Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
sundance76

Rudolf Caracciola

Recommended Posts


Invece questo è un altro ottimo articolo, che qualcuno di voi magari già  conosce, scritto dall'esperto Aldo Zana su Auto d'Epoca nel 2001 (centenario della nascita di Caracciola):

 

2istxea.jpg

ip5to1.jpg

35a3zm0.jpg

oa3ofl.jpg

106zjgm.jpg

2j8exf.jpg

33mvg1w.jpg

357hi4k.jpg

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Franci mi hanno sempre affascinato i Grandi dell'era pre-F1! ;)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le mie traversie personali (ma niente di irreparabile), mi hanno reso un po' distratto e mi era sfuggita l'esistenza di questo thread che è due volte storico: perché parla di Caracciola e perché a sua volta lo fa attraverso un documento di per sé storico .. ringrazio l'amico Sun che l'ha aperto e per la segnalazione 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo questo trailer, a chi ama tanto i filmati di montaggio di Antti Kalhola dovrebbe piacere, perchè ha uno stile leggermente simile.

 

Sono solo tre minuti, vi consiglio di guardarlo tutto:

 

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Francesco,

scusa non ricordo una cosa: chi era quel pilota dalla vista fenomenale che vedeva anche di notte nel bosco, tanto da sorprendere anche la moglie? era lui o Rosemeyer?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Francesco,

scusa non ricordo una cosa: chi era quel pilota dalla vista fenomenale che vedeva anche di notte nel bosco, tanto da sorprendere anche la moglie? era lui o Rosemeyer?

 

Era Rosemeyer, che anche sulle strade di tutti i giorni, attraverso la nebbia, riusciva a vedere molto più lontano rispetto agli altri, pur dotati di vista normale e senza problemi.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Solitamente che gomme utilizzavano le Mercedes ai suoi tempi? uhm.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Solitamente che gomme utilizzavano le Mercedes ai suoi tempi? uhm.gif

 

Gomme Continental.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Due foto toghissime.

Nelle prove del GP d'Italia '34 a Monza, Caracciola scende dalla sua Mercedes e si mette a provare al volante della rivale Auto Union, come se oggi Hamilton provasse al venerdì una Ferrari:

 

20zctah.jpg

 

1231nnl.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che meraviglia.Molto bello rileggerlo, grazie Sun!  :up:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rudolf e Charly Caracciola:

 

rudolf10.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La copertina della rivista francese "Match" dopo il GP di Francia 1935:

 

 23wl9x0.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Nella sua pluridecennale carriera, spesa quasi interamente alla Mercedes, Caracciola ebbe come tutti sappiamo una importante parentesi in Alfa, nella stagione 1932 (vinse il GP di Germania, di Monza e l'Eifel, inoltre ottenne il titolo europeo delle cronoscalate). 
 
Un meccanico dell'Alfa, Pietro Bonini, nel 1932 fu mandato ad organizzare la Filiale di Berlino. L’ingaggio di Rudolf Caracciola in Alfa Romeo fu in buona parte opera sua. Tra il pilota ed il meccanico dell’Alfa che parlava molto bene il tedesco essendo nato in Svizzera  era nata una solida amicizia al punto che, mentre era in trattative per ritornare alla Mercedes, Caracciola con una lettera datata 3 dicembre 1933, lo voleva con sé.
Ecco il testo italiano di quella lettera e, più in basso, la foto dell'originale in tedesco:
 
"Caro Bonini!
Come vede non sono più a Bologna e sono dalla Mercedes per trattare per l’anno prossimo. La mia gamba va molto bene e io credo che in due mesi tutto sarà  come prima. Le scrivo per sapere che cosa ha in programma lei per l’anno prossimo e che cosa vuole fare. Io posso offrirle la seguente possibilità  per l’anno prossimo. Un contratto per due anni come “meccanico da corsa”. Per ogni mese di assenza da Milano una somma mensile di 3800 lire. In questa somma sono compresi la paga, le spese di viaggio, così come vitto e alloggio. I viaggi in treno saranno pagati extra. Inoltre lei riceve di ogni premio da me vinto, il 3 ½%. Per i mesi invernali nei quali lei non è attivo e si trova a casa a Milano, lei riceve 1900 lire. Inoltre una assicurazione infortuni. Può provare a pensarci su e se possibile, informarmi la settimana prossima. Io sarei felicissimo se lei accettasse la mia proposta. Nel caso lei avesse un’altra proposta, o se non fosse d’accordo con uno dei punti sopra menzionati, la prego di farmelo sapere onestamente e apertamente.
Nella speranza di ricevere presto sue notizie in senso positivo, le porgo per oggi i miei migliori saluti.
Rudolf Caracciola."
 
b5gpau.jpg
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Due foto toghissime.

Nelle prove del GP d'Italia '34 a Monza, Caracciola scende dalla sua Mercedes e si mette a provare al volante della rivale Auto Union, come se oggi Hamilton provasse al venerdì una Ferrari:

 

20zctah.jpg

 

1231nnl.jpg

 

E c'è anche questa, sempre durante  le prove a Monza '34:

 

29ussqw.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché mi era sfuggito questo thread? àˆ splendido leggere certi articoli, anche per il modo in cui sono scritti: oggigiorno si è perso il fascino delle corse anche nel modo di raccontarle. àˆ relativamente da poco che m'interesso alle imprese di Rudi, ma sto rapidamente recuperando il tempo perso. Mi farebbe piacere trovare qualche libro su di lui, sono enormemente affascinato dalla sua carriera e dalla sua vita. Non so quanti miei coetanei lo conoscano, io mi ritengo orgoglioso di continuare a tener vivo il suo ricordo. :)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il G.P. di Spagna a San Sebastian, settembre, è il penultimo appuntamento stagionale del 1934. 
 
Caracciola, tornato a correre a luglio dopo oltre un anno di stop per l'incidente di Monaco '33, arriva 2° dietro al compagno Fagioli: è il primo risultato della sua "seconda carriera".
 
Qui Rudolf fa il pelo allo spigolo di una casa, a pochi centimetri dagli spettatori.
 
2qjga2t.jpg
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il G.P. del Belgio è l'ottava gara della stagione 1935, l'annus mirabilis di Caracciola (6 vittorie e il titolo di Campione Europeo). 
La Mercedes, che ha saltato la gara di Tunisi (esordio vittorioso per Varzi sull'Auto Union), finora ha vinto tutti i sette GP a cui ha partecipato. Rudi trionfa mentre il suo compagno-rivale Fagioli, insofferente agli ordini dei box, abbandona l'auto al pit stop (Neubauer lo sostituisce col già  ritirato von Brauchitsch, secondo all'arrivo).
Nelle due foto, Caracciola in testa alla partenza verso l'Eau Rouge, e al tornante della Source.
 
1onbxk.jpg
2v3knxu.jpg
  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grand Prix di Francia 1935 sul circuito di Montlhéry (12,5 km di lunghezza), 40 giri per un totale di 500 km (giusto 4 ore di gara, una bazzecola).

 

Caracciola vince su Mercedes-Benz W25 B, davanti al compagno von Brauchitsch (di cui si intravede all'estrema sinistra nella foto il musetto della vettura), tra l'esultanza del suo team, al cospetto degli "odiati" francesi.

 

v4yyv8.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo questo trailer, a chi ama tanto i filmati di montaggio di Antti Kalhola dovrebbe piacere, perchè ha uno stile leggermente simile.

 

Sono solo tre minuti, vi consiglio di guardarlo tutto:

 

 

E' lui al minuto 1.01 che s'intraversa all'uscita del tunnel?.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' lui al minuto 1.01 che s'intraversa all'uscita del tunnel?.

 

No, è l'incidente a Monaco '37 dell'Auto Union di Rudolf Hasse, vincitore del Gran Premio del Belgio poche settimane prima.

 

Hasse morì in guerra sul fronte russo nel 1942, a 36 anni di età .

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No, è l'incidente a Monaco '37 dell'Auto Union di Rudolf Hasse, vincitore del Gran Premio del Belgio poche settimane prima.

 

Hasse morì in guerra sul fronte russo nel 1942, a 36 anni di età .

 

Adesso voglio sapere il nome di chi gli ha sparato... :asd:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  

×