Jump to content
61066

Dimissioni Domenicali

Recommended Posts

secondo me gli mancano ma può darsi che mi sbagli io

 

Mah....sponsor ovunque sulla vettura (vedere la McLaren, altro marchio storico, per avere un paragone), hanno comprato tecnici da chiunque, e si permettono 2 campioni del mondo come Alonso e Raikkonen, che gratis non corrono. Per me di soldi ne hanno eccome, forse li usano alla membro di segugio, ma questo è un altro discorso.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dici?

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

A meno che non si prenda una bella vacanza (secondo me ne ha bisogno), vivendo a Imola ed essendoci anche suoi amici di infanzia dentro all'autodromo ci sono ottime possibilità . Sarebbe il benvenuto.

Inviato dal mio LT25i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque, Mattiacci era fino a stamani solamente presidente della divisione Nord America Ferrari

 

 

Capitttoooo? :asd:

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Maranello usano ancora una galleria del vento costruita nel 1998, una persona lungimirante non dico proprio uno Steve Jobs dovrebbe suggerire a chi di dovere di farne un altra. 

Tanto per dirne una.

Edited by alexf1fan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io guardo al lato positivo. Magari il Dom ci verrà  a fare visita alla mostra.

Ci sarà  il team Ferrari, lo vedo difficile. XD

A meno che in Cina ci sarà  una debacle, e verrà  per gongolare. XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque, Mattiacci era fino a stamani solamente presidente della divisione Nord America Ferrari

Capitttoooo? :asd:

Tra Marchionne e Stroll, ormai semo tutti 'merigani.

UAZZ NAU!

Inviato dal mio LT25i utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Della Ferrari non me ne frega una cippa...ma penso che Domenicali era l'ultimo dei problemi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio modesto parere credo che a oggi non convenga a nessun grande aerodinamico, progettista o direttore sportivo venire in Ferrari. Un pò come con Senna che disse ..... quando farete una monoposto all'altezza allora prenderò in considerazione l'idea di guidare per voi.

 

Per essere breve il nome Ferrari è sinonimo in F1 di grande rischio professionale perchè non si lavora tranquillo in quanto tutti vogliono i risultati. Meglio andare in un team medio e fare bene e mettersi in luce che bruciarsi in un top team che ti mette a disposizione vagonate di dollari ma che non sforna mai una monoposto lontanamente vincente.

 

Quindi per me la Ferrari sta prendendo la via dell'oblio. Deve resettare tutto e ripartire da zero con ZERO ambizioni. Essere umili e fare un passo per volta.

 

Alonso mi pare molto prossimo ad abbandonare la nave. Kimi per me ha nasato l'affare e rimarrà  in Ferrari fino a termine di contratto (e carriera), assicurandosi così un pingue conto in banca.

 

Dopo ? Il nulla. Un Vettel non va in un team che è allo sbando. A meno che il team non voglia rifondarsi partendo da un punto fermo e cioè il pilota (vedi MS ai tempi) e da li costruirgli intorno tutto, team compreso.

 

Vabbè adesso sembra che la Ferrari sia finita, che sia diventata una specie di Marussia, e che andarci a lavorare sia la pietra tombale su una carriera. 

E' un momentaccio, ma ne uscirà  e tornerà  a vincere, come è sempre successo per 60 anni. Dai su, un minimo di equilibrio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si prospetta un buio periodo per la Ferrari, mi sembra di rivedere le stagioni dei vari Cappelli, Ghedini, Lombardi ... sicuramente le chance di Domenicali si erano oramai esaurite, però trovo una pessima stategia cambiarlo dopo due gare. O si faceva alla fine delle scorsa stagione, visti anche i fondamentali cambiamenti regolamentari o, una volta appurato che anche quest'anno con lo scaldabagno che hanno progettato non si andava da nessuna parte, si decideva di riformare a fondo management e reparto telaio/motore per la prossima stagione. Cmq, effettivamente questo Mattiacci deve fare il manager e capire se tra le risorse umane disponibili ora in casa ci siano persone valide. Lasciamolo lavorare e si vedrà 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ne sarei contento per voi...vi meritare grandi giorni per la passione che ci state mettendo

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

ne sarei contento per voi...vi meritare grandi giorni per la passione che ci state mettendo

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

hanno cambiato un ingegnere per un manager?

 

Domenicali non è ingegnere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

hanno cambiato un ingegnere per un manager?

Domenicali non è un ignegnere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenicali non è ingegnere.

:asd: flick o flock :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenicali è laureato in Economia.

 

Oh comunque nessuno ci ha ancora spiegato la storia della raccomandazione di Dom.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quel poco che l'ho conosciuto mi ha fatto una bellissima impressione. Ho sempre pensato che fosse una persona troppo per bene per stare in sull'ambiente.

Ricordo una bellissima chiacchierata a Imola x il Ferrari Challenge in compagnia sua, di Loris Kesssel e di Dino Zoff

Inviato dal mio LT25i utilizzando Tapatalk

 

Non conoscendolo, mi faceva la stessa impressione. 

 

D'altra parte se lui e Whitmarsh sono stati giubilati perché sono brave persone, io tiferò sempre per loro. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente non raccomandato :asd:

Dopo essersi laureato in Economia e Commercio all'Università  di Bologna è stato assunto in Ferrari nel 1991, dapprima nel comparto amministrativo dell'azienda, dove si è occupato dei rapporti interni con Fiat. Passato alla Squadra Corse, come primo incarico ha seguito lo sviluppo del circuito del Mugello. Nel 1995 è divenuto capo del personale della Gestione Sportiva, gestendo anche le sponsorizzazioni; alla fine del 1996 è divenuto Team Manager.

Dopo un breve periodo in cui ha ricoperto la carica di capo della Logistica, dal 2002 fino al 2007 è stato Direttore Sportivo, seguendo ogni gara e curando i rapporti tra la squadra e le autorità  sportive. Il 12 novembre 2007 è stato ufficializzato il suo nuovo incarico: dal 1º gennaio 2008 Stefano Domenicali ricopre il ruolo di Direttore della Gestione Sportiva, andando a sostituire Jean Todt nel frattempo promosso ad amministratore delegato di Ferrari SpA. Il 14 aprile 2014 Domenicali rassegna le dimissioni in seguito alla perdurante crisi di risultati in pista delle rosse

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver letto / recuperato 8 pagine di post... dico la mia.

 

Quando ho letto la notizia ho esultato! Non perché Domenicali avesse colpe specifiche, ma per l'attitude che aveva all'interno del team. In ogni dichiarazione aveva la scusa sempre pronta, aveva la scure sempre pronta per tagliare qualche testa ma mai un piano a lungo termine e lungimirante. Quest'ultimo dipende proprio da Domenicali. Si sono viste persone licenziate per un errore puntuale senza tener conto dell'apporto che hanno dato al team durante tutto il tempo precedente giusto per dare il contentino ad una categoria di fans e allontanare la colpa dai piani alti.Spese folli in acquisto di tecnici e piloti che non hanno collegamento tra di loro.

 

Per il futuro, a mio avviso questa stagione è andata, ma difficilmente cambierà  qualcosa nelle prossime due. Io spero nell'arrivo o di Briatore (uomo forte in grado di mettere in riga un circo) o di Ross Brawn ma con un team di ingegneri ampiamente rinnovato. Ho i miei dubbi che la triade Vettel-Newey-Horner si sposti in blocco e la storia dice che Newey non è una garanzia assoluta, certo bisogna vedere come arriva a fine stagione il motore Renault.

 

A Maranello usano ancora una galleria del vento costruita nel 1998, una persona lungimirante non dico proprio uno Steve Jobs dovrebbe suggerire a chi di dovere di farne un altra. 

Tanto per dirne una.

 

Hanno fatto lavori di ristrutturazione e quest'anno sembra funzionare. Il problema è semmai perché incaponirsi a simulare il vento in curva che è molto difficile e poco efficace...

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dichiarazione di Domenicali, che si prende tutte le colpe. Molto dignitoso e leale. 

 

Ci sono particolari momenti nella vita professionale di ognuno di noi in cui ci vuole il coraggio di prendere decisioni difficili e anche molto sofferte. E' ora di attuare un cambiamento importante. Da capo, mi assumo la responsabilità , come ho sempre fatto, della situazione che stiamo vivendo. Si tratta di una scelta presa con la volontà  di fare qualcosa per dare una scossa al nostro ambiente e per il bene di questo gruppo, a cui sono molto legato. Ringrazio di cuore tutte le donne e gli uomini della squadra, i piloti e i partner per il magnifico rapporto avuto in questi anni - ha detto ancora Domenicali - A tutti auguro che presto si possa tornare ai livelli che la Ferrari merita. Infine, vorrei fare l'ultimo ringraziamento al nostro Presidente per avermi sempre sostenuto e un saluto a tutti i tifosi con il rammarico di non aver raccolto quanto duramente seminato in questi anni

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggo che tale Mattiacci è una specie di Domenicali. Anche lui laureato in economia, ha lavorato molto nel settore marketing prima in America e poi in Cina. A differenza di Domenicali, non è cresciuto nel reparto corse della Ferrari. 

Share this post


Link to post
Share on other sites



×