Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Showing results for tags 'fia'.



More search options

  • Search By Tags

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • P300.it FORUM | Community
    • Regolamento
    • Benvenuto
    • English corner
  • Passione Motorsport
    • Discussioni generali
    • Scuderie di Formula 1 | Le auto di Sauro
  • Quattro ruote
    • Formula 1
    • Indycar Series
    • WEC
    • Formula E
    • WRC | Altri Rally
    • NASCAR
    • Formula 2 | GP2
    • Formula 3 | GP3
    • Endurance | GT
    • Altro Motorsport
    • FantaP300
  • Due ruote
    • MotoGP, Moto2, Moto3
    • Superbike
    • Altre categorie
    • Piloti

Find results in...

Find results that contain...


Data creata

  • Inizio

    End


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    End


Filter by number of...

Registrato

  • Inizio

    End


Gruppo


Luogo


Segue la F1 dal


Pilota


Pilota passato


Team


Circuito


Best Race

Trovato 15 risultati

  1. R18

    World Rally Championship 2018

    Calendario 2018: Polonia out, si torna in Turchia
  2. leopnd

    Rallycross - Montalegre

    until
    World RX Of Portugal Domenica, 29.04.2018. 14:00h https://www.portugalrx.com
  3. R18

    World Rally Championship 2017

    Stagione di grandi rivoluzioni regolamentari, con le vetture che subiranno un profondo rinnovamento dal punto di vista dell'aerodinamica. Senza la dominante Volkswagen, il pronostico è apertissimo con il campione Sébastien Ogier che ha provato sia la Toyota Yaris che la Ford Fiesta. Proprio Toyota sarà il grande cavallo di ritorno nel WRC, dopo una lunghissima pausa che durava ormai dalla conclusione della stagione 1999, nella quale la Casa giapponese vinse il titolo costruttori con Didier Auriol e Carlos Sainz: i due piloti alla guida delle Yaris saranno Juho Hänninen ed Esapekka Lappi, con un'eventuale terza vettura a disposizione proprio di Ogier. Quest'ultimo però, come detto, ha testato anche la Ford del team M-Sport, che ha già confermato il pur deludente Éric Camilli. Con la conferma dei roster di Hyundai e Citroën (che utilizzerà la nuova C3 al posto della DS3), rimane incerto anche il futuro delle altre due "vittime" dell'improvviso ritiro di Volkswagen: Andreas Mikkelsen e Jari-Matti Latvala, dei quali non si hanno più notizie proprio dal giorno del ritiro del marchio di Wolfsburg. Infine, le WRC in specifica 2011-2015 faranno parte del WRC Trophy, qualora presenti. Altra novità importante riguarda l'ordine di partenza delle prove speciali dopo le polemiche di quest'anno. L'ordine di partenza seguirà la classifica di campionato solo nella prima giornata, mentre nelle seguenti si invertirà la classifica generale del rally (per quanto riguarda la classe principale) al termine di ogni tappa. I team e i piloti confermati sono attualmente questi: Hyundai World Rally Team, Hyundai i20: Thierry Neuville, Hayden Paddon, Daniel Sordo M-Sport World Rally Team, Ford Fiesta: Éric Camilli, Sébastien Ogier? Mads Østberg? Elfyn Evans? Citroën World Rally Team, Citroën C3: Kris Meeke, Craig Breen, Stéphane Léfèbvre, Khalid Al Qassimi DMACK World Rally Team, Ford Fiesta: ??? Toyota Gazoo Racing, Toyota Yaris: Juho Hänninen, Esapekka Lappi, Sébastien Ogier? Proprio oggi, all'interno del Consiglio Mondiale FIA, è stato deliberato il calendario. Torna la Polonia, esce definitivamente la Cina: 20-22 gennaio Montecarlo 10-12 febbraio Svezia 10-12 marzo Messico 7-9 aprile Corsica 20-30 aprile Argentina 19-21 maggio Portogallo 9-11 giugno Sardegna 30 giu-2 lug Polonia 28-30 luglio Finlandia 19-20 agosto Germania 6-8 ottobre Spagna 27-29 ottobre Galles 17-19 novembre Australia
  4. Visto che il WRX è in espansione ho deciso di aprirgli il 3d dedicato, di seguito descrizione: Il Rallycross è stato inventato da Robert Reed, che è stato il produttore mondiale dei programmi sportivi di ITV. Il primo evento ha avuto luogo presso Lydden Hill il 4 febbraio nel 1967, dove è diventato rapidamente un punto fermo del sabato pomeriggio sportivo del Regno Unito sia con ITV che con BBC. La popolarità del Rallycross si diffuse ben presto, con il primo evento sul continente europeo che si tenne in Olanda nel 1969 e con il debutto due anni più tardi sul suolo scandinavo in Svezia. Il campionato del mondo Rallycross FIA presentato da Monster Energy è stato inaugurato nel 2014 in Portogallo. Il Rallycross è una combinazione di rally e gare su circuito. E una gara corta testa a testa su superfici miste (sterraro e asfalto) in un circuito. i piloti di alto profilo sono dotati di RX Supercars con oltre 600bhp e la capacità di accelerare da 0-60 mph in meno di due secondi (più veloce di una vettura di F1), caratteristica delle gare di Rallycross è l'obbligo dei piloti di fare un Joker Lap cioè un giro su una parte del circuito più lunga o più lenta. Esempio del circuito dell'Hockenehim. Formato di gara Ogni evento è costituito da una sessione di prove libere, quattro manche di qualificazione a tempo, due semifinali e una finale, nelle quattro manche di qualificazione gareggiano un massimo di 5 vetture per 4 giri, mentre nelle semifinali e nella finale gareggiano 6 vetture per 6 giri. Qualifiche 1 (Q1). le posizioni di partenza nelle gare sono determinate da un sorteggio effettuato prima della qualifica. Qualifiche 2-3-4 (Q2-Q3-Q4). le posizioni di partenza (miste) nelle gare sono determinate secondo la classifica a tempo della precedente manche di qualificazione. La classificazione si basa sul tempo del pilota, non in base alla posizione dopo una gara. I 12 top driver sono quindi qualificati per le semifinali, i top 3 delle due semifinali avanzano alla finale. Punti Campionato Il pilota che segna più punti nelle tre fasi della manifestazione viene dichiarato vincitore dell’evento. I primi 16 piloti dopo le quattro manche di qualificazione vanno a punti, da 16 punti per il 1°, fino a un punto per il 16° posto. In entrambe le semifinali si va dai 6 punti per il vincitore agli uno per il 6° posto. Il punteggio per la finale è il seguente: 1°: 8 punti 2°: 5 punti 3°: 4 punti 4°: 3 punti 5°: 2 punti 6°: 1 punto Il punteggio massimo in un evento è di 30 punti (16 + 6 + 8). Tutti i punteggi fatti nell’evento si sommano nella classifica mondiale. Record vittorie Piloti Petter Solberg, NOR 9 Mattias Ekström, SWE; Andreas Bakkerud, NOR 6 Timmy Hansen, SWE 5 Johan Kristofferson, SWE; Toomas Heikkinen, FIN; Davy Jeanney, FRA 2 Reinis Nitišs, LET; Sebastien Loeb, FRA; Tanner Foust, USA; Robin Larson, SWE; Kevin Eriksson, SWE 1 Costruttori Citroen e Ford 9 Peugeot e Audi 8 Volkswagen 5 Risultati finali ultime stagioni 2014 - 1. Petter Solberg 2. Toomas Heikkinen 3. Reinis Nitišs. Team vincitore Olsbergs MSE, Ford Fiesta ST 2015 - 1. Petter Solberg 2. Timmy Hansen 3. Johan Kristofferson. Team vincitore: Team Peugeot-Hansen, Peugeot 208 2016 - 1. Mattias Ekström 2. Johan Kristofferson 3. Andreas Bakkerud. Team vincitore: EKS RX, Audi S1
  5. 61066

    Jean Todt

    Intervista del 1981
  6. R18

    Formula E 2016-2017

    Annunciata la prima bozza di calendario per la nuova stagione. Tanta roba, devo dire, a parte le date che sono ancora un po' così. 9 ottobre Hong Kong 12 novembre Marrakech 28 gennaio Città del Messico 25 febbraio Buenos Aires 25 marzo Long Beach 22 aprile Singapore 13 maggio Montecarlo 27 maggio Parigi 10 giugno Bruxelles 24 giugno Berlino 15-16 luglio Montréal 29-30 luglio New York
  7. R18

    Superlicenza FIA

    Apro questo thread per parlare del nuovo sistema di ottenimento della Superlicenza, entrato in vigore quest'anno. La FIA ha deciso per un sistema a punti, che non sono cumulativi bensì hanno "durata" di tre anni. Per ottenere la Superlicenza bisogna avere, oltre al limite minimo di 18 anni da compiere nell'anno in corso, almeno 40 punti secondo il sistema qui sotto: Sistema ampiamente discutibile. 1) Innanzitutto, volendo considerare la IndyCar come una massima formula per monoposto, questa dovrebbe avere a sua volta un sistema di superlicenza, cosa che invece non ha, permettendo a piloti inadeguati di corrervi ugualmente. Di conseguenza, una superlicenza IndyCar dovrebbe permettere di correre anche in Formula 1, in maniera automatica. 2) Assurda la scelta di considerare la Formula Renault 3.5 al pari della GP3 e al di sotto della Formula 3 e della GP2 (e analogo discorso per la Formula 2.0). A questa scelta, tuttavia, Renault potrebbe rimediare "rientrando dalla finestra", dato che potrebbere trasformare la sua categoria regina nella terza versione della Formula 2, che potrebbe prendere il via nel 2016 e di cui all'interno della FIA dovrebbero parlare intorno al mese di agosto. Anche se a quel punto, con la Formula 2, la GP2 e la GP3 non avrebbero più ragione d'essere (opinione personale). 3) Strana la decisione di inserire nel punteggio FIA la LMP1, tralasciando invece il DTM. La LMP1 quest'anno ha introdotto il nuovo sistema di attribuzione della categoria per i piloti, la massima "formula" per i prototipi prevede infatti che solo piloti "platinum" o "gold" possano corrervi, a sua volta una specie di superlicenza. Inoltre, risulta difficile che un pilota passi dal WEC alla Formula 1, quanto piuttosto il contrario. Più probabile sarebbe invece un passaggio dal DTM alla Formula 1, pensando anche al nome di Pascal Wehrlein, che comunque possiede già la superlicenza in quanto terzo pilota Mercedes. Caso diverso per il WTCC, che sta affrontando un periodo di ricambio generazionale molto spinto dal promoter Franà§ois Ribeiro, a scapito di piloti più "stagionati" (vedi Thompson) letteralmente silurati per direttissima dall'organizzazione stessa. Ne consegue che il WTCC possa diventare a sua volta luogo di approdo per giovani magari meno ricchi, che non possono permettersi una carriera di successo sulle monoposto. Ad ogni modo, tra i piloti non in possesso di una superlicenza possono accedere direttamente alla Formula 1 coloro che si piazzano tra i primi tre in Formula 2, tra i primi due in GP2 oppure che vincono la Formula 3, il WEC o la IndyCar. Per quest'anno, la superlicenza a punti avrebbe premiato Palmer, Vandoorne, Ocon, Buemi, Davidson, Lotterer e Power (di questi, solo quest'ultimo non ne è in possesso). Il sistema in sé è buono, per creare più "selezione" sia tra i piloti titolari sia tra i test driver stessi, ma il punteggio va un pochino rivisto. Vedremo nei prossimi anni che effetto avrà sulla Formula 1.
  8. R18

    World Rally Championship 2016

    Con il momentaneo abbandono di Citroën annunciato oggi, il WRC perde una Casa ufficiale in vista del 2016. Rimangono dunque le sole Volkswagen e Hyundai, ma già dal 2017 con il ritorno del Double Chevron e di Toyota la situazione sarà già migliore. Continua la caccia a Sébastien Ogier, apparso quest'anno sempre più inarrestabile, con Latvala e Mikkelsen che dovranno riuscire nell'impresa praticamente impossibilie di batterlo a parità di vettura, l'invincibile Polo. Hyundai d'altro canto sembra intenzionata a spingere la rivelazione del 2015, il neozelandese Hayden Paddon, dopo avere praticamente spaccato la squadra a svantaggio di Thierry Neuville. Sul belga ha già messo gli occhi Yves Matton, che lo vuole sulla nuova C3 tra due anni. Notizia di oggi anche il possibile ritorno di Østberg con Ford. Ancora da definire, comunque, se le DS3 ex-ufficiali saranno comunque impegnate in gara o meno. Volkswagen Motorsport, Volkswagen Polo R: Sébastien Ogier, Jari-Matti Latvala, Andreas Mikkelsen Hyundai Motorsport, Hyundai i20: Thierry Neuville, Daniel Sordo, Hayden Paddon M-Sport World Rally Team, Ford Fiesta: Mads Østberg? Elfyn Evans? Ott Tänak? ???, Citroën DS3: Kris Meeke? Mads Østberg? Pochi cambiamenti nel calendario, con il Rally di Cina che rientrerà nel calendario mondiale dopo l'edizione 1999 vinta da Didier Auriol. Il campionato non verrà più chiuso dal Galles ma dall'Australia. 22-24 gennaio Monaco 12-14 febbraio Svezia 4-6 marzo Messico 22-24 aprile Argentina 20-22 maggio Portogallo 10-12 giugno Italia 1-3 luglio Polonia 29-31 luglio Finlandia 19-21 agosto Germania 9-11 settembre Cina 30 settembre-2 ottobre Francia 14-16 ottobre Spagna 28-30 ottobre Gran Bretagna 18-20 novembre Australia
  9. R18

    Formula E 2014-2015

    Direi di aprire una discussione specifica sulla Formula E, dato che purtroppo o per fortuna (punti di vista) la stagione inaugurale sta prendendo corpo con calendario e primi piloti annunciati. La copertura televisiva sarà offerta da Fox Sports, dunque le gare saranno visibili anche in Italia. Calendario: 13 settembre Pechino 18 ottobre Putrajaya 13 dicembre Punta del Este 10 gennaio Buenos Aires 14 febbraio ??? 14 marzo Miami 4 aprile Los Angeles 9 maggio Montecarlo 30 maggio Berlino 27 giugno Londra Molti nomi hanno dato disponibilità per disputare il campionato, al momento solo quattro sono stati ufficializzati. Team e squadre: Andretti: ??? Abt: Daniel Abt - Lucas di Grassi China: ??? Dragon: ??? Drayson: ??? DAMS: ??? Mahindra: ??? Super Aguri: ??? Venturi: ??? Virgin: Jaime Alguersuari - Sam Bird
  10. R18

    World Endurance Championship 2015

    La quarta edizione del WEC, che scatterà il 12 aprile da Silverstone, vedrà un notevole ampliamento del parco piloti soprattutto nella classe regina, la LMP1. Annunciato infatti l'arrivo della Nissan, che tra i suoi piloti dovrebbe annoverare Nicolas Lapierre, appena scaricato dalla Toyota. Quest'ultima, neo-campionessa, sostituirà molto probabilmente il francese schierando a tempo pieno Mike Conway, che lascia così la IndyCar. Confermato lo schieramento della Porsche, che porterà in pista una terza 919 per le gare di Spa e Le Mans, affidata a tre piloti dei quali uno sarà Nico Hà¼lkenberg. Anche Audi dovrebbe confermare la maggior parte dei suoi drivers, con curiosità su chi sarà l'erede di Tom Kristensen. Specialmente nel 2013 si era parlato di vari progetti per costruire dei nuovi prototipi, ma poche notizie sono pervenute durante l'ultima stagione, dunque è probabile che le LMP1 non ibride rimarranno le Rebellion e la Lotus. Attesa anche per la LMP2, sperando che anche qui il parco macchine si ampli dopo la moria di auto viste quest'anno. Importante cambiamento anche nelle classi GT. Dal 2015 i piloti (anche delle LMP, ma questa regola interessa soprattutto la distinzione tra GTPro e GTAm) saranno riassegnati in categorie in base all'età e alle prestazioni in carriera, sistema che verrà poi aggiornato in base ai risultati ottenuti durante l'anno e al ritmo di gara tenuto. Qui l'elenco completo: http://www.omnicorse.it/files/8479_Driver%20Categorization%20list_031214_1.pdf Una sola novità per quanto riguarda il calendario: fuori la gara di Interlagos, al suo posto ci sarà la 6 Ore del Nà¼rburgring, che "tapperà " parzialmente il buco tra Le Mans e le gare oltreoceano. Sempre otto il numero di gare, con chiusura in Bahrain. 12 aprile Silverstone 2 maggio Spa-Francorchamps 13-14 giugno Le Mans 30 agosto Nà¼rburgring 19 settembre Austin 11 ottobre Fuji 1 novembre Shanghai 21 novembre Sakhir
  11. R18

    World Rally Championship 2015

    La 43esima stagione del Mondiale Rally non preannuncia nessuna particolare novità né tecnica né sportiva. Confermato il duo vincente delle ultime stagioni, quello composto da Sébastien Ogier e dalla Volkswagen Polo R ufficiale. Il primo avversario del francese sarà ancora una volta il suo stesso compagno di squadra, Jari-Matti Latvala, vice-campione in carica. Sul terzo esemplare della Casa tedesca ci sarà nuovamente il norvegese Andreas Mikkelsen, autore di un 2014 davvero buono. Ancora ignoto il nome del pilota che salirà sulla seconda Citroà«n ufficiale: non è ancora stato riconfermato Mads à˜stberg, alcune voci vorrebbero Robert Kubica, ma l'unica cosa certa è che a Montecarlo ci sarà il ritorno di Sébastien Loeb. Sulla prima DS3 rimarrà invece Kris Meeke. Terza ed ultima Casa ufficiale è la Hyundai, che verosimilmente manterrà per tutta la stagione la coppia Neuville-Sordo, alternando sulla terza i20 (tuttavia non ancora confermata) altri piloti. La Ford, che rimarrà tramite la M-Sport, punta invece sulla giovane coppia formata da Elfyn Evans e Ott Tà¤nak, che sostituisce il ritirato Mikko Hirvonen. Nessuna variazione anche per quanto riguarda il calendario, solo Portogallo e Argentina si scambieranno di data. Il Rally di Montecarlo, che aprirà la stagione, prevederà per la prima volta la formula Rally2. 25 gennaio Monaco 15 febbraio Svezia 8 marzo Messico 19 aprile Argentina 24 maggio Portogallo 14 giugno Italia 5 luglio Polonia 2 agosto Finlandia 23 agosto Germania 13 settembre Australia 4 ottobre Francia 25 ottobre Spagna 15 novembre Gran Bretagna Volkswagen Motorsport, Volkswagen Polo R: Sébastien Ogier - Jari-Matti Latvala Citroà«n World Rally Team, Citroà«n DS3: Kris Meeke - Sébastien Loeb, Mads à˜stberg? Robert Kubica? Volkswagen Motorsport II, Volkswagen Polo R: Andreas Mikkelsen Hyundai World Rally Team, Hyundai i20: Thierry Neuville - Daniel Sordo M-Sport World Rally Team, Ford Fiesta: Elfyn Evans - Ott Tà¤nak
  12. alessandrosecchi

    World Endurance Championship 2014

    Iniziamo il 3d per il nuovo anno con...
  13. R18

    World Rally Championship 2014

    La stagione 2014 del WRC vedrà il rientro in veste ufficiale della Hyundai: dopo l'infelice parentesi del 2000-2003 (con miglior piazzamento due quarti posti: Kenneth Eriksson ad Australia 2000 e Alister McRae al RAC 2001) la Casa coreana porterà in gara tre i20, affidate a Thierry Neuville, Juho Hà¤nninen e probabilmente a Bryan Bouffier (vincitore al Monte nel 2011). La squadra da battere sarà ovviamente quella campione in carica, quella Volkswagen che vedrà ancora, sulle due Polo, Sébastien Ogier e Jari-Matti Latvala. Dal canto suo, la Citroà«n dopo il definitivo abbandono di Sébastien Loeb sembrava avere chiuso l'accordo con Robert Kubica, neo-campione della classe WRC-2, ma proprio oggi è arrivata l'ufficialità dell'arrivo di Mads à˜stberg, che affiancherà quindi Kris Meeke e Khalid Al Qassimi. Kubica sembra dunque indirizzato, soprattutto dopo le recenti dichiarazioni di Malcolm Wilson, verso la Ford: con il polacco dovrebbe tornare tra le fila del team inglese anche Mikko Hirvonen, che con la Fiesta vinse al Monte nel 2010. La Casa americana, inoltre, vedrà in gara anche Martin Prokop, confermato dal team ceco Jipocar. Una sola variazione per quanto riguarda il calendario: esce di scena l'Acropoli, per fare spazio al ritorno della Polonia. Confermato anche il Rally d'Italia in Sardegna, che rappresenterà la sesta prova in calendario. 16-18 gennaio Montecarlo 5-8 febbraio Svezia 6-9 marzo Messico 3-6 aprile Portogallo 8-11 maggio Argentina 6-8 giugno Italia 27-29 giugno Polonia 1-3 agosto Finlandia 22-24 agosto Germania 12-14 settembre Australia 3-5 ottobre Francia 24-26 ottobre Spagna 14-16 novembre Gran Bretagna Volkswagen Motorsport, Volkswagen Polo R: Sébastien Ogier, Jari-Matti Latvala Citroà«n World Rally Team, Citroà«n DS3: Kris Meeke, Mads à˜stberg, Khalid Al Qassimi M-Sport World Rally Team, Ford Fiesta: Robert Kubica? Mikko Hirvonen? Jipocar Czech National Team, Ford Fiesta: Martin Prokop Hyundai Motorsport, Hyundai i20: Thierry Neuville, Juho Hà¤nninen, Bryan Bouffier?
  14. Ayrton4ever

    Le pagelle 2013

    Apro questo spazio se volete divertirvi a dare i voti ai protagonisti del mondiale 2013. Io, anche per evitare di urtare i sensibili, evito di uscire dal politicamente corretto dell'apprezzamento universale per tutti e dò un solo voto: FIA 10: per aver conseguito tutti gli obbiettivi prefissi a inizio anno. Mercedes, (che avrebbe rubato 10 milioni di dollari alla Ferrari) che deve assolutamente portar risultati e soldi a casa, ASSOLTA PER TEST FRAUDOLENTI = Obbiettivo centrato Sauber, che deve passare di mano, diamogli una mano e vediamo di convincere i gonzi russi, è DIVENTATO UN TOP TEAM = Obbiettivo centrato Gare con decisioni a caso, polemiche, gomme e casini vari = Obbiettivo centrato Aver prontamente obbedito ai richiami dei team quando le gomme avevano fatto vincere quello sbagliato = Obbiettivo centrato Omologazione tecnica e di circuito = Obbiettivo centrato Soldi incassati = Obbiettivo centrato
  15. 61066

    Il canovaccio reloaded

    Il teatro di prosa affonda le sue radici nel Settecento e più precisamente nella Commedia dell'arte. Una compagnia di attori professionisti metteva in scena una rappresentazione senza però interpretare un copione scritto, bensì collegando tra loro gli spunti offerti da un canovaccio. Esso era composto da una serie di notizie apparentemente scollegate tra loro ma che, unite, potevano dare vita ad un intreccio avvincente per il pubblico. Questo è il mio personalissimo canovaccio. Chi si vuol divertire a ricavarne una storia? Personaggi (in ordine di apparizione): - Ross Brawn - Jenson Button - Luca Cordero Di Montezemolo - Jean Todt - Max Mosley - Rubens Barrichello - Nigel Stepney - Nick Fry - Mike Coughlan Regia di Bernie Ecclestone e Max Mosley. - 27 aprile 2004 La Ferrari sta vivendo un momento di eccezionale splendore. Dopo quattro gare Schumacher e Barrichello sono in testa al mondiale e la Rossa è nettamente prima tra i costruttori. Il DT Ross Brawn elogia il pilota inglese Jenson Button per la pole ottenuta al GP di San Marino e lo candida quale possibile sostituto di Schumacher a Maranello quando il tedesco deciderà il ritiro. "For him (Button) to have taken pole position ahead of Schumacher was fantastic and he is learning how to work with the team. He is going to become very hot property over the next couple of years. One day Michael (Schumacher) is going to stop. Then we will have to look around for a replacement and see who is the best at that stage. Jenson Button will be on that list." - 29 aprile 2004 Il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo annuncia a sorpresa che la Scuderia potrebbe ritirarsi dalla F1 alla fine del 2007 se non verrà trovato un accordo tra la F1 e la GPWC, l'associazione dei costruttori che intende realizzare una serie alternativa. "I don't think it is possible to find another solution all together and I think maybe to save the future of F1 everybody has to take their own decisions: stop or commit. I don't see a different solution. What is for sure is that after the end of 2007 we are free, we have no deal with anybody. After that everybody can do whatever they want." - 5 maggio 2004 Il team principal della Ferrari Jean Todt viene nominato direttore generale dell'azienda assumendo così un doppio incarico. - 1 giugno 2004 Dopo la morte di Umberto Agnelli, Luca di Montezemolo viene nominato presidente della FIAT. - 7 giugno 2004 Il presidente della FIA Max Mosley scrive una lettera ai rappresentanti dell'assemblea generale nella quale caldeggia Todt quale suo successore. "Todt has worked and won in every major branch of motorsport. I think he's the only person who's done that. After Ferrari he might feel as I do and see the fascination of trying to make the bigger picture work. And if he did that, I think he'd be very effective. In fact, I think he'd be brilliant. If for some reason Marco Piccinini didn't want to continue in the role of deputy president of the FIA, and Todt wanted it, and he was no longer working for Ferrari, then it would be very foolish of me to say no.” - 18 luglio 2004 Ross Brawn smentisce le voci che lo indicano come nuovo team principal conseguentemente al nuovo impegno di Todt nel settore produzione della Ferrari. "Jean will still be team principal but his new role in the road car division will inevitably occupy his time. Jean has done a great job, he is obviously a competent guy and he deserves the role. It doesn't necessarily mean that there will be significant changes though. Myself, Stefano Domenicali (director of F1 racing activities) and Nigel Stepney (race technical manager) will be taking on extra responsibility. But personally I enjoy the racing and the engineering. I did go to one team principals' meeting to talk about qualifying and it occupied three or four hours. I just don't have that time. It's important that I don't get distracted from the job I am doing. I don't think it's going to change an awful lot." - 12 settembre 2004 Luca Di Montezemolo attacca duramente Ecclestone. "I think that a certain era of F1 is finished. We have to look at something new and it is totally impossible, and unacceptable, that the business has been sold three times by Ecclestone in three years and without any advantage for the players. The teams get only 47 percent of the television rights, which is less than 50 percent, and zero from advertising, ticket revenues and hospitality. This is not possible any more and it means unfortunately that someone has gone too far. I am worried that some teams cannot survive for money reasons. Ferrari is a small company and we have to think very carefully for the future. We have to try and give the maximum support to change the situation with the other car manufacturers. Thank God at the end of 2007 we have something, but we still have three years in front of us and everything must change. We will see. Now is the time to try and find a solution and, if not, then everybody starting with Ferrari will think what we will do. The level of the revenue for the teams is unacceptable and ridiculous." - 30 luglio 2005 Il quotidiano brasiliano 'O Estado de Sao Paulo' pubblica un'intervista a Nelson Piquet nella quale l'ex campione del mondo afferma: "Barrichello ha firmato un contratto di due anni con la Bar-Honda a partire dal 2006". Rubens smentisce: "Che volete che vi dica. Io di questi impicci non ne so nulla. Ad ogni gran premio c'è una storiella nuova su di me. Non penserete che le conti. Lo sapete come funziona il circus. Sembra che tutti abbiano qualcosa da fare e invece no, c'è anche qualcuno che non fa un tubo e allora, per rovinarsi la giornata, o rovinarla agli altri, comincia a spifferare cose senza senso. Il mio contratto scade il 31 dicembre 2006 ma intendo onorarlo fino in fondo, anche se negli ultimi tempi ci sono stati momenti difficili". - 2 agosto 2005 La Ferrari annuncia che Felipe Massa sostituirà Barrichello nel 2006. il suo manager è il figlio di Jean Todt. Luca Di Montezemolo afferma che Rubino è stato lasciato libero perché ha ricevuto un'offerta pluriennale da un altro team. - 16 agosto 2005 La BAR-Honda conferma l'ingaggio di Barrichello per il 2006. Il brasiliano motiva la sua scelta da una parte con il fatto che la permanenza di Schumacher nel team gli avrebbe precluso qualsiasi speranza iridata e dall'altra per l'entusiastica testimonianza riportatagli in passato da Ayrton Senna riguardo alla sua esperienza con la Honda. - 24 ottobre 2006 Jean Todt è il nuovo amministratore delegato della Ferrari. - 27 ottobre 2006 Rivoluzione in casa Ferrari. Da Maranello non se ne va solo Schumacher ma una parte considerevole del suo mondo: il direttore generale Ross Brawn e il responsabile dei motori Paolo Martinelli. Todt, che assume ad interim pure il ruolo di direttore generale lasciato vacante da Brawn, sarà il grande supervisore, continuerà a coordinare tutte le attività , ma non andrà più alle gare. La responsabilità diretta della squadra in pista ricadrà sui giovani Stefano Domenicali e Mario Almondo. Ross Brawn si prenderà un anno sabbatico. - 12 dicembre 2006 Jean Todt rivela in un'intervista a Le Figaro di essere rimasto in Ferrari solo per via della disgregazione dello staff. "This period of change denied me the right to abandon ship. But if everyone had remained I would have surely left." - 11 gennaio 2007 Mario Almondo afferma che se Brawn volesse tornare a Maranello troverebbe le porte spalancate. - 1 febbraio 2007 Nigel Stepney, braccio destro di Brawn, dichiara di volersi prendere anch'egli un anno sabbatico perché insoddisfatto del nuovo organigramma del team a partire dall'uscita di scena dello stesso Brawn. "I am looking at spending a year away from Ferrari. I'm not currently happy with the situation within the team, I really want to move forward with my career and that's something that's not happening right now. Ideally, I'd like to move into a new environment here at Ferrari, but if an opportunity arose with another team, I would definitely consider it." La Ferrari non commenta e si limita a ricordare che l'inglese ha un contratto per l' intero 2007. - 23 febbraio 2007 La Ferrari rimuove Stepney dal suo incarico. "After many years spent working on the Formula One circuits, the last 13 of those as part of the Ferrari Race Team, Nigel Stepney, with the approval of the company, has chosen to take on a different role that will see him no longer have to attend the races." - 10 maggio 2007 La Honda soffre un inizio di campionato disastroso. Dopo l'abbandono di Geoff Willis a metà del 2006 la direzione tecnica è passata a Shuhei Nakamoto, proveniente dal settore motociclistico. Il progetto RA107 è sbagliato e Nick Fry offre a Ross Brawn la direzione del team. "We are talking to Ross Brawn. At Ferrari he was the most classic example of coordinator of the technical work. The best thing Brawn did at Ferrari was creating a group able to work together, by making everyone go in the same direction. It's not easy to do. Every team needs a similar figure, there's no need for superstars or self-centred geniuses. Of course we'd like to have Ross Brawn, but there are also other people similar to him. My priority now is how to prevent us from having more difficult times like the current one. The fact that Ross Brawn decides only in July what he wants to do, is perfectly compatible with our schedules." - 27 maggio 2007 Nick Fry conferma che sta cercando di potenziare lo staff tecnico della Honda in attesa della risposta di Brawn. Tra i tecnici contattati si fanno i nomi di Ben Agathangelou (aerodinamico della Red Bull) e dei ferraristi John Iley e Nigel Stepney. - 21 giugno 2007 La Ferrari denuncia Nigel Stepney alla magistratura per sabotaggio. Avrebbe messo della polvere bianca nel serbatoio di una delle monoposto in partenza per il GP di Monaco. - 3 luglio 2007 La Ferrari licenzia Stepney. Nello stesso giorno la McLaren sospende un suo tecnico sospettato di aver ottenuto informazioni tecniche riservate della Ferrari. "McLaren became aware on today that a senior member of its technical organisation was the subject of a Ferrari investigation regarding the receipt of technical information. The team has learnt that this individual had personally received a package of technical information from a Ferrari employee at the end of April. Whilst McLaren has no involvement in the matter and condemns such actions, we will fully cooperate with any investigation. The individual has, in the meanwhile, been suspended by the company pending a full and proper investigation of the matter. No further comment will be made." Il tecnico è Mike Coughlan ed ha fotocopiato 780 pagine di progetti Ferrari consegnatigli da Stepney il 29 aprile a Barcellona. - 6 luglio 2007 La Honda dichiara di essere stata contattata da Stepney e da Coughlan. "Given the speculation surrounding the legal investigations at Ferrari and McLaren, the Honda Racing F1 Team would like to clarify that earlier this year Nigel Stepney, formerly of Scuderia Ferrari, requested a meeting with Nick Fry, Chief Executive Officer of the Honda Racing F1 Team. Nigel Stepney subsequently met in June of this year with Nick Fry and brought with him Mike Coughlan of McLaren, with a view to investigating job opportunities within the Honda Racing F1 Team. Honda would like to stress that at no point during this meeting was any confidential information offered or received. Nick Fry informed Jean Todt and Ron Dennis of the meeting and has offered to provide any information required by Ferrari and McLaren." - 16 luglio 2007 L’avvocato italiano di Stepney preannuncia una denuncia contro ignoti. Una misteriosa automobile avrebbe inseguito il tecnico inglese che, spaventato, decide di lasciare l'Italia. Stepney si discolpa: "I'm ready to speak to Jean Todt and to president Montezemolo. I want to clear my position with Ferrari; I want to let everyone understand it's nothing to do with me. And I want to reveal some names of people inside Ferrari who had more interest than myself in doing what I'm unfairly accused of. I have nothing against the team and I could never have done such things. I repeat: it's a conspiracy." - 31 luglio 2007 Stepney continua a dichiararsi innocente: "I did not take any designs away from Ferrari. Someone passed on the designs but it wasn't me. I do not want to involve other colleagues. I know one part of the story, not all. Ferrari know the whole story." - 1 agosto 2007 Ross Brawn smentisce le voci di stampa che ne annunciano il passaggio ad un'altra squadra: "Following recent media reportage of my situation and the background and the reasons for my sabbatical I thought it might be helpful to re-confirm my position. The reasons for taking a sabbatical year from Ferrari were purely personal. After 30 years in motor racing I wanted to devote time to my family and pursue some personal ambitions that time had not allowed. Whilst, I am pleased to say, Ferrari was disappointed with my decision, they understood my reasons and asked me to discuss future options with them when I was ready to return to motor racing. We have now begun these discussions to see if the requirements of Ferrari and my ambitions might match and to see if there is a possibility of working together in the future. After ten fantastic years, the people and culture of Ferrari and Italy is in my blood and Ferrari is my team. Ferrari is the only team or group I have discussed my future with. Any reports linking me with other teams or projects are either inaccurate or speculation." - 25 settembre 2007 Nigel Stepney annuncia la prossima pubblicazione di una sua autobiografia nella quale spiega la sua versione dei fatti. Il libro sarà edito dalla Red Mist Books ed uscirà nella primavera 2008. Lorie Coffey della Red Mist Books, dice: "He intends to cover every aspect of his life in and out of Formula One, plus an in-depth account of the recent 'Stepneygate' saga. He has not had the opportunity to put across his point of view about the whole affair, and that is what he wants to do now. He is not doing this for any financial gain whatsoever.” - 1 ottobre 2007 La Red Mist Books fa marcia indietro e decide di non pubblicare il libro di Stepney. "All you need to know is that Red Mist Books will not be publishing it. I understand from Mr Stepney that he still intends to produce the book another way." - 25 ottobre 2007 Luca Di Montezemolo conferma Todt nel ruolo di AD e di capo della GES della Ferrari. - 12 novembre 2007 Ross Brawn cambia idea e diventa Team Principal della Honda dove ritrova Barrichello e quel Button che avrebbe visto bene al posto di Schumacher. "I am very excited to be joining the Honda Racing F1 Team. Honda has a proud heritage in Formula One and the opportunity to help the team to realise its potential represents a fantastic new challenge for me in the sport. The team has already done a great job of giving due consideration to its future and has spent a good deal of time putting in place both people and first class engineering resources to achieve its ambitions. I look forward to working alongside what I know to be some very talented people and helping Honda to rediscover its winning ways." Fry aggiunge: "One of my main tasks over the past six months has been to attract new talent to the Honda Racing F1 Team and we have made a number of key appointments in the areas of aerodynamics, design, engineering, marketing and on the racing team. Today's announcement that Ross Brawn is to join our team is a very satisfying conclusion to the process of refreshing and revitalising a strong and determined team. Ross obviously needs no introduction. His experience of winning world championships in Formula One will be crucial as we seek to put Honda back into championship contention and I am delighted that we will be working together to achieve that." Brawn comincia a lavorare a Brackley il 26 Novembre. - 3 dicembre 2007 Brawn svela di avere pianificato di lasciare la Ferrari fin dal 2004. "My departure from Ferrari was a well orchestrated undertaking that was running over a three-year period. At the end of 2004 I signed a new two-year contract with Ferrari, knowing that this was the last contract that I wanted to do as it was then the end of a ten year period. So gradually we started to build a (new) structure in the areas I was responsible and this year's result has proved that this structure works, and that Ferrari remain a very strong team." - 22 gennaio 2008 Nigel Stepney ritrova un impiego nel motorsport e assume un ruolo dirigenziale alla Gigawave, un'azienda che produce telecamere on-board. "The position will cover all areas of Gigawave Ltd's involvement in motorsport, including the continual development of its on-board camera systems that are used in major worldwide race series. Gigawave Ltd feels that an engineer of Nigel's calibre and experience can only benefit the business's future technological development." - 29 gennaio 2008 Yasuhiro Wada, presidente del team Honda di F1, in occasione della presentazione della vettura 2008 dichiara: "As you know last season was very difficult and disappointing year for us. But that is now behind us. At Honda we always ask people to challenge to the limit, the highest target, and never to fear making a mistake. Mistakes are natural things when you are targeting high, but I only accept that once. This new car is a big evolution from last year and we also have evolution of the marketing concept as well. This year we hope to deliver the many Honda fans around the world with improved performance, as we follow our racing dreams." Nick Fry si dice ottimista in virtù del nuovo staff tecnico. "2007 was a year that failed to meet expectations. As a result of that there have been big changes in the team in the last six months. It is what I call accelerated evolution. The whole design philosophy of the car is different, it is different in every aspect. When we get to Melbourne every part on the car will be different from what we had last year." Gli fa eco Ross Brawn. "Our ambitions are to progress positively. As long as we progress we will be happy. We want to get back to respectable points scoring positions. We have huge potential in different areas, in Japan and Brackley. My aim is to pull that together. The team obviously had a very difficult year last year and they have had an extremely intelligent response to the problems we had," added Brawn. "The difficulty with last year's car was that it produced a lot of downforce but it was in a very aggressive way. The focus on this car has been to make sure we produce the aero downforce in a more friendly way, a more usable way. We have also slimmed down the chassis, changed some of the layout for the car to give it more potential, particularly with aero development in the future, because it is going to be a very intensive season of development for us. There are a lot of new ideas, and we wanted a car that could accept a wide variety of changes through the season. The car you see here is very much a base spec, which was established back in October/November and you will see over the next few months before we get to Melbourne some quite dramatic changes in the car, a new engine cover, new floor, new wings, new bargeboards and area around there. So this is very much a starting spec and there is a good programme before Melbourne." - 21 febbraio 2008 Dopo i primi test la RA108 si rivela essere non competitiva quanto la RA107 ma Brawn non sembra essere preoccupato: "What is very important is 2009, because in 2009 there are new regulations. And that gives Honda a very strong opportunity to start with a blank sheet of paper. The difficulty during each season is that if you have bad year then you have to do twice as much to catch up, because all the other teams are moving away from you. But in 2009 everyone is starting with new regulations and it is a very strong opportunity for us to become much more competitive. So in 2008 I am going to have to balance the resources for improving 2008 against investing in 2009. I am viewing our programme over at least three years consolidation, strengthening and planning for the future. I am looking for a three-year plan for wining races and wining championships.” - 6 marzo 2008 Yasuhiro Wada, il presidente del team che non avrebbe accettato ulteriori passi falsi, viene rimosso dalla sua posizione. Tra le colpe che gli vengono addebitate c'è anche la creazione della Super Aguri. - 8 marzo 2008 La FIA sconsiglia l’intero mondo del motorsport dall'accettare la collaborazione di Stepney, pur non prendendo alcuna misura formale. "Mr Stepney has admitted this allegation and apologised to the FIA, though he disputes the seriousness and extent of his involvement. As Mr Stepney is not a licence-holder of the FIA, no formal action may be taken against him under the International Sporting Code (though the FIA is co-operating with the Italian police, who are investigating Mr. Stepney's actions). As a matter of good order, the FIA recommends to its licensees that they do not professionally collaborate with Mr Stepney without conducting appropriate due diligence regarding his suitability for involvement in international motor sport. This recommendation stands until 1 July 2009." Stepney replica alla FIA attraverso il suo legale: "They may want to do some due diligence themselves before simply accepting one side of the story. Stepney admits that a former McLaren engineer and friend of 20 years had obtained very limited information as a result of his carelessness.” Lo stesso Stepney afferma: “Frankly, I should have known better, but it sure as hell wasn't the 780-page dossier the FIA saw, and which I've just been shown for the first time by the Italian authorities." - 27 marzo 2008 Dopo 2 soli GP, Brawn annuncia che lo sviluppo della RA108 non sarà portato avanti per non compromettere la stagione 2009. "I can see in some team areas where we can improve the car. I need a few more races to understand where we are, but we are certainly a lot better than we were in winter testing. And looking at what's coming along, there are some quite exciting steps in the future. But I will caution all that by saying we will be very conscious of what we need to do for 2009. That is really a big opportunity for us. The 2009 programme has started and it is having more and more resources put onto that programme. We haven't had any conflicts of resources at the moment, but we will in the next few months for sure. I think when we see the conflict of resource then we will have to make a decision in which way we call it. Generally it will come in favour of the 2009 programme because that is our future and there are limitations with what we can do with this car." - 2 luglio 2008 Il campionato della Honda si rivela molto difficile anche se non disastroso come il 2007. Dopo 7 gare il migliore risultato sono due sesti posti. La posizione di Button e Barrichello in seno al team è in bilico e Brawn vorrebbe strappare a Briatore nientemeno che Alonso, delusissimo dalla poco competitiva Renault. - 18 luglio 2008 Secondo un'agenzia di stampa italiana, al termine delle libere del GP di Germania Brawn ha annunciato che per il 2009 sono stati confermati sia Rubens Barrichello sia Jenson Button. - 19 luglio 2008 Ross Brawn smentisce energicamente di avere mai dichiarato di avere confermato alla Honda Rubens Barrichello e Jenson Button per il 2009. - 11 ottobre 2008 Al Fuji si attende l’annuncio dei nuovi piloti Honda ma la casa giapponese non rilascia alcun comunicato al riguardo. Qualcuno sussurra che con Jenson Button il rinnovo per la prossima stagione ormai sia cosa fatta. Parlando a Rai Sport nel corso delle qualifiche di sabato pomeriggio, Barrichello ha spiegato di avere ancora "tutta la volontà e la passione per continuare con la Honda" ma, a quanto pare, si tratta di sentimenti non ricambiati, visto che Rubens si è anche offerto alla Toro Rosso dopo aver intuito che per il 2009 il management di Tokyo avrebbe intenzione di puntare sui giovani. Si è fatto il nome di Bruno Senna, ma Ross Brawn ha precisato che "non c'è una data specifica entro cui prendere una decisione". - 15 ottobre 2008 Voci di paddock dicono che nel prossimo mese di novembre il team Penske effettuerà un test, molto probabilmente sul circuito di Homestead, con alla guida della Dallara IndyCar il brasiliano Rubens Barrichello. - 13 novembre 2008 Rubens Barrichello rivela che potrebbe presto scrivere le sue memorie, soprattutto per dare la sua versione sui difficili rapporti intercorsi tra lui, Michael Schumacher e la Ferrari. "La gente non conosce nemmeno la metà di ciò che ho patito alla Ferrari. Forse è giunto il momento che lo si sappia". - 3 dicembre 2008 Il direttore generale della Honda F1 nonché vice-presidente dell'HRC Shuhei Nakamoto lascia il team e torna al reparto ricerca e sviluppo. Era stato direttore tecnico del team fino all'arrivo del nuovo team principal, Ross Brawn. - 5 dicembre 2008 Il team Honda è in vendita. La casa giapponese incarica Brawn e Fry di trovare un acquirente. - 6 febbraio 2009 La FIA toglie le restrizioni imposte nei confronti di Stepney e Coughlan che tornano al lavoro rispettivamente alla Gigawave e alla Ricardo Transmissions. - 1 marzo 2009 Dalle ceneri della Honda F1 nasce la Brawn GP, team diretto da Ross Brawn e Nick Fry. I piloti sono Button e Barrichello. - 18 marzo 2009 Jean Todt si dimette dalla Ferrari. Enjoy! Quote 29 settembre 2010 Il Tribunale di Modena riconosce Nigel Stepney colpevole di tutti i reati contestatigli: sabotaggio e spionaggio industriale, frode sportiva e tentate lesioni gravi nel caso la polverina che aveva messo nei serbatoi della Ferrari avesse fatto grippare il motore della F 1 con possibile conseguente incidente e altrettanto possibili danni fisici per il pilota. L'avvocato Sonia Bartolini ha patteggiato una pena di 20 mesi di reclusione (che non sconterà ) e una multa di ben 600 euro. «Possiamo ritenerci soddisfatti, anche se il mio assistito ha sempre respinto l'accusa di sabotaggio» L'avvocato della Ferrari, Andrea Mattioli: «Con questo capitolo possiamo dire chiuso il processo per la "spy story" che trova soddisfatta la Ferrari stessa e anche me personalmente. Tutti i coinvolti sono stati condannati e quindi non vi è che plaudire all'impianto accusatorio del pm Giuseppe Tibis che ha retto fino a fine inchiesta e anche in aula». http://gazzettadimod...stepney-2442397 Non so perché ma me l'aspettavo Una bella pietra sopra e, soprattutto, non se ne parli più. Chi ha avuto ha avuto ha avuto...