Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
R18

[Motomondiale] 2014.04 - GP Spagna

Recommended Posts

2014 Bwin Grand Prix of Spain – Circuito de Jerez

Round 4/18

2-3-4 maggio 2014

 

4.jpg?version=2014-04-25.r017e950577

 

 

INFO

Lunghezza del circuito: 4,423 km

Giri da percorrere: 27 (MotoGP), 26 (Moto2), 23 (Moto3)

Distanza totale: 119,4 km (MotoGP), 115 km (Moto2), 101,7 km (Moto3)

Numero di curve: 13

Senso di marcia: orario

 

RECORD

Giro gara MotoGP: 1:39.565 - Jorge Lorenzo - Yamaha - 2013

Giro prova MotoGP: 1:38.189 - Jorge Lorenzo - Yamaha - 2008

Vittorie pilota 500cc/MotoGP: 6 - Valentino Rossi

Vittorie costruttore 500cc/MotoGP: 21 - Honda

Pole pilota 500cc/MotoGP: 4 - Michael Doohan, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo

Pole costruttore 500cc/MotoGP: 17 - Yamaha

Podi pilota 500cc/MotoGP: 9 - Valentino Rossi

Podi costruttore 500cc/MotoGP: 56 - Honda

 

Giro gara Moto2: 1:43.119 - Esteve Rabat - Kalex - 2013

Giro prova Moto2: 1:42.706 - Stefan Bradl - Kalex - 2011

Vittorie pilota 250cc/Moto2: 3 - Phil Read, Carlos Lavado

Vittorie costruttore 250cc/Moto2: 16 - Yamaha

Pole pilota 250cc/Moto2: 3 - Luca Cadalora

Pole costruttore 250cc/Moto2: 15 - Yamaha

Podi pilota 250cc/Moto2: 5 - Phil Read, Carlos Lavado, Tetsuya Harada

Podi costruttore 250cc/Moto2: 49 - Yamaha

 

Giro gara Moto3: 1:46.948 - Luis Salom - KTM - 2013

Giro prova Moto3: 1:46.660 - àlex Rins - KTM - 2013

Vittorie pilota 125cc/Moto3: 7 - àngel Nieto

Vittorie costruttore 125cc/Moto3: 12 - Honda, Aprilia

Pole pilota 125cc/Moto3: 7 - àngel Nieto

Pole costruttore 125cc/Moto3: 13 - Aprilia

Podi pilota 125cc/Moto3: 10 - àngel Nieto

Podi costruttore 125cc/Moto3: 37 - Honda

 

Orari del Gran Premio di Spagna

Venerdì 2 maggio

9:00-9:40 Prove Libere 1 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 1 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 1 Moto2 - SkySport MotoGP

13:10-13:50 Prove Libere 2 Moto3 - SkySport MotoGP

14:05-14:50 Prove Libere 2 MotoGP - SkySport MotoGP

15:05-15:50 Prove Libere 2 Moto2 - SkySport MotoGP

 

Sabato 3 maggio

9:00-9:40 Prove Libere 3 Moto3 - SkySport MotoGP

9:55-10:40 Prove Libere 3 MotoGP - SkySport MotoGP

10:55-11:40 Prove Libere 3 Moto2 - SkySport MotoGP

12:35-13:15 Qualifiche Moto3 - SkySport MotoGP 

13:30-14:00 Prove Libere 4 MotoGP - SkySport MotoGP 

14:10-14:50 Qualifiche MotoGP - SkySport MotoGP (17:15 Cielo)

15:05-15:50 Qualifiche Moto2 - SkySport MotoGP 

 

Domenica 4 maggio

8:40-9:00 Warm-up Moto3 - SkySport MotoGP

9:10-9:30 Warm-up Moto2 - SkySport MotoGP

9:40-10:00 Warm-up MotoGP - SkySport MotoGP

11:00 Gara Moto3 - SkySport MotoGP (18:30 Cielo)

12:20 Gara Moto2 - SkySport MotoGP (19:00 Cielo)

14:00 Gara MotoGP - SkySport MotoGP (19:30 Cielo)

 

Albo d'oro

gJcMV13.png

 

IahPT2h.png

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Yes, sto facendo per tutti i Gran Premi :zizi:

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi anche questa è in differita.

Questa e anche la prossima in Francia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

della motogp ci tengo a sottolineare che sono differite integrali. della moto2 e moto3 fanno degli highlights di 30 minuti. il programma che fanno su cielo è davvero carino.

Inviato dal mio GT-P5110 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questo gp non lo vedrò perché inizia il DTM

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Appena iniziata la seconda libera, ecco com'è andata nella prima:

 

Jerez, Libere 1: Aleix Espargaro vola con la "Open"

Sfruttando la gomma morbida ha rifilato tre decimi a Lorenzo e quattro a Marquez. Valentino è quinto

 

Non presentando dei rettilinei troppo lunghi, il tracciato di Jerez de la Frontera potrebbe essere particolarmente interessante per le "Open" e questa è l'indicazione che arriva anche dalla prima sessione di prove libere del Gp di Spagna di MotoGp, nella quale è stato Aleix Espargaro a comandare la classifica.

 

Sfruttando la gomma più morbida a sua disposizione, lo spagnolo ha spinto la sua Forward Yamaha "Open" fino ad un tempo di 1'39"357, già  più veloce di circa mezzo secondo rispetto ai riferimenti delle Libere 1 dello scorso anno. In questo modo ha distanziato di ben 357 millesimi la Yamaha di Jorge Lorenzo, che comunque questa volta ha iniziato il weekend mettendosi dietro le due Honda ufficiali. Un altro segnale importante della sua ripresa dopo il terzo posto di domenica scorsa in Argentina.

 

In terza posizione, un decimo più indietro, troviamo la RC213V del leader del Mondiale Marc Marquez, che sembra dover trovare qualcosa a livello di guida nell'ultimo settore del tracciato andaluso, mentre è già  molto veloce nei primi tre. Per lui comunque è importante essersi inserito davanti alla moto gemella di Dani Pedrosa, che è un grande specialista di questa pista.

 

Quinto tempo per Valentino Rossi, che però si è visto rifilare ben otto decimi da Espargaro. Va detto però che anche alle sue spalle c'è poi un bel buco, visto che ci sono ben quattro decimi tra la sua M1 e la Honda di Alvaro Bautista, che ha preceduto la prima delle Ducati, che è stata quella di Andrea Dovizioso. Con 1"2 di distacco, dunque, non si può di certo dire che il weekend del forlivese sia iniziato benissimo.

 

Molto interessante il nono tempo messo a referto da Yonny Hernandez con la Desmosedici del Team Pramac, con un tempo praticamente identico a quello della Honda di Stefan Bradl. Il colombiano ha fato meglio del compagno di squadra Andrea Iannone, 12esimo ed autore di una caduta alla curva 5, ma anche delle altre due GP14 ufficiali: il collaudatore Michele Pirro è 13esimo, mentre Cal Crutchlow, alle prese con una mano ancora molto dolorante dopo l'infortunio di Austin è addirittura 18esimo a 2". Il britannico comunque sembra convinto di poter reggere allo sforzo del weekend.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/37326/motogp-jerez-libere-1-aleix-espargaro-vola-con-la-open-e-la-gomma-morbida

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Jerez, Libere 2: Marquez mette davanti la sua Honda

Si alza la temperatura, ma Marc si migliora e precede Aleix Espargaro e Dovizioso. Bene anche Rossi, quarto

 

La temperatura si è scaldata decisamente a Jerez a cavallo tra la prima e la seconda sessione di prove libere della MotoGp, al punto che il turno pomeridiano ha visto un innalzamento di circa 20 gradi per quanto riguarda l'asfalto, che lo ha reso particolarmente scivoloso. Essendo condizioni molto simili a quelle attese per la gara di domenica, i team e i piloti si sono quindi concentrati sulla messa a punto.

 

Questo però non è sembrato essere un grande problema per il leader del Mondiale Marc Marquez, che è stato uno dei piloti capaci comunque di migliorare il riferimento mattutino. Il pilota della Honda ha messo tutti in fila in 1'39"757, precedendo di un paio di decimi Aleix Espargaro, che con la sua Forward Yamaha "Open" è stato l'unico altro pilota capace di scendere sotto all'1'40" quando ha montato la gomma più morbida.

 

Con la gomma morbida è risalito parecchio anche Andrea Dovizioso, che ha issato la sua Ducati in terza posizione, di poco davanti alla Yamaha di Valentino Rossi. Interessante anche la prestazione del "Dottore", che è stato tra coloro che sono riusciti a migliorarsi nel secondo turno, con un tempo che gli ha permesso di mettersi dietro, anche se di soli 8 millesimi, la M1 gemella di Jorge Lorenzo.

 

Solo sesto Dani Pedrosa, che anche su quella che sulla carta doveva essere una pista particolarmente favorevole a lui ha incassato un gap di circa sette decimi sulla RC213V gemella di Marquez, realizzando tempi simili a quelli delle due moto satellite di Alvaro Bautista e Stefan Bradl, che lo seguono in settima ed ottava posizione.

 

Nona piazza per Andrea Iannone, che anche con la morbida non è riuscito a scalare la classifica più di tanto. Dopo la caduta di stamani, il ducatista si è anche reso protagonista di un dritto alla prima curva. Gli è andata comunque meglio rispetto a Bradley Smith ed Hiroshi Aoyama, che hanno letteralmente distrutto le loro moto cadendo nei minuti finali.

 

In generale comunque non è stata una buona sessione per le Yamaha del team Tech 3, entrambe rimaste fuori dalla top ten (completata dalla Honda "Open" di Nicky Hayden), così come le due Ducati di Michele Pirro e Cal Crutchlow. Quest'ultimo ha chiuso 15esimo convivendo ancora con il forte dolore alla mano destra dovuto all'infortunio rimediato in Texas. Ora il britannico dovrà  anche sottoporsi alla visita dei medici della FIM, che dovranno decidere se consentirgli di proseguire il weekend o meno.

 

http://www.omnicorse.it/magazine/37339/motogp-jerez-libere-2-marquez-mette-davanti-la-sua-honda

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse, ripeto forse, la vittoria di MM non sarà  scontata domenica. Jerez può ancora essere un ultimo baluardo delle vecchie glorie spagnole ("porfuera" e  "camomillo") ma Marc non mollerà  di certo la presa della vittoria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quattro decimi a Lorenzo e record della pista: un'altra pole per Marc Mà¡rquez. Secondo appunto Lorenzo, poi Pedrosa e Rossi, sesto Dovizioso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quattro decimi a Lorenzo e record della pista: un'altra pole per Marc Mà¡rquez. Secondo appunto Lorenzo, poi Pedrosa e Rossi, sesto Dovizioso.

 

 

Non conta:notoriamente il vero problema per il primo...è il quarto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In Moto3 in pole c'è Jack Miller, davanti all'ottimo Antonelli e a Rins. In top 10 anche Bagnaia sesto e Fenati decimo.

 

La qualifica di Moto2 invece premia Mika Kallio, con Cortese e Salom a completare la prima fila. Sesto il leader della classifica Rabat, primo italiano è Corsi undicesimo.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'unico punto debole di Marquez, e punto forte di Lorenzo, è la partenza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ed ecco i grandi servizi di SKY,che oltre ad informarci che il pilota in pole si deve guardare non dal 2° e dal 3°,ma dal 4° classificato...ora ci evidenzia chi ha fatto il miglior tempo nel T2.

 

Poi ovvio,chi vince le gare ha un'importanza relativa...

 

 

 

Ecco,se consentissero a Rossi di affrontare serenamente la parabola del campione(e per me lo è ancora e puo' fare ancora "male"),probabilmente non sarebbe passato da sportivo tra i piu' amati d'Italia a viceversa.

Mi sembra di intuire che le volpi che gestiscono i social per Sky per la MotoGP siano gli stessi che lo fanno per Sky F1, ottimo :up:

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A terra Antonelli per un contatto con Bagnaia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fenati in testa, Miller un po' in difficoltà  ora.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di intuire che le volpi che gestiscono i social per Sky per la MotoGP siano gli stessi che lo fanno per Sky F1, ottimo :up:

 

Sempre stagisti sono..

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le Honda in rettilineo continuano a fare spavento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ancora Fenati! Che gara!

 

Podio anche per Và¡zquez e Rins. Miller ha la meglio su Vià±ales all'ultimo giro, per il quarto posto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  

×