Vai al contenuto

FEDELE DA MO'

Appassionati
  • Numero messaggi

    124
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

246 Novello

Informazioni di Profilo

  • Segue la F1 dal
    1968
  • Pilota
    HAMILTON
  • Pilota passato
    Lauda Senna
  • Team
    Red Bull
  • Circuito
    Francorchamps
  • Best Race
    Monza 70

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. FEDELE DA MO'

    Minardi Team

  2. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Ma porca di quella p....na della sorseggiante troia anche un pò sorda...........cosa ho scritto io?????????? Che Lorenzo è sicuramente il meglio dei quattro in questo momento ma il 3D del sondaggio era impostato sul gradimento In Spagna il gradimento dei tifosi è: Rossi, Marquez, Pedrosa e Lorenzo GRA..DI..MEN..TO non chi è il migliore e stranamente il gradimento si crea con la simpatia, con le emozioni che si riescono a trasmettere, per un gesto.....e lo ribadisco da questo lato Lorenzo è un granchio appeso ai maroni......Pedrosa poverino fa tenerezza e tutti sanno che ha sempre avuto compagni scomodi ma lui è rimasto li in Honda e qualche volta li ha battuti. Era stato indicato come l'anti Rossi dopo il suo debutto, poi ha avuto tra i piedi qualcuno sempre più forte di lui....ma lui è li, è arrivato prima di Lorenzo ma ha trovato degli scalini alti però la gente lo gradisce. Le mie riflessioni mi portano a giudicare Lorenzo come il migliore ma per una questione di fisico....di testa no quest'anno da quel lato è stato catastrofico, poi si è leggermente ripreso però non convince............ma vederlo in moto è la perfezione, probabilmente ha la statura/struttura ideale. Rossi sulla moto sembra un cammello è troppo alto, in curva diventa goffo e non può logicamente piegare come gli altri perchè sbilanciato, in rettilineo è meno aerodinamico, la partenza è un punto debole....però batterlo è molto impegnativo per tutti. Marquez...è fenomenale quello che riesce a fare ma per riuscirci deve arrivare a dei limiti della fisica impensabili per altri.....proporzionalmente a quello che fa cade poco....sono molto rare le volte che supera il limite. E' arrivato come la benzina sul fuoco...una vampata, scherza, quando ride ( non sorride) ride veramente e gli angoli della bocca li usa per lavarsi le orecchie. Poi nel privato non li conosco nessun dei quattro perciò non entro nel merito. La frase che tu hai riportato è bellissima e la ricordo....però per essere polemico lui ha scelto di correre e discutere di ingaggi milionari....come disse colui " un bel tacer non fu mai scritto"
  3. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Tutto il mondo è paese, Rossi ha portato le gag ( mai visto nessuno prima di lui concedersi questi siparietti), il sorriso, le gare strampalate nel momento che la valanga spagnola stava formandosi, le guasconate corroborate però da vittorie a raffica e in tutte le categorie, Marquez.....l'antitesi del pilota costruito....sorrisi a 128 denti, vittorie, guida inversamente proporzionale allo stile classico, interviste ridendo e guardando la telecamera.....gli altri due? Pedrosa è il paperino della moto GP, ha sempre incontrato sul suo cammino qualcuno che lo ha messo in secondo ordine...però è forse il miglior secondo pilota per un team. Lorenzo il più bel pilota da veder guidare, forse anche il migliore in questo momento....ma come persona?????????? Lui quando si alza al mattino dopo essersi vestito mette in tasca ciò che gli serve per la giornata più una piccola manciata di sorrisi ( 3 durante la settimana poi 4 al sabato e 4 la domenica se c'è una gara. Se gli va male li riporta a casa per un'altra volta) , finiti quelli non ride più...per me è come avere un granchio attaccato ai maroni....significa avere sempre le lacrime agli occhi. Come fai a sostenerlo quando è lui stesso ad evitarlo?
  4. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Non credo che Alessandro intenda dire che dobbiamo tifare obbligotariamente Rossi, anzi ognuno è libero purchè si rimanga nel senso del civile e di essere comunque orgogliosi di avere un Rossi a quel livello in quanto chi lo batte è sicuramente di valore e quindi da ammirare. Oggi in tv si è vista un'immagine bellissima una marea GIALLA con al centro una grande chiazza ROSSA......questo è sport. (anche se non frega a nessuno)io non sono mai andato allo stadio....il solo pensare che ci sono le curve di appartenenza del tifoso mi fa rabbrividire
  5. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Quando si arriva a un certo punto del campionato dove la matematica non ti aiuta ancora....chi è davanti deve stare molto più attento a quello che sta dietro....perchè stare davanti è più difficile??? Ma allora perchè tutti si dannano per stare davanti? oppure...stare davanti stressa!! Vero...figurarsi a stare dietro. Stare davanti ha solo meriti, stare dietro solo scuse Se perdi tutto all'ultima gara si inverte la condizione....TU non hai scuse l'altro solo meriti. Come diceva Lucio.... lo scopriremo solo vivendo
  6. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Considera che MM potrà anche avere un alleato in Rossi che non è spagnolo e se vince MM a Rossi va di lusso Perchè usi il condizionale....se fossero state asciutte....invece nella realtà è piovuto..ma è piovuto anche per gli altri, a Indy ha fatto il lungo.......non era obbligato....forse essendo così corto per una volta sentirsi .....lungo? (chiedo scusa a Dani e ai suoi tifosi non è una cattiveria)
  7. FEDELE DA MO'

    [Motomondiale] 2015.13 - GP San Marino

    Io l'ho vista come una gara distruttiva mentalmente di Rossi nei confronti di Lorenzo, entrambi sembra abbiano disubbidito ai box......di Marquez non ne fregava niente a nessuno dei due, il mondiale sembra sia una partita a due, quindi si sono marcati Lorenzo in attacco e Rossi....stopper. Rossi è partito un pò peggio ha dovuto anche sorpassare per ricongiungersi ma l'ha fatto velocemente, dopo 3 GIORNI di dominio totale di Lorenzo; poi è passato in testa....altro toc..toc..sono qui!!!! con le gomme rain e pista asciutta Jorge perdeva, Marquez aveva già le slick ( voi avete fatto tante considerazioni con se...ma... ) ma la gara era in pista e in quel momento Rossi pagava Lorenzo ( scopo del campionato e della pressione psicologica) Lorenzo doveva per forza attaccare perchè sapeva perfettamente che il giro successivo Rossi avrebbe cambiato anche lui ed essendo rientrato 2° e distaccato probabilmente se lo sarebbe ritrovato o subito davanti o in coda ( Cliente cattivo in più a Misano) quindi rischio ( come per Vettel il rischio ha 2 facce: se paga vinci tanto.... se incassa?...perdi tanto). Nos so al rientro che distacco avesse Rossi dal 4° ma non mi sembra che si sia affannato a provare di andarlo a prendere..la gara per lui andava benissimo così. Come al solito è la MIA opinione perchè non credo che Rossi sia diventato stupido tutto in un momento.
  8. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Questa non l'ho capita......chiedo scusa. L'aumento di pressione iniziale comporta seri problemi, vero è che la gomma lavora meno e di conseguenza scalda meno ma è anche vero che che si parte da una pressione più alta perciò l'aumento finale di pressione è più alto. Per quanto riguarda i detriti, quando andavo in pista, più la gomma era gonfia e più facile era forare, in quanto calpestando un oggetto se la gomma cede crea uno spazio entro cui il detrito trova alloggio momentaneo e rapidissimo e passa indenne mentre, a seconda logicamente della dimensione, se è più gonfia la deformazione è inferiore ed è più facile la foratura. Soluzione contraria invece per cordoli alti, bassa pressione pericolo di schiacciamento della spalla e pizzicata fra cordolo e cerchio perciò in questi casi si teneva la pressione di 2 o 3 decimi più alta. E' più facile trovare un cordolo che un detrito...poi la sfiga c'entra sempre.
  9. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Non voglio fare il bastian contrario però Grosjean non può sapere cosa sia successo effettivamente a Vettel, se c'era qualcosa...un detrito? Vettel è passato prima di lui, era più spostato di qualche cm? Poi può essere che effettivamente sia stato un problema di gomma.....ma solo a Vettel? mi sembra strano...e se solo a Vettel per il rischio della sola sosta? A Rosberg la modifica alle bavette mi sembra giustifichi l'inconveniente subito alla gomma anteriore. Il fatto di dire se succedeva 200 mt prima.........è una dichiarazione che sorge spontanea però lascia il tempo che trova il circuito è quello e tutti i punti sono pericolosi ma lo impari sempre troppo tardi
  10. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Sul fatto di avere più fornitori di gomme avanzo seri dubbi sulla serietà dell'operazione, nessuno vuol essere battuto perciò è più facile che si moltiplichino le gomme pericolose, se vince...che so l'auto che monta GOOD YEAR gli altri team danno il merito alla gomma e chiedono ai loro fornitori gomme più prestazionali ed ecco l'escalation prestazionale inversamente proporzionale alla sicurezza. Abbiamo già avuto in passato plurigommisti.......i meriti e demeriti venivano distribuiti come l'acqua a secondo della necessità e delle magagne da coprire. Meglio un gommista unico e se possibile a rotazione. Per me una soluzione sarebbe 8 giornate di test (2+2+2+2) a 2 mesi di distanza uno dall'altro a partire da 1 mese prima dell'inizio del campionato con le 5 macchine dell'anno precedente ai primi posti della classifica finale e con i piloti ufficiali e in circuiti che abbiano caratteristiche simili a dove si correrà nei 2 mesi di intervallo fra un test e l'altro oppure in quei circuiti ritenuti più stressanti per le gomme...Silverstone, Monza, Belgio, Germania dove c'è della velocità insomma. Per quanto riguarda i detriti....con più macchine usano la pista con più è facile trovare bulloni, pezzi di carrozzeria, frammenti di vetro inoltre i cordoli sono fatti per essere oltrepassati perciò in pista arriva di tutto, dove c'è un incidente non pensare che vadano con le squadre a spazzare, o meglio lo faranno anche, ma non con la pattumiera per raccogliere
  11. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Ma mi sembra normale che una gomma esploda e si sfaldi per effetto di aumento di temperatura...aumento di temperatura = ad aumento di pressione la conseguenza è il cedimento improvviso e a quella velocità la forza centrifuga è impressionante. Ma perchè è aumentata la temperatura? Colpa della Pirelli o quale altro fattore? Il "rallentamento" di Vettel mi sembra fosse in linea con i giri percorsi....Troppi???? Gomme finite? dovrebbero abbassarsi notevolmente i tempi ma non esplodere. Come dichiarazione non mi sembra un granchè, mi sembra come in politica, dire qualcosa per dire niente
  12. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    State rimettendo in discussione tutto quanto avete scritto all'inizio sulla Pirelli... In certe situazioni a botta calda si dicono solo verità poi si prova a modificarle questa volta sull'onda dell'emozione si è incolpata la Pirelli che sta facendo solamente ciò che gli viene chiesto. Giustissima l'osservazione della mancanza di prove libere. Per molti anni si sono fatte prove di gomme con invito ai team a rotazione ora tutto proibito.
  13. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Ho scritto Stewart perchè ricordo l'intervista di rito al vincitore, Stewart appunto, e si parlò solo dell'incidente però se tu dici Lauda chiedo scusa per l'errore.
  14. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Un aneddoto di tanti anni fa...ma non c'è prova provata..1975 in Ferrari c'erano Lauda e Regazzoni e le gomme erano Good Year per tutti i team Al sabato al momento di preparare le gomme Lauda va al camion della Good Year e va a scegliere le sue ( sembra fosse perfettamente a conoscenza di tutte le sigle) (Lauda era in testa al campionato mondiale) mentre Regazzoni montava le gomme che diceva Borsari...suo capomeccanico,( Lauda aveva Ermanno Cuoghi perchè parlava inglese) Non si sa se vero o no ma sembra che per errore furono scambiate le gomme tra loro perciò Regazzoni si trovò con le gomme di Lauda, finite le prove Lauda aveva il miglior tempo e Regazzoni il 2° a 4/5 decimi quindi tutta la prima fila ....a MONZA!!!!!!!!!!!!!! Nelle prove libere della domenica mattina gomme nuove per tutti da rodare per la gara....finite le prove si deve decidere per le gomme, Lauda comincia a ragionare, ricontrolla i tempi giro per giro poi decide gomme nuove. Regazzoni....voglio quelle di ieri e poi tenetele anche per la prossima gara.
  15. FEDELE DA MO'

    Gomme Pirelli

    Gli articoli sono bellissimi, i ragionamenti giusti e profondi, i punti di vista di ognuno di estremo rispetto......ma e purtroppo queste sono le corse......così come il pilota cerca il limite del mezzo che ha a disposizione per competere, anche chi costruisce i particolari cerca il limite di ciò che fa. C'è un detto che a mio modo di vedere calza a pennello in qualsiasi situazione ed è: chi sa fa....chi non sa insegna o scrive le regole. Poi tutti a dannarsi per aggirarle o interpretarle ad personam E' pensabile che Senna sia morto per causa sembra di una assotigliamento al piantone dello sterzo per creargli un pò di spazio? E' pensabile che Villeneuve sia morto perchè le cinture che devono trattenerti si siano staccate dai supporti? E' pensabile che Winkelhock al Nurburgring abbia compiuto un looping senza farsi nulla. E' pensabile che Roger Williamson sia morto bruciato nella sua auto perchè, tranne il suo amico David Purley, nessuno si fermò a soccorrerlo nella macchina rovesciata? a fine gara nell'intervista a Jackie Stewart chiesero perchè non si fosse fermato e la sua risposta fu: sono pagato per correre e non per fare il pompiere. E' possibile che David Purley abbia avuto un incidente a Silverstone dove tagliò una curva con l'acceleratore bloccato e si è schiantato a oltre 170KmH fermandosi in poco più di mezzo metro e se l'è cavata con delle fratture? La sua auto è al museo di Donington . Purtroppo le gomme sono state sempre la parte più incriminata delle corse....sono quelle che ti tengono attaccate a terra...non so ora a che pressione vengano gonfiate però con le accelerazioni attuali il continuo aumento e diminuzione della circonferenza provoca stress, i carichi areodinamici, i controlli di trazione ecc.ecc tutto questo pesa sulle gomme. Se si considera inoltre che una gara viene programmata sui cambi gomme e la strategia varia a seconda delle necessità a gara in corso ecco che dare la responsabilità di questo a Pirelli, Michelin, Good Year o Bridgestone non è del tutto giusto, basterebbe avere i fornitori liberi scelti a inizio stagione ( come è stato per un certo periodo) togliere le comunicazioni fra pilota e Box in modo che le decisioni siano dei Piloti e non dello stratega e allora riassisteremmo alle gare di Piloti e Auto. Avere a che fare con i Team Menager e il Potere Politico-Sportivo penso sia molto peggio che la Pirelli.
×