di Svezia e GranBretagna 1978

 

Il 1978 è l'anno del "fattaccio" che mise in ginocchio la scuderia Shadow e la DN9 è la "macchina della discordia". Che Don Nichols non fosse un personaggio facile non è difficile da immaginare, ma la mossa a dir poco discutibile che Jack Oliver ed Alan Rees escogitarono uscendo dalla scuderia per fondare la Arrows, portandosi dietro lo sponsor Franco Ambrosio, i progettisti Tony Southgate e Dave Wass, ed il progetto della DN9 che divenne, praticamente senza grossi ritocchi che non fossero la colorazione della vettura, la Arrows FA1. Come sia andata nella causa in tribunale susseguente lo abbiamo già raccontato: Nichols si trovò in fretta e furia a dover ricostruire la compagine della scuderia, ingaggiando il tecnico John Baldwin dalla Ensign. Nonostante una sponsorizzazione piuttosto munifica, una azienda svizzera produttrice di sigari, e due piloti di sicuro spessore come Clay Regazzoni ed Hans Stuck "figlio", le soddisfazioni furono decisamente poche e non è difficile individuare la causa principale di questi risultati deludenti nel trambusto generato dalla diaspora-Arrows. Fu un duro colpo da cui la Shadow non si riprese e che la portò ad imboccare un rapido viale del tramonto.

DN9-1.jpg

DN9-2.jpg

          ( Massimo Piciotti )

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti


×