Vai al contenuto

Lotus

Appassionati
  • Numero messaggi

    4.131
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

2.893 Buono

9 che ti seguono

Informazioni di Profilo

  • Luogo
    near Modena
  • Segue la F1 dal
    '72
  • Pilota
    vari... XD
  • Pilota passato
    Ronnie e Gilles
  • Team
    Team Lotus vero
  • Circuito
    Nordschleife
  • Best Race
    Zeltweg 1978

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

1.612 ospiti/utenti
  1. Lotus

    Mercato F1 2019

    vabbè, De Ferran... sappiamo tutti che conta quel che conta. Il Boss della mecca è ormai Mr Zak Zak... Monsour & amici sono proprietari totalmente inadeguati a gestire la baracca.
  2. Lotus

    Mercato F1 2019

    di questo board, si spera. Ho letto un intervista di M. Andretti in cui si dice possibilista della ipotesi di collaborazione McLaren-Andretti Racing-Honda... ha ribadito che Honda non ha preclusioni di sorta nel lavorare di nuovo con Alonso, anzi... beh, il massimo sarebbe dopo un anno sabbatico in Indy che Alonso-Honda tornasse su McLaren con la gentile defenestrazione di Brawn & Arabi... Fosse stato per Dennis il contratto con Honda non sarebbe mai stato stracciato, sopratutto dopo quel che si era visto nel 2017. Forse non sarebbe andato via neppure Arai che, come dimostrato dal 2018 disastroso del successore, non era completamente responsabile del fallimento all'esordio. Io spero proprio che Brawn vada definitivamente a dirigere un domani questa nuova "divisione" americana della McLaren liberando il posto di TM in F1 per persone più consone. Vedremo.
  3. Lotus

    McLaren

    Già... l'ombra... ho letto sul web l'ennesimo commento seriale sull'Alonso sfascia armonie e team da parte di un noto armonizzatore quale Nelson Piquet, l'intervistatore avrebbe dovuto sorridere a quell parole... ma il problema non è quello della senescenza arrembante del buon Nelson ma il fatto che ai tempi d'oro della F1 piloti dal carattere "tosto" e accentratore - quel che oggi si imputa ad Alo come aspetto negativo - sarebbero stati definiti campioni, punto e basta. La regola era quella... campione dalla forte personalità cerca di accentrare su di se l'attenzione del team ai danni del collega... atteggiamento tipico proprio del buon Nelson, se ricordo bene. E così Senna... Lauda ( Clay R. dovette andar via da Ferrari ), Gilles ( fuoco e fiamme contro i "colleghi" ); piloti come Scheckter, proprio per la loro personalità "scialba", dopo aver vinto la lotteria della vita sull'auto più performante del momento e per le sfighe altrui, si ritirarono presto... non avendo praticamente mercato. La differenza reale sta nei "dirigenti", nei TM di allora ( Furia, Colin, Tyrrel... poi Dennis e tanti altri ) e i facsimile imbelli di oggi, Toto & le tate ed il buon Christian Horner su tutti: gente completamente incapace di governare la baracca - come dimenticare il mitico Boullier ? - totalmente in balia di campioncini arroganti e viziati, ogni riferimento a Max V. che pone il veto a una minaccia quale Sainz (!!! ) è voluto. Tutto questo come avrebbe detto lo sfasciatore armonico Alonso - via radio mondo-diffusione ovviamente - "It's ridiculous"
  4. Lotus

    McLaren

    Vabbè, ora Mr. Zak ci fa vedere di che pasta è fatto... la squadra, senza il seminatore seriale di F1zizzanie, risorgerà dalle ceneri come una splendida, Arabissima, Fenice.
  5. Lotus

    Radio Paddock 2018

    Mah, io non nego che non sono mai stato affascinato dall'uomo. Certo, ha salvato dal baratro la ditta ma l'ha fatto a prezzo di scelte durissime per l'Italia, sia dal punto di vista industriale sia da quello economico. Non ne ho mai messo in dubbio la valenza in quanto manager né ho sollevato obiezioni di carattere "morali" per tutta la serie di operazioni con cui ha sottratto all'economia e sopratutto alle Finanze il primo gruppo industriale del paese. Per assolvere un compito era stato arruolato da U. A. nella galassia della famiglia e quel compito lo ha assolto nel migliore dei modi. Prima in SGS poi in FIAT-FCA. Ma il famoso detto "quel che è buono per gli Agnelli è buono anche per l'Italia" è praticamente un ossimoro, non ha portato fortuna prima e tantomeno, con la ritirata strategica tra Amsterdam-Londra-Detroit "alla conquista del mondo" ne porterà in futuro, secondo me. All'Italia, s'intende. FCA diventa sempre più CA e la F - Lancia è defunta ormai, Maserati ed Alfa resteranno marchi alla "Mercury" GM style, per i polli patiti del lusso - si perderà nei meandri di qualche joint-venture sino-coreana, magari vedremo una Ioniq 500 style . Ed è quel che premeva all'azionista, direi Mission Accomplished. Per quanto riguarda Ferrari.. speriamo che i nipoti ( si, ci metto anche quel mattacchione di Lapo, la passione per l'auto c'è l'ha, qualche cosa potrebbe fare ) siano cresciuti abbastanza per non modificare sostanzialmente un meccanismo che se "seguito" con l'ottica giusta ( "danno non fare, lascia che qualcun altro sia a guidare" LCDM docet ) si governa da se. Direi che l'ex AD di PM potrebbe essere la persona giusta, ma avrei preferito un uomo di prodotto, alla Felisa... come appunto Altavilla; ma forse è proprio quello che J. Elkann non voleva... speròm.
  6. Lotus

    McLaren

    Mah... non so che credito si possa dare a questo personaggio... intanto la mission n°1 del suo arrivo in tolda ( nuovo main sponsor ) è ancora oltre le colonne d'ercole... dispersa tra le brume umide del Mare del Nord. Già fioccano smentite sulle affermazioni di ieri ( "mi son consultato con Alonso, è d'accordo" - su licenziamento indotto Boullier - ), aspettiamo quelle di domani ( "ne ho parlato anche con Stoffel " - oggi ) Dal forum di Autosport: "Fernando said to the Spanish press that he found out about Boullier last night and he was never consulted only informed, he drives cars, that's all. " ed infatti... " -¿Cómo se enteró y qué le parece el cambio en la dirección de McLaren? -Me enteré ayer, a las doce salió el comunicado, a las diez de la mañana me había llamado Zak para contarme que Eric había presentado la dimisión, que había dado por terminada su etapa aquí en McLaren y que tocaba ahora remodelar un poco las cosas y en ese sentido siempre he tenido máxima confianza en Zak y en su decisión y espero que el futuro vaya bien y todas las decisiones hayan sido las correctas. -Zak habló por la mañana y dio la impresión de que le consultó la decisión… -Bueno, consultar e informar son dos palabras que pueden ser parecidas, pero tremendamente diferentes en el sentido que se le den, tanto a Stoffel como a mí se nos informó de la marcha de Eric y del posible recambio o la estructura que Zak tenía en la cabeza. No iban a cambiar el jefe de desarrollo o el director deportivo o jefe de equipo teniendo a tus pilotos sin saberlo o en contra de ello entonces se nos informó y como siempre decimos tanto Vandoorne como yo pilotamos el coche, nos fiamos de nuestros jefes y de las decisiones que tomen y a trabajar todos juntos y remar en la misma dirección." https://as.com/motor/2018/07/05/formula_1/1530811407_620104.html Vedremo. Quel che è certo è che la mossa di presentare Alo come corresponsabile di questo evento la dice lunga sull'affidabilità del personaggio. Certo Jost Capito non ci avrebbe messo un anno e mezzo per capire che Pomodorou, Goss & Co li avevano ( lui e Boullier ) pigliati bellamente per il culo. Aspettiamo il prossimo evento ( e lo Sponsor Mega Galattico, ovviamente ).
  7. Lotus

    McLaren

    Anni? Secoli con lui, direi "Realisticamente, ci vorrà del tempo per sistemare le cose, quindi penso che siamo lontani degli anni". https://it.motorsport.com/f1/news/mclaren-brown-ammette-la-macchina-di-questanno-ha-meno-downforce-di-quella-del-2017/3135576/ Bon, si preparino a fare il sedile 2019 a Norris e a promuovere Stoffel prima guida. Alonso non credo possa aspettarli ancora "lontani degli anni", non ci crederei neppure se lo vedessi.
  8. Lotus

    McLaren

    https://www.motorsportweek.com/joesaward/id/00258 "I am also hearing that the plans for an Indycar team for 2019 - which were not Boullier's idea - have now been axed, which is good news as it would have taken away from the team's focus on F1, which is essential if McLaren is to get out of its current mess. This was largely a marketing exercise, but as the core business is F1 it is much more important to get that working before diverting energy and attention elsewhere. " Speriamo non si sbagli.
  9. Lotus

    McLaren

    Certo, anche se la responsabilità di aver iniziato a complicare eccessivamente l'organizzazione della scuderia pare che la abbia proprio Withmarsh, così almeno sostiene Barnard in un'intervista... sarebbe poi stato quello il motivo della rottura con Dennis e del ritorno del capo in squadra. che poi non sia andata bene anche così è ormai storia... ma la frattura fra le varie componenti azionarie era ormai in atto e quella lotta ha tolto lucidità a tutti. Io, piuttosto, spero non sia vero un coinvolgimento così diretto da parte del pilota n.1; da queste voci può venir solo danno per lui... sicuramente un' abile mossa da parte di Mr.Zak per condividere il rischio di un eventuale ennesimo flop. https://www.bbc.com/sport/formula-one/44708491
  10. Lotus

    McLaren

    Io non so se gioire o meno... Certo Boullier si era dimostrato poco capace di gestire una squadra ai massimi livelli già ai tempi della stagione "Lotus": pur prodiga di successi quell'esperienza aveva evidenziato un'incapacità manifesta nell'affrontare al meglio aspetti determinanti della gestione risorse umane di un team F1 quali il coordinamento delle strategie e la supervisione tecnico-sportiva. Detto questo noto, incidentalmente, che Mr Zak piazza un altro nome pesante Indy, Gil De Ferran, come DS... responsabile "gestione sportiva" piloti... Ora, con tutto il rispetto per la carriera Indycar di De Ferran, l'unica esperienza in F1 che ricordo non porta certo a gridare al miracolo: DS BAR-Honda 2005-2007, e ho detto tutto. Ho poi avuto questo, chiamiamolo, incubo: Mr. Zak, col tacito mandato di Mansur e amici Arabi, mira a portare "il blasone" McLaren nell'universo mondo Stars & Stripes per monetizzare l'investimento della defenestrazione Dennis... c'è un mercato che aspetta, un impegno sportivo meno stressante ( basta colorare una Dallara Papaya e montarci su un ILMOR-Chevy ) e sopratutto al momento un pluri-campione F1 ammaliato da una tripla corona da usare a mo' di santino in giro per il continente... non vorrei che con Boullier avessimo perduto "l'incapace" meno pericoloso e nefasto per le sorti della scuderia. Vedremo anche Stella con compiti più gravosi... gli auguro di non bruciarsi le penne... ma questa nuova struttura "a tre punte" di cui favoleggia l'affabulatore Mr. Zak a me sembra l'ennesimo bluff volto a massimizzare i rischi, intendo quelli che lui corre nel palesarsi come principale, ma non unico - the secret life of the Arabia in primis - responsabile del lento e inesorabile declino del team.
  11. Lotus

    McLaren

    Speriamo non porti ulteriori guai questa storia... https://www.telegraph.co.uk/business/2018/06/30/mystery-investigation-could-put-brake-mclarens-profits/
  12. Lotus

    McLaren

    esatto, Withmarsh è co-responsabile... e ha dimostrato con l'uscita dei giorni scorsi, se ce ne fosse stato bisogno ulteriore, di quanto sia stato determinante per l'involuzione del gruppo... Se sa qualcosa e aspira a tornare meglio star zitti e lavorarsi il capo arabo invece di seminare ulteriore zizzania nell'ambiente. Uscita pessima, per stile e tempismo. Tutt'altro stile rispetto al silenzio totale dell'ex Boss che ha rotto questa cortina giusto per invitare gli ex collaboratori ad una festa d'addio/ringraziamento per tutti gli anni passati a vincere insieme.
  13. Lotus

    McLaren

    https://www.bbc.com/sport/formula-one/25766407 seguendo questo resoconto possiamo tranquillamente ricordare come Dennis già nel il 2012-2013 viveva da "separato in casa" in McLaren... proprio gli anni in cui Withmarsh, appoggiandosi ad Ojjeeh e alla maggioranza del CDA , cioè il fondo sovrano del Bahrain, lo aveva praticamente estromesso dal controllo operativo del team. Nel 2014, complice il periodo di riposo del ex socio - ora nemico - Mansour, torna in sella e liquida Withmarsh... che proprio su mandato del CDA anti Dennis aveva concordato l'accordo Honda. Non voglio sostenere che Dennis fosse contrario tout court ad Honda ma sicuramente ha dovuto gestire una situazione non chiara con una guerra civile in corso in casa gestendo, in ogni caso, un accordo che non era stato negoziato e definito da lui al 100%. Così potrei pure spiegarmi l'anomala scelta di un Boullier TM... ansia, fretta e poca lucidità. Certo, son passati 5 anni, un mondo è cambiato, lui ha perso... Ma se La McLaren ora versa in una ennesima agonia non solo lui e Honda hanno responsabilità... Quella maggiore , secondo me, ricade su l'attuale azionista di riferimento che da quando assecondò Withmarsh nella sua lotta contro Dennis - rompendo così un sodalizio trentennale inossidabile - non ne ha più imbroccata una.
  14. Lotus

    McLaren

    Riguardo al discorso delle voci su un ritorno di Martin Withmarsh vorrei ricordare questo dettaglio: https://archive.is/20130627222638/http://www.foxsports.com.au/motor-sports/formula-one/honda-confirms-they-will-return-to-f1-in-2015-to-supply-engines-to-mclaren/story-e6frf3zl-1226644944351 Si discute sempre delle decisioni sbagliate di Dennis e del suo incaponirsi nel voler fare un accordo "esclusivo" con i nipponici... ma nessuno ricorda che fu proprio il buon Martin l'artefice di quell'accordo... dei dettagli sui tempi e modi di quella collaborazione. Nel 2013 Ron si occupava, prevalentemente, della divisione stradale. Forse la brusca fine del rapporto di Dennis - e McLaren - con Withmarsh è proprio da ricercarsi nei modi ( settori distinti, sviluppo motore in Giappone con praticamente 2 squadre divise all'altro capo del mondo... tempistica, etc.. ) in cui quel nuovo accordo fu siglato... Ron era una persona che voleva avere il controllo diretto di tutti gli aspetti del team, questa cosa non deve essergli piaciuta tanto.
  15. Lotus

    McLaren

    Ed ecco la plastica dimostrazione di quello che è diventato il gruppo... c'era una volta l'orgoglio di lavorare in un'azienda al top nel settore del motor sport.. https://www.glassdoor.co.uk/Reviews/McLaren-Group-Reviews-E967011.htm
×