Vai al contenuto

Recommended Posts

Ho appena letto questo articolo dell'Ansa, che parla di Roborace, categoria che prima d'ora non avevo mai sentito nominare.

La prima stagione sarà nel biennio 2016/17 e farà di contorno alla Formula E.

Cos'ha di diverso rispetto al resto del motorsport? Che le monoposto, tutte uguali, non avranno a bordo un pilota.

 

Link: http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/componentie_tech/2015/11/30/le-auto-autonome-si-sfideranno-in-un-campionato_ad4a8cef-b171-44af-bc90-9d08ff1cfee8.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto di questa cosa diversi giorni fa. Brividi, mi sembra che si stia un po' esagerando.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 hour ago, The Rabbit said:

Ho letto di questa cosa diversi giorni fa. Brividi, mi sembra che si stia un po' esagerando.

Io invece sono estremamente favorevole. Porterebbe uno sviluppo tecnologico davvero pazzesco ad un campo rimasto relativamente """indietro""", come l'IA

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

accetterei volentieri se fossero telecomandate perché vedere delle auto che corrono da sole è un pò angosciante

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

up per la discussione visto che è diventata di attualità...

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto io sia molto scettico su questa cosa, stanno lavorando molto bene a livello di marketing.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 Per me è una cosa positiva se un giorno si arrivasse a non dover più guidare per le strade di tutti i giorni. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minutes ago, KingOfSpa said:

 Per me è una cosa positiva se un giorno si arrivasse a non dover più guidare per le strade di tutti i giorni. 

Un conto è la guida autonoma, un conto è la gara autonoma. Il primo caso secondo me è ampiamente fattibile e nega di conseguenza il secondo. Se la vettura è la stessa verrà individuato un percorso ideale, con velocità ideali. Le probabilità di trenino secondo me in una gara del genere sono piuttosto alte.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, djbill ha scritto:

Un conto è la guida autonoma, un conto è la gara autonoma. Il primo caso secondo me è ampiamente fattibile e nega di conseguenza il secondo. Se la vettura è la stessa verrà individuato un percorso ideale, con velocità ideali. Le probabilità di trenino secondo me in una gara del genere sono piuttosto alte.

è lo stesso discorso dirso di una gara con piloti.

Se tutti si limitano sempre alla traiettoria ideale sarà gara completamente piatta ed avrebbero senso solo le qualifiche dove vince  l'IA più "veloce", ma se invece sviluppano una IA capace di capire come e dove attaccare perchè è più capace di capire il limite di tenuta si potrebbero vedere cose interessanti. 

Poi bisogna capire se tutte le vetture solo uguali e si differenziano solo per l'IA o almeno saranno liberi di fare una messa a punto differente .L'unica cosa che almeno per il momento vedo difficile da simulare è il "carattere" del pilota. 

Comunque concordo che all'inizio vedremo quasi certamente gare trenino o con distacchi enormi, però diamo tempo

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti: se le vetture sono identiche e l'AI perfetta il sorpasso dovrebbe essere matematicamente impossibile.

Tuttavia l'AI dei videogiochi rende possibile i sorpassi, e credo non ci sarà poi così tanta differenza tra programmazione per virtuale e reale...dovranno, quindi, aggiungere delle debolezze, settare dei parametri casuali o specifici onde imitare caratteristiche e personalità della vettura..esperimento interessante, ma credo un po' fine a se stesso.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minute ago, KingOfSpa said:

è lo stesso discorso dirso di una gara con piloti.

Se tutti si limitano sempre alla traiettoria ideale sarà gara completamente piatta ed avrebbero senso solo le qualifiche dove vince  l'IA più "veloce", ma se invece sviluppano una IA capace di capire come e dove attaccare perchè è più capace di capire il limite di tenuta si potrebbero vedere cose interessanti. 

Ecco secondo me queste sono manovre irrazionali e istintive. Per questo la vedo molto dura una gara di AI.

1 minute ago, KingOfSpa said:

Poi bisogna capire se tutte le vetture solo uguali e si differenziano solo per l'IA o almeno saranno liberi di fare una messa a punto differente .L'unica cosa che almeno per il momento vedo difficile da simulare è il "carattere" del pilota. 

Comunque concordo che all'inizio vedremo quasi certamente gare trenino o con distacchi enormi, però diamo tempo

Probabile che le differenze siano tutte nel "training" che verrà fatto per perfezionare l'AI.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 hours ago, 330tr said:

Ma infatti: se le vetture sono identiche e l'AI perfetta il sorpasso dovrebbe essere matematicamente impossibile.

Tuttavia l'AI dei videogiochi rende possibile i sorpassi, e credo non ci sarà poi così tanta differenza tra programmazione per virtuale e reale...dovranno, quindi, aggiungere delle debolezze, settare dei parametri casuali o specifici onde imitare caratteristiche e personalità della vettura..esperimento interessante, ma credo un po' fine a se stesso.

Credo funzioni diversamente.

Quando vengono programmate le AI dei videogiochi i programmatori cercando di bilanciare vari parametri (aggressività, difesa, ecc) in modo da risultare competitivi con il giocatore.

In una gara reale è chiaro che tutti questi parametri verrebbero settati al massimo (quindi una AI che attacca ma anche in grado di difendersi).

Quindi le possibilità son 2:

- Imposti dei limiti fisici, come la durata delle gomme, per far si che ogni team imposti dei parametri soggettivamente

- C'è necessità di continuare a bilanciare i vari parametri altrimenti una AI troppo aggressiva rischierebbe di finire la gara dopo 2 curve. E quindi, chi trova il bilanciamento perfetto, vince

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minutes ago, Krusty said:

- C'è necessità di continuare a bilanciare i vari parametri altrimenti una AI troppo aggressiva rischierebbe di finire la gara dopo 2 curve. E quindi, chi trova il bilanciamento perfetto, vince

Però questo si chiama training. Per essere veramente AI dovrebbe trovare il bilanciamento perfetto da sola.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, djbill ha scritto:

Esteticamente sono molto fighe, disegnate da Daniel Simon (designer di sci-fi, noto in particolare per Tron Legacy).

 

Riguardo alla competizione la logica suggerirebbe che si trattasse di una gara tra sviluppatori di ai, chi riesce a sviluppare la migliore vince no?

Modificato da MauroC
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 hour ago, MauroC said:

Esteticamente sono molto fighe, disegnate da Daniel Simon (designer di sci-fi, noto in particolare per Tron Legacy).

 

Riguardo alla competizione la logica suggerirebbe che si trattasse di una gara tra sviluppatori di ai, chi riesce a sviluppare la migliore vince no?

Bisogna vedere quanta libertà hanno. Sarebbe bello vedere una sfida tra IBM Watson, Microsoft Cortana, OK Google, Amazon Alexa, nVidia DGX-1...

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, djbill ha scritto:

Bisogna vedere quanta libertà hanno. Sarebbe bello vedere una sfida tra IBM Watson, Microsoft Cortana, OK Google, Amazon Alexa, nVidia DGX-1...

Altrimenti non vedo che senso avrebbe tirare su questa baracca...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 hour ago, MauroC said:

Altrimenti non vedo che senso avrebbe tirare su questa baracca...

L'AI per queste aziende è la next big thing. Tutti i report danno nVidia addirittura con un all-in sull'AI con schede nuove che dovrebbero uscire già quest'anno e nemmeno intel con Xeon Phi 200 sembra voler scherzare... IBM ha PowerPC, Microsoft ha gli FPGA Altera (ora di proprietà Intel) nel cloud Azure, Amazon ha Alexa nel cloud AWS (forse la più tradizionale del gruppo, ma anche il pioniere che sente l'esigenza di rinnovarsi ulteriormente) e Google con tutti gli algoritmi di ricerca con un cloud mai veramente decollato. Potrebbe essere una sfida tecnologica da paura.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

×