Jump to content
alessandrosecchi

World Endurance Championship 2014

Recommended Posts

Si finisce dietro SC. La Porsche torna a vincere

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vittoria per la Porsche, da quel che ho seguito anche meritata. Hulk ha fatto una buona scelta per l'assalto a Le Mans, anche se guidando la terza macchina non so quante possibilità  avrà .

 

Kristensen termina la sua carriera con un podio.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vittoria per la Porsche, da quel che ho seguito anche meritata. Hulk ha fatto una buona scelta per l'assalto a Le Mans, anche se guidando la terza macchina non so quante possibilità  avrà .

 

Kristensen termina la sua carriera con un podio.

 

Cioè, non vorrei essere di parte, ma è palesemente merito dell'iniezione di fiducia che ha dato la notizia della partecipazione di Hulk alla 24h con loro se la Porsche ha vinto oggi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ban in 3, 2, 1  :asd:  :asd:  :asd:  :asd:  :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interlagos - Gara

Vince la Porsche, paura per Webber

 

Si è chiusa con un successo targato Porsche la 6 ore di Interlagos, ultima prova del mondiale endurance 2014. In un finale caratterizzato da un gran botto di Mark Webber, che con la 919 Hybrid numero 20 era partito in pole, la vettura gemella di Neel Jani, Marc Lieb e Romain Dumas ha conquistato la vittoria al termine di una lunga neutralizzazione. Un aiuto per il trio di Stoccarda, che a causa di una foratura si era trovato fuori sequenza coi pit-stop e costretto a terminare con gomme molto vecchie.

 

Così mentre Webber, che nel botto all'Arquibancada aveva demolito il suo prototipo senza però riportare conseguenze fisiche di rilievo, veniva portato al centro medico, i suoi compagni festeggiavano il primo successo in gara dal rientro della Porsche nelle competizioni LMP1. E festeggiavano anche la presenza di barriere ad assorbimento d'urto che hanno dato sicuramente una mano ad "Aussie Grit".

 

In seconda posizione, la Toyota ha invece conquistato il tanto sospirato titolo mondiale costruttori. Nonostante qualche piccola sbavatura, la TS040 di Sebastien Buemi ed Anthony Davidson è riuscita a dire la sua nella lotta per il successo anche grazie alle neutralizzazioni. Il tutto nonostante l'altitudine sfavorisse - sulla carta - il loro propulsore non sovralimentato. Si è chiusa invece con un podio la carriera agonistica di Tom Kristensen, che sulla Audi R18 numero 1 ha terminato terzo insieme a Lucas Di Grassi e Loic Duval.

 

In LMP2, una sola vettura ha visto "veramente" il traguardo, l'Oreca 03R del team KCMG che, nonostante le uscite a ripetizione di Matthew Howson, è riuscita a terminare la corsa portando sul gradino più alto del podio anche Richard Bradley ed Alexandre Imperatori. Dopo che un violento incidente alla staccata per la esse Senna aveva messo KO la Ligier del team G-Drive per un problema ai freni, in casa SMP si è invece badato al sodo, classificando entrambe le vetture, pur se molto staccate, tenendole a lungo ai box. La scuderia russa ha centrato i titoli per team e piloti. Tra questi ultimi, il successo è andato al solo Sergey Zlobin.

 

In GTE-Pro si è completata la festa Porsche con Frederic Makowiecki e Patrick Pilet, mentre al secondo e terzo posto le Ferrari di casa AF Corse hanno tratto il massimo vantaggio dalla possibilità  di effettuare agevolmente doppi stint in termini di gomme. Fuori dal podio le Aston Martin, che però si sono consolate con una doppietta in GTE-Am. In cima alla classifica di categoria si sono issati Pedro Lamy, Paul Dalla Lana e Christoffer Nygaard. In entrambe le classi i titoli erano già  assegnati, rispettivamente a Bruni-Vilander e Poulsen-Heinemeier Hansson.

 

 

Domenica 30 novembre 2014, gara

1 - Dumas-Jani-Lieb (Porsche 919) – Porsche - 210 giri

2 - Davidson-Buemi (Toyota TS 040) – Toyota - 0”170

3 - Di Grassi-Duval-Kristensen (Audi R18) – Audi - 1 giro

4 - Wurz-Sarrazin-Conway (Toyota TS 040) – Toyota - 1 giro

5 - Fassler-Lotterer-Treluyer (Audi R18) – Audi - 1 giro

6 - Howson-Bradley-Imperatori (Oreca 03R-Nissan) – KCMG - 24 giri

7 - Turner-Mucke (Aston Martin Vantage) - Astofn Martin - 28 giri

8 - Makowiecki-Pilet (Porsche 911) – Manthey - 28 giri

9 - Rigon-Calado (Ferrari 458 Italia) - AF Corse - 28 giri

10 - Bruni-Vilander (Ferrari 458 Italia) - AF Corse - 29 giri

11 - Rees-MacDowall-O'Young (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 29 giri

12 - Bergmeister-Lietz-Tandy (Porsche 911) – Manthey - 30 giri

13 - Dalla Lana-Lamy-Nygaard (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 30 giri

14 - Poulsen-Heinemeier Hansson-Thiim (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 30 giri

15 - Wyatt-Rugolo-Bertolini (Ferrari 458 Italia) - AF Corse - 32 giri

16 - Ried-Bachler-Al Qubaisi (Porsche 911) – Proton - 32 giri

17 - Perrodo-Collard-Vaxiviere (Porsche 911) – Prospeed - 35 giri

18 - Kraihamer-Belicchi-Leimer (Rebellion R-One-Toyota) – Rebellion - 38 giri

19 - Prost-Heidfeld-Beche (Rebellion R-One-Toyota) – Rebellion - 42 giri

20 - Zlobin-Minassian-Mediani (Oreca 03R-Nissan) – SMP - 63 giri

21 - Fittipaldi-Pier Guidi-Segal (Ferrari 458 Italia) - AF Corse - 13 giri

22 - Bernhard-Webber-Hartley (Porsche 919) – Porsche - 44 giri

23 - Roda-Ruberti-Cressoni (Ferrari 458 Italia) – 8Star - 113 giri

24 - Ladygin-Shaitar-Ladygin (Oreca 03R-Nissan) – SMP - 189 giri

25 - Rusinov-Pla-Canal (Ligier JSP2-Nissan) – G-Drive - 208 giri

 

http://italiaracing.net/notizia.asp?id=49218&cat=69

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scherzi a parte è davvero un peccato che non sia coperto a dovere da nessuna TV questo campionato.

Ma poi un Eurosport da solo l'ultima parte della gara in diretta anche se prima non c'e' niente di interessante da dare... Bah...

Proprio ieri non vedevo MotorsTV :-( Mi sa che i pirati stavano lavorando proprio di domenica...

Sent from my D5503 using Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.youtube.com/watch?v=wam9HOnqtVE

certo che Mark e l'Arquibancada vanno proprio d'accordo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Classifica piloti LMP:

1. Anthony Davidson, Sébastien Buemi 166

2. André Lotterer, Benoà®t Tréluyer, Marcel Fà¤ssler 127

3. Marc Lieb, Neel Jani, Romain Dumas 117

4. Lucas di Grassi, Tom Kristensen 117

5. Alexander Wurz, Stéphane Sarrazin 116

6. Nicolas Lapierre 96

7. Loà¯c Duval 81

8. Kazuki Nakajima 71

9. Benjamin Hartley, Mark Webber, Timo Bernhard 64,5

10. Mathias Beche, Nick Heidfeld, Nicolas Prost 64,5

11. Mike Conway 45

12. Marc Gené 36

13. Michael Howson, Richard Bradley 30

14. Sergey Zlobin 29,5

15. Julien Canal, Olivier Pla, Roman Rusinov 23,5

16. Anton Ladygin 20

17. Andrea Belicchi, Dominik Kraihamer, Fabio Leimer 19

18. Alexandre Imperatori 18

19. Mika Salo 16

20. Maurizio Mediani, Nicolas Minassian 13,5

21. Tsugio Matsuda 12

22. Filipe Albuquerque, Marco Bonanomi 8

23. Kirill Ladygin, Viktor Shaitar 4

24. Lucas Auer 1

25. Christophe Bouchut, James Rossiter 0,5

26. Pierre Kaffer 0,5

 

Classifica costruttori LMP:

1. Toyota 289

2. Audi 244

3. Porsche 193

 

 

Classifica piloti GT:

1. Gianmaria Bruni, Toni Vilander 168

2. Frédéric Makowiecki 134,5

3. Richard Lietz 111

4. Patrick Pilet 108,5

5. Darren Turner, Stefan Mà¼cke 102

6. Jà¶rg Bergmeister 99

7. Davide Rigon, James Calado 94

8. David Heinemeier-Hansson, Kristian Poulsen 78

9. Marco Holzer 63

10. Nicki Thiim 56

11. Christoffer Nygaard, Paul Dalla Lana, Pedro Lamy 56

12. Alexander MacDowall, Fernando Rees 55,5

13. Darryl O'Young 55

14. Giancarlo Fisichella 51

15. Christian Ried, Khaled Al Qubaisi 38,5

16. Klaus Bachler 36,5

17. Nick Tandy 31

18. Luà­s Pérez Companc, Marco Cioci, Mirko Venturi 30,5

19. Gianluca Roda, Paolo Ruberti 24

20. Richard Stanaway 22

21. Frank Montecalvo 16

22. Bruno Senna 14

23. Emmanuel Collard, Franà§ois Perrodo, Matthieu Vaxivière 12

24. Michele Rugolo, Steve Wyatt 10

25. Andrea Bertolini 9

26. Johnny Mowlem, Mark Patterson 8,5

27. àlvaro Parente, Matthew Griffin 8

28. Archie Hamilton 8

29. Matteo Cressoni 7

30. Jeroen Bleekemolen 5

31. Cooper MacNeil 4

32. Wolf Henzler 2

33. Jeff Segal 1,5

34. Samuel Bird 1

35. Howard Blank, Jean-Marc Bachelier, Yannick Mallégol 1

36. Bret Curtis, Mike Skeen 1

37. Alessandro Pierguidi 1

38. Lorenzo Casè, Peter Mann, Raffaele Giammaria 0,5

39. Vicente Potolicchio 0,5

40. Abdulaziz Al Faisal, Alexander Talkanitsa 0,5

41. Emerson Fittipaldi 0,5

 

Classifica costruttori GT:

1. Ferrari 288

2. Porsche 262

3. Aston Martin 232

Share this post


Link to post
Share on other sites

I classificati oltre la decima posizione (penso sia il 75% della distanza) prendono 0,5 punti (a parte Le Mans dove essendoci punteggio doppio prendono un punto).

Share this post


Link to post
Share on other sites



×