Vai al contenuto
V6DINO

First 891

Recommended Posts

 

FIRST 891.jpg

DATI GENERALI

Scuderia  First Racing
Anno di produzione  1989
Motore  Judd CV V8 3500 cc.  
Telaio  Monoscocca in fibra di carbonio    
Pneumatici  Goodyear
Luogo di produzione  Torino (ITA) google.maps
Progettista  Ricardo Divila
Impiegata nel  1989
Piloti  Gabriele Tarquini

STATISTICHE
GP Disputati  0

First F189

I nuovi regolamenti previsti dalla FIA per il 1989 che eliminavano i costosi e potenti motori turbo, sembravano far pensare ad una Formula Uno molto meno costosa e quindi più accessibile anche da piccole scuderie. Furono così diversi i protagonisti della F.3000 che progettarono il grande salto per il 1989. Fra questi anche la First Racing di Lamberto Leoni, pilota di lungo corso, che dal 1986 aveva calcato le scene della ex-F.2 con buon successo, riportando diverse vittorie e facendo correre piloti di sicuro talento come Marco Apicella, Fabrizio Giovanardi, Pierluigi Martini e Gabriele Tarquini, oltre allo stesso Leoni. Il progetto F189 nacque nel 1988 dopo che Leoni ne aveva affidata la direzione a Richard Divila, ex-progettista Fittipaldi, che si mise al lavoro per approntare una monoposto piuttosto tradizionale intorno al motore Judd. Gabriele Tarquini fu da subito designato come pilota titolare e la vettura fu pronta per i primi test nell'inverno del 1988 a Monza. Purtroppo Divila era stato nel frattempo ingaggiato dalla Ligier come direttore tecnico e aveva così lasciato il suo progetto dopo solo un paio di mesi nelle mani di Gianni Marelli. Tarquini partecipò al Motor Show di Bologna in una gara-esibizione indoor, il Memorial Attilio Bettega, e la First ricevette così il suo battesimo in pista con discreti riscontri, vivendo il suo momento di notorietà. Purtroppo però le difficoltà economiche cominciarono a farsi sentire ancora prima di iniziare l'avventura mondiale vera e propria: il progetto di una seconda vettura che doveva essere affidata prima a Julian Bailey e poi all'esperto Colin Bennett fu abbandonato e così nella entry-list ufficiale della FIA la First presentava una sola macchina, quella per Tarquini, cui fu assegnato il numero 42. Il telaio della vettura era stato costruito a partire dalla March 87 di F.3000 e lo stesso Divila, che rivide la sua vettura finita per la prima volta a Bologna, espresse diverse riserve sulla sua effettiva sicurezza: il crash test FIA non superato pochi giorni prima della partenza per il Brasile, sede del primo Gran Premio stagionale, confermò quei timori. Leoni non aveva né il tempo, né le risorse economiche per modificare la sua vettura, renderla a norma e ritentare il crash test: così la sua iscrizione ad Interlagos rimase lettera morta. La First si dedicò ancora alla F.3000 fino alla stagione 1991, al termine della quale chiuse definitivamente i battesti. Lamberto Leoni si diede alla motonautica. Il telaio F189, grazie all'interessamento di Marelli, fu acquistato da Ernesto Vita e divenne, senza maggiore fortuna, la Life L190.First F189.jpg

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che bravo che sei, le Larrousse le hai giá fatte tutte??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/5/2016 at 18:33 , Jenson86 ha scritto:

che bravo che sei, le Larrousse le hai giá fatte tutte??

Grazie, un po in ritardo ma non l'avevo visto...:D

le Larrousse abbiamo solo le Lola, per ora...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cpe_Vt_LVWYAAX5nz.jpg 

 

ma si è vista in altre occasioni oltre al Motorshow?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

image_23933.jpg 

 

image_23934.jpg 

 

image_23940.jpg 

 

image_23939.jpg 

 

image_23937.jpg 

 

image_23936.jpg 

 

image_23935.jpg 

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×