Jump to content
leopnd

Radio Paddock Agosto 2016

Recommended Posts


1 ora fa, Schumy81 ha scritto:

Mi pare una visione un po' estrema (l'aerodinamica impera ormai, in forme diverse, da una quarantina d'anni e mi pare che di differenze fra campioni e piloti scarsi se ne sian viste), comunque non è standardizzando pure lei che si risolve la faccenda. Meglio abolirla del tutto a questo punto (una cosuccia da niente, insomma), se proprio dev'essere "Motorsport" e basta.

 

Tanto per non passare come quello che difende solo la Formula 1 attuale (che naturalmente fa schifo a prescindere), prendete le stupende vetture di inizio anni '90 postate sopra e immaginatele identiche, con kit aerodinamici standardizzati. Dubito sarebbe stato uno spettacolo migliore di quel che abbiamo avuto.

Sì, ma mi sembra che da allora i costi siano lievitati mostruosamente, per cui una libertà completa non è sostenibile per la maggior parte delle squadre. Ovvio che la libertà regolamentare quasi completa sarebbe probabilmente la situazione migliore, però bisogna pure fare un po' i conti con la realtà attuale. Un sistema del genere farebbe fuori le varie Force India, Williams, Sauber e così via, e non mi sembra ci siano costruttori interessati a entrare nel Circus al momento. Per questo secondo me tra i due mali è meglio il minore: libertà nel reparto motori e aerodinamica standardizzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1 agosto 2016 at 19:03 , Sikander ha scritto:

Io non penso.

Anche se la PU andasse, o sarà l'unica inaffidabile o si romperà il cambio, o faranno caz*ate a raffica durante i pit-stop. Potranno, al massimo, lottare per i GP, ma non per il mondiale, stile 2012. Qualcosa deve sempre andare storto in McLaren.

 

Perché ti flagelli in stile Amante Mercedes? :asd:

PS scusate, ma era troppo bella, per non rispondere... ancorché in ritardo. :D

 

Edited by Lotus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra di aver capito, comunque, che dal 2017 lo sviluppo PU durante la stagione sarà libero, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, AlessioA ha scritto:

Sì, ma mi sembra che da allora i costi siano lievitati mostruosamente, per cui una libertà completa non è sostenibile per la maggior parte delle squadre. Ovvio che la libertà regolamentare quasi completa sarebbe probabilmente la situazione migliore, però bisogna pure fare un po' i conti con la realtà attuale. Un sistema del genere farebbe fuori le varie Force India, Williams, Sauber e così via, e non mi sembra ci siano costruttori interessati a entrare nel Circus al momento. Per questo secondo me tra i due mali è meglio il minore: libertà nel reparto motori e aerodinamica standardizzata.

 

Preferisco francamente l'esempio Haas, che ha dimostrato di poter entrare in Formula 1 senza svenarsi coi costi, "appoggiandosi" a strutture e competenze già esistenti ma costruendo comunque una vettura "propria". Non sono contrario al travaso ed allo scambio di tecnologia fra i team, cose che avvengono tutt'ora e che permettono di limitare il costo di ricerca e sviluppo di una vettura. Tu parli di motori liberi, ma quanto costerebbero alle squadre minori questi motori, quando già le attuali power unit vengono fornite a prezzi "disumani" (e i costruttori rifiutarono, a suo tempo, i prezzi calmierati, perchè giustamente in questo ambiente nessuno regala niente a nessuno). La Formula 1 è la più classica delle coperte corte, c'è poco da fare: tiri su e scopri giù (e viceversa), migliori un aspetto e ne peggiori un altro, sistemi un problema e ne hai creato un altro magari più grosso. :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

prima F1 "aerodinamicamente" curata vincente... 1971, direi.

1971_Emerson_Fittipaldi%2C_Lotus_72_%28k

Notare la differenza con una McLaren M19... ancora in periodo di transizione verso le nuove concezioni aerodinamiche: il radiatore è ancora davanti, nel muso...

1920px-1971_Peter_Gethin%2C_McLaren.jpg

 

 

Edited by Lotus
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Schumy81 ha scritto:

 

Preferisco francamente l'esempio Haas, che ha dimostrato di poter entrare in Formula 1 senza svenarsi coi costi, "appoggiandosi" a strutture e competenze già esistenti ma costruendo comunque una vettura "propria". Non sono contrario al travaso ed allo scambio di tecnologia fra i team, cose che avvengono tutt'ora e che permettono di limitare il costo di ricerca e sviluppo di una vettura. Tu parli di motori liberi, ma quanto costerebbero alle squadre minori questi motori, quando già le attuali power unit vengono fornite a prezzi "disumani" (e i costruttori rifiutarono, a suo tempo, i prezzi calmierati, perchè giustamente in questo ambiente nessuno regala niente a nessuno). La Formula 1 è la più classica delle coperte corte, c'è poco da fare: tiri su e scopri giù (e viceversa), migliori un aspetto e ne peggiori un altro, sistemi un problema e ne hai creato un altro magari più grosso. :asd:

Al prezzo dei motori non ci avevo pensato :asd: anche se magari una maggiore libertà sui motori (premesso che ad un certo punto si abbandoni l'ibrido) potrebbe attirare altri costruttori, non so. Più che altro non so quanto l'esempio Haas possa essere replicato: ok, la Haas si appoggia a Ferrari, Toro Rosso in certa misura a Red Bull, la Manor in parte a Mercedes... sì, ma a un certo punto finiscono le squadre di grido :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già con la versione "C" McLaren M19 "copia" nuove soluzioni Lotus...

Ma il risultato è ancora maldestro...

1280px-Yardley_McLaren_M19C.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Lotus ha scritto:

Perché ti flagelli in stile Amante Mercedes? :asd:

PS scusate, ma era troppo bella, per non rispondere... ancorché in ritardo. :D

 

Ti dico solo 2012 B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La RB non prova un'ala posteriore modificata? Strano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Loro hanno già adesso i livelli di carico del 2017, non gli serve. :asd:

 

Scherzi a parte (o forse no :zizi:) l'ala è la stessa ma si notano le "minigonne" ai lati del fondo.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo Italiaracing, a Spa Esteban Ocon sostituirà Haryanto sulla seconda Manor.

Alexander Rossi ha invece negato un suo reale interessamento ad un sedile "titolare" nel team britannico.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, The Rabbit said:

Secondo Italiaracing, a Spa Esteban Ocon sostituirà Haryanto sulla seconda Manor.

Alexander Rossi ha invece negato un suo reale interessamento ad un sedile "titolare" nel team britannico.

Sul serio? Non capisco come sia possibile rifiutare un posto in F1 :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, The Rabbit ha scritto:

Secondo Italiaracing, a Spa Esteban Ocon sostituirà Haryanto sulla seconda Manor.

Alexander Rossi ha invece negato un suo reale interessamento ad un sedile "titolare" nel team britannico.

Insomma collaudatore Mercedes, terzo pilota Renault e titolare in Manor. Il tutto a 19 anni.

Collezionisti di poltrone ne abbiamo? :asd: 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Andrea Gardenal ha scritto:

Insomma collaudatore Mercedes, terzo pilota Renault e titolare in Manor. Il tutto a 19 anni.

Collezionisti di poltrone ne abbiamo? :asd: 

Tecnicamente alla Renault è "in prestito" per quest'anno, forse aveva un accordo precedente con la Lotus. Lui è pilota Mercedes a tutti gli effetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, djbill ha scritto:

Sul serio? Non capisco come sia possibile rifiutare un posto in F1 :asd:

Non glielo avranno offerto.

Semplice

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, Albi66 said:

Non glielo avranno offerto.

Semplice

Tra fare il "titolare" in manor e vincere la 500 miglia di Indianapolis... ci vuole anche del coraggio a proporglielo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, djbill ha scritto:

Tra fare il "titolare" in manor e vincere la 500 miglia di Indianapolis... ci vuole anche del coraggio a proporglielo.

Ovvio....DOPO aver vinto la 500 miglia..

Ma ricordiamoci che anche Rossi, come il 90% dei piloti che tentano la strada del motorsport di estrazione europea, ha scoperto il paradiso degli USA come rimedio al non trovare un sedile in F.1

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Albi66 said:

Ovvio....DOPO aver vinto la 500 miglia..

Ma ricordiamoci che anche Rossi, come il 90% dei piloti che tentano la strada del motorsport di estrazione europea, ha scoperto il paradiso degli USA come rimedio al non trovare un sedile in F.1

Beh, mica male come rimedio. Perché far tanta fatica a raccimolare 10-15 milioni per correre 4-5 gare, quando con 1 puoi correre in Indy e far vedere il tuo talento su una stagione intera?

Che poi a dirla tutta: la Indy 500 sta al campionato Indy come la 24 ore di LM sta al campionato del WEC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi per andare in F1 i team pretendono che i piloti paghino! :asd: Fino a vent'anni fa sta roba non era minimamente concepibile o sbaglio?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...