Vai al contenuto

Recommended Posts

Antony-Joseph Foyt è nato il 16 Gennaio 1935 a Houston. vincitore di quattro edizioni della 500 Miglia di Indianapolis (1961, 1964, 1967 e 1977) e di 7 campionati USAC. Vincitore di due delle tre prove del Triple Crown (Indianapolis e Le Mans), è l'unico pilota al mondo ad aver vinto la Daytona 500, la 24 Ore di Le Mans e la 500 Miglia di Indianapolis. Vincitore anche della 24 Ore di Daytona, inoltre, con 67 vittorie detiene il record assoluto dei successi nelle gare di American Championship car racing.

8dnWLro.jpg

Figlio di un meccanico appassionato di corse automobilistiche, debutta nel 1953 con le midget, monoposto con le quali ottiene grande successo. Nel 1958 partecipa alla sua prima 500 Miglia di Indianapolis, gara che dal 1950 al 1960 è uno dei Gran Premi validi per il Campionato del Mondo dei Piloti. Nel 1960 domina il campionato USAC vincendo quattro gare. Nel 1961 vince la Indy 500 per la prima volta, si aggiudica altre tre corse e, nuovamente, fa suo il campionato.

6pQ4GKa.jpg

Nel 1962 il titolo USAC gli sfugge per poco ma si rifà l'anno seguente. Nel 1963 si ripete e conquista anche la sua seconda 500 Miglia di Indianapolis. Quello stesso anno la BRM lo ingaggia per correre due Gran Premi del Campionato Mondiale Piloti ma Foyt non riuscirà a parteciparvi.

Lbminc2.jpg

Nel 1965, dopo essere stato vittima di un brutto incidente in una gara di stock-cars, riesce a riprendersi miracolosamente ed a vincere cinque corse. L'anno dopo un altro grave incidente lo mette fuori combattimento e per Foyt si parla di ritiro. Ma AJ si riprende alla grande e, nel 1967, vince per la terza volta  la Indy 500 conquistando anche il suo quinto titolo USAC. Quello stesso anni, inoltre,si aggiudica la 24 ore di Le Mans in coppia con Dan Gurney. Sempre nel 1967 è iscritto al Gran Premio del Belgio con una Eagle ma, a causa di una concomitanza di impegni, non riesce a parteciparvi. Tra il 1968 ed il 1974 ha un periodo nero ed è spesso battuto dai rivali Mario Andretti,  Bob ed Al Unser.

QPcii0M.jpg

Nel 1972, inoltre, ha un altro grave incidente con ustioni ad entrambi le braccia. Nel 1975 ritorna in auge: vince sette corse ed il suo sesto titolo USAC. Tra il 1976 ed il 1978 si aggiudica sette gare, tra le quali, nel 1977, la sua quarta  Indy 500: un record che divide con Al Unser e Ricky Mears. Nel 1979 è il vincitore di cinque delle sette care del campionato USAC che fa suo per la settima volta.

SpMjCLk.jpg

Foyt partecipa gli anni successivi al neo costituito campionato CART. In questa serie non vincerà mai ma arriverà numerose volte secondo. Nel 1983 e nel 1985 vince la 24 ore di Daytona. Nel 1992 AJ  Foyt prende parte per l'ultima volta alla 500 Miglia di Indianapolis: è la sua trentacinquesima partecipazione perché l'anno dopo, benché qualificato, decide di ritirarsi dalle competizioni.

KW7R5Yu.jpg

 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con la Porsche 935L a Daytona nel 1984...

NhpSjWk.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

photo 1978-Indycar-Brands-14-Foyt-01.jpg

7 Ottobre 1978 - 'Daily Mail Indy Trophy' - Coyote/Foyt TC sponsorizzata 'Gilmore' 4° posto su quindici partenti (e ben nove telai differenti)

Modificato da Elio11
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Elio11 ha scritto:

 

7 Ottobre 1978 - 'Daily Mail Indy Trophy' - Coyote/Foyt TC sponsorizzata 'Gilmore' 4° posto su quindici partenti (e ben nove telai differenti)

Il primo tentativo di sbarco degli americani su suolo europeo (anzi, facciamo secondo, dopo le due 500 miglia di Monza del '57 e '58).

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Già, la gara precedente a quella di Brands Hatch fu disputata a Silverstone. Il 1978 fu un'annata 'speciale'.

Modificato da Elio11
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per completare il discorso già iniziato:

78silverfoyt

'Daily Empress Indy Silverstone' - 1 Ottobre 1978 - A.J. Foyt su Coyote-Foyt/Ford 159 turbo V8 - Scuderia 'Foyt Enterprises Gilmore/Citicorp'. Vittoria dopo essere partito decimo. Dovrei avere la foto della partenza da qualche parte, ma credo che inserirla qui in questa discussione sia fuori luogo.

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, Elio11 ha scritto:

Per completare il discorso già iniziato:

 

'Daily Empress Indy Silverstone' - 1 Ottobre 1978 - A.J. Foyt su Coyote-Foyt/Ford 159 turbo V8 - Scuderia 'Foyt Enterprises Gilmore/Citicorp'. Vittoria dopo essere partito decimo. Dovrei avere la foto della partenza da qualche parte, ma credo che inserirla qui in questa discussione sia fuori luogo.

Assolutamente no

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

photo usac78silverstart_zpszvccu45q.jpg

Si riconoscono distintamente:

Danny Ongais - Parnelli VPJ-6B (forse il telaio '002') - Cosworth DFX V8 'Interscope'  n.25

Al Unser - Lola T500 - Cosworth DFX V8 - 'Chaparral Racing- First National CityTravelers Checks ' n. 2

Rick Mears - Penske PC6 - Cosworth DFX V8 - 'Penske Racing - Gould Charge' n . 7

Gordon Johncock - Wildcat MK 3 - DGS 158ci turbo - 'Patrick Racing Team - North American Van Lines' n. 20

Johnny Rutherford -  McLaren M24B - Cosworth DFX V8 - 'Team McLaren - First National CityTravelers Checks' n. 4 

 

     

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

'500 Miglia Indianapolis' 1977 - A.J. Foyt, su 'Coyote 75 - Foyt-Ford 159ci V8', passa davanti alla 'Wildcat Mk 2 - DGS 158 turbo' di Gordon Johncock, assoluto protagonista di quell'edizione, laconicamente parcheggiata in 'curva 1' a pochi giri dal termine:

A.J. Foyt (14) in action, passing Gordon Johncock (20) during race at Indianapolis Motor Speedway. Johncock with blown engine while battling for lead late in race. Heinz Kluetmeier F31 )

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1978... "Do un occhiata io"...

wUhJT1M.jpg 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/3/2016 at 15:18 , Andrea Gardenal ha scritto:

Il primo tentativo di sbarco degli americani su suolo europeo (anzi, facciamo secondo, dopo le due 500 miglia di Monza del '57 e '58).

Scusami Andrea avrei da obbiettare, fra il primo decennio del '900 e gli anni '20 gli americani disputarono molte gare in Europa però sì, non erano valevoli per il campionato AAA ne erano neppure in calendario. 

....comunque a vedere tutto sto burdello mi si parla ancora di CART dal 1979.... quindi tutto sto ben di Dio che era una realtà parallela????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/3/2016 at 10:18 , leopnd ha scritto:

Antony-Joseph Foyt è nato il 16 Gennaio 1935 a Houston. vincitore di quattro edizioni della 500 Miglia di Indianapolis (1961, 1964, 1967 e 1977) e di 7 campionati USAC. Vincitore di due delle tre prove del Triple Crown (Indianapolis e Le Mans), è l'unico pilota al mondo ad aver vinto la Daytona 500, la 24 Ore di Le Mans e la 500 Miglia di Indianapolis. Vincitore anche della 24 Ore di Daytona, inoltre, con 67 vittorie detiene il record assoluto dei successi nelle gare di American Championship car racing.

8dnWLro.jpg

Figlio di un meccanico appassionato di corse automobilistiche, debutta nel 1953 con le midget, monoposto con le quali ottiene grande successo. Nel 1958 partecipa alla sua prima 500 Miglia di Indianapolis, gara che dal 1950 al 1960 è uno dei Gran Premi validi per il Campionato del Mondo dei Piloti. Nel 1960 domina il campionato USAC vincendo quattro gare. Nel 1961 vince la Indy 500 per la prima volta, si aggiudica altre tre corse e, nuovamente, fa suo il campionato.

6pQ4GKa.jpg

Nel 1962 il titolo USAC gli sfugge per poco ma si rifà l'anno seguente. Nel 1963 si ripete e conquista anche la sua seconda 500 Miglia di Indianapolis. Quello stesso anno la BRM lo ingaggia per correre due Gran Premi del Campionato Mondiale Piloti ma Foyt non riuscirà a parteciparvi.

Lbminc2.jpg

Nel 1965, dopo essere stato vittima di un brutto incidente in una gara di stock-cars, riesce a riprendersi miracolosamente ed a vincere cinque corse. L'anno dopo un altro grave incidente lo mette fuori combattimento e per Foyt si parla di ritiro. Ma AJ si riprende alla grande e, nel 1967, vince per la terza volta  la Indy 500 conquistando anche il suo quinto titolo USAC. Quello stesso anni, inoltre,si aggiudica la 24 ore di Le Mans in coppia con Dan Gurney. Sempre nel 1967 è iscritto al Gran Premio del Belgio con una Eagle ma, a causa di una concomitanza di impegni, non riesce a parteciparvi. Tra il 1968 ed il 1974 ha un periodo nero ed è spesso battuto dai rivali Mario Andretti,  Bob ed Al Unser.

QPcii0M.jpg

Nel 1972, inoltre, ha un altro grave incidente con ustioni ad entrambi le braccia. Nel 1975 ritorna in auge: vince sette corse ed il suo sesto titolo USAC. Tra il 1976 ed il 1978 si aggiudica sette gare, tra le quali, nel 1977, la sua quarta  Indy 500: un record che divide con Al Unser e Ricky Mears. Nel 1979 è il vincitore di cinque delle sette care del campionato USAC che fa suo per la settima volta.

SpMjCLk.jpg

Foyt partecipa gli anni successivi al neo costituito campionato CART. In questa serie non vincerà mai ma arriverà numerose volte secondo. Nel 1983 e nel 1985 vince la 24 ore di Daytona. Nel 1992 AJ  Foyt prende parte per l'ultima volta alla 500 Miglia di Indianapolis: è la sua trentacinquesima partecipazione perché l'anno dopo, benché qualificato, decide di ritirarsi dalle competizioni.

KW7R5Yu.jpg

 

....ma di cosa stiamo parlando..... è uno degli unici 2 uomini al mondo ad aver vinti 7 titoli! Solo Schumacher lo ha eguagliato....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da 'Autosport' - 26 Agosto 2010:

rGywacG.jpgKemjzfB.jpgRmsda2a.jpgf7JdBKs.jpgNS4ydWl.jpgAVsYOmD.jpg

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

500 Miglia di Indianapolis 1974:

aLpBevC.jpgBBFqqtc.jpg9EUTcZi.jpgpgntKtn.jpgjgrumx3.jpg

Modificato da Elio11
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mettete le foto di tutti i sui GP di INDY dal 1958 al 1991 (CART compresi)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1972... Dominazione assoluta a Daytona, ultimi 119 giri al commando solitario e vittoria con un giro di scarto davanti al secondo classificato Charlie Glotzbach...

I8E8SFK.jpg

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/3/2016 at 10:18 , leopnd ha scritto:

 

 Nel 1963 si ripete e conquista anche la sua seconda 500 Miglia di Indianapolis. 

 

Se non erro, vinse la seconda Indy 500 nel '64.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A.J. Foyt nella macchina di Dale Earnhardt a Indianapolis nel 1992...

HRZ6m0t.jpg

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×