Jump to content
Andrea Gardenal

[Motomondiale] 2014.11 - GP Repubblica Ceca

Recommended Posts

2014 Bwin Czech Grand Prix - Brno Masaryk Circuit

Round 11/18

15-16-17 agosto 2014

 

11.jpg?version=2014-08-08.r04cbf0257d

 

infow.gifINFO

Lunghezza del circuito: 5,403 km

Giri da percorrere: 22 (MotoGP), 20 (Moto2), 19 (Moto3)

Distanza totale: 118,9 km (MotoGP), 108,1 km (Moto2), 102,7 km (Moto3)

Numero di curve: 14

Senso di marcia: orario

 

icocrono.jpgRECORD

Giro gara MotoGP: 1:56.135 - Marc Mà¡rquez - Honda - 2013

Giro prova MotoGP: 1:55.527 - Cal Crutchlow - Yamaha - 2013

Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 5 - Valentino Rossi

Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 15 - Honda

Pole pilota 500cc/MotoGP: 3 - M. Hailwood, G. Agostini, M. Biaggi, V. Rossi

Pole costruttore 500cc/MotoGP: 13 - Yamaha

Podi pilota 500cc/MotoGP: 9 - Giacomo Agostini

Podi costruttore 500cc/MotoGP: 46 - Honda

 

Giro gara Moto2: 2:02.605 - Johann Zarco - Suter - 2013

Giro prova Moto2: 2:01.953 - Pol Espargarà³ - Kalex - 2012

Vittorie pilota 250cc/Moto2: 4 - Max Biaggi

Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 12 - Aprilia

Pole pilota 250cc/Moto2: 3 - FrantiÅ¡ek BartoÅ¡, Max Biaggi, Jorge Lorenzo

Pole costruttore 250cc/Moto2: 11 - Aprilia

Podi pilota 250cc/Moto2: 5 - Max Biaggi

Podi costruttore 250cc/Moto2: 42 - Yamaha

 

Giro gara Moto3: 2:08.307 - Luis Salom - KTM - 2013

Giro prova Moto3: 2:07.622 - àlex Rins - KTM - 2013

Vittorie pilota 125cc/Moto3: 4 - Ernst Degner

Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 12 - Honda, Aprilia

Pole pilota 125cc/Moto3: 4 - àngel Nieto, Kazuto Sakata

Pole costruttore 125cc/Moto3: 14 - Aprilia

Podi pilota 125cc/Moto3: 4 - Ernst Degner, Kazuto Sakata, Lucio Cecchinello

Podi costruttore 125cc/Moto3: 30 - Honda

 

icon_tv.gifOrari del Gran Premio della Repubblica Ceca

Venerdì 15 agosto

9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP

13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP

14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP

15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

 

Sabato 16 agosto

9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP

12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP, Cielo

13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP

14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP, Cielo

15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP, Cielo

 

Domenica 17 agosto

8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP

9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP

9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP

11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP, Cielo

12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP, Cielo

14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP, Cielo

 

Albo d'oro

fWGT3dU.png

 

dWV1EBJ.png

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Resoconto della giornata di ieri: Moto 3

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40796/moto3-brno-libere-1-bella-zampata-di-bastianini

 

Enea Bastianini si è mostrato subito in grande forma sul tracciato ceco di Brno, cogliendo il miglior tempo all'ultimo tentativo disponibile del primo turno di prove libere.

 

Il pilota del team Gresini ha stampato il miglior tempo in 2'08"633, dimostrando di essere subito veloce sul giro singolo, ma anche di avere già  un ottimo assetto di partenza, perché il nostro portacolori è rimasto tra i primi dieci per tutte le Libere 1, e tra i primi cinque nella seconda parte della mattinata. 

 

Dietro a Bastianini, ecco alcuni dei grandi protagonisti della corsa di Indianapolis, ossia Alex Marquez - sempre nelle prime posizioni in questa seconda parte del mondiale sin dal venerdì - Jack Miller e Efren Vazquez. Il pilota australiano è riuscito a risalire nelle prime posizioni dopo aver navigato tra la quindicesima e la venticinquesima posizione per tutto il turno, mentre Vazquez, vincitore del Gran Premio di Moto3 a Indy, ha condotto il turno per quasi tutta la durata. 

 

Buon quinto posto per il pilota di casa, Karel Hanika su KTM, il quale ha preceduto Isaac Vià±ales e il britannico Danny Kent, apparso brillante sin dalle prime tornate in sella alla sua Husqvarna. Ottavo posto per un ritrovato Alex Rins. Lo spagnolo si era trovato in grosse difficoltà  in tutti i turni di prove sul tracciato di Indianapolis, per poi sfoderare una corsa magistrale, che lo ha portato a ridosso del podio, mentre a Brno sembra essere partito subito con il piede giusto. 

 

Chiude la Top Ten il secondo dei piloti di casa, Jakub Kornfeil su KTM, un'altra volta nelle prime posizioni dopo il buon fine settimana statunitense. Al dodicesimo posto troviamo Francesco Bagnaia dello Sky Racing Team, secondo pilota italiano in graduatoria, che sembra aver trovato un compromesso d'assetto migliore rispetto a Romano Fenati, che comunque ha chiuso la sessione subito alle spalle del compagno di squadra. Sedicesimo posto per Niccolò Antonelli, che corre con dolori alla clavicola (rotta e in via di guarigione) e ventunesimo posto per Alessandro Tonucci.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40801/moto3-brno-libere-2-marquez-precede-rins

 

Alex Marquez ha voluto ricordare che buon sangue non mente e, essendo fratello del campione del mondo in carica della MotoGP e dominatore della stagione 2014, ha voluto replicare le sue imprese cogliendo il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere della Moto3 sul tracciato di Brno, in Repubblica Ceca.

 

Il pilota spagnolo ha fermato il cronometro in 2'07"969 - di sette decimi più rapido rispetto al miglior tempo colto da Enea Bastianini questa mattina - mettendosi alle spalle il compagno di squadra Alex Rins, definitivamente ritrovato dopo le pessime prove a Indianapolis della scorsa settimana. 

 

Alle spalle dei due piloti del team Estrella Galicia ecco Alexis Masbou, ritrovatosi dopo il turno di prove mattutino in cui non è andato oltre al diciassettesimo tempo assoluto. Quarto posto per il sempre più positivo Jakub Kornfeil. Il pilota di casa ha migliorato sensibilmente la buona posizione ottenuta in mattinata (la nona), chiudendo alle spalle del francese della Honda. 

 

Quinto e sesto posto per Enea Bastianini del Team Gresini e Francesco Bagnaia dello Sky Racing Team. Bastianini, dopo il miglior tempo ottenuto in mattinata, ha replicato le ottime prestazioni odierne ma non è riuscito a dare la caccia nuovamente al miglior tempo a causa di un Highside alla Curva 3, che lo ha costretto a terminare le Libere 2 anzitempo e ad andare in Clinica Mobile per accertamenti sulle sue condizioni fisiche. Il pilota italiano, nel corso dell'incidente, è stato colpito alla schiena dalla sua moto in fase di rotazione e scivolamento a terra e potrebbe avere problemi alla caviglia destra (malleolo). Ottima prova per Bagnaia, il quale sembra aver ritrovato fiducia ed è stato autore di un'altra prova maiuscola.

 

Settimo posto per Jack Miller. L'australiano - leader della classifica provvisoria dedicata ai piloti - non è mai apparso tra i più competitivi per la lotta per la pole position, nonostante numerosi giri in scia al suo compagno di squadra Karel Hanika. Ottavo posto invece per il fresco vincitore del Gran Premio degli Stati Uniti d'America, Efren Vazquez, il quale ha preceduto proprio Hanika e il britannico John McPhee.

 

Niccolò Antonelli ha chiuso il secondo turno di libere al tredicesimo posto, terzo pilota italiano nella classifica dei tempi del pomeriggio, mentre Alessandro Tonucci ha chiuso sedicesimo. E' andata peggio a Romano Fenati. Il pilota di punta del team Sky è apparso in grave difficoltà  in entrambe le libere odierne, chiudendo al diciassettesimo posto assoluto questo pomeriggio.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40804/moto3-brno-libere-2-frattura-al-calcagno-per-bastianini

 

Dopo le prime analisi effettuate in Clinica Mobile, Enea Bastianini sembrava destinato a prendere parte alle Qualifiche di domani e alla corsa sul tracciato di Brno, in Repubbica Ceca.

 

Ulteriori radiografie effettuate sul piede del pilota del team Gresini colpito dall'incidente nel secondo turno di prove libere di questo pomeriggio hanno evidenziato una frattura a una porzione laterale del calcagno, che mette in dubbio la presenza di Bastianini al resto del fine settimana ceco. I dottori della Clinica Mobile tenteranno di metterlo in condizione di provare a salire in moto per le Qualifiche di domani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moto2

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40799/moto2-brno-libere-1-rabat-davanti-a-cortese

 

Esteve Rabat ha deciso di voler rispondere al perentorio succeso di Mika Kallio sul tracciato di Indianapolis colto appena una settimana fa, che ha permesso al finlandese di ridurre sensibilmente in gap dallo spagnolo, leader provvisorio della classifica piloti di Moto2.

 

"Tito" ha preso subito il comando delle operazioni del primo turno di prove libere, impartendo alla sessione un ritmo inavvicinabile per chiunque. Rabat ha fermato il cronometro in 2'03"126, precedendo il tedesco Sandro Cortese, sempre tra i più positivi al rientro dalla sosta estiva del Motomondiale. 

 

Terzo posto per Dominique Aegerter, il quale si è candidato come primo avversario credibile per il pilota del Marc VDS Racing Team, che sembra comunque intenzionato a riprendere le distanze dai diretti inseguitori, tra i quali proprio lo svizzero. Aegerter, inoltre, sosterrà  un test con il team NGM di MotoGP nelle prossime settimane.

 

Julian Simon ha colto la quarta posizione davanti a Mika Kallio. Il finlandese è distanziato di oltre quattro decimi dal miglior tempo del compagno di squadra, ma per ui non sarà  facile ricucire il divario da Rabat, come avvenuto appena sette giorni fa a Indy. Sesto posto per il francese Johann Zarco, davanti a Jonas Folger, Thomas Luthi e il sorprendente tedesco Marcel Schrà¶tter.

 

Chiude la Top Ten Maverick Vià±ales, abbastanza lontano dalle prestazioni cronometriche dei primi. Appena fuori dai primi dieci il primo degli italiani, Mattia Pasini, autore di una buona prestazione ad appena cinque giorni dal brutto incidente che lo ha visto coinvolto al secondo giro della gara di Moto2 a Indianapolis. Solo quindicesimo Simone Corsi, che spesso si è dimostrato competitivo sin dal venerì, mentre a Brno ha iniziato in sordina il suo fine settimana di gara.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40805/moto2-brno-libere-2-kallio-risponde-a-rabat

 

Mika Kallio ha risposto immediatamente al miglior tempo fatto registrare da Esteve Rabat in mattinata cogliendo il giro più veloce della seconda sessione di prove libere sul circuito ceco di Brno. 

 

Il pilota finlandese del Marc VDS Racing Team ha messo tutti in fila questo pomeriggio, in un turno caratterizzato da differenti condizioni atmosferiche, che hanno mutato in modo repentino la classifica per tutto il corso delle Libere 2. Kallio ha fermato il cronometro in 2'03"268, solo un decimo più lento del miglior tempo della mattina.

 

Secondo posto per la Suter dello svizzero Thomas Luthi, che ha agguantato una posizione di rilievo all'ultimo tentativo disponibile, con la bandiera a scacchi ormai esposta da qualche secondo. Esteve Rabat ha compiuto i consueti long run delle libere, siglando il terzo miglior tempo della sessione e confermando il suo ottimo stato di forma. Rabat, assieme a Kallio e Aegerter sembrano essere i tre candidati alla vittoria del Gran Premio perché in possesso di un passo gara superiore al resto dello schieramento.

 

Quarto posto per Sandro Cortese, confermatosi nelle posizioni di testa dopo l'ottimo secondo posto colto in mattinata alle spalle di "Tito" Rabat. Quinto Jonas Folger, il quale ha preceduto Dominique Aegerter, sempre positivo anche con pista bagnata.

 

Johann Zarco ha messo alle proprie spalle Alex Lowes e il primo degli italiani, Simone Corsi, ripresosi dopo un primo turno di libere al di sotto delle aspettative. Julian Simon ha chiuso la Top Ten. Mattia Pasini ha invece compiuto un passo indietro rispetto a quanto mostrato nelle Libere 1, finendo in sedicesima posizione questo pomeriggio. Alle spalle del romagnolo si è classificato invece Franco Morbidelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

MotoGP

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40797/motogp-brno-libere-1-marquez-subito-al-comando

 

Marc Marquez non si smentisce e dimostra di essere un cannibale motoristico, dominando sin da subito il fine settimana del Gran Premio di Repubblica Ceca, a Brno.

 

Lo spagnolo ha potuto sfruttare i dati raccolti nel test di qualche giorno fa proprio sulla pista ceca e ha posto subito la sua Honda RC2013V davanti a tutti. Marquez ha fermato il cronometro in 1'56"803, tempo limato proprio all'ultimo passaggio di appena quattro millesimi ma sufficienti per abbassare ulteriorimente un tempo già  buono, considerando la pioggia caduta sul tracciato di Brno pochi giorni fa che ha reso il manto d'asfalto più scivoloso. 

 

Secondo posto per Jorge Lorenzo, che ha così confermato i progressi fatti dalla sua Yamaha M1 in termini di assetto e il suo piacere a correre nel layout ceco. Il maiorchino cerca infatti di ripetere il buon fine settimana di Indianapolis di appena una settimana fa, quando ha chiuso la gara alle spalle del solito, imprendibile, Marc Marquez. Daniel Pedrosa, così come il compagno di squadra, ha potuto far affidamento sui dati del recente test a Brno, ma non è riuscito ad andare oltre al terzo posto, staccato di pochi centesimi dal connazionale della Yamaha.

 

Quarto posto per Aleix Espargarò, con la prima moto della categoria Open, la sua Yamaha del team Forward. Lo spagnolo è riuscito a sfruttare al meglio la specifica più morbida messa a disposizione dal regolamento ed è riuscito a migliorare sensibilmente la sua classifica proprio all'ultimo tentativo a sua disposizione. A rompere l'egemonia dei piloti iberici ci ha pensato Valentino Rossi, quinto con la seconda Yamaha M1 ufficiale e vicino al tempo di Lorenzo e Pedrosa. 

 

Sesto posto per la Honda di Stefan Bradl, seguito dalla prima delle Ducati - quella ufficiale - di Andrea Dovizioso, secondo degli italiani in classifica. Il pilota di Forlimpopoli ha mostrato di aver sistemato la sua Desmosedici al meglio nei primi due settori del tracciato, mentre nel terzo la sua Rossa si muove molto e determina un ritardo considerevole dai primi. Dovizioso è compunque staccato di appena tre decimi dalla Honda di Marquez. 

 

Ottavo posto per un ottimo Yonny Hernà¡ndez, che ha portato la sua Ducati Desposedici GP14 alle spalle di quella ufficiale numero 04. Il pilota del team Pramac è risultato veloce per tutta la sessione, non solo nelle tornate con gomme più soffici. Nono posto per il secondo degli Espargarò, Pol, che ha portato la sua Yamaha del team Tech 3 davanti al compagno di squadra Bradley Smith.

 

Undicesimo posto per il terzo degli italiani nella lista dei tempi, Michele Pirro, che ha preceduto Andrea Iannone, ancora in difficoltà  con l'assetto della sua Ducati Desmosedici. Diciannovesimo posto per Alex De Angelis, rientrato in MotoGP mentre Danilo Petrucci ha chiuso in ventitreesima posizione.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/40803/motogp-libere-2-pioggia-protagonista-della-sessione

 

La seconda sessione di Prove Libere della MotoGP sul tracciato di Brno, in Repubblica Ceca, è stata caratterizzata e condizionata dalla pioggia, che è iniziata a cadere sul tracciato pochi secondi dopo il via del secondo turno di prove della classe regina.

 

Oltre alla pioggia, le temperature dell'atmosfera e dell'asfalto sono crollate rispetto a quelle avute in mattinata, dunque i piloti sono dovuti entrare in pista con gomme da pioggia per scongiurare facili cadute. 

 

Nella prima parte del secondo turno di libere sono stati Cal Crutchlow con la Ducati Desmosedici GP14 ufficiale e Marc Marquez a prendersi la ribalta della scena. Il ducatista - che abbandonerà  il team di Borgo Panigale al termine di questa stagione - con l'asciugarsi della pista non è riuscito a mantenere la prima posizione, che è andata ad Andrea Iannone in 2'03"179, un secondo più veloce rispetto a Hector Barbera. I due sono rimasti in testa alla classifica dei tempi grazie al secondo scroscio d'acqua sceso su Brno, che ha impedito miglioramenti signoficativi ai diretti contendenti.

 

Il terzo posto è andato al sempre veloce Marquez, il quale è riuscito a fare appena due millesimi meglio di Daniel Pedrosa, suo compagno di squadra in Honda HRC. Quinto e settimo posto per le Yamaha M1 ufficiali di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, divise dalla Ducati di Crutchlow. 

 

I tempi di questa sessione non saranno però tenuti in considerazione per l'entrata diretta in Q2 nelle Qualifiche di domani, proprio a causa della pioggia scesa sul tracciato ceco. I dieci tempi migliori delle Libere 1 diventano così fondamentali, perché sono quelli che daranno diretto accesso alla lotta alla pole position di domani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edit

Edited by Albi66

Share this post


Link to post
Share on other sites

va bhè solito Marquez in pole

 

qualifiche asciutte o bagnate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, ha vinto solo 2 volte su 4 anni ad alto livello, per Marquez è una statistica quasi disastrosa. :asd: Tra l'altro, nel 2010 corse infortunato e nel 2011 si trovò di fronte lo Iannone che era in una delle sue tre giornate annuali in cui si travestiva da fenomeno, perdendo giusto la lotta finale (dove c'erano anche Bradl e De Angelis) con lui, capirai che disastro. :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella Moto2 zampata di Rabat, in pole con il suo 2.01.9, tenendo a distanza Luthi, che si era fatto minaccioso nel finale. Completa la prima fila Cortese, al quale basta un giro fatto segnare quando mancavano ancora diversi minuti alla bandiera a scacchi per prendersi la prima fila. Kallio sesto, per tutto il turno non ha girato male (difatti COrsi ha fatto il 5° tempo proprio sfruttando i riferimenti di kallio in uno dei suoi passaggi), ma gli è mancata sempre la zampata per prendersi la prima fila. In ogni caso si stava migliorando nel finale e dopo il T2 era vicino ai tempi di Rabat, salvo poi cadere alla solita curva 11, che quest'oggi continua a far vittime. Quindi Lowes è 4°, bravo a trovare il giro buono nel finale, stando in scia a Kallio, ma facendo comunque una buona seconda parte della pista da solo, nonostante l'ostacolo Morbidelli trovato nell'ultima curva. Aegerter settimo, Folger nono. Deludente qualifica per i due Pons, con Salom 14° e ormai assestato nelle posizioni di rincalzo. Peggio Vinales, solo 17°.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque grande equilibrio in MotoGP, con 9 piloti in tre decimi. Alla fine la spunta sempre e comunque Marquez, nonostante la presenza di uno Iannone alquanto tedioso che si è incollato fin dall'inizio al posteriore di Marc. Prima fila anche per Dovizioso, pur lui ha preso qualche scia, se non ho visto male. Bravo Smith, miglior Yamaha facendo segnare il suo tempo da solo. Inconcludente Pedrosa, che poteva fare almeno il secondo tempo, ma il suo GV è stato discontinuo, con una parte centrale sottotono. Inutile il suo solito T4. Chiude la seconda fila Lorenzo, anche lui a corrente alterna durante il suo giro veloce, con un T1 e soprattutto un T2 nei quali ha accusato quasi tutto il suo ritardo. Settimo Rossi, per lui abrasione al mignolo sinistro a causa della caduta nell'FP4.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vittoria per l'eterno (pure troppo) Masbou davanti a Bastianini e Kent. Quinto Miller, 9° Rins che ha festeggiato la vittoria con un giro d'anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche a Simon. :asd:

 

Miller limita i danni in ottica Mondiale, magnifico Bastianini, mentre si confermano le difficoltà  delle prove per Vazquez e Fenati, piazzati ma mai in lotta per il podio. Errore di Bagnaia nel finale, che gli costa l'esclusione dal gruppone. Antonelli, dopo l'exploit di ieri, rientra nei ranghi, ma almeno non cade.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Moto2 Rabat tenta subito la fuga, mentre Kallio ha appena passato Lowes, portandosi secondo.

 

Gruppo già  sgranato, con Rabat che ha un secondo sulla coppia Kallio-Lowes (che presto si separerà ). A seguire un terzetto con Cortese, Aergerter e Luthi. Più distanti gli altri, con Vinales autore di una gran partenza, è già  7°.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Record della pista per Rabat, con Kallio a un secondo e mezzo. Terzo Cortese, che si è liberato di Luthi e Aegerter, poi Vinales.

 

Lowes è ripartito dopo la caduta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vinales si porta dietro Simon ed ha praticamente agganciato Luthi e Aegerter. A breve si potrà  formare un quartetto in lotta per il quarto posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lowes rientra ai box, ritiro definitivo per lui.

 

Comunque come non detto, Simon e Vinales sono tornati ad avere più di un secondo su Aegerter e Luthi. Piuttosto sgranate le altre posizioni, al momento l'unico elemento di interesse è la lotta per la 12°-13° posizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites



×