Vai al contenuto
V6DINO

Token RJ02 Chequered '74

Recommended Posts

 

Token RJ02 Chequered '74.png

DATI GENERALI

Scuderia:    Token Racing - The Chequered Flag
Anno di produzione:    1974
Motore:    Ford Cosworth DFV V8 2993cc.     
Telaio:     Monoscocca in alluminio
Carburante e lubrificanti:    Shell
Pneumatici:    Firestone
Luogo di Produzione:    (GBR)
Progettista:    Ray Jessop
Impiegata nel:    1974
Piloti:    Ian Ashley
    
STATISTICHE    
    
GP Disputati:    2
Miglior risultato:     I.Ashley 14° posto nel GP Germania 1974

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cf0f34782d2aa46011fbf7c7cc21ee8b.jpg

Perfetto! anche con il nome sbagliato del pilota Ashly (Ashley):)

 

Ian-Ashley-2.jpg

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma è vero!, comunque non ci avevo fatto caso ho solo copiato...:asd:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bcvhraP.jpg

Ma era uno sponsor o l'hanno buttata la cosi'?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, leopnd ha scritto:

bcvhraP.jpg

Ma era uno sponsor o l'hanno buttata la cosi'?

credo sia il nome della scuderia di R.Oaten, c'è anche su una Brabham BT42 guidata da Ashley...

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nelle statistiche Ashley viene iscritto nei gp di Germania e Austria sotto le insegne del Token Racing ma in realta la gestione sportiva e tecnica viene affidata al Team Chequered Flag di Richard Oaten.

Dopo le deludenti prestazioni dei primi gp nel team Token si rendono conto di non aver sufficiente capacità organizzativa per proseguire a livelli decenti di competitività il resto del campionato. Decidono allora di "noleggiare" ad altri teams la loro vettura: Nel GP d'Inghilterra il Team Harper cambia il colore della vettura, affida la vettura a Purley (pilota di fiducia già dalla F2) ma le prestazioni non cambiano e di nuovo la Token manca la qualificazione.

Nei GP di Germania e Austria la vettura viene rilevata da Richard Oaten e il suo Chequered Flag che affidano la guida della vettura a Ian Ashley (già pilota Chequered Flag in F3) Nonostante un incoraggiante 14 posto al Nurburgring ad un solo giro di distacco dal vincitore Reutemann, i problemi tecnici della vettura permangono e dopo Zeltweg i responsabili del Chequered Flag decidono di concludere l'esperienza con la Token. Ritorneranno a fine stagione sempre con Ashley rilevando per le gare americane la Brabham BT42 Team Hexagon ex Watson, ma senza particolari risultati.

 

 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le info! E' una goduria leggere ste storie...

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×